Tutti gli errori di Washington che aiutano l'Eurabia

Gli Stati Uniti, in funzione anti-russa, hanno contribuito all'islamizzazione

Quando nel 1991 è stata proclamata la fine dell'Urss e la rinascita della Russia come nazione Europea si stava riformando l'antica comunità economica e politica occidentale che comprendeva Stati Uniti, Inghilterra, i Paesi europei e la nuova Russia. Ma in America è prevalsa la tesi che il mondo era diventato unipolare e avrebbe dovuto essere governato, guidato solo dagli Usa.

La Russia, di conseguenza, doveva venir indebolita, screditata e forse anche distrutta. A sud gli americani hanno ereditato la politica inglese e si sono alleati in modo strettissimo col mondo islamico più tradizionale, in particolare con l'Arabia Saudita, il Pakistan e la Turchia. Per indebolire la Russia hanno aiutato i mujaheddin afghani, poi hanno approfittato della primavera araba in cui le masse in rivolta erano sobillate dai giovani islamisti, per sbarazzarsi dei governi laici di Tunisia, Libia, Egitto e Siria, che avevano buoni rapporti con la Russia. Gli americani non hanno mai capito che tutto il mondo islamico, dalle Filippine al Marocco, era sconvolto da un movimento collettivo islamista antioccidentale che voleva ripristinare l'islam delle origini e che era finanziato dall'Arabia Saudita e dai Paesi del Golfo.

Abbattendo i dittatori socialisti aprirono la strada ai fanatici islamisti e in Irak e in Siria si formò addirittura un califfato che gli americani non potevano combattere perché era sostenuto dall'amica Arabia Saudita. Ancora oggi essi combattono Assad in Siria per fare un favore ai loro amici sunniti e per indebolire la Russia. Per giustificare il loro comportamento gli americani sostengono che, abbattuti i dittatori, sorgono spontaneamente delle democrazie parlamentari. Ma non è vero. Sono sorte solo bande di integralisti sanguinari in Asia e in Africa. Concludiamo domandandoci quale è stato l'effetto della decisione americana degli anni Novanta di dominare il mondo in solitudine. Esso ci appare oggi in tutta chiarezza: la tensione armata della Nato contro la Russia, la guerra in Siria. Una massiccia emigrazione araba in Europa, la reislamizzazione del Mediterraneo, l'integrazione economica arabo-europea: insomma, l'arabizzazione dell'Europa che la Fallaci Chiamava Eurabia.

Commenti

alox

Dom, 16/10/2016 - 15:18

Ma in America è prevalsa la tesi che il mondo era diventato unipolare e avrebbe dovuto essere governato, guidato solo dagli Usa? Ma dove? Io vedo Russi, Africani e Medio-Orientali per le vie di Milano, non AMericani?

agosvac

Dom, 16/10/2016 - 15:18

Secondo me quello che gli Stati Uniti non sono mai riusciti a capire è che la fine dell'URSS non è stata la fine della Russia bensì la rinascita di una nazione che senza il comunismo ha ritrovata la propria forza e la propria dignità. La fine dell'impero sovietico è concisa con la rinascita dell'Impero Russo, del vecchio Impero con le sue tradizioni e la sua storia. Il vecchio Impero era sempre stato parte integrante dell'Europa e così la Federazione Russa per prima cosa si è rivolta all'Europa per accordi politici e commerciali. A questo punto gli Stati Uniti hanno capito che Russia ed Europa, insieme, sarebbero stati un osso troppo duro anche per loro.

agosvac

Dom, 16/10/2016 - 15:28

A questo punto agli Usa non restava che denigrare la Russia che in Putin aveva trovato un vero Capo si Stato abile e competente. Ma non hanno calcolato bene le cose: allontanando la Russia dall'Europa l'hanno spinta a fare accordi con la Cina. Altra grossissima grana!!! Un errore dopo l'altro!!! Oggi abbiamo un obama che di politica estera non ne capisce niente ed un Putin che invece ci naviga alla grande. Vedi ciò che sta facendo Putin in medio oriente e gli errori incredibili che in medio oriente ha fatto obama coadiuvato dalla sua segretaria di Stato, la signora clinton!!!! La situazione attuale, inutile negarlo, è difficile: basta un niente per andare verso la catastrofe.

alox

Dom, 16/10/2016 - 15:29

Avete ragione i Russi, l'Iran, i Nord Coreani etc non ci arrivano che si tengano la DITTATURA ed i COMUNISMO!

alox

Dom, 16/10/2016 - 15:31

Giusto: il Social-comunismo e' la quarta teoria...che se la tengano!

