Direct Line, vantaggi per gli automobilisti

Brown: «Drastico taglio ai tempi dei rimborsi, assistenza immediata»

Il 2007 si presenta come un anno denso di novità per gli assicurati. Il primo febbraio ha preso il via il sistema di risarcimento diretto dei danni, strumento che secondo Direct Line, la compagnia di assicurazioni auto al telefono e su Internet del gruppo Royal Bank of Scotland, potrà portare vantaggi concreti ai consumatori. «È difficile calcolarne a priori l’impatto sulle tariffe - dichiara l’amministratore delegato James Brown - tuttavia Direct Line ha già un’esperienza positiva: da anni utilizza l’indennizzo diretto in misura ben più elevata rispetto al resto del mercato, grazie al frequente ricorso al Cid e i tempi di liquidazione sinistri dei clienti Direct Line sono di ben 10 giorni più veloci della media di mercato (rilevazione Ania 2006, ndr) con punte anche di 15 giorni».
Senza contare, fanno notare in Direct Line, che i consumatori hanno già la possibilità di accedere a un vantaggio significativo acquistando polizze con un risparmio intorno al 25-30% rispetto alla media del mercato. «Il segreto del risparmio è che ognuno può trovare il prodotto giusto per il proprio profilo», continua Brown. «In Direct Line utilizziamo 25 parametri per definire la tariffa e grazie a questo sistema offriamo un elevatissimo grado di personalizzazione: non esiste una polizza uguale a un’altra su un milione di casi».
Per Direct Line, tuttavia, il prezzo non è l’unico elemento importante per la valutazione di una compagnia. «Siamo consapevoli che il sinistro rappresenta il momento della verità per una compagnia di assicurazioni - afferma Brown -: per questo motivo investiamo da sempre per mantenere alto il livello qualitativo della relazione con il nostro cliente. Chi ci chiama per denunciare un sinistro riceve un’assistenza immediata». Il prodotto assicurativo auto, infatti, si qualifica per il livello di servizio offerto al cliente e la principale misura di qualità è il tempo in cui viene erogato il rimborso dei danni: «Proponiamo a tutti coloro che, nel Parlamento e nel governo, sono impegnati su questo fronte di introdurre la comunicazione obbligatoria a carico di tutte le compagnie d’assicurazione della pubblicazione dei tempi medi di liquidazione dei sinistri a fianco delle tariffe, misurata su base nazionale e locale in modo da fornire indicazioni precise a ogni consumatore», prosegue Brown.
È proprio sui tempi di rimborso che poggia la soddisfazione dei clienti e Direct Line registra su questo fronte un andamento positivo: la ricerca di Databank sulla customer satisfaction del 2006 evidenzia, per la compagnia del Telefono Rosso e Mouse su Ruote, valori molto superiori allo standard di mercato con un 89,4% di clienti soddisfatti o «deliziati» contro il 78,8% del mercato.
Quanto alla novità del servizio, Direct Line affronta il 2007 dopo aver ottenuto alla fine dello scorso anno il certificato di qualità Iso 9001:2000, rilasciato dal Dnv (Det Norske Veritas), ente internazionale leader nella certificazione. Il riconoscimento è arrivato al termine del processo di verifica condotto dal Dnv, che ha stabilito la conformità alla norma Iso 9001 dei servizi di assistenza per sinistri erogati dal call centre della compagnia. «Il risultato raggiunto - conclude Brown - conferma che la struttura del call centre della nostra compagnia è basata su processi stabili, ripetibili nel tempo e verificabili, a tutto vantaggio della qualità dei servizi offerti ai clienti».