Terremoto, lo scandalo-fondi: i soldi c'erano ma non furono spesi

Ad Amatrice ed Accumuli i 4 milioni di euro messi a disposizione negli ultimi due anni per la messa a norma degli edifici privati non sono mai stati spesi

Un terremoto giudiziario originato dal terremoto vero: è questa la prospettiva che si apre nell'ambito dell'inchiesta per disastro colposo che sarà aperta dal procuratore di Rieti dopo il sisma che nella notte fra martedì e mercoledì ha devastato Amatrice, Accumuli e Pescara del Tronto, al confine fra Lazio, Umbria e Marche.

Un'inchiesta che con ogni probabilità parlerà di fondi pubblici stanziati per la messa a norma degli edifici, pubblici e privati, e mai spesi. Come è successo ad Amatrice, la città-simbolo che piange oltre duecento morti e che presto chiederà verità e giustizia.

Non c'è solo la scuola "Romolo Capranica", restaurata nel 2012 e crollata come un castello di sabbia. C'è anche l'ospedale, per il cui restauro erano pronti due milioni di euro che non sono stati mai sopesi. C'è il municipio, crollato anch'esso, per cui erano stati messi a disposizione fondi provinciali poi dirottati altrove. Tanti casi che lasciano sgomenti, altrettante domande a cui bisognerà trovare una risposta.

E purtroppo il conto dei danni, in termini umani e materiali, non si ferma solamente agli edifici pubblici. Dopo il terremoto dell'Aquila del 2009, racconta Repubblica, la Protezione Civile ha messo a disposizione 965 milioni di euro per la messa a norma degli edifici privati secondo le direttive antisismiche.

Fondi che prevedevano contributi statali dai cento ai duecento euro al metro quadro per la ristrutturazione degli immobili dei centri storici, generalmente quelli più a rischio. Eppure moltissimi di quei fondi non sono stati nemmeno richiesti, a causa dei bizantinismi della burocrazia, che imponevano ad esempio la gestione regionale dei fondi, ma tramite sportelli organizzati dai Comuni.

Fra Amatrice ed Accumuli, dove il rischio sismico era pure altissimo (e tutti lo sapevano), non è stato speso nemmeno un euro dei quattro milioni stanziati fra 2014 e 2015. Una circostanza che grida vendetta.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Gio, 25/08/2016 - 11:35

Adesso inizieranno le interminabili indagini della magistratura che aprira' fascicoli indagando mezzo mondo. Tra ventanni qualcuno verra' processato, quasi tutti prosciolti, molto sara' prescritto, e l'unico condannato fara' ricorso finira' al secondo grado dove verra' assolto, andra' poi in cassazione, etc,etc,etc. Copione gia' scritto per questa nazione malata terminale.

mariod6

Gio, 25/08/2016 - 11:46

Non vengano fuori adesso con i fondi non utilizzati. La burocrazia è talmente farraginosa che è praticamente impossibile ottenerli. Tutti i livelli dello stato centrale, regionale, provinciale (che non dovrebbe esistere più, ma che è sempre lì a far danni), comunale, vogliono e pretendono di gestirli a modo loro per non farsi portar via di mano la possibilità di lucrare. Se poi crepano i poveri cristi, non ha nessuna importanza. Adesso salterà fuori qualche altro bel tipo che si frega le mani per il terremoto!!! Tutto da ricostruire !!!

maurizio50

Gio, 25/08/2016 - 11:48

Ormai lo sappiamo da un pezzo: in Italia di burocrazia SI MUORE!!!!

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 25/08/2016 - 11:54

Chi era ed è ancora al governo (tanto nazionale, regionale, quanto locale vista la zona.....????????????

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Gio, 25/08/2016 - 11:58

Pensano solo a sistemare africani ed asiatici invasori

semprecontrario

Gio, 25/08/2016 - 11:58

e chi c'é al governo? il PD

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 25/08/2016 - 12:03

La burocrazia in Italia è una piaga, dicono che serve a fermare i furbetti (ma non mi sembra), forse aumentano posti di lavoro inutili in uffici inutili, di certo creano infiniti danni ai cittadini.

