Donazione e trapianto di staminali dal cordone ombelicale: 20 anni d'attività

Venerdì si svolgerà il Convegno Nazionale Adisco, al quale prenderà parte anche Eliane Gluckman, la scienziata francese che riuscì nel 1988 a curare con successo un paziente affetto da Anemia di Fanconi.

Mondo scientifico, istituzioni e volontariato si confrontano sul tema del sangue cordonale. Venerdì presso la Sala Conferenze della Camera dei Deputati si svolgerà il Convegno Nazionale Adisco, Associazione donatrici italiane sangue del cordone ombelicale. «Donazione e trapianto di cellule staminali da cordone ombelicale: venti anni di attività» è il tema dell'incontro, che celebra la ricorrenza ospitando Eliane Gluckman, la scienziata francese che nel 1988 effettuò il primo trapianto di cellule staminali da sangue cordonale per curare con successo un paziente affetto da Anemia di Fanconi. La lezione magistrale della scienziata ripercorrerà le tappe di questo percorso, che ogni anno riserva interessanti prospettive terapeutiche, sia per efficacia, sia per campo di utilizzo.
L'appuntamento sarà animato dai massimi esperti scientifici e figure istituzionali preposte al governo del sistema della raccolta e utilizzazione del sangue cordonale, interverrà, tra gli altri, Eugenia Roccella, sottosegretario di Stato del Ministero della Salute, che parlerà della normativa italiana sul sangue del cordone ombelicale.
Durante il convegno sarà consegnato anche un premio di 20 mila euro al vincitore del Concorso Adisco «Potenziamento dell'attività di raccolta del sangue cordonale presso i centri per la donazione in Italia», organizzato con lo scopo di stimolare il personale ostetrico ad affrontare e risolvere le problematiche attuali e le nuove prospettive correlate alla donazione altruistica e alla raccolta del sangue cordonale presso i punti nascita già afferenti alla rete italiana delle banche pubbliche di sangue cordonale.
Il Convegno ha anche l'ambizione di proporre una strategia di condivisione fra le associazioni di volontariato che promuovono la cultura della donazione, riguardo ai temi della corretta informazione scientifica e all'ascolto delle famiglie che desiderano avvicinarsi in modo consapevole alla donazione. Nel pomeriggio è prevista una tavola rotonda dal tema «Informazione per una donazione consapevole: Sinergia fra Istituzione e Volontariato», alla quale interverranno i rappresentati istituzionali e delle associazioni.