Da Paperin-Sigfritto a Capitan Harlock, in mostra tutto "Wagner a fumetti"

In occasione del Bicentenario wagneriano e della stagione alla Scala che si apre il 7 dicembre con Lohengrin, al museo del fumetto "Wow" di viale Campania una esposizione-evento con le parodie Disney o le avventure di Bugs Bunny e Le Valchirie e le tavole originali di Carlo Jacono

Da Paperin-Sigfritto, così soprannominato per l'abitudine di esclamare «Sigh! Son fritto!» alla strepitosa versione a cartoni animati de «La Valchiria». Dal 30 novembre al 6 gennaio «Wow - Spazio fumetto» in viale Campania 12 ospita «Wagner a fumetti», una mostra-evento in occasione della stagione lirica 2012/2013 del Teatro alla Scala e del Bicentenario wagneriano. E in occasione della Prima al Piermarini, il 7 dicembre si potrà assistere alla trasmissione in diretta su maxi-schermo (ingresso libero su prenotazione) di «Lohengrin».

La mostra (aperta da martedì a venerdì dalle 15 alle 19, il sabato e domenica dalle 15 alle 20) è una parodia dell’immaginario wagneriano celebrato dai fumetti e dal cinema di animazione. Un viaggio lungo più di un secolo: si parte dalle mitiche figurine Liebig che hanno portato i personaggi wagneriani nelle case di tutta Italia tra fine Ottocento e inizio Novecento fino al film d’animazione Siegfried, realizzato dal giovane Alex Alice e ancora in preparazione in Francia. Una carrellata tra le riduzioni a fumetti delle opere wagneriane comparse sulle più importanti testate per ragazzi, come «L’Audace» del 1938 e «L’Avventuroso» del 1942, le simpatiche Disney (come la Trilogia di Paperin Sigfrido o Paperino e l’oro di Reno) fino a Capitan Harlock immerso nelle musiche del Ring wagneriano. Due gli autori a confronto con l’esposizione di opere originali: Carlo Jacono, storico autore delle copertine dei Gialli Mondadori (in mostra venti tavole) e lo statunitense Philip Craig Russell, con tavole de «L’Anello dei Nibelunghi» e «Parsifal».

In mostra tutto "Wagner a fumetti"
Annunci Google
Commenti
Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 22/11/2012 - 17:46

Suppongo che Viale Campania sia nella città di Milano. Gentile Chiara Campo, perchè non scriverlo ?