Il «miracolo aggregativo» firmato dagli architetti

Il centro storico di Potenza come polo per i convegni: il Festival dell'Architettura lancia la proposta

Il centro storico di Potenza come polo per i convegni?
La Festa dell'architettura lancia la proposta e intanto produce un primo "miracolo" aggregativo.
Enti e sponsor privati, tutti insieme per il Trentennale dell'Ordine degli Architetti. Ristoranti e bar del centro proporranno 3 menu e aperitivi a tema, a prezzi convenzionati.
Potenza città senza identità e Potenza città che non ama l'aggregazione. "Architettura Città Territorio", l'evento in programma dal 15 al 18 dicembre in occasione del Trentennale dell'Ordine degli Architetti della provincia di Potenza, tenta di sfatare in soli quattro giorni due tabù atavici per il capoluogo lucano.
«Nella zona che ruota intorno alla Cattedrale, a Palazzo Loffredo e al Palazzo di città ci sono ben sette sale utilizzabili per le conferenze - spiega il presidente dell'Ordine degli Architetti del potentino, Michele Graziadei -. Ciò significa che non è impossibile pensare ad un piccolo polo congressuale, diffuso nella parte più antica ed esteticamente gradevole del centro storico. Noi ci proveremo a dimostrarlo, lanciando questo segnale alla città perché possa riappropriarsi di un ruolo significativo, e non solo a livello locale e provinciale. Non a caso, uno dei temi forti del nostro evento riguarderà proprio il destino dei centri storici, su cui ci interrogheremo e ascolteremo l'illuminato parere dei nostri qualificati relatori».
Nell'attesa di comprendere i risvolti di questa riflessione, una piccola "rivoluzione" questo evento l'ha già generata, coagulando le attenzioni e la partecipazione di tutta la città: dalle istituzioni ai tanti sponsor privati, fino ai commercianti e agli operatori della ricettività alberghiera e ristorativa e ai bar: «Abbiamo ottenuto un'enorme disponibilità, ben oltre le nostre aspettative - confessa Graziadei -. Ciò significa che la città crede in questo tipo di iniziative, ha voglia di un dinamismo costruttivo e creativo».
Per dimostrarlo, gli alberghi del centro storico praticheranno condizioni agevolate mentre ristoranti e bar, dal 15 al 18 dicembre, proporranno tre diversi menu e aperitivi a tema, a prezzi convenzionati, nelle varianti "Città", "architettura", "territorio". L'elenco completo delle convenzioni è online su www.architetturacittaterritorio.it (in home page è possibile scaricare la brochure).