LETTERATURA EROTICA Ottanta e più modi di essere cornuti

Oggi a 2,99 euro la divertentissima "Tavola analitica del cornificio" di Charles Fourier SCARICA QUI L'EBOOK 

SCARICA LA "TAVOLA ANALITICA DEL CORNIFICIO" A 2,99 EURO

Cornuto in erba, cornuto presunto, cornuto immaginario, cornuto rassegnato, cornuto lupo mannaro... ce ne è davvero per tutti i gusti in questa Tavola analitica del cornificio. Un vero e proprio “quadro metodico e integrale degli ordini, generi, specie e varietà dell’adulterio” scritto dall’utopista francese Charles Fourier (1772- 1837). Una descrizione sistematica degli "ottanta modi in cui un marito può essere cornuto". Dai cornuti di ordine semplice ai cornuti di ordine composto, Fourier passa poi ad una gerarchia delle corna, disposta per classi, generi e specie: Cornuti, cornetti, cornoni.

CORNUTI: si tratta del Cornuto propriamente detto, è un geloso onorevole, che ignora la sua disgrazia e si crede il solo possessore di sua moglie.

CORNETTO: è un marito sazio degli amori casalinghi, che, volendo trovare altrove i suoi piaceri, chiude gli occhi sulla condotta della moglie, e lascia che si prenda gli amanti che vuole, purché non ne abbia dei figli.

CORNONE: è ben informato della infedeltà di lei. Si oppone goffamente alle sua corna, diventando oggetto di derisione per le sue precauzioni inutili, la sua collera e i suoi scoppi d’ira.

In questa descrizione precisa e sistematica dell'arte di tradire, Fourier sottolinea con un certo gusto e giustifica la spregiudicatezza delle donne, in grado di raggirare e deridere alle spalle i poveri mariti. Lo studioso francese denunciò infatti l'opressione e l'avvilimento delle donne all'interno del matrimonio, considerato da Fourier vera e propria "prostituzione legalizzata". In bilico tra reale e surreale, la piccola opera fa sicuramente molto ridere per la paradossale e divertentissima descrizione dei modi in cui i mariti vengono raggirati dalle mogli, ma il paradosso e l’ironia sono armi di cui Fourier si serve per rendere più efficace, più distruttiva la critica dell’istituzione matrimoniale che costringe la donna a vincoli di sudditanza che impediscono loro di sviluppare le proprie singole individualità. Inoltre, per quanto le mogli siano abili nell'ingannare i mariti, “sono molto più cornute degli uomini; e se il marito ne porta di alte come quelle del cervo, si può dire che quelle della moglie arrivano all’altezza dei rami degli alberi”.

SCARICA L'EBOOK A 2,99 EURO

Commenti

franco@Trier -DE

Sab, 06/07/2013 - 10:02

le corna sono l'essenza della vita una canzone italiana dice:tutto il mondo è paese si si sa di cornuti ce ne è in quantità ,poi le corna non fanno male anzi edificano lo spirito.Non saprei chi le ha più lunghe , però devo dire che la donna ha psicologia per queste è molto più furba, infine per fregare 10 uomini basta una donna ma per fregare una donna non bastano 10 uomini. Capitòòòòò?

idleproc

Sab, 06/07/2013 - 10:53

Ok, Franco, tu però puoi star tranquillo, la Merkel qui in Italia non te la porta via nessuno. Sull'argomento, il Capo si è già espresso.