Mia carissima nemica, quante litigate sul Nulla

Atea dalla grande onestà intellettuale, a Dio preferì un atto di fede nel nichilismo. Credeva in una tecnologia interamente dedicata al progresso e al benessere dell'Uomo

L'astrofisica Margherita Hack

Il più bel ricordo che ho di Margherita Hack è quando a Siena mi disse che preferiva il Nulla.Eravamo entrambi ospi­ti dell’Arcivescovo di Siena, mon­signor Gaetano Bonicelli, che aveva deciso di dar vita a una se­rie di incontri tra scienziati, uno credente e l’altro ateo. La serie veniva aperta da noi due. La Chiesa Universitaria era stracol­ma. Attacca lei e spiega i motivi per cui non poteva credere in Dio. Nel mio intervento spiego i motivi per cui io credevo (e cre­do) in Dio.

Ed ecco come viene fuori il Nul­la. Il messaggio che viene dalla Scienza- dicevo e dico- è che esi­ste una Logica Rigorosa cui il mon­do deve obbedire, dall’univer­so subnucleare all’universo fat­to con stelle e galassie. La pro­fessoressa Hack lavora studian­do l’universo fatto con stelle e galassie. Io lavoro invece stu­diando l’universo subnuclea­re, le cui leggi e regolarità sono necessarie per capire che cos’è una stella. E infatti il mistero del Sole ha resistito fino a quando­a metà degli anni ’40 del secolo scorso - non è stato capito che cos’è una stella.

Se l’uomo avesse continuato a osservare sempre meglio le stelle, ancor oggi non saprem­mo che cos’è una stella. La luce che emette il nostro sole è un fe­nomeno che avviene sulla su­perficie di una stella. Perché non si spegne né esplode ce lo dicono le leggi dell’universo su­bnucleare. Il sole è infatti una candela a fusione nucleare. Non si spegne in quanto ha una valvola di sicurezza perfetta. Questa valvola è la cosiddetta carica debole (da non confon­dere con la carica elettrica) la cui prima misura di alta preci­sione è stata fatta al Cern dal mio gruppo. La candela nuclea­re non esplode in quanto essa si raffredda perfettamente emet­tendo neutrini. Il sole brilla più di neutrini che di luce. Che do­vesseroesistere i neutrini non lo aveva capito nessuno fino a metà del secolo scorso. Adesso, grazie ai lavori fatti con la mac­china del Cern ( Lep), è fuori di­scussione che esistono tre tipi di neutrini. Il fisico che ha pro­posto l’esistenza del terzo tipo di neutrini facendo i primi espe­rimenti al Cern è colui che dice all’amica Hack:se l’universo su­bnucleare non fosse retto da una logica rigorosa io sarei di­soccupato. Non saprei cosa fa­re domani. Né avrei mai potuto far niente nella mia carriera di fi­sico impegnato a decifrare la lo­gica scritta nel libro della natu­ra. Se c’è una logica deve esser­ci un Autore. Ecco perché io cre­do in Colui che ha fatto il Mon­do. L’ateismo nega l’esistenza dell’Autore. Negare l’esistenza di questa logica corrisponde a negare l’esistenza della Scien­za. L’ateismo non sa dimostra­re com’è possibile l’esistenza di una logica senza che ci sia Co­lu­i che di questa logica è l’Auto­re. Ecco perché io dico che l’ateismo non è atto di ragione ma di fede nel Nulla.

A questo punto Margherita chiede il microfono all’arcive­scovo e dice: «Sono d’accordo con ciò che ha detto il professo­re Zichichi. Io, Margherita Hack, preferisco l’atto di fede nel Nulla all’atto di ragione che mi porterebbe a credere in Dio».In molte occasioni ho cita­to come esemp­io di onestà intel­lettuale questa affermazione di Margherita Hack. Iddio solo sa quanto ci sia oggi bisogno di onestà intellettuale.

La crisi di questi anni porta al­la mia memoria i tempi della Guerra Fredda. Ci legava l’uto­pia di una Scienza senza segreti e senza frontiere. C’è un solo modo perché questa utopia possa diventare realtà: chiude­re i laboratori segreti. A metà de­gli anni Ottanta, avvenne a Gi­nevra un evento senza prece­denti, Margherita Hack mi tele­fonò dicendo che era felice per quanto aveva appreso. A Gine­vra, Reagan e Gorbachev si im­pegnavano a smantellare i labo­ratori segreti. I capi delle due su­perpotenze avevano tradotto in un’azione concreta quanto sostenuto nel Manifesto di Eri­ce. La Cultura dominante accu­sava noi scienziati di essere i ve­ri responsabili del pianeta im­bottito con bombe nucleari, no­nostante il Manifesto di Erice fosse stato firmato da diecimila scienziati di 115 nazioni.

