Tennis, frasi choc alla raccattapalle minorenne: arbitro sospeso

Le presunte molestie sono accadute durante un incontro al torneo del Circolo del tennis 1898 di Firenze. L’arbitro avrebbe anche deriso i tennisti in campo

Un arbitro di tennis, Gianluca Moscarella, è stato sospeso dall’Atp per aver rivolto frasi moleste ad una raccattapalle di 13 anni durante un incontro tra Enrico Dalla Valle e Pedro Sousa al torneo del "Circolo del tennis Firenze 1898" alle Cascine, uno dei più antichi e rinomati d'Italia.

“Sei fantastica, sei molto sexy”, avrebbe detto in più occasioni il giudice di gare alla minore. Per fare luce sull’inquietante vicenda, l’Atp ha avviato un'inchiesta interna, come riportato oggi dal quotidiano Il Tirreno.

A documentare le frasi choc c’è anche un video dell’incontro con un sonoro. L’arbitro, uno dei cinque giudici di sedia italiani più rinomati a apprezzati del circuito internazionale, oltre alle battute a sfondo sessuale avrebbe rivolto all’adolescente in chiaro imbarazzo anche parole a doppio senso come “sei a posto? Sei accaldata? Fisicamente o emotivamente?”.

“Siamo al corrente di una serie di episodi che hanno coinvolto l’arbitro Gianluca Moscarella - si legge nel comunicato ufficiale Atp - Moscarella è stato immediatamente allontanato quando i fatti sono stati portati alla luce ed è iniziata un’inchiesta completa”.

Nel frattempo, come si legge ancora nella nota, nell’attesa di chiarire quanto accaduto l’uomo è stato provvisoriamente sospeso dai suoi doveri di arbitro sotto contratto con l’Atp.

Della brutta storia è stata informata anche la scuola della ragazzina, un liceo privato di Firenze, con la quale il circolo aveva attivato un progetto scuola-lavoro. L’istituto, a sua volta, provvederà a contattare la famiglia della studentessa che, poi, deciderà se presentare o meno denuncia contro l’arbitro.

Nel corso del match, Moscarella avrebbe anche tenuto un atteggiamento poco professionale, irridendo i giocatori in campo. Rivolgendosi a Sousa, lo avrebbe incitato a chiudere rapidamente la partita perché faceva troppo caldo: “Caro Pedro, forza, stai concentrato c***o. Due minuti e finisci”.

Allo stesso tennista, l’arbitro avrebbe anche detto in tono canzonatorio: "Sono vecchio e sto in campo due ore, ti ammazzo, stai concentrato per favore. Sono partite da vincere 6-1 6-1. Hai avuto 45 palle break”.

Commenti

adal46

Mer, 02/10/2019 - 08:23

"toscanaccio", sembrerebbe (minuscolo doveroso e con buona pace dei toscani...). Credono di poter fare e dire tutto, giusto rimuovere individui simili da eventi educativi giovanili in cui hanno anche pretese di superiorità. PFUI Moscarella: se tutto sarà vero, anche il tuo cognome prelude a ciò che sei.

ruggerobarretti

Mer, 02/10/2019 - 16:49

in realta' e' lombardo. Ed era anche un eccellente arbitro. vai a capire che puo' essergli girato per la testa in quel momento.