La superbia dietro la grafia

Si tratta di un vizio che non va confuso con l’orgoglio che invece permette di affermarsi e realizzarsi per essere protagonisti di se stessi

Si tratta di un vizio che non va confuso con l’orgoglio che invece permette di affermarsi e realizzarsi per essere protagonisti di se stessi. Solo se ci si realizza, ossia se espletiamo le nostre potenzialità, non dobbiamo ricorrere a sotterfugi e inganni, utilizzando mezzi che penalizzano la nostra autenticità. L’affermazione in qualsiasi campo di lavoro permette d’investire le qualità insite in ogni soggetto, mentre il SUPERBO ama primeggiare in tutto e non è mai in ascolto dell’altro, perché lo ritiene inferiore. E’ un bisogno quasi istintivo di opporsi alle opinioni altrui. Si parla tanto dell’arroganza dei giovani di oggi, ma sembra che la superbia abbia preso posto anche nell’età adulta. E’ bene precisare che essa appartiene ad entrambi i sessi: mai epoca fu come questa tanto favorevole a una sintomatologia che definirei “sindrome di Napoleone”. Chi possiede questo ”vizio”, infatti, non vuole essere contraddetto né tanto meno posposto e desidera, non solo dagli altri, ma anche dalla famiglia stessa, che gli vengano riconosciute qualità superiori a tutti. Persone così fatte giudicano e condannano gli altri con sprezzante arroganza e con sufficienza.

I segni grafologici dominanti nella superbia sono:  la rigidità di forma, che denota un’educazione intollerante che ha prodotto un comportamento improntato su regole ferree e intransigenti. Persino la postura subisce l’influenza di tale caratteristica:  una pressione forte, espressione della volontà di comando che porta questi soggetti ad essere intolleranti e impositivi con gli altri:  tagli delle ”t” sopraelevati, che denotano la tendenza a sentirsi sempre un gradino al di sopra di tutti:  il segno del soggettivismo, ossia una linea orizzontale prolungata alla fine delle parole, indice di giudizi altezzosi e sprezzanti, che non tengono conto del parere altrui: Naturalmente non basta però un solo segno per definire una persona superba; deve esserci un insieme di segni grafici ben presenti come quelli sopra descritti. (Clicca qui per fare il test sulla scrittura).