Margherita Hack era con noi nel sostenere che le grandi con­qui­ste della Scienza e le conse­guenti invenzioni tecnologi­che posso­no dar vita a tecnolo­gie interamente dedicate al be­nessere e al progresso civile e sociale soltanto se si smantella­no i laboratori che lavorano a porte chiuse. Bisogna distin­guere nettamente la Scienza dalla Tecnica. Noi scienziati abbiamo la responsabilità del­le scoperte scientifiche. La re­sponsabilità di privilegiare le invenzioni tecnologiche peri­colose per la vita e il rispetto dei valori su cui si fonda una so­cietà libera, democratica e civi­le, è del potere politico ed eco­nomico. Affinché le scoperte scientifiche siano interamen­te dedicate al benessere e al progresso civile e sociale è ne­cessario che l’utopia della scienza senza segreti e senza frontiere diventi realtà.

Margherita Hack è un esem­pio di onestà intellettuale e di forte impegno per la più civile delle battaglie culturali: scien­za senza segreti e né frontiere. 

Annunci
Commenti

paci.augusto

Dom, 30/06/2013 - 09:55

Onore al grande prof. Zichichi per il garbato elogio di Margherita Hack, sia pur con l'osservazione critica dell'ateismo ' che non è un atto di ragione '! D'altra parte, non è un segreto che questa signora fosse di sinistra e, coerente a ciò, considerava la religione come ' oppio dei popoli '. Del resto, anche in questo caso, come negli altri attribuiti a donne, il premio Nobel è stato concesso con molta generosità! Chi non è d'accordo, spieghi quali sono le geniali scoperte di questa ricercatrice. Come il livello poetico da Nobel della Grazia Deledda! Allora a Leopardi, Foscolo, Pascoli ecc.ecc., quanti Nobel avrebbero dovuto dare, magari alla memoria??!!!

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Dom, 30/06/2013 - 10:06

"Antonino Zichichi" La ringrazio di questo suo articolo giornalistico sul carattere della scomparsa Margherita Hack e il suo rammentare quell'incontro fra studiosi su un argomento tanto importante.

Angel59

Dom, 30/06/2013 - 10:08

Dio senza ombra di dubbio ha accolto fra le sue braccia questa sua figlia riottosa però coerente e onesta, non so se farà altrettanto con la maggior parte dei credenti me incluso, che siamo campioni di incoerenza con la fede professata.Poveri noi perché abbiamo una fede certa ma non abbiamo la forza di applicare le sue regole e spesso ci perdiamo in cose dubbie e effimere preferendole al rigore per la conquista dell'eterno.

linoalo1

Dom, 30/06/2013 - 10:14

Era una persona con i piedi per terra!Quindi,realista!Che non credeva ai Maghi ed alle Streghe!E quindi,ovviamente,a nessuna religione!Lino.

vince50_19

Dom, 30/06/2013 - 10:22

Interessante questa delicata disquisizione del prof. Omodei Zichichi. Non manca certo il rispetto pur nella non condivisione! Cosa molto rara di questi tempi..

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Dom, 30/06/2013 - 10:30

Solo Lei ora saprà se esiste una vita diversa dopo la morte. Tutte le presunzione di aver capito tutto trova alla fine un giudice uguale per tutti, la sorella morte. Sicuramente le sue ricerche non si dimenticheranno. Non sarà dimenticato neanche che questo Stato nomina certi senatori a vita senza meriti. RIP dolce Margherita.

