Ecco le 29 novità inserite nel patrimonio dell'Unesco

L'Italia arriva a quota 55, ma perde il suo primato in cima alla classifica. La Cina, infatti, la raggiunge a parimerito

Sono 29 i nuovi siti entrati a far parte del Patrimonio dell'Umanità, dopo la decisione del comitato World Heritage dell'Unesco, conclusosi a Baku, in Azerbaijan.

Tra le novità, come ricorda Repubblica, spiccano Babilonia e gli Stati Uniti, con il Guggenheim Museum, la Casa sulla Cascata e altre opere progettate dell'architetto Frank Lloyd Wright, che vanno ad aggiungersi agli altri 22 siti statunitensi Patrimonio dell'Unesco. Nella lista, si inseriscono anche molte opere produttive dell'uomo, dalle miniere europee e indonesiane, al centro di estrazione e lavorazione del ferro in Burkina Faso, passando per la rete di canali di Augsburg e la piana dei cavalli in Repubblica Ceca.

Anche l'Italia ottiene il riconoscimento per il suo 55esimo sito Patrimonio dell'Umanità: le colline del Prosecco, che ottiene l'iscrizione dopo la bocciatura dello scorso anno. Ma quest'anno, la nostra Penisola, che vantava il primato assoluto per quantità di luoghi diventati Patrimonio dell'Unesco, non è più da sola in vetta alla classifica. La Cina, infatti, ha raggiunto il Bel Paese, iscrivendo due siti, uno paesaggistico e uno culturale, raggiungendo quota 55. A livello europeo, la Spagna iscrive le Canarie, la Germania il sito minerario di Erzgebirge-Krusnohori, oltre a Augsburg, e la Francia le isole dei territori australi-antartici.

In tutto, i nuovi siti Unesco inseriti sono 29, di cui 24 culturali, 4 paesaggistici e uno misto, ma la lista completa dell'Unesco è molto più lunga e comprende 1.121 nomi.

Commenti

dagoleo

Mar, 09/07/2019 - 17:12

Territori australi antartici. La Francia? si si, si tratta proprio di Francia. come no.

cgf

Gio, 11/07/2019 - 07:35

Terres australes et antarctiques françaises – TAAF - Sono Francia a tutti gl'effetti, all'UNESCO non vale l'atlante, chi propone è la politica. Ancora di più lo sono l'isola Riunione nell'Oceano Indiano, così come Guadalupa, Guyana francese, Martinica. Tutte fanno parte dell'Europa, eleggono membri del Parlamento europeo, la moneta è l'Euro e ci vai con la carta d'identità se vi arrivi direttamente.