Ecco i dieci castelli più infestati ( e sono tutti in Europa)

La Torre di Londra, il Castello di Edimburgo e quello di Frankenstein a Darmstadt, e il Castello di Montebello in Italia sono considerati tra i dieci castelli più infestati e si trovano tutti in Europa

Sono molti i luoghi che si dice siano abitati da fantasmi. Tra storia, fantasia, leggenda e suggestione ci sono molti luoghi comunemente considerati infestati. Una bimba dai capelli azzurri, un animale che lascia odore di zolfo, la signora in verde e quella in rosso sono alcune delle presenze che nei secoli sono rimaste legate a luoghi specifici. Il blog Musement ha segnalato i dieci castelli considerati più infestati al mondo, e si trovano tutti in Europa.

1 - La Torre di Londra
Centinaia di turisti visitano ogni giorno la Torre di Londra senza accorgersi di niente, eppure questa struttura risalente all’XI secolo, ex residenza reale e prigione, è considerata uno dei luoghi più infestati al mondo. Fu infatti luogo di torture e di morte. Tra i fantasmi più celebri si ricorda la seconda moglie di Enrico VIII, Anna Bolena, che in questa torre fu decapitata ma che girerebbe nei sotterranei con la testa ancora sul collo. Qualcuno invece avrebbe visto giocare in camicia da notte nei sotterranei i piccoli principi fratelli Edoardo V e Riccardo, misteriosamente scomparso nel 1483. E ci sarebbe anche chi ha sentito le loro risa. Si dice che fu lo zio Riccardo III a farli uccidere per favorire la propria ascesa al trono, come scrive Shakespeare nel celeberrimo “Riccardo III”.

2 - Il Castello di Houska in Repubblica Ceca
Il Castello di Housaka è un maniero risalente al XIII secolo che sorge a circa 50 chilometri da Praga. Fin qui nulla di strano, se non fosse stato costruito intorno alla “Porta dell’Inferno”, un pozzo che si crede sia senza fondo. Fu costruito per tenere lontani i demoni e mai realmente abitato, tranne quando i nazisti vi condussero i loro esperimenti. Si dice che ci volino intorno creature demoniache. Qualcuno avrebbe anche visto una donna vestita di bianco affacciarsi alla finestra. La domanda che tutti si pongono è: cosa c’è dentro il pozzo? Si racconta che un condannato a morte vi fu calato in cambio nella grazia. Dal fondo oscuro il poveretto cominciò a gridare, riemerse con i capelli bianche e morì dopo poco.

3 - Il Castello di Montebello in Italia
Il Castello di Montebello si trova a Montebello di Torriana, frazione del Comune di Poggio Torriana, in provincia di Rimini. Nel maniero visse una bambina albina di nome Guendolina. La particolarità dei suoi capelli chiarissimi l’aveva segnata in quell’epoca di superstizione e sua madre cominciò a tingerle i capelli, con il risultato che presero una colorazione celeste. La bimba fu allora soprannominata Azzurrina. Visto il suo particolare aspetto, non le era permesso di lasciare il castello. Un giorno, mentre giocava, la sua palla cadde nel seminterrato. La bimba andò a riprenderla ma non tornò più. Si crede che a farla uccidere fu suo padre. La data della sua morte è considerata il 21 giugno 1375. Ancora oggi nel castello si sentirebbe il pianto della bambina.

4 - Il Castello di Brissac in Francia
Uno dei famosi castelli della Loira è quello di Brissac, costruito nell’XI secolo. Quattro secoli dopo ebbe luogo tra le sue mura un duplice omicidio. Jacques de Breze sorprese la moglie Charlotte con il suo amante, Pierre de Lavergne. Accecato dall’ira e dalla gelosia, li uccise a coltellate. Si dice che presto dovette lasciare il maniero, perché i fantasmi dei due amanti continuavano a perseguitarlo con i loro gemiti. Lo spirito di Pierre non verrebbe più avvistato da molto, mentre una donna in verde, probabilmente Charlotte, risiederebbe stabilmente nel castello. Qualcuno l’avrebbe vista nella torre della cappella.