Ritratto di xulxul

xulxul

Dom, 30/06/2013 - 10:38

Egr. Professore, vede, quando si usa bene la ragione si arriva alle conclusioni che ha chiaramente ed inoppugnabilmente descritto. L'uso della ragione come prodromico all'atto di fede è costante magistero della chiesa. Da ultimo si veda il pensiero del grande Benedetto XVI. I soliti gonzi tireranno fuori le sciocchezze di Galileo o di quella buona lana di Giordano Bruno, ma tant'è. L'ateismo, che, di fatto, è una fede irrazionale, dai più viene sbandierato solo come alibi per condurre una vita attorcigliata solo su se stessi e sulle proprie false sicurezze. Certo, Dio rimane il totalmente altro, ma ha lasciato tante tracce di Sé tanto da farsi riconoscere da chi è mosso da cuore sincero nella ricerca della verità. Tracce nella scienza, nella filosofia, nel'arte ecc. Non dimentichiamo poi il grande dono di Gesù. Il Figlio. Colui che ha definitivamente svelato il volto di Dio. Rimane, però, il grande mistero della libertà umana che può dire no a tutto questo. Ma questo è un altro doloroso capitolo. E ne vediamo le conseguenze.

pgbassan

Dom, 30/06/2013 - 10:41

Antonino Zichichi, grandissimo scienziato e credente. E credente con logica rigorosa. Mi ha sempre sorpreso che la Hack fosse atea, che lei, studiosa degli astri con le loro leggi e regolarità, risolvesse poi tutto nel nulla e nel caso.

syntronik

Dom, 30/06/2013 - 10:44

Nulla và tolto alle grandi qualità scientifiche della Hack, il termine del "Nulla" è giustificato e perfettamente condivisibile, infatti il NULLA totale, è la mentalità politica, a cui si era legata, il NULLA, è qualche cosa che si può fare, infatti la sua ideologia, ha creato il NULLA, solo miseria e disperazione, e continuerà a ripeterlo, come la sequenza che rigenerano le stelle, all'infinito. Il NULLA, a cui credeva lei, è anche una cosa, che non può essere creata nemmeno da un qualche cosa di così grande, come sostengono i cattolici, e nemmeno da un colpo di mano, come sostiene l'ìslam, il nulla non è solo una teoria, senza riscontri scientifici, perché un grumolo di particelle, messe insieme per caso dalla natura, non può arrivare a capire, come e quando, è avvenuto l'inizio di tutto, anche se una buona teoria, potesse spiegare, come il tutto è stato creato, si arriverebbe al, cosa c'era prima del NULLA, una condizione infinita, non calcolabile e non prevista in fisica, pertanto, il pensiero, che qualche cosa di onnipotente, abbia creato il tutto, è solo una anomalia, di combinazioni, di quel grumolo di particelle, messe insieme per caso dalla natura, le stesse particelle, che alla fine, ritorneranno al loro posto nello spazio

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Dom, 30/06/2013 - 11:09

Per fortuna l'uomo razionale ha messo in piedi non solo il sistema scientifico ma anche, non meno importante, quello filosofico. Tornare alla disquisizione sul nulla e l'esistente e ripartire filosoficamente dalla filosofia greca di circa tremila anni fa. Allora tutto questo tempo intercorso, con tutte le disquisizioni filosofiche, gli avvenimenti straordinari accaduti, le varie scoperte e invenzioni dell'uomo, per alcuni non è servito proprio a nulla?

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Dom, 30/06/2013 - 11:25

Per fortuna l'uomo razionale ha messo in piedi non solo il sistema scientifico ma anche, non meno importante, quello filosofico. Tornare alla disquisizione sul nulla e l'esistente è ripartire dai primordi, dalla filosofia greca di circa tremila anni fa. Allora tutto questo tempo intercorso, con tutte le disquisizioni filosofiche, gli avvenimenti straordinari accaduti, le varie scoperte e invenzioni dell'uomo, per alcuni non è servito proprio a nulla?

Mimmo125677

Dom, 30/06/2013 - 11:37

Grandissima Donna.

mariolino50

Dom, 30/06/2013 - 11:41

syntronik Invece l'ideologia che ora va per la maggiore cosa stà creando, ora che non ha più avversari, miseria e disperazione come e forse più dell'altra, sul concetto di nulla e vuoto si legga qualche libro sul buddismo e ci troverà spiegazioni anche se un pò oscure.

