«Ecco quattro vite straordinarie»

L’attore sarà su Raiuno nel «Maresciallo Rocca» e su Canale 5 «Il generale Dalla Chiesa»: «Ma poi mostrerò la faccia cattiva»

da Milano

Che cos’hanno in comune il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, San Francesco d’Assisi, Cassius Clay e Lady Diana? Una vita straordinaria, almeno secondo la giornalista Elena Guarnieri che ha dedicato a questi personaggi la nuova edizione del programma di Retequattro (curato da Giuseppe Feyles, il neo direttore di rete) che racconta la storia attraverso le vicissitudini di grandi personaggi.
La prima puntata di Vite straordinarie, questa sera alle 21, è dedicata alla principessa Diana, in occasione del decimo anniversario dell’incidente a Parigi. «Siamo entrati nell’appartamento londinese del fidanzato della principessa, Dodi Al-Fayed», racconta la Guarnieri. «Il padre di Dodi ha voluto mantenerlo com’era dieci anni fa, con le istantanee di suo figlio e Diana in bella vista su tutti i mobili». Sul generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso in un agguato mafioso a Palermo il 3 settembre 1982, Canale 5 sta per trasmettere una fiction con Giancarlo Giannini: «Ma i figli del generale concordano con la nostra ricostruzione», prosegue la cronista conduttrice. «La vita privata di Dalla Chiesa è commovente, dalla drammatica morte della sua prima moglie alla grande passione per la giovanissima Setti Carraro». Il contesto sociale è protagonista anche della puntata sul campione di pugilato Cassius Clay, impegnato nella lotta alla segregazione razziale. «A proposito di cambiamenti epocali», aggiunge ancora la Guarnieri, «non potevamo non parlare di San Francesco d’Assisi. Partì per le crociate per instaurare un dialogo tra cristiani e musulmani. Più attuale di così!».