Domenico Modugno e “Nel blu dipinto di blu”. 61 anni fa è stato inciso l’inno della canzone italiana

61 anni fa l'incisione "Nel Blu dipinto di Blu, la celebre hit di Domenico Modugno, ancora oggi cult indiscusso della musica italiana

Impossibile dimenticare “Nel Blu dipinto di Blu”, la canzone di Domenico Modugno che ha vinto il festival di Sanremo nel lontano 1958. E oggi l’inno della musica leggera che ha segnato un’epoca per l’italianità nel mondo, compie ben 61 anni.

Nel 1958 è datata la prima incisione di “Nel Blu Dipinto di Blu”, realizzata da Domenico Modugno agli studi della Foint Cetra a Milano, registrazione che è avvenuta in concomitanza con la finale del festival. Alla luce del successo la Foint Cetra mette in commercio diverse versione del brano, con lati B differenti gli uni dagli altri. Verrà incisa molte volte, nel corso del tempo, a ogni cambio di casa discografica.

Ancora oggi non si conosce il titolo ufficiale della canzone, o meglio non si ha la certezza perché oramai il pezzo di Domenico Modugno è diventato un inno nazional popolare. È comunque una canzone d’amore che svela la sua vera natura solo nel finale, e proprio in quel “ma io continuo a volare negli occhi tuoi belli” che si intuisce il significato. Alcuni affidano la nascita del testo all’ispirazione di un dipinto di Marc Chagall. È il singolo più venduto al mondo, sbancando persino negli Stati Uniti. Vince due Grammy Awards e svariate sono le cove che sono state realizzate. E inoltre è stata la prima canzone che ha stupito Nilla Pizzi, fin a quel momento vincitrice indiscussa del Festival di Sanremo.