Baloo

Dom, 30/06/2013 - 11:42

Sono con Zichichi, ma ho grande rispetto per la Hack (non per la strumentalizzazione sinistra). Credo che anche Dio la rispetti e che l'abbia accolta con sé, come anima pura e in buona fede, innamorata della sua creazione che ha esplorato con amore ed umiltà..

rino biricchino

Dom, 30/06/2013 - 12:40

Credere in Dio, in un dio come forza superiore da cui discende la logica universale,quella che governa l'infinito e, come direbbe Dante, "il sole e le alte stelle": credere in questo dio va bene, credere cecamente e scusate, anche un po ipocritamente, nel pippotto cristiano/cattolico, va meno bene, secondo me...

ludovik

Dom, 30/06/2013 - 13:24

in questo paese di nani un'altra grande persona se va

agosvac

Dom, 30/06/2013 - 13:32

Il problema degli atei come la signora Hack è che non hanno ben chiaro il concetto di Dio. Essendo "troppo intelligenti" non possono accettare il Dio delle religioni che sostituiscono per lo più con il "nulla" o il "caos iniziale" da cui tutto deriva. Se, però, facessero uno sforzo ulteriore e sostituissero la parola Dio con quella di "principio universale" forse si renderebbero conto che non c'è alcuna differenza tra "nulla" ,"caos" e "Dio". Questo non significa di certo che il Dio delle religioni non esista o non abbia significato, semplicemente le religioni cercano di spiegare ciò che in sè non è spiegabile. La mente dell'uomo è circoscritta mentre Dio è infinito. Per cui l'uomo cerca di spiegare un concetto infinito con simboli "finiti". Il problema è tutto quì! Quando Papa Francesco dice, come ha fatto di recente, che siamo tutti uguali che siamo tutti fratelli poi aggiunge "di fronte a Dio". Infatti noi uomini siamo limitati, viviamo un'esistenza che ha un limite e di fronte all'infinito siamo tutti uguali, non c'è dubbio alcuno.

yulbrynner

Dom, 30/06/2013 - 13:51

da paci il solito commento a vanvera ..se non la mette in politica e non attacca il" comunista " di turno sta male..... perde energie... un po' come un vampiro quando e' in carenza di sangue via... se non lo sai cavo paci... ci sono atei di qualsiasi ideologia politica..apprezzo invece il commento di angel 59 introspettivo e intelligente pochi qui sanno mettersi in discussione tutti grandi politici e senza alcun peccato... come sempre del resto... vero?

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Dom, 30/06/2013 - 15:20

Mi sarebbe piaciuto avere negli anni appena trascorsi un primo ministro che dava al nostro paese lo stesso prestigio che hanno dato la Hack e Zichichi.

Roberto Casnati

Dom, 30/06/2013 - 16:34

Morta Margherita Hack? Non la rimpiangeremo di certo!

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 30/06/2013 - 17:34

Rispetto e ammiro sia il Professor Zichichi che la Professoressa Hack. Sia pure da posizioni diverse, ambedue hanno avuto in loro la fiamma della curiosità scientifica che li ha accomunati. Le loro differenti opinioni sull’esistenza di un Essere Superiore sono basate solo sul Nulla, su deduzioni opposte, sull’immaginario, in altre parole sulla fantasia. Nessuno dei due ha preso in considerazione che c’era una Terza Strada, tracciata da millenni dai cinesi: lo Yin e lo Yang. Ha ragione la Prof.ssa Hack a dire che la stessa logica la porta a concludere che non esiste nessun Essere Supremo, così come ha ragione il Prof. Zichichi a dire che Non ci può Non essere un Autore dietro la logica dell’Universo. E’ vero, l’Universo ha una logica, appunto quella che deriva dal Tao, separato in Yin e Yang, che determinano tutto il rimanente, seguendo lo sviluppo universale sulle basi dell’I King, il Grande Libro dei Mutamenti, che assegna alle due forze la nascita di una forza mista e tutte le altre derivazioni, dai cinque Elementi dell’Universo alle Otto Direzioni che si diramano sui Tre Punti Dimensionali dello Spazio, incrociandosi fra loro sui 64 punti, che sono la struttura base dell’Universo, fisico o psichico, è lo stesso. Gli orientali applicano tali principi sia nell’agopuntura che nelle Arti Marziali, ma anche nella Scienza li si può applicare e capire che sono veri. L’Universo obbedisce a queste precise direttive, in tutti i suoi componenti fisici e psichici. Chi ne è l’Autore? L’Universo stesso, che NON ha coscienza di sé, NON è Dio, e in questo la Hack aveva ragione a pensare che non esistesse un Essere Supremo. Il guaio di questo Universo è che Vive erodendo l’altra metà delle sue forze, un vero cannibale quasi un conte Ugolino, fino all’annullamento totale e alla ripresa di un Nuovo Ciclo in cui materia e esperienze psichiche si riformano, sia pure in maniera diversa, dando vita ad un Universo più avanzato e più cosciente di sé. La Parte Conscia dell’Universo, come ho avuto modo di scrivere in un'altra occasione, siamo noi esseri pensanti, tuttavia l’Animus dell’Universo esiste sia in tutti gli Esseri viventi che nella stessa Materia ed Energia che lo compone. Qualche essere umano è riuscito, sia involontariamente che volutamente, a usare parte del potenziale dell’Universo, diventando “Uno” con esso. Gente che prendiamo per Santi o miracolati, o strani, o eccezionali, sono appunto coloro che ci sono riusciti, casualmente o volutamente. Tutto ciò provoca, oltre a benessere e piacere, anche dolore e morte, in quanto l’Universo non fa differenza tra Bene o Male, tra Giusto o Ingiusto, la sua coscienza, anzi, Vive delle emozioni che si scatenano, Positive o Negative poco importa. Da questo punto di vista, dire che esiste un Dio Buono e Supremo è fare torto al Buon Senso comune, in questo la Hack aveva pienamente ragione. Conscio sia del Dolore che dei Cicli inevitabili, a suo tempo il Budda cercò la risposta e la trovò, per uscire fuori dai Cicli, con l’annullamento delle Emozioni, con il farsi Uno con l’Universo, annullarsi in Esso definitivamente. Non pretendo che mi si creda sulla parola, questa Via ognuno la deve cercare da solo tramite le proprie esperienze personali e la propria ricerca. Tuttavia gli basterà incominciare ad osservare i fenomeni fisici e psichici attraverso Yin e Yang per incominciare a capire. Personalmente credo di essere giunto solo ad un punto parziale e imperfetto della Via, sicuramente avrò bisogno di molti altri Cicli per giungervi definitivamente. La stessa cosa toccherà fare a tutti quanti gli altri esseri coscienti, in tempi più o meno lunghi. Buon Viaggio a tutti!

