Quelle risate tra gli psicologi: così i demoni si prendono i bambini

Pazzo per gli assistenti sociali, ma capace di intendere per gli psichiatri dell'Asl. Una scusa per portargli via i bambini. Nuove ombre sul sistema degli affidi dei bambini

Per i servizi sociali Stefano era pazzo, incapace di intendere e di volere. E così gli assistenti sociali di Castelnovo Monti, gli hanno strappato i suoi tre figli. Per sempre. Una diagnosi che poi è risultata priva di ogni fondamenta perché Stefano pazzo non lo è mai stato. Ma ormai non si poteva più tornare indietro. Era troppo tardi per risparmiare a Stefano anni di lotte e sofferenze.

Nel 2015, Stefano si separa dalla propria moglie. Come in molti casi i litigi non mancano e il conflitto si inasprisce tanto che la donna minaccia di portargli via i bambini. Viene chiamato un consulente tecnico d’ufficio il quale, dopo aver valutato la questione, decide di ricorrere agli assistenti sociali. Da questo momento, per Stefano, ha inizio il calvario. Gli assistenti sociali chiamano a colloquio il padre e, dopo i controlli, arriva la prima relazione (ascolta le intercettazioni). Stefano viene dichiarato “inadeguato per crescere i bambini” e mandato in cura presso un centro di salute mentale. Viene fatto passare per pazzo come lui stesso ci racconta: “Mi hanno tolto i bambini, non me li facevano più vedere se non in brevi e sporadici incontri protetti”..

Costretto a fare gli accertamenti, dopo che i brevi colloqui con gli assistenti sociali avevano messo in dubbio la sua stabilità mentale, Stefano legge con sollievo la prima diagnosi positiva, che gli avrebbe permesso di riabbracciare i propri figli, emessa da un neuropsichiatra della Asl di Castelnovo Monti, piccolo paese dell’Emilia Romagna. Era lì che viveva Stefano insieme alla sua famiglia. A soli 42 chilometri da Bibbiano, la città degli “Angeli e dei Demoni”, come definita dalle carte dell’inchiesta che ha scosso l’Italia.

L’incubo per Stefano non svanisce, anzi. Viene convocato nuovamente il ctu (consulente tecnico d’ufficio) presso il tribunale di Reggio Emilia e, nonostante le visite andate a buon fine, la sentenza è l’ennesimo colpo al cuore: viene infatti dichiarato inadatto a svolgere il ruolo di padre perché, secondo i medici di parte, aveva gravi problemi mentali. Una sentenza che non toglie a Stefano la forza di lottare per avere giustizia. Il papà chiede un colloquio con i servizi sociali, durante il quale decide di portare con sè un telefono per registrare la conversazione. Una conversazione che lui stesso ha reso pubblica e che è a dir poco surreale. “Volevo avere le prove di come avrebbero giustificato la loro posizione. Io ho portato loro il referto medico che certificava la mia ottima salute mentale. Era una cosa su cui nessuno avrebbe potuto controbattere. Erano spalle al muro”, ci racconta Stefano.

Andato via, il padre, dimentica nella sala il proprio zaino dentro il quale c’era il registratore. Lo recupera dopo 40 minuti e scopre delle registrazioni choc.

“In quelle registrazioni c’erano discorsi agghiaccianti.” Ci dice Francesco Miraglia, avvocato specializzato in diritto dei minori, legale dell’uomo. “Dicevano: “Questo è uno stronzo (riferendosi allo psichiatra che aveva fatto la prima diagnosi), come facciamo a sostenere che questo è pazzo adesso?”. E poi, ancora, lunghe risate tra le quali gli psicologi cercavano di capire il modo migliore di agire per riprendere in mano la situazione. Per non dargliela vinta.

Poco dopo l’incontro, però, arriva la decisione del tribunale: bisogna ripetere la ctu. E il giudice, questa volta, cambia la sentenza. Il padre è improvvisamente diventato capace di intendere e di volere. Nessuna mancanza psichica. Nessun bisogno di cure mentali. Stefano ha estratto alcuni brani dalla registrazione, e ha deciso di denunciare il suo caso pubblicandoli sulla propria pagina Facebook. Ma invece di ricevere delle scuse, la vittima delle falsità e dei complotti di alcuni assistenti sociali, viene perfino querelato. Denunciato per diffamazione. Sia dagli operatori che dal sindaco di Castelnovo Monti che, dalla storia raccontataci da Stefano, non c’entrerebbe nulla nel caso.

