Svelata l'identità di Elena Ferrante

Il dantista Santagata ne è certo: la scrittrice è lei. Lo svelano dettagli e contraddizioni dei suoi libri

L'identità di Elena Ferrante è rimasta un mistero fino a oggi, potrebbe però non esserlo ancora molto a lungo. Lo assicura Marco Santagata, dantista e scrittore finalista all'ultimo Premio Strega, che dopo avere letto con sguardo filologico i romanzi dell'autrice, dice al Corriere, in un articolo che sarà domani sulla Lettura, di avere ben chiaro chi sia l'autrice.

Santagata svela non solo i dettagli della vita di chi ha scritto L'amica geniale, ma ne farà anche nome e cognome, forte di un'analisi secondo cui chi ha scritto quel romanzo di certo è passato dalle aule della Normale di Pisa, perché troppo precisi sono ricordi, nomignoli e gergo universitario.

Lo ha fatto, tuttavia, prima del 1966, anno in cui un'alluvione si portò via il ponte sull'Arno, che tuttavia è la scena di uno degli episodi principali della produzione della Ferrante, la passeggiata in Storia del nuovo cognome.

Annunci