bruna.amorosi

Dom, 30/06/2013 - 17:40

Yulbrynner.cosè accusi PACI di fare quello che i vostri giornalai e politici fanno di continuo con il nemico BERLUSCONI? non c'è trasmissione che non ci infilano dentro il nemico e tu che vorresti fare il tuo comodo senza che nessuno osi controbattere mai ? questa donna è morta così come moriremo tutti noi il fatto che da fastidio non è che sia stata ATEA era un suo pensiero ma il fastidio era che voleva imporre il suo nulla con la FEDE degli altri .e avere FEDE E' UN MIRACOLO che purtroppo lei non ha conosciuto tutto quì .che poi essere di sinistra la abbia aiutata a restare in auge troppo tempo non è mistero per nessuno .eZICHICHI è un signor scienzato .

tzilighelta

Dom, 30/06/2013 - 17:48

Professor Zichichi però non spiega e non prova quello che lei pensa (e desidera) nel suo intimo, cioè l'esistenza di dio, lei sa benissimo che la differenza tra scienza e fede si basa sulla dimostrazione di poter provare quello che di afferma, la scienza lo fa la religione no, quindi siamo punto e a capo, la fede è un dono si dice, un desiderio personale e soggettivo a volte imperscrutabile, non si capisce perché dio avrebbe dovuto creare "una candela a fusione nucleare" e cosa c'entra la candela con il vangelo e le sacre scritture, e perché xulcul è così rabbioso nei confronti di chi non crede, per spiegarci l'arcano ci vorrebbe uno scienziato!

Giovanmario

Dom, 30/06/2013 - 17:53

per la verità in questi ultimi vent'anni è stata apprezzata più per il suo antiberlusconismo che per le sue esperienze professionali

Edomus

Dom, 30/06/2013 - 17:55

Le tecnologie interamente dedicate al progresso e al bene comune erano al centro delle preoccupazioni di Margherita Hack. La professoressa probabilmente non si rendeva conto che questa sua attenzione per il benessere generale costituisce anche il nucleo centrale della carità cristiana verso il prossimo; da lei sostenuta anche senza rendersene conto. Tuttavia lei si dichiarava atea e di sinistra e preferiva la fede nel "Nulla". Da credente, mi domando come avrà reagito quando, varcata la soglia della vita ultraterrena, si è resa conto che ad attenderla non c'era il nulla ma il "Tutto" che giudica ognuno di noi nel bene e nel male.

