Il pescarese Di Girolamo vince il Premio Ricoh 2018

Trionfo per l'Accademia di Belle Arti di Bologna nell'edizione 2017/18 del Premio Ricoh per giovani artisti contemporanei, assegnato martedì 10 aprile. Vincitore assoluto è il 22enne pescarese Daniele Di Girolamo, che si è aggiudicato il primo posto assoluto con il video “Più in altro del cielo, più profondo del cuore”

Trionfo per l'Accademia di Belle Arti di Bologna nell'edizione 2017/18 del Premio Ricoh per giovani artisti contemporanei, assegnato martedì 10 aprile. Vincitore assoluto è il 22enne pescarese Daniele Di Girolamo, che si è aggiudicato il primo posto assoluto con il video “Più in altro del cielo, più profondo del cuore”, dalla durata di 2 minuti e mezzo. Mentre la sezione “Pop Art” è stata assegnata al 39enne bolognese Rubens Fugacci, con un ritratto dedicato a Mina. Entrambi gli artisti, infatti, provengono dall'accademia del capoluogo emiliano. La giuria, con a capo il critico Giorgio Grasso, Presidente della Fondazione Arte Contemporanea, ha assegnato anche i premi per tre categorie tecniche. Veronica Liverani, 30enne ravennate, proveniente dall'accademia di Belle Arti di Ravenna, si è aggiudicata la sezione “Grafica, pittura, disegno”. A vincere per “Fotografia, digital art e video” è stata la 27enne tarantina Graziana Conte, dell'Accademia di Belle Arti di Lecce, mentre la più bella “Scultura/installazione” è stata giudicata quella del 24enne iraniano dell'Accademia di Belle Arti di Firenze, Andisheh Bagherzadeh. Il Ricoh è fortemente improntato ai principi della responsabilità sociale di impresa. Quest'anno i suoi partner sono stati Regione Lombardia, che ha ospitato presso la sua nuova sede espositiva la mostra con le opere dei 26 finalisti (su 600 domande di adesione) e Mondadori store che, per il terzo anno consecutivo ha fornito lo Spazio eventi della struttura di Piazza Duomo per la premiazione.