swiller

Dom, 16/10/2016 - 16:11

Ecco in foto il criminale dei criminali guerrafondaio peggio di Hitler.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Dom, 16/10/2016 - 16:15

Prof Alberoni. Gli USA sono inseriti nel piano Kalergi (punta di diamante del nuovo ordine mondiale di cui parlava il Presidente Bush padre) e i media sono parte importante di tale schema. Altrimenti come si spiega che Kalergi abbia avuto il primo riconoscimento del premio Charlemagne, dato a chi contribuisce allo sviluppo dell'attuale Europa, e non si parli nemmeno nelle scuole di tale "eroe". È ovvio che Kalergi è un personaggio scomodo, e dai suoi correligionari - i massoni - viene tenuto coperto.

mila

Dom, 16/10/2016 - 16:31

Non so se sono "errori'. A loro Americani va bene cosi', se l'Europa soccombe a loro non glie ne frega niente.

persio

Dom, 16/10/2016 - 17:27

Dici bene, Mila. Ma tutto sommato gli USA fanno i loro interessi, salvo che non siano eterodiretti da lobbies che perseguono interessi loro propri a prescindere da quelli dei cittadini americani. Che infatti non sono per niente soddisfatti dalle politiche governative. Il guaio per noi europei è anche ai nostri leader sembra che se l'Europa soccombesse non fregherebbe nulla! Tutti i leader europei, salvo eccezioni, sono allineati e coperti nel fare gli interessi di chi governa gli USA. Ne discende che il vero problema per noi sono i nostri leader, non gli USA.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 16/10/2016 - 18:41

Ma non sono errori... l'invasione afroislamica è stata ordita a Washington... nessuno può ignorarlo... del resto credete davvero che abbiano fatto saltare la Libia senza mirare proprio a questo?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 16/10/2016 - 18:43

Più l'Europa diventa instabile, eterogenea, divisibile, più gli USA hanno pretesti per intervenire e controllarla. Si chiama DIVIDE ET IMPERA e mi pare incredibile che Alberoni non lo capisca.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 16/10/2016 - 18:44

Gli USA non hanno interesse a una Europa stabile e sana. Una Europa forte per definizione non ha bisogno dell'occupante USA

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 16/10/2016 - 18:47

Ho avuto occasione di conoscere alcuni russi: ormai sono più "occidentali" di noi. Il pericolo sono gli USA in mano a Clinton in collusione con i sauditi, che pare le paghino la campagna elettorale.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 16/10/2016 - 18:48

Gli errori a catena non sono errori. Sono manifestazioni di un disegno coerente. Il CAOS globale è l'obiettivo degli USA. Perché solo il caos può ritardare l'ascesa del mondo emergente, Cina in primis. La guerra è sempre l'extrema ratio degli imperi al tramonto.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 16/10/2016 - 19:10

La superpotenza terminale è come un giocatore di poker senza carte in mano. Ha solo un'ultima carta: rovesciare il tavolo e fare a pugni con gli avversari

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 16/10/2016 - 19:11

Il fatto che gli alleati degli USA siano sauditi, emirati e feccia wahabita estremista non fa sospettare ad Alberoni che l'islam radicale sia un perfetto strumento nelle mani degli strateghi americani? Il caso non esiste in politica.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Dom, 16/10/2016 - 21:55

L'Europa non esiste politicamente e, peggio ancora, militarmente. Cosa può aver sbagliato se nulla conta, se non obbedire alla politica USA cercando di fare gli interessi economici nazionali di alcune nazioni europee? Quale spirito di popolo europeo c'è? Chi grida viva l'Europa? Solo qualche politico come Mattarella e qualche euroburocrate che a Brixelles ingrassa facendo solo gli interessi di banche e Bildemberg? Ma di che parliamo ? Del nulla !

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Dom, 16/10/2016 - 22:00

L'Europa di cui la Russia fa parte per la sua matrice occidentale, se fosse veramente unita sarabbe la prima nazione Mondiale per economia, risorse naturali e popolazione qualificata. Ecco perchè il povero Berlusca, a parte le sue cxxxxxe personali da pischello, è stato trombato ! Era anche troppo amico di Putin ! Il guaio è che anche i crucchi, imbecilli, non capiscono e pensano che, non avendo più uno spirito identitario di popolo, se non quello economico, continuano a fare il gioco al massacro di questo governo USA. Speriamo che Trump ce la faccia !

Georgelss

Dom, 16/10/2016 - 22:28

Questa volta hai pienamente ragione, Professore.