Ecco l'indispensabile: acqua senza cloro e bottiglie in vetro scuro

Per preparare le tisane sono sufficienti semplici accorgimenti come ad esempio utilizzare l'acqua oligominerale (quella del rubinetto contiene cloro e potrebbe rendere non assimilabili alcuni principi attivi), rispettare i tempi di infusione. Detto questo, gli «strumenti» necessari non sono molti anche se sul mercato e nei negozi specializzati c'è l'imbarazzo della scelta: dai colini di ultima generazione (a volte forse troppo kitsch) ai cucchiai in legno o in plastica da corredare a tazze in porcellana, ceramica, vetro. Un posto sul podio è occupato dalle «tisaniere» (eleganti quelle in vetro trasparente, ottime idee regalo. Esistono preparati che richiedono attrezzature specifiche e personale qualificato (in questo caso meglio e più semplice recarsi da erboristi preparati e di fiducia). Per molte ricette si adattano bene gli utensili da cucina di uso quotidiano. Per tisane, decotti e macerati è preferibile optare per contenitori di vetro o porcellana da fuoco, acciaio smaltato o inox dotati di coperchio per ridurre al minimo la perdita di sostanze volatili. Per filtrare perfetti i colini a maglie fitte o le pezzuole di tela in cotone. Per la conservazione dei preparati le bottiglie in vetro scuro hanno la meglio su tutto.

MVan