5 - Il Castello di Bran in Romania
Sui monti Carpazi sorge il Castello di Bran (XIII secolo). Lo scrittore Bram Stoker, nel suo celebre “Dracula”, fa vivere il protagonista in un castello che somiglierebbe proprio a questo. Viene quindi comunemente chiamato “Castello di Dracula”. Oggi questo maniero è un museo legato alla regina Maria, che lo abitò per ultima. Si racconta che alla sua morte le fu asportato il cuore, custodito in uno scrigno d’oro all’interno della cappella. La leggenda vuole che chiunque salga sulla torre più alta del castello in una notte di luna piena, sarà spinto di sotto dal fantasma della regina Maria.

6 - Il Castello di Edimburgo in Scozia
In una delle città più infestate del mondo sorge uno dei castelli più infestati, quello di Edimburgo. Proprio in questa sede si è svolta nel 2001 un’importante indagine sui fenomeni paranormali. Improvvisi cali di temperatura o la sensazione di essere strattonati sono comuni in questo luogo, dove sarebbero stati visti fantasmi dei prigionieri coloniali della guerra d’indipendenza americana e prigionieri francesi della Guerra dei Sette Anni, un pifferaio e un tamburino senza testa.

7 - Leap Castle in Irlanda
La Gran Bretagna è terra fertile per i castelli infestati. Nella lista anche il Leap Castle (XIII secolo) che fu costruito dal clan degli O’Bannon. Nel XV secolo cominciarono delle rivalità nella famiglia che sfociarono in un omicidio: un uomo uccise il fratello sacerdote proprio mentre celebrava la Messa nella cappella. I secoli successivi videro gente imprigionata, torturata e giustiziata al suo interno. Si dice che nel corso di una ristrutturazione siano state ritrovate numerose ossa in una prigione che aveva il pavimento fatto di aculei. Ci sono fantasmi noti anche in questo luogo. A cominciare da Emily, la giovane che nel 1600 si gettò dalla torre più alta del castello. Spesso sarebbe stato visto il suo fantasmi buttarsi di nuovo da quella stessa torre, scomparendo prima di raggiungere il suolo. Altre figure che sarebbero state viste sono una pecora con il muso in decomposizione che rilascia intorno odore di zolfo; un uomo dalla corporatura tozza, visto nella casa del sacerdote (distrutta nel 1922); e la cosiddetta signora in rosso, che apparirebbe tenendo alzato un pugnale.

8 - Il Castello di Moosham in Austria
La caccia alle streghe si svolse in Austria in maniera cruenta. Si ritiene che decine di migliaia di donne furono imprigionate, torturate e uccise in modi orribili nel Castello di Moosham, perché sospettate di stregoneria, dall’arcivescovo di Unternberg. Il Castello adesso è un museo e diversi visitatori avrebbero raccontato di aver sentito accanto a loro una presenza, di essersi sentiti toccare da presenze invisibili, e perfino di aver assistito a delle apparizioni.

9 - Il Castello di Frankenstein in Germania
I resti di un antico castello del XIII secolo potrebbero aver ispirato il celebre romanzo “Frankenstein” di Mary Shelley. Le rovine del maniero si trovano a Darmstadt. Il nome del castello avrebbe come origine l’antica tribù germanica “Frank”, termine unito alla parola “Stein”, che significa pietra. Nel periodo tra Natale e Capodanno si potrebbe vedere il fantasma di Johann Konrad Dippel. Medico e alchimista, pare fosse anche un ladro di cadaveri. Il suo obiettivo era quello di riportare in vita i morti, creando un elisir che donasse l’immortalità. Per farlo, utilizzava delle parti di cadaveri. Morì nel 1734 dopo aver bevuto una delle sue pozioni.

10 - Il Castello di Reszel in Polonia
All’interno del castello di Reszel, oggi un albergo, rimase rinchiusa per quattro anni Barbara Zdunk, considerata l’ultima persona giustiziata in Europa per stregoneria, che nel 1897 fu accusata anche di incendio doloso. La donna subì torture e sevizie, per essere infine bruciata sul rogo. Si pensa che durante la detenzione abbia avuto dei figli, dei quali si sono perse le tracce. Si dice che il suo spirito e quelli dei suoi figli si aggirino ancora nelle segrete del castello.