yulbrynner

Dom, 30/06/2013 - 18:01

SENTI BRUNA... A ME DELLA POLITICA ME NE FREGA COEM DI QUELAL COS CHE I CANI LASCIANO X STRADA E A VOLTE CALPESTO A ME BERLUSCONI NON PIACE UMANAMENTE PARLANDO E UNA MIA SCELTA E LA DEVI RISPETTARE COME IO RISPETTO LA TUA E NON ME NE PUO FREGARE DI MENO PUOI ANCHE PREGARLO COEM SI PREGA GESU CRISTO..SI ZICHICHI GRANDE SCIENZIATO HOQUALCHE DUBBIO HA SPARATO QUALCHE CAZZATA MICIDIALE SEMMAI CARLO RUBBIA O DULBECCO GRANDI SCIENZIATI O PAOLO DARIO NELLA CIBERNETICA LA HACK NON HA FATTO DEL MALE A NESSUNO MA X PIACERE ..MA FET CURER

yulbrynner

Dom, 30/06/2013 - 18:03

X BRUNA AMOROSI IO RISPETTO CHI NON LA PENSI COME ME TU NON RISPETTI CHI NON LAPENSI COME TE A ME DELLA STMPA ROSSA NERA BIANCA GIALLA NON ME NE FREGA NIENTE HO ALTRO DA PENSARE NELLA MIA VITA CHE SEGUIRE LE CAZZATE DEI GIORNALISTI E DEI POLITICI SI VEDE CHE TU NON HAI ALTRO DA FARE E TI PUOI PERMETTERE DI PERDER TEMPO A SEGUIRE OGNI NINCHIATA SPARATA DA OGNI PARTE.

bruna.amorosi

Dom, 30/06/2013 - 18:53

yulbrinner ti rispondo per farti capire che non è vero che rispetti le mie idee altrimenti non ti risentiresti .vuoi credere ad una vecchia che studiava le stelle? sono fatti tuoi ma in quanto a dirmi che non esiste altro che la scienza bene ci crederò SOLO E SOLTANTO QUANDO SAPRANNO DIRMI GLI ASTROLOGI SE E' NATO PRIMA L'UOVO OPPURE LA GALLINA . non sò quanti anni tu abbia io ne ho 86 e ancora nessuno è riuscito a dirmelo neanche la scienzata stellare .puoi tu??tu dici CHE DIO non esiste io dico che ESISTE .cambia qualcosa? .strano però che parli di DULBECCO E DI RUBBIA va beh! la simpatia è simpatia .io però scusa è ma posso dirti che la astrologa mi era ANTIPATICA ?. che c'entra il colore rosso??

bruna.amorosi

Dom, 30/06/2013 - 18:53

yulbrinner ti rispondo per farti capire che non è vero che rispetti le mie idee altrimenti non ti risentiresti .vuoi credere ad una vecchia che studiava le stelle? sono fatti tuoi ma in quanto a dirmi che non esiste altro che la scienza bene ci crederò SOLO E SOLTANTO QUANDO SAPRANNO DIRMI GLI ASTROLOGI SE E' NATO PRIMA L'UOVO OPPURE LA GALLINA . non sò quanti anni tu abbia io ne ho 86 e ancora nessuno è riuscito a dirmelo neanche la scienzata stellare .puoi tu??tu dici CHE DIO non esiste io dico che ESISTE .cambia qualcosa? .strano però che parli di DULBECCO E DI RUBBIA va beh! la simpatia è simpatia .io però scusa è ma posso dirti che la astrologa mi era ANTIPATICA ?. che c'entra il colore rosso??

yulbrynner

Dom, 30/06/2013 - 19:06

x bruna hai il vizio di mettere in bocca ma non solo tu cose che non ho detto... io credo esista oin un DIO universale ok? bene ma non giudico ch ie' ateo chi e' buddista ch ie' musulmano potremmo disquisirne x secoli non caveremmo mai un ragno dal buco.. ognun o si tenga le proprie convinzioni.. mi hai attaccato dicendo... voi la stamapd i sinistra allora... non leggo IL FATTO non leggo LAREPUBBLICA NON LEGGO l'unita' HO LE MIE IDEE

yulbrynner

Dom, 30/06/2013 - 19:13

x bruna non condivido l'amore x Berlusconi ma sono fatti miei e ho le mie ragioni e non ne ho ne la voglia ne ho tempo da perdere x intavolare discussioni inutili che non porterebbero a nulla qundi evito di entrare nel merito.. rispetto tutti basta che non geleralizzino e non insultino altrimenti poi FACCIO LA VOCE GROSSA ANCHE io vi piace il buon Silvietto va bene affari vostri potete adorarlo 24 ore al giorno io non adoro NESSUNO e sono anche molto critico verso le cazzate fatte dfalla sinistra io sono INDIPENDENTE e non vedo fascisti o comunisti in ogni dove come alcuni qui.. dico la mia.. e quando chiudo il sito le discussioni restano qui.. non me ne puo' fregare di meno di entrare in discussioni che non portano a nulla