“Episodio assurdo e gravissimo” ha commentato il legale. “Questi costruiscono diagnosi false con le quali tolgono i bambini alle persone! Ma come lavorano? Mancano buon senso e competenza professionale. E in questo modo quante vite si sono rovinate? Bisogna fare chiarezza.” Questa che vi raccontiamo è l’ennesima storia di violenze e soprusi, che getta ancora più ombre sul sistema degli affidi in Italia.

Commenti
Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Dom, 14/07/2019 - 09:53

Come mai a sinistra tutto tace ? Il PD è dentro fino al collo, qualcuno lo ricordi alla Gruber, Formigli ecc. giusto per capire che la bufala Lega - Russia è l’ennesima arma di distrazione di massa.

vince50

Dom, 14/07/2019 - 10:00

Siamo proprio certi di poterci considerare appartenenti al regno animale,oppure di essere loro pari?.

GGuerrieri

Dom, 14/07/2019 - 10:15

Episodi di una gravità assoluta, che dimostrano come l'Italia possa essere un paese molto pericoloso ed inquietante, con situazioni degne della Corea del Nord (beh visto il territorio interessato..). Anche perché "angeli e demoni" fa il paio con l'inchiesta "pedofili o diavoli della bassa", con famiglie e vite distrutte, gente incarcerata e morta, sulla base di dichiarazioni farneticanti di minori, che parlavano di riti satanici ai cimiteri, con tombe scoperchiate e sacrifici umani di bambini, di cui non si è mai avuta traccia...

Pippo861

Dom, 14/07/2019 - 11:35

Io ritengo sia utile che il giornale pubblichi i nomi e i cognomi degli assistenti sociali,degli psicologi e dei giudici implicati in questa vicenda.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 14/07/2019 - 12:21

- “La psicoanalisi è quella malattia mentale di cui ritiene di essere la terapia.” (Karl Kraus) - “La psicoanalisi è il mestiere di lascivi razionalisti che riconducono a cause sessuali tutto quel che esiste al mondo, salvo il loro mestiere.” (Karl Kraus) - “La differenza fra gli psichiatri e gli altri psicopatici è un po' come il rapporto tra follia convessa e follia concava.” (Karl Kraus)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 14/07/2019 - 12:31

Comunisti, niente da dire?

ziobeppe1951

Dom, 14/07/2019 - 12:36

Neanche uno straccio di pantegana rossa a commentare...quindi nessuna indignazione!?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 14/07/2019 - 13:17

Questa è la nuova dittatura: il 'corto circuito' tra dispotismo digitale, eliminazione della famiglia, ecologismo nichilista e mondo senza patrie e religione, come piace agli intellettuali e all'economia globale. E ci distraggono colla presunta 'rinascita' del fascismo. Ci stanno depistando: mentre noi dobbiamo difenderci dalle accuse fuori dal tempo di fascismo e razzismo, qualcuno sta organizzando il caos immigrazionale e si sta prendendo la nostra vita. Almeno il fascismo aveva un referente da combattere: a questi qua dove li andiamo a prendere? Svegliamoci finché siamo in tempo!

Ritratto di Walhall

Walhall

Dom, 14/07/2019 - 13:27

Leonida55: i rossi hanno per la testa la punkabbestia tedesca e i presunti fondi russi della Lega. Fanno rumore su altre tematiche per coprire scandali e nefandezze assai più gravi, ma prima o poi arriverà anche per loro il detto, come recita il passo di 2Pietro22:"Il cane è tornato al suo vomito e la scrofa lavata è tornata ad avvoltolarsi nel brago". Dobbiamo avere pazienza.

fenix1655

Dom, 14/07/2019 - 14:09

Forse sono io che non sono bene informato, ma il Papa, che parla sempre di tutto, ha speso qualche parola per questi bambini e genitori e per commentare questa ignobile vicenda che vede coinvolti personaggi di sinistra?

fenix1655

Dom, 14/07/2019 - 14:11

TOC! TOC! Gruber!!! TOC! TOC! Gruber!!! TOC! TOC! Gruber!!! TOC! TOC Formigli!!! TOC! TOC! Formigli!!! TOC! TOC! Formigli!!!.................. Non risponde nessuno!!!!.................

silvano.donati@...

