Maxxi: i dipendenti scioperano, la Melandri si gonfia lo stipendio

Trentasei storici dell’arte che insieme a 14 colleghi degli ingressi lavorano nel museo di via Guido Reni, hanno saputo che saranno licenziati

La grana dello stipendio sembra non bastare alla rottamatissima Giovanna Melandri. Ora arriva anche lo sciopero. Domani, infatti, chiunque deciderà di fare un giro al Museo MAXXI di Roma, potrebbe trovarsi in uno stato di agitazione. I 50 dipendenti che garantiscono biglietti e assistenza ai visitatori del museo, incroceranno le braccia. Dal 31 marzo perderanno il posto di lavoro perché Civita e Coopculture, le società che avevano l’appalto per i servizi, sono fuori dalla nuova gara. E di chi è la colpa? Ovviamente della Fondazione MAXXI che, nel nuovo bando di gara, "non ha inserito la clausola di garanzia per i dipendenti". Trentasei storico dell'arte insieme a 14 colleghi che si occupano degli ingressi sono stati messi in mobilità. E poichè il nuovo bando di gara è stato vinto al ribasso dalla società National Service srl, non potendo essere ricollegati da Civita, saranno licenziati.

È immaginabile il fastidio della presidente radical che, con i suoi tempi, ovviamente, dovrà scendere dall'Olimpo della cultura e dei massimi sistemi, ed occuparsi del destino dei dipendenti del museo. Eh ma che rogna, starà pensando.
Infatti, non bastava lo scivolone sullo stipendio. Non bastavano le bugie raccontate alla stampa (22 novembre del 2013 al Messaggero rivelava che il suo stipendio ammontava a 45 mila euro netti, mentre il cda delibera che il compenso è di 91.500 euro lordi all’anno e che Melandri avrà diritto anche a un bonus sull’andamento dei ricavi fino a una somma di 24 mila euro o ancora di più). Non bastavano le malelingue ed i fastidi procurati da giornalisti troppo curiosi (ricordate la storia del giornalista del Corriere della Sera convocato e bacchettato perché troppo "cattivo"). Ora ci si mettono anche i dipendenti che non vogliono perdere il lavoro. Eh che barba però! Servirà almeno una bottiglia di champagne per dimenticare questo fastidioso weekend.

Commenti
Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 14/03/2015 - 10:26

Questa è un che la sa lunga !

gianni59

Sab, 14/03/2015 - 10:40

giusto troppi dipendenti pubblici che non fanno nulla!

giovauriem

Sab, 14/03/2015 - 10:47

altro parassita rosso che succhia il sangue degli italiani, senza mestiere, che andrebbe schiacciato .

unosolo

Sab, 14/03/2015 - 10:51

come la legge Mosca , si aumentano stipendi che conteranno nella retroattività e sgonfiano l' INPS , tutti ladri quando possono fare liberamente regali e aumenti sia di stipendi che di rimborsi , parassiti istituzionali , sprechi autorizzati questo fa lievitare il debito.

Gianca59

Sab, 14/03/2015 - 10:53

Un branco di inadeguati al ruolo. Visto che la Melandri voleva farne la Tate gallery d' Italia, si dia il MAXXI in gestione alla Tate e si tolgano di mezzo gli incapaci italiani.

Anonimo (non verificato)

eternoamore

Sab, 14/03/2015 - 11:24

POVERA MELANDRI.

blackbird

Sab, 14/03/2015 - 11:52

Poverina, non è stata più rieletta, uno straccio di stipendio glielo devono pur dare! Non si abbandonano gli amici! I dipendenti? E chi li conosce, non sono mica amici!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 14/03/2015 - 11:56

"Melandri si gonfia lo stipendio"! Visto che per mesi le bella de Roma ha turlupinato tutti con la pretesa che il suo fosse un incarico non remunerato credo che la maggior parte dei contribuenti invece di gonfiarle lo stipendio sarebbe piuttosto dell'idea di gonfiarle il fondoschiena a calcioni!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 14/03/2015 - 12:09

Scommetto tutto che questi del museo votano pd. Ben gli sta.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 14/03/2015 - 12:11

Kompagni pronti per la colletta in favore della vostra exministra??????????????

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 14/03/2015 - 12:12

... e pensare che aveva detto di voler lavorare gratis. Poi, occupato il posto, ha cambiato idea perché le parole sono parole mentre i soldi sono soldi! E poi la gente dimentica ... presto!

silvano45

Sab, 14/03/2015 - 12:25

casta bugiarda incompetente parassita questa è la fotografia che la rappresenta e aveva giurato di lavorare gratis!!!!!!!!!!!!!!!!!