idleproc

Dom, 30/06/2013 - 19:32

La logica, qualsiasi logica è un prodotto umano e per essere giustifica necessita di una meta-logica in un processo all'infinito. Non esiste prova logica di Dio. Come non esiste prova logica della non esistenza di Dio. Cercheremo sempre l'infinito e contempleremo sempre la sua bellezza ma non è alla nostra portata. I concetti che creiamo per interpretare la realtà e le strutture logiche che ne sono il sostrato si sono sempre rivelati caduchi e modificabili nel tempo. Non è detto che questo sia l'unico "universo" e non è nemmeno detto che le leggi che oggi conosciamo valgano in altri universi se esistono e in tutti i "luoghi" e "tempi" del nostro universo anche se noi ne facciamo un presupposto necessario per la sua comprensione. Cerchiamo di essere più modesti e di temperare la ragione che può essere anche follia come più volte abbiamo dimostrato nella storia umana, con la Fede nell'umanità per chi è agnostico e con la Fede in Dio per chi è più fortunato. In fondo non sono visioni molto lontane, forse sono la stessa visione.

etasrl

Dom, 30/06/2013 - 20:03

molto bello questo garbato ricordo di confronti umani. credere è certamente una grande fortuna come ogni scoperta. è indispensabile un atteggiamento mite e umile e tanta attenzione. tentare di offrire una conoscenza di Dio con argomenti logici o filosofici è una perdita di tempo. Dio è persona e come tale deve essere incontrato e sperimentato nel colloquio,nell'ascolto :come? esattamente con lo stesso metodo galileiano della ricerca . la scienza ha galoppato dopo Galileo ,così accadrà finalmente anche con la cognizione di Dio quando lo si ricercherà con metodo,con umiltà,con amore ,similmente ad ogni ricerca scientifica :bussate,cercate,chiedete,sono un motto da ricerca ,agevolata perchè il ricercato incoraggia ,partecipa. allora non potrà più accadere che due scienziati stiano su sponde così lontane.

Azzurro Azzurro

Dom, 30/06/2013 - 20:27

Intanto non era un'astrofisica, come la definiscono. Era un'astronoma, punto. Questa di Fisica non sapeva nulla, si evince facilmente dalle cretinate che diceva. Per altro i Maya ne sapevano molto di piu' di questa pseudo esperta (di cosa? non l'ho ancora capito). Pensare di dimostrare scientificamente la non esistenza di Dio o la Sua esistenza, il che e' lo stesso, dal punto di vista scientifico fa solo ridacchiare. Se poi aggiungiamo che era una convinta Komunista e pensava che Mussolini fosse Marxista, abbiamo l'impressione che vivesse in un suo mondo di fantasia totalmente distaccato dalla realta'. Personaggio negativo a tutto tondo e diseducativo, a mio parere.

Azzurro Azzurro

Dom, 30/06/2013 - 20:30

Una domanda che mi sarebbe piaciuto porre a questa pseudo esperta e' la seguente: visto che da 60 anni dici di studiare l'universo, mi spieghi se esso e' finito o infinito e me lo giustifichi? Secondo voi avrebbe risposto?

Azzurro Azzurro

Dom, 30/06/2013 - 20:32

Baloo Non credo, dato che era una convinta komunista credo che, se Dio esiste e io nel mio piccolo non lo posso confermare con certezza, dovra' pagare per il peccato di avere sostenuto un regime criminale nemico dell'Umanita'

yulbrynner

Dom, 30/06/2013 - 21:06

azzurro ci sono tane teorie sull'universo che e' inespansione che e piatto che e' rotondo che e' virtuale nessuno scienziato ne ha la certezza tantomeno poteva averlo margherita ognuno ha le sue teorie finche non si possono provare restano solo esclusivamente teorie.. manco sthephen Hawking che e' forse il massim oastrofisco ne ha certezza.