Keplero17

Gio, 25/08/2016 - 12:04

L'Italia non è un paese ricco a causa del debito sproporzionato al pil. Se i soldi li spendi 4 miliardi per aiutare i migranti, è logico che poi mancano per fare i lavori di messa in sicurezza. Se poi non si vuole tenere conto del fatto che i terremoti si presenta no più o meno ogni 3 o 4 anni i risultati sono questi. Secondo me tutto è guastato dal fatto che la sinistra equipara la vita dei cittadini italiani a quella dei migranti, non fa nessuna differenza fra le due categorie. Per loro non c'è differenza e quindi è logico che alla fine ci rimettano i terremotati. Se non ci sono i soldi devi darti delle priorità, loro non lo fanno per principio.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 25/08/2016 - 12:06

Certo,ed in queste zone,le case sono tutte così!!!....Il "governo",invece di succhiare IMU e tasse varie sulle case,dovrebbe dirottare queste entrate,all'adeguamento antisismico delle esistenti....Discorso tipo:..."non ti faccio pagare l'IMU per 10 anni,se mi dimostri,di avere speso questi soldi,per opere di consolidamento "antisismico" della tua casa"......Ma tant'è,a nessuno interessa che ciò avvenga,e dopo questo ennesimo disastro/tragedia,tutto tornerà come prima.....

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 25/08/2016 - 12:07

Antisismich possono esser solo le case nuove. CVome si a rendere antisistime bicocche vecchie di 3 o 400 anni?. E' ovvio che tutti gli antichi borghi sono in pericolo e se viene un bel terremoto vengono azzerati. Non c'è nienta da fare per gli anrichi borghi purtroppo. Devono solo sperare che non venga alcun terremoto.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 25/08/2016 - 12:12

Ho visto una foto che mi ha lasciato perplesso. Mostra una casa apparentemente di recente costruzione e ben curata con accanto il campanile apparentemente con qualche annetto di anzianità. Orbene, la casa è completamente crollata mentre il campanile, pur senza campana, è ancora lì con l'orologio fermo sull'ora del sisma. Stando così le cose, significa che si continua a costruire senza accortezze antisismiche specie in zone notoriamente ad alto rischio. - Mamma mia come sono aumentati i morti ! Pace a loro e serenità ai sopravvissuti.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 25/08/2016 - 12:17

Si potrebbe conoscere l'orientamento politico dei comuni terremotati? Giusto per sapere in che mani si sono messe queste povere persone.

01Claude45

Gio, 25/08/2016 - 12:18

Se così è Mettere in galera e buttare le chiavi per tutti gli amministratori (consigli comunali in blocco, maggioranza e opposozione se non hanno presentato interrogazioni su fondi da spendere), cominciando dai sindaci. Il tutto SENZA PROCESSO poichè le prove sono lampanti ed eclatanti, non degne neppure di discussione. NON servono né tribunali né avvocati.

mezzalunapiena

Gio, 25/08/2016 - 12:28

tutti sapevano i soldi c'erano ma alla fine abbiamo centinaia di morti forse sarebbe ora che la magistratura si occupasse anche di cose serie

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 25/08/2016 - 12:30

E in cosa avrebbero dovuto venir spesi? Nei metal detectors? Vorrei sapere come Diavolo si può rendere antisismico un paese costruito 300 o 500 anni fa. Certi esperti fanno semplicemente ridere i polli. Hanno tutti soluzioni campate in aria, fuori del mondo.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 25/08/2016 - 12:37

Ma se anche la scupla restaurata recentemente è crollata come un castello di sabbia, figurarsi gli edifici non restaurati. Soltanto degli imbecilli hanno la formula giusta per i vecchi edifici. La forniscano agli addetti ai lavori. Il punto è che ai vecchi edifici mai e poi mai possono essere applicati i moderni standard anti-sismici. Tali standards possono essere applicati a edifici nuovi e non ad edifici vecchi restaurati. Lo capisce anche un bambino dell'assilo infantile.

SAMING

Gio, 25/08/2016 - 12:46

Appena ho sentito che erano crollati la scuola e l'ospedale ho detto fra me e me"ecco ci risiamo" L'Italia dei furbetti degli imbroglioncelli, dei buirocrati rincitrulliti degli amministratori ladri si è immediatamente presentata in tutta la sua prorompente caratteristica.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 25/08/2016 - 12:46

@jasper Tutti gli edifici antichi possono essere messi in sicurezza con la tecnica dell’incatenamento antisismico ad un costo di circa 100 euro al metro quadrato. Ma in Italia prevale l’inerzia di una burocrazia mostruosa e asfissiante e il completo disinteresse di una classe politica menefreghista e parassitaria.