Dom, 14/07/2019 - 14:13

tacciono la Boldini, la Gruber, Fazio, Lerner e tutti gli altri della loro risma ? Ci vuole al più presto una Commissione Parlamentare che setacci questo e tutti i casi analoghi

Ritratto di navajo

navajo

Dom, 14/07/2019 - 15:32

Se guardate i commenti a tutti gli altri articoli, specialmente quelli in cui si cita Salvini, i commenti dei trinariciuti si sprecano. Nelle prime posizioni i saccenti Lorenzovan e stamicchia. Qui, e la vicenda ha ben altra gravità, fino al limite dell'orrore, neanche una parola. Potremmo noi essere mai komunisti? MAI!!!

nerinaneri

Dom, 14/07/2019 - 16:21

...questa vicenda è alle fase iniziali, quindi c'è tempo...

titina

Dom, 14/07/2019 - 16:28

Diciamo la verità: non è che aveva dimenticato lo zaino, ma lo aveva lasciato con dentro un registratore acceso. E HA FATTO BENISSIMO, un applauso

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 14/07/2019 - 17:08

@Pippo861-Dom, 14/07/2019 - 11:35. Purtroppo in Italia vige quella Legge idiota chiamata "Legge sulla privacy"!

Reip

Dom, 14/07/2019 - 17:16

....Che Paese di merxx! L’Italia e’ un museo degli orrori fallito a cielo aperto!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 14/07/2019 - 17:21

@merdi.naneri - mentre pe tutte le altre avete sempre furia, certo? A proposito come è finita con l'omicido e i miliardi persi da MPS?

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Dom, 14/07/2019 - 22:24

Troppe cose ormai richiedono l'INTERVENTO DIRETTO E DEFINITIVO DEL CITTADINO.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 14/07/2019 - 22:58

@Walhall - Bravo. Avremo pazienza. Ma c'è sempre un limite.

Marcolf

Lun, 15/07/2019 - 00:42

Questa è sicuramente una metastasi e bisogna rivoltare come un guanto ogni singolo tribunale per minori su tutto il territorio nazionale, e controllare l'operato di ogni singolo assistente sociale in relazione a questi casi specifici, cioè di affidi. La giustizia ormai è morta, e dire "ho fiducia nella giustizia" sembra essere oramai una battuta di cattivo gusto. Questi criminali devono renderne conto, al popolo possibilmente.

Marcolf

Lun, 15/07/2019 - 00:48

Un domani quelli di sinistra useranno lo stesso metodo per impedirti di votare, usare la pazzia come scusa è sempre stato il cavallo vincente della sinistra. Ricordiamoci dei regimi comunisti, hanno sempre usato questo sistema per colpire i dissidenti.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Lun, 15/07/2019 - 01:21

Bella roba.Arrestarli-sia mai-e radiarli dall'albo no?Che vadano a zappare il campo di patate.Braccia rubate ai traslochi.

lappola

Lun, 15/07/2019 - 09:19

E' solo il PD che ha voltato pagina, l'aveva detto che voleva voltare pagina; questa è già la pagina nuova; si comincia a togliere i figli ai genitori per fare loro una bella taratura del cervello e poi metterli nel mercato. Un po' come la storia dei visitors che le TV non vogliono rimandare in onda.

lappola

Lun, 15/07/2019 - 09:25

Dei fatti che lo riguarda, il PD non ne parla mai, mica scemi sono... Altro che soldi dalla Russia, questa è cospirazione contro la specie umana. E poi hanno ancora il coraggio di aprire quella bocca sudicia.

Ritratto di pulicit

pulicit

Lun, 15/07/2019 - 09:42

Siamo in buone mani,le istituzioini fanno acqua da tutte le parti.Regards

Ritratto di noside863

noside863

Lun, 15/07/2019 - 10:08

I democratici dottori raccomdati dal potere politico schiavi anche loro della bustarella.