yulbrynner

Dom, 30/06/2013 - 21:09

azzurro tu come sempre hai fatto attacchi sempre chi non ha le tue idee politiche-- perché tu la metti sempre in politica--se tu avessi un tuo mito e scopri che era comunista....apriti cielo..le persone non vanno valutate x il loro credo o x le loro idee politiche ricordatelo... a me paice Buzzanca mi piace lino banfi sono entrambi di destra e allora? che c'entra mi piacciono comunque punto e basta.

jokopokomajoko

Dom, 30/06/2013 - 21:50

Per Azzurro azzurro; io sono sicuro invece che Margherita non ha sostenuto nessun regime criminale ma ha creduto che gli uomini sono tutti uguali e vanno rispettati tutti allo stesso modo e che il perdono è la forza dei giusti .... purtroppo solo pochi cattolici illuminati sanno questo.

robs

Lun, 01/07/2013 - 00:42

per paci.augusto: la Hack non ha mai vinto il premio Nobel. Per Azzurro Azzurro: lei rivela un'ignoranza così abissale che davvero farebbe meglio ad evitare di scrivere. Io non credo che lei abbia letto un solo rigo di ciò che ha scritto la Hack e si permette di definirla pseudo-esperta. Tra l'altro la Hack non si sarebbe mai sognata di dimostrare scientificamente la non esistenza di Dio. Gli astrofisici dibattono tuttora sulla questione della finitezza dell'universo, quindi esattamente per questo motivo non avrebbe saputo cosa risponderle. Poi, sarebbe anche bene che si attenesse alla frase evangelica "Non giudicate" anzichè sentenziare sui peccati che gli altri dovranno scontare. Per favore si documenti e rifletta prima di scrivere. Oppure non scriva affatto.

Azzurro Azzurro

Lun, 01/07/2013 - 11:47

robs Per fare delle affermazioni, occorre poi saperle giustificare, se no si fa la figura dei fessi come nel tuo caso. L'ho letta e come e ripeto era molto mediocre come scienziata. Non parlare di cose che non conosci a sproposito. La mia domanda era: dopo 60 anni che (dice) di studiare l'Universo, mi spieghi SE secondo lei, sia finito o infinito. Non pretendo la Verita', perche' nessuno ce l'ha, pretendo una teoria sensata e giustificaile. Per me non lo avrebbe saputo fare. Sugli insulti non rispondo, ma sono sempre associati a bassa scolarita', come nel tuo caso. Evidentemente ho proprio punto sul vivo. La verita' fa male vero kompagno?

pgbassan

Lun, 01/07/2013 - 15:17

Azzurro Azzurro: bravo.

paci.augusto

Lun, 01/07/2013 - 18:21

yulbrynner - Complimenti per il nick,dietro il quale si nasconde un ottuso, polemico e ipocrita. La demenziale ironia di sinistra sugli innamorati di Silvietto serve a coprire l'odio viscerale verso gli avversari che, da sempre, caratterizza i trinariciuti: loro sì, fanatici di assassini come Stalin e Lenin, di cui spesso hanno gigantografie con il lumino sotto ( le ho viste in TUTTE le sezioni di partito in cui sono capitato )! Sproloquia sulla sua ' libertà di pensiero ' che però non ammette per gli altri! Altro atteggiamento classico dei sinistri! Le faccio osservare che non sono stato io ad attaccare lei ma lei me, sparando giudizi gratuiti e quelli sì, a vanvera!!!

robs

Lun, 01/07/2013 - 19:49

Caro Azzurro Azzurro, lei afferma "Per fare delle affermazioni, occorre poi saperle giustificare". E' esattamente quello che NON fa lei: fa una serie di affermazioni, che sono sue ipotesi, spacciandole per vere e incontrovertibili ed invece non hanno nessuna base, nè fattuale nè logica. A partire dalla bassa scolarità del sottoscritto (sua "brillante" deduzione) all'idea che la Hack non avrebbe saputo giustificare una o l'altra teoria sulla finitezza/infinitezza dell'universo: lo sa che la Hack era direttrice di un dipartimento di Astrofisica e dell'osservatorio astronomico di Trieste? Credo pertanto (faccio una piccola deduzione logica) che sapesse capire certe teorie, che si basano su una formalizzazione matematica molto avanzata, molto meglio di lei e me. Guardi, io non mi sono mai rivolto contro nessuno in rete, ma con lei davvero non ho spauto trattenermi, perchè lei davvero supera ogni limite immaginabile di faciloneria e superficialità, unite (ciò che è più grave) ad una grande presunzione.