Zizzigo

Gio, 25/08/2016 - 12:47

Capitali bloccati in attesa di definire a quali amici degli amici conviene darli... sembra che la "burocrazia" sia lenta, ma è molto peggio!

Keplero17

Gio, 25/08/2016 - 13:09

Ci sono zone ad altissimo rischio sismico nella dorsale appenninica definite zone rosse. Le case che non resistono a l grado 6 andrebbero gradualmente demolite e ricostruite. Ad esempio con 4 miliardi si potrebbero ricostruire 16.000 appartamenti di medie dimensioni o 8.000 villette rispettando lo stile esterno architettonico. Parlo di 4 miliardi all'anno.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 25/08/2016 - 13:09

Ho visto una foto che mi ha lasciato perplesso. Mostra una casa apparentemente di recente costruzione e ben curata con accanto il campanile apparentemente con qualche annetto di anzianità. Orbene, la casa è completamente crollata mentre il campanile, pur senza campana, è ancora lì con l'orologio fermo sull'ora del sisma. Stando così le cose, significa che si continua a costruire senza accortezze antisismiche specie in zone notoriamente ad alto rischio. - Mamma mia come sono aumentati i morti ! Pace a loro e serenità ai sopravvissuti. – (2° invio)

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 25/08/2016 - 13:20

E ci si meraviglia ancora? E' tutto normale. Anzi, chissà quanti farabutti, alle 3,37 del 24 agosto 2016, si sono fregati le mani prevedendo le prossime ruberie alla faccia della povera gente terremotata e di tutti noi italiani. Quando ieri sera da Rieti Matteo Renzi ha promesso che si agirà in fretta per la ricostruzione, avrei preferito che avesse aggiunto anche, che sarebbero stati disposti controlli PREVENTIVI sugli appalti che si andranno ad espletare.

Angiolo5924

Gio, 25/08/2016 - 14:02

La burocrazia italiana NON SERVE a fermare i furbetti. La burocrazia italiana E'/SONO i furbetti al potere. Che bloccano tutto e deviano i fondi per mille meandri e rivoli in maniera da potersi riempire le tasche quanto più a lungo possibile.

unosolo

Gio, 25/08/2016 - 14:17

per spendere quei soldi servivano progetti seri e affidabili e forse anche la conoscenza di questo gruzzolo messo a disposizione , praticamente il governo silente e il Paese ignaro ? questo è quello che a volte manca cioè il dialogo con gli interessati ovviamente.

antipifferaio

Gio, 25/08/2016 - 14:18

Sempre la stessa squallida storia di burocrazia e politica che, come un boa asfissia la preda, distrugge un paese. Da registrare che quando si tratta di "sistemare" africani islamici i soldi li trovano e li spendono all'istante. Voglio vedere quando e come comincerà la ricostruzione dei paesi distrutti dal terremoto e spero vivamente che per allora il buffone faccia un altro mestiere a lui più appropriato...

Lugar

Gio, 25/08/2016 - 14:26

Il problema di questo paese è noto a tutti, oggi sempre più evidente perchè ci si confronta con gli altri. Molta colpa è anche della stampa che ci propina scandali su scandali ma non accusa mai i responsabili o coloro i quali non intervengono creando una opinione pubblica indifferente a tutto.

scalette

Gio, 25/08/2016 - 16:01

calma ragazzi.........per la ricostruzione dei paesi terremotati ci pensa LUI...........non il PADRETERNO............ma lui, il PINOCCHIO NAZIONALE.

