Diventa giornalista/ Un Natale a impatto zero

Quest'anno ognuno di noi avrà la possibilità di optare tra un regalo convenzionale e qualcosa di un po' più insolito da destinare ai propri cari durante le imminenti festività. L'idea, nient'altro che una riproposizione in veste natalizia di quello che che per loro è un impegno quotidiano, è venuta a quelli di LifeGate, la piattaforma per il mondo eco-culturale fondata da Marco Roveda e si concretizza nel progetto "Rendi Il tuo Natale a Impatto Zero".

L'iniziativa consiste sostanzialmente in diversi pacchetti regalo acquistabili a prezzi assai modici. Ognuno di questi pacchetti comprende dei metri quadrati di foreste, che nella fattispecie sono quella del Madagascar (287 mq) e quella del Parco Nazionale del Ticino (772 mq). Le superfici calcolate in queste foreste consentono di compensare 386 Kg di anidride carbonica (CO2), la quantità che, secondo le stime effettuate dal team del progetto, viene prodotta durante le feste di Natale da una famiglia di tre persone. Queste quantità di anidride carbonica sono relative, ad esempio, a un maggiore utilizzo delle auto, per via degli spostamenti, o dell'energia elettrica, utilizzata per addobbi. Acquistare questi appezzamenti non significa diventarne proprietari, bensì rendere possibile la piantagione di alberi e la tutela (magari da un'eventuale distruzione da parte di terzi) delle zone sopra citate. Il calcolo sulle superfici in questione è rigorosamente scientifico e prevede una sorta di bilancio che tiene in considerazione tutte le energie in gioco sulla Terra.

La seconda possibilità che offre LifeGate è quella di tutelare 1000 mq di foresta in Argentina. Su questa foresta, però, non è stato fatto nessun calcolo relativo all'assorbimento di anidride carbonica da parte delle piante. L'offerta, insomma, è praticamente libera; inoltre, chi aderisce a questa iniziativa, riceve anche uno speciale pacco dono.

di Leonardo Filomeno