Così l'Ue ci ruba le ricchezze

Bruxelles ha ideato un super eurobond che come copertura ipoteca tutte le ricchezze del Paese che ne fa uso. Sostieni il reportage Europa ribelle

ERF. Dietro questa apparentemente innocua sigla si cela l'arma definitiva che l'Unione Europea sta preparando per il colpo finale, il furto di tutte le nostre ricchezze e la chiave a doppia mandata per impedire la fuga dell'Italia dalla tonnara dell'Eurozona. Ogni volta che gli eurocrati immaginano qualche colpo grosso lo nascondono sotto un nome oscuro. Il MES e il Fiscal Compact vennero votati alla chetichella da un parlamento totalmente ignorante di quel che stava approvando, pungolato dall'urgenza messa da un consapevolissimo Monti.

Adesso che i buoi sono scappati i partiti fanno a gara a dissociarsi da assurdi obblighi e onerosissimi impegni già versati, tuttavia il danno è fatto e difficilmente rivedremo qualcosa degli oltre 50 miliardi impegnati a vario titolo nei fondi salvastati. Questa cifra iperbolica è una bazzecola a confronto di quanto rischiamo di giocarci con l'ERF o “European Redemption Fund” dato che si parla, per la sola Italia, di oltre mille miliardi. Vediamo di che si tratta. Per essere sicuri che la riduzione forzata del debito prevista del Fiscal Compact avvenga davvero si è inventato un meccanismo diabolico. L'idea sembra orientata alla solidarietà: consentire ai paesi europei con un debito pubblico più alto del limite del 60% del rapporto debito/pil di scaricare tutto il debito in eccesso ad un fondo comune dove possa essere mutualizzato come un super eurobond. Fin qui tutto bene, ma esiste forse ancora qualche anima candida che creda ai “favori” e alla “solidarietà” dell'attuale Unione Europea? Se esiste è bene che si svegli perchè la commissione di studio presieduta da un ex banchiere centrale austriaco, una signora dal rassicurante nome di Gertrude Trumpel-Guggerell, e che casualmente non annoverava alcun italiano tra i propri membri, ha deciso che a fronte di questo debito debbano essere poste delle garanzie reali.

Traduciamo: l'Italia scaricherebbe oltre mille miliardi di debito ma a fronte dello “scarico” occorrerà mettere a garanzia beni e oggetti di valore. L'ERF si “mangerebbe” quindi per esempio tutte le nostre riserve auree, beni immobili di pregio, le migliori partecipazioni societarie inclusi i gioielli strategici quali Eni e Finmeccanica e addirittura verrebbe alimentato con una sorta di ipoteca sui futuri introiti fiscali. A quel punto sarebbe un gioco da ragazzi portarci via tutto, basterebbe girare la “manopola” dello spread, per esempio facendo dichiarare alla BCE la propria intenzione di non garantire direttamente il debito monetizzandolo, per precipitarci nel default. A quel punto però l'ERF si incamererebbe tutte le garanzie e noi ci ritroveremmo in ginocchio: svuotati di tutti i nostri beni di valore e con ipotecate per il futuro persino le nostre tasse e le nostre pensioni.

Il piano è semplice e sembra congegnato da un usuraio della malavita: si mette in condizione la vittima di fare debiti e a quel punto ci si offre di “salvarlo” prendendosi tutto ciò che ha di valore e che era stato messo a garanzia. Peccato che nessun paese al mondo indebitato nella propria valuta abbia garanzie reali a fronte dei propri titoli: il debito pubblico è semplicemente garantito dalla propria banca centrale. Forse che l'Inghilterra a fronte dei suoi titoli ipoteca Buckingham Palace? No di certo, anche nei momenti peggiori della crisi come nel 2008, quando la fiducia verso l'economia inglese era minima, la Bank of England comprò sul mercato tutti i titoli venduti dagli investitori terrorizzati mantenendo i tassi ai minimi e consentendo il riallineamento della Sterlina. Nessun bisogno di vendersi l'oro e anzi, in teoria adesso quel debito riacquistato potrebbe essere cancellato con un tratto di penna perché presente sia all'attivo che al passivo del bilancio statale (il tesoro è debitore e la Banca Centrale è creditore, ma entrambe sono dello Stato). Capita la fregatura? Ci vogliono dare un servizio che sarebbe totalmente normale al modico prezzo di un'ipoteca su mille miliardi delle nostre ricchezze e, per aiutare il furto, ecco che il servizievole (o complice) PD sta preparando la “riforma del titolo quinto della Costituzione”: vale a dire la possibilità per lo stato di mettere le mani su tutti i beni oggi vincolati alla disponibilità degli enti locali. In pratica si vogliono mangiare l'aragosta e apprestano i ferri per ripulire la polpa anche nelle zampine. Tutto questo per cosa? Per consentire all'Eurozona di andare avanti in modo che la Germania (come ammesso ieri con incredibile candore a Ballarò dalla candidata alla presidenza della Commissione Europea Ska Keller) possa mantenere bassi i prezzi delle sue merci e continuare a venderle evitando la disoccupazione. Ce lo dicono in faccia e noi continuiamo a fare cose contrarie al nostro interesse.