Tuthankamon

Gio, 25/08/2016 - 16:07

Come purtroppo mi spiace continuare a dire: a forza di cercare "colpevoli", in Italia nessuno ha più il coraggio di firmare gli atti che dovrebbero essere la normale amministrazione del "buon padre di famiglia". Questi sono i risultati! Il problema è a monte ed è morale, le interminabili indagini giudiziarie NON BASATE SU QUESTIONI SOLIDE sono inutili e servono solo ad avvelenare ulteriormente gli animi!

montenotte

Gio, 25/08/2016 - 16:15

Ci sarà ben qualcuno con nome e cognome che non ha voluto utilizzare questi fondi, o siamo sempre a protestare genericamente che non serve a nulla?

linoalo1

Gio, 25/08/2016 - 16:21

Quanta Ignoranza!!!Anche se avessero reso Antisismiche tute le Case,avrebbero sopportato più di DUE MINUTI di Terremoto di SESTO GRADO??E se,per disgrazia,il Terremoto fosse stato più Forte,non saremmo sempre allo stesso punto???Quindi,se si ha un po' di Cervello,non si può incolpare Nessuno,se non la Natura!!La Natura,però,è imprevedibile e fa ciò che vuole e quando vuole,senza alcun Preavviso Logico!!!!Quindi??Finchè ci sarà l'Umanità,dovremo sottostare ai Capricci della Natura!!Eruzioni,Terremoti,Tsunami,Alluvioni,Tornado,ecc.

Ritratto di orione1950

orione1950

Gio, 25/08/2016 - 16:22

quale, quelle dei pm; sappiamo già come andrà a finire. Dovrebbe essere lo stato a promulgare leggi per snellire la burocrazia ed agevolare i lavori. No, la cosa più importante é riformare, in modo, sbagliatoil senato, il mondo del lavoro e la legge elettorale. Per loro,a vita dei cittadini vale zero.

Flower094

Gio, 25/08/2016 - 16:38

Ancora tragedie dovute a soldi non stanziati o non spesi,come quella dei due treni ssucontratisi un solo binario in luglio...casi diversi,ma stessa origine e stesse vittime, forse evitabili..

flip

Gio, 25/08/2016 - 16:58

i soldi c'erano, ma mai utilizzati? "ma mai utilizzati per questo scopo" o sono stati utilizzati per altri scopi? Quali? Se esiste una magistratura con la "M" maiuscola dovrebbe fare piena luce entro breve tempo, su questa "disattenzione" del governo! Guardando la televisione si vedono case crollate. costruite almeno duecent' anni fa. fango e paglia. e sono state costruite proprio sopra ad una zona altamente soggetta a terremoti. Adesso dove li vanno a prendere i soldi? o se qualcuno pietoso li donasse faranno la fine di quelli per l'Aquila, SPARITI. PRIMA ANCORA DI ARRIVARE! RUBATI!

nonnoaldo

Gio, 25/08/2016 - 17:20

Se non ricordo male fu proprio il sindaco PD dell'Aquila Cialente a fare il diavolo a quattro per ottenere che i fondi fossero gestiti dai comuni. Bei risultati.

Ritratto di luna342

luna342

Gio, 25/08/2016 - 17:47

Questi i risultati dei governi anticostituzionali che si sono alternati in questi ultimi anni. Dal PD cosa aspettarsi?

unosolo

Gio, 25/08/2016 - 17:55

domandiamoci se il sindaco o i sindaci sapevano di poter utilizzare quei soldi o se erano a mutuo per i Paesi , sarebbe giusto sapere come sono stati messi al corrente e se sapevano delle condizioni , a volte non sono neanche messi al corrente , poi con questi ultimi governi che cercano solo soldi ,,,,,,,,,,, parlare ora e sapere la verità serve ? speriamo che qualcuno la cerchi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 25/08/2016 - 18:06

In Italia quando si ENUNCIANO STANZIAMENTI è solo sulla CARTA, i soldi NON ci sono, bisogna aspettare ANNI perchè finalmente inizino ad arrivare col CONTAGOCCE!!! Basta vedere cosa NON HA FATTO con i debiti pregressi dello stato verso i suoi CREDITORI FROTTOLO, che NON è ancora riuscito a PAGARE eppure sono passati 2 anni!!!! Anche quei FRESCONI che hanno affittato gli Hotel allo stato per metterci gli AFRICANI FINTIPROFUGHI, non stanno ricevendo i pagamenti,e gli sta bene, però stanno ZITTI!!!! AMEN.

zingozongo

Gio, 25/08/2016 - 18:35

segnalo che un certo paolo barrai del blog economico mercatolibero ha la bella pensata di intitolare un suo pezzo "terremoto : manna di dio"se non ci siferma neanche a centinaia di morti ,andiamo molto male, molto male

nordest

Gio, 25/08/2016 - 18:51

Di sicuro i rossi li hanno deviati in tasche più interessanti a loro : magari ad importare mussulmani .

