Il Salotto di Sarzana tra informazione e arte

Inizia oggi la seconda edizione di Salotto Sarzana, kermesse spezzina tra arte e informazione che va in scena nel cinquecentesco Palazzo Civico di Sarzana fino a domenica 10 aprile. Si alternano, tra gli altri, il conduttore de La Domenica Sportiva Alessandro Antinelli, i giornalisti Tommaso Labate, David Parenzo e Carmelo Lopapa, il volto di Sky Tg24 Federica De Sanctis, il consigliere di amministrazione della Rai Paolo Messa. E ancora l’ex ministro dell’Ambiente Corrado Clini, il segretario generale dell’ACI Francesco Tufarelli, lo storico della televisione Giorgio Simonelli. Accanto a loro, l’ormai tradizionale appuntamento dedicato al diritto d’autore, che quest’anno vedrà ospite il cantautore e musicista Oscar Prudente che ha collaborato con grandi artisti: da Luigi Tenco a Ivano Fossati passando per Dario Fo, Lucio Battisti, Gianni Morandi, Bruno Lauzi, Ornella Vanoni.

Ideata dal giornalista e spin doctor Andrea Camaiora, la kermesse, patrocinata dalla Società degli Autori ed Editori (Siae) è promossa dal Comune di Sarzana e organizzata da Spin, team strategico attivo tra Roma e Milano. Alla manifestazione parteciperanno anche alcuni antiquari sarzanesi, l’istituto superiore Parentucelli – Arzelà e il Circolo “Fantoni”. L’animazione musicale sarà curata dai bravissimi e talentuosi giovani dell’Accademia Musicale “Andrea Bianchi”.

Il Salotto apre i battenti venerdì 8 aprile alle ore 16.30 con il Laboratorio Fiction diretto dallo sceneggiatore Biagio Proietti, per l’occasione affiancato da Carla Ridella del cineforum del Cinema Italia. Alle 17.30 gli scrittori Alessandro Zannoni e Enrico Pandiani spiegano «Come nasce un libro giallo». Alle 18 appuntamento con Luigi Ricci, analista ed esperto di comunicazione televisiva, che guiderà il panel «La piovra, Romanzo Criminale, Gomorra. Quando la fiction si tinge di rosso». L’ultimo incontro di giornata, alle ore 18.30, è con Alessandro Antinelli di Rai Sport e conduttore de La Domenica Sportiva su Rai Due. Intervistato dal giornalista de Il Secolo XIX Alessandro Grasso Peroni, Antinelli farà il punto sul giornalismo sportivo in un momento di snodo cruciale tra pay tv, servizio pubblico e web.

Sabato 9 aprile si fa colazione con Bruno Giurato, caporedattore del quotidiano online Linkiesta.it, leggendo l’attualità attraverso i giornali della settimana. Alle ore 9 la presentazione del libro L’incantesimo delle civette con l’autore Amedeo La Mattina (giornalista de La Stampa) e Fabrizio d’Esposito, firma de Il Fatto Quotidiano. Alle 10 il keynote speech con uno dei maggiori esperti in materia ambientale l’ex ministro Corrado Clini, con una lezione sulla «lunga marcia cinese per un cielo pulito». Alla domanda «Come coniugare le notizie e le responsabilità?» risponderà, alle ore 11, la giornalista di Sky Tg24 Federica De Sanctis, intervistata da Emanuela Rosi de La Nazione. Alle 11.30 un percorso tra storia e futuro con Francesco Tufarelli, segretario generale dell’Automobile Club d’Italia, «da 110 anni la garanzia su strada degli italiani». Alle 12.15 è il momento della visita d’autore al centro cittadino con lo storico locale Giuseppe Meneghini.

Il Salotto riapre alle 15 con i «consigli per trovare o perdere un posto di lavoro». Un appuntamento prezioso per giovani laureati o laureandi insieme a Paola Mascaro, direttore Communications di General Electric Italia e Giampiero Zurlo, presidente di Utopia, società di Relazioni Istituzionali. Alle 15.30 il direttore del quotidiano Linkiesta.it, Francesco Cancellato, presenta il suo libro «Fattore G», un punto di vista controcorrente che sfata la rappresentazione autoconsolatoria a proposito della “Germania cattivona”. Alle ore 16 Federico Vecchioni, amministratore delegato di Bonifiche Ferraresi Spa, la più importante azienda agricola italiana, spiegherà perché «vai a zappare non è un insulto», partendo dalla sfida cruciale del settore agroalimentare italiano.

«Cambia la casta del giornalismo in Italia?». Alle ore 17 arrivano i rottamatori del giornalismo Tommaso Labate (Corriere della Sera), David Parenzo (La7), Carmelo Lopapa (La Repubblica), Francesco Maria Del Vigo (Il Giornale), Ilario Lombardo (La Stampa), Fabrizio d’Esposito (Il Fatto Quotidiano), Francesco Specchia (Libero) e Andrea Camaiora (Spin). Modera l’appuntamento Fausto Rossi (TeleLiguria Sud).

Alle 18 è tempo di musica e parole con lo showman Andrea Casta e il cantautore Oscar Prudente. Infine, alle 19, scatta l’ora dell’aperitivo musicale di Salotto Sarzana.

Domenica 10 aprile, terza e ultima giornata della kermesse, si apre alle 10.30 e punta alla…luna! Con Renato Panesi di De Orbital Devices si parla di turismo cosmico e inquinamento spaziale. Alle 11 un parterre di approfondimento televisivo con l’esperto di comunicazione e consigliere d’amministrazione della Rai Paolo Messa e il docente di giornalismo radiotelevisivo all’Università Cattolica di Milano Giorgio Simonelli che dovranno rispondere a una domanda più che mai pressante: «Dopo il canone in bolletta, la Rai sarà mai come la BBC?».

Alle 12 l’ironia di Paolo Frates fustigherà la nomenclatura spezzina. Il Salotto domenicale riprende alle 17 con la presentazione del volume Sull’altipiano dell’Io Sottile di David Bellatalla, diario inedito della spedizione italiana nel Tibet occidentale del 1933 scritto da Eugenio Ghersi. Alle ore 18 un appuntamento utile e istruttivo con il noto cardiologo Massimo Gualerzi, autore di Supersalute, 7 mosse per dimagrire, restare sani, contrastare l’invecchiamento. Alle 18.30 Salotto Sarzana chiude i battenti con una guida per curiosi e ficcanaso al Cimitero Monumentale di Milano, tenuta da Carla De Bernardi, autrice del volume Non ti scordar di me.