Massimo Bocci

Sab, 14/03/2015 - 12:32

Ho questa e' una che sen'e intende di ECONOMIA e BILANCI..........RAI e RAPINA, da lo stipendio a GRATIS a quello faraonico dei COMPAGNERI .......Tutankhamon,. PD una truffa istituzionale coop,che si perfeziona da 70 anni e DURA,.....DURA,......DURA fino a quando gli Italiani i Bue.......non saremo tutti estinti,ci sarà sempre un ultimo Moicano PD ancora a speculare COSTITUZIONALMENTE, si perché loro rubano solo con il CU....LO al coperto COSTITUZIONALE!!!!

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Sab, 14/03/2015 - 12:34

SAPROFITA E PURE FETUSA

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Sab, 14/03/2015 - 12:36

Ma cosa ha dato in cambio questa signora per avere uno stipendio così robusto? La domanda sorge spontanea.

mezzalunapiena

Sab, 14/03/2015 - 12:42

è una fortuna per noi italiani avere una classe dirigente di sinistra tutti onesti belli intelligenti e biondi che non hanno scheletri nei cassetti avendo alcune magistrature sempre pronte a fare pulizia.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 14/03/2015 - 12:50

Alcuni anni or sono la Melandi,la Pollastrini e valdo Spini erano su un pendolino 1^ classe 2 fila addietro.Hanno passato il tempo sui loro emolumenti nei diversi incarichi e sul come ottimizzare le loro entrature e sul dover chiamare il capotreno per far fermare il treno in una stazione secondaria in Toscana dove l'aspettava una macchina con autista per essere accompagnati in un noto ristorante,dove erano attesi.Il capo treno,livido in volto,dopo una sollecitazione via telefono,acconsentì a tale fermata.Queste persone possono rappresentare il popolo che vive di lavoro sottoposto.Per quelli che votano PD sì,per me no.

marcomasiero

Sab, 14/03/2015 - 13:01

eh beh ... andare a malindi costa ragazzi ...

magnum357

Sab, 14/03/2015 - 13:09

che stronza questa gente !!!!!!!!!! E poi fonzierenzie parla di job act !!! MINCHIATE IN SALSA KOMUNISTA

Anonimo (non verificato)

kayak65

Sab, 14/03/2015 - 13:33

Mi fido piu di riina che di un compagno comunista. questi per denaro vendono madre e figli e collaboratori.

sbrigati

Sab, 14/03/2015 - 14:02

Poverina la melandri, qualcosa per tirare avanti dovrà pur avere! Nonostante la sbugiardata ricevuta da Briatore da brava politica si è ricollocata bene.

swiller

Sab, 14/03/2015 - 14:14

E che c'è di strano a sinistra sanno fare solo una cosa RUBARE.

pinosan

Sab, 14/03/2015 - 16:49

Poveretta!.E' passata da ministro a dipendente di un museo che non gli dona alcuna notorietà. Per non essere dimenticata bisogna che qualche bugia,faccia notizia.Dagli altari alla polvere (Ei fù).

Accademico

Sab, 14/03/2015 - 17:42

Sta invecchiando proprio male sta tipa. Saranno stati i peccati a renderle così... il volto..

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 14/03/2015 - 17:54

@bingo bongo- Della signora di specchiata moralità si potrebbero raccontare altri episodi, ad esempio le passeggiate sul lungotevere in dolce compagnia.

montenotte

Sab, 14/03/2015 - 19:02

Provi veramente ad andare a lavorare, cosa che credo non abbia mai fatto. Oltre al lauto stipendio(politico) ha mica anche l'indennità parlamentare? O vi ha rinunciato? Gradirei saperlo.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 15/03/2015 - 01:34

Questa donna è l'emblema del sottogoverno dei trinariciuti. HANNO AFFIDATO IL MAXXI A UNA INCOMPETENTE SOLO PERCHÉ È DEI ROSSI. L'Italia in mano a gente priva di ogni scrupolo.

Kerenkeren

Dom, 15/03/2015 - 10:09

Ma non era la comunista che aveva dichiarato ,astutamente,che pur di avere il posto,avrebbe rifiutato qualsiasi compenso? QUESTI COMUNISTI !!!!!!!!!!!

chiara 2

Dom, 15/03/2015 - 10:43

Ladra! si nasconde dietro al buonismo ma è solo una parassita

lamwolf

Dom, 15/03/2015 - 19:48

Bello fare la compagna con il cxlo degli altri!

nebokid

Lun, 16/03/2015 - 09:51

Ipocrita ,arrogante inutile parassita!