flip

Gio, 25/08/2016 - 19:25

se ci dovesse essere ricostruzione dei luoghi terremotati, non affidate la gestione ed i lavori ai "tecnici" dei comuni o della regione. non sono all' altezza. sono solo parolai politicanti senza capacità. Ed attenti anche alle "cooperative" a basso costo. truffa garantita. Scegliete tecnici veramente capaci!

conviene

Gio, 25/08/2016 - 19:28

Come era a proposito la storia dell'università dell'Aquila che non ricordo bene??

bruco52

Gio, 25/08/2016 - 19:39

i soldi stanziati, non spesi, restano nelle banche, che li investono in azioni, buoni fruttiferi, fondi d'investimento e altri strumenti finanziari. Le somme investite generano profitti, che tornano alle banche, che in parte li incamerano e in parte li destinano ai politici, per sovvenzionare campagne elettorali, convegni e impinguare le casse dei partiti e le tasche dei burocrati, sotto forma di premi, bonus e compensi vari. E i cittadini se la prendono in quel posto, come sempre....

nunavut

Gio, 25/08/2016 - 19:41

@linolao prego informati su come hanno realizzato le case in Giappone che subisce frequentemente sisma di magnitudine ben maggiore che 6.2 senza subire danni così devastanti.Certo la natura é cinica nel suo tempismo ma pure quelli che non cercano di prottegere la popolazione pur avendo (?) le risorse sono cinici.Anche se,con le loro strutture(come dice lei inutili contro la natura) avessero salvato una o + decine di persone non sarebbe stato un risultato da apprezzare???

Ritratto di asfodelo13

asfodelo13

Gio, 25/08/2016 - 21:11

Certo Scalette per la ricostruzione ci pensa LUI!! Il pinocchietto Nazionale ha pronta la soluzione Non vi era il minimo dubbio che una disgrazia fosse la scusa x aumentare le accise su carburanti e tabacchi e fare cassa per tappare i buchi vari provocati dalle sue varie promesse elettorali e x trovare nuovi finanziamenti x le risorse boldroniane.Ai terremotati ,e i precedenti lo dimostrano,andra' ben poco dei miliardi(non milioni)ricavati da queste nuove tasse x semper.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 25/08/2016 - 22:03

Ad occhio e croce per poter mettere in sicurezza gli edifici vecchi o recenti, tutti regolarmente non antisismici, occorrerebbe raderli al suolo e ricostruirli exnovo: costerebbe meno. Paghiamo ora decenni di "lungimiranza" dei nostri capi. Quelli antichi non sono nel conto, in genere resistono meglio dei nuovi.

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Ven, 26/08/2016 - 01:01

NON MERAVIGLIAMOCI SIAMO IN ITALIA ED I SOLDI DESTINATI A SALVAGUARDARE I CITTADINI, EVITO DI DIRE LA PAROLA MIGLIORARE E MI LIMITO A DIRE SALVAGUARDARE, VENGONO PROBABILMENTE UTILIZZATI PER ALTRI SCOPI

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 26/08/2016 - 02:16

conviene 19:28 scrive : "Come era a proposito la storia dell'università dell'Aquila che non ricordo bene??" - - - Madame "conviene" : Se non si ricorda bene, si rinfreschi la memoria e poi ci illumini in conformità invece di farci perdere tempo con due punti interrogativi.

linoalo1

Ven, 26/08/2016 - 08:52

Qualsiasi cifra e qualsiasi ristrutturazione,sarebbe inutile!!!Infatti,come si fa a stabilire,per un terremoto,quale potrebbe essere la sua massima Magnitudo?E se poi,il Sisma superasse la Magnitudo Massima prevista???Se dovessimo ascoltare i Soliti Ignorantoni,le nostre Case,dovrebbero essere fatte in Acciaio ed appoggiate su Fondamenta Mobili!!!Ma poi,siamo sicuri che basterebbe???C'è forse Qualcuno che sa quanto,al massimo,si può scatenare la Natura???

flip

Ven, 26/08/2016 - 16:27

linoalo1 la "natura" parolona grossa. la natura crea e la natura distrugge e per tutte e due le cose, ha una forza tale che il nostro misero cervello non riesce neanche ad immaginare. perciò tanti "calcoli" non si possono neanche pensare. figurati a farli.