La Sicilia colorata del pittore Antonello Blandi

"Vacanze siciliane” a Roma attraverso i dipinti di Antonello Blandi presentati presso Aleph Boscolo Hotel 6-9 Giugno 2013 in una mostra che rimarrà aperta al pubblico fino a domenica 9 giugno 2013

Con il titolo “Vacanze siciliane” l’artista intende omaggiare Roma attraverso il ricordo del film “Vacanze Romane”, con la mitica  Vespa guidata da Gregory Peck  con l’indimenticabile Audrey Hepburn,  che  viene rivisitata dall’artista che la dipinge piena di casette multicolori. Venti tele che ripercorrono l’intero cammino dell’artista evidenziando tutta la forza espressiva del colore con  l’energia che cattura e coinvolge lo spettatore e che esalta la Sicilia  tanto da ipnotizzare conquistare chi non la conosce ancora. E a Roma, sono dedicate alcune tele realizzate appositamente per l’occasione. Tele che contengono motivi e simboli tipicamente romani ma che allo stesso tempo rappresentano l’intero arco creativo dell’artista con l’uso di colori sempre ricorrenti quali il rosso, giallo e celeste. L’artista palermitano che ha incantato Hollywood con la sua Sicilia gioiosa, colorata, surreale e fantasiosa, che attraverso le sue opere riesce a trasmettere l’amore e la passione per la sua terra, allontanandosi volutamente dai canoni della pittura accademica e lasciando spazio solo alla fantasia.Ecco che la sua “Sicilia colorata” fatta di barche, casette colorate, grandi corni rossi portafortuna, lune sorridenti, motoapi e vespini, appare con uno stile quasi adolescenziale che ricorda l’infanzia e luoghi e paesaggi rappresentati attraverso visioni oniriche sospese nella fantasia. Nato a Palermo il 27 settembre 1963, nasce professionalmente come grafico pubblicitario ma inizia a “comporre” queste  opere arredando le esposizioni della Regione Siciliana negli Stati Uniti e in Italia, in alcuni eventi sin dal 1995.

Lentamente l’artista prevale nella professione di grafico e dopo aver raccolto importanti consensi in tutte le mostre contribuisce in modo tangibile a regalare una nuova visione della Sicilia attraverso il colore.I suoi splendidi panorami, illuminati da enormi soli fiammeggianti o rischiarati da suggestive lune argentate, creano i presupposti fondamentali per far rivivere magiche atmosfere oniriche. In tutte le opere dell’Artista è sempre presente la casa, elemento di primaria importanza per l’uomo, le cui instabili architetture appaiano mutevoli e imprevedibili, simili a pittoresche composizioni riflesse dai frammenti colorati di un fantastico caleidoscopio.La Sicilia è rappresentata in modo solare, come un luogo ideale pieno di colori. Palermo e le Isole Eolie, i soggetti più amati, sono raffigurate a bordo di angurie, barche, lapini, fichi d'india, sempre con prospettive azzardate. Antonello Blandi espone le sue opere per la prima volta nel 1997 a New York, per l'allestimento del Columbus Expo, a ornamento dei padiglioni della Sicilia: il successo è immediato e diversi galleristi espongono a Soho le tele più grandi e originali. Stessa cosa a Sydney, ad Atlantic City, fino a Hollywood, dove le opere di Blandi sono appese alle pareti dei più noti ristoranti.

In Italia l'autore palermitano espone nei luoghi del turismo e del jet-set internazionale come  Portorotondo a Portofino, da Panarea a Pantelleria.fino al successo di “Bye Bye Sicilia” nel 2006 con una mostra che lo ha fatto conoscere al pubblico milanese allo Yacht Club Milano. Al vernissage romano del 6 giugno saranno presenti personaggi del mondo dello spettacolo tra cui Milena Miconi, Emanuela Grimalda, Nathalie Caldonazzo, Kaspar Capparoni, Giuliana De Sio. (www.siciliacolorata.it)