Per questo le prossime elezioni Europee saranno importanti: ci sono in gioco cose fondamentali per il nostro futuro che rischiano di essere gestite da piccoli collaborazionisti. Cerchiamo di svegliarci.

Annunci
Commenti

mario massioli

Mer, 07/05/2014 - 10:12

[Alcune considerazioni su...] versione stampabile) 29/03/2014 DAL BLOG DI PAOLO BARNARD. Divulgatore in italia con I gruppi territoriali ME-MMT, che è scienza macroeconomica,con 100 anni di storia(KEYNES) TENUTA SEMPRE NASCOSTA, SPECIALMENTE NELLE UNIVERSITA' DALLE LOBBI NEOCLASSICHE/NEOMERCANTILI.(QUELLE CHE CI STANNO DISTRUGGENDO) PERCHE' I POPOLI NON DEVONO MAI SAPERE CHE QUALUNCHE GOVERNO SOVRANO ADOTTANDO LA MACROECONOMIA ME-MMT E' LA GALLINA DALLE UOVA D'ORO. UNA SUA COLONNA PORTANTE E' LA PIENA OCCUPAZIONE.(SINDACATI STUDIATELA E DIVULGATELA) NEOFEUDALESIMO: DA CAPIRE E’ SEMPLICISSIMO.   La FED americana, come la BCE, non sono banche. Sono branche del governo. Ma in questi casi i governi cui appartengono - in USA la rete Neoliberista delle Fondazioni e in Europa la rete Neoclassica, Neomercantile tedesca e Neofeudale della Commissione UE - hanno deciso da tempo che le componenti che minacciano il loro potere vanno totalmente distrutte, ed esse sono la borghesia piccolo medio industriale, i Parlamenti col potere di legiferare, e anche le banche, che con la mano destra servono il Vero Potere ma che con la sinistra possono acquisire troppa ricchezza, dunque potere. Da almeno 90 anni il Vero Potere si è semplicemente detto: "La rivoluzione borghese finanziata dalle banche; la grig potere superiore affidata alla democrazia; e la  politica elettiva, non ci fotteranno MAI più. Lo hanno fatto una volta, ora mai più. Vanno distrutte". E questo hanno fatto. Il loro progetto è un ritorno, adattato alla modernità, del potere Feudale. Neofeudalesimo moderno, quindi tecnocratico *(leggete il mio “Il Più Grande Crimine 2011 lia di” per sapere i loro nomi e cognomi)  EGREGI GRANDI MEDIA, RITENGO SIA GIUNTO IL TEMPO CHE INIZIATE A FARE VERA INFORMAZIONE. RICORDATEVI CHE NELLA BARCA ITALIA CI SIETE ANCHE VOI.

tormalinaner

Mer, 07/05/2014 - 10:18

Usciamo da questo incubo chiamato Euro subito!!! La Germania ha trovato il modo di dominarci senza usare i carriarmati, e poi saremmo chiusi nei nostri lager nazionali a chiedere favori al kapò Shulz. Ma non mi avranno, la nuova resistenza è già nata.

superpunk

Mer, 07/05/2014 - 10:21

e se invece fosse colpa dei politici italiani che dal 92 ad oggi si sono mangiato tutto ? se io ho un lavoro e faccio debiti su debiti per finanziarmi la bella vita sarà mica colpa di chi mi ha finanziato avere per garanzie i miei beni. e se mia moglie che e i miei figli che non ha mai chiesto niente della provenienza del loro vivere al di sopra ma ne hanno goduto tutti i vantaggi facessero le vittime non sarebbe ridicolo ? avete voluto berlusca, dalema, amato, fini a Gasparri, fassino e vendola ? ora pagate.

paolonardi

Mer, 07/05/2014 - 10:22

Non ci sveglieremo; i nostri sinistri cerebrolesi, cominciano dal piu' alto in grado, hanno gioco facile abbindolando il popol bue e, come hanno sempre fatto, ci porteranno al macello come il famoso pifferaio di Hamelin. Per loro vale il detto "tanto peggio, tanto meglio"

Libertà75

Mer, 07/05/2014 - 10:32

@superpunk, le università sono aperte per farsi un po' di cultura in termini di economia. Sa a volte è meglio essere informati perché qui c'è già ilfatto che dispensa verità stampate su banconte del monopoli. Tutti gli Stati che hanno alto debito pubblico hanno vissuto sopra le loro possibilità, altrimenti non facevano debito e guarda caso sono tutti del G7 (Germania compresa).

Libertà75

Mer, 07/05/2014 - 10:33

Il PD è pronto ad uccidere il Paese e poi scriverà sui giornali che è colpa di Berlusconi. Il guaio è che molti gli crederanno.

magnum357

Mer, 07/05/2014 - 10:39

Per questo motivo, cari lettori, non votero' ne' PD ne' PDL , entrambi causa del disastro, che non vogliono ne' hanno voluto ridurre la spesa pubblica , nè riformare la PA (ci sono 500mila persone di troppo tra Ministeri,Regioni, Provincie e Comuni, Enti parassiti etc), tanto per cominciare avrebbero potuto evitare di acquistare F35 !!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 07/05/2014 - 10:41

Che bello quando diremo ai nipotini che ci siamo venduti il colosseo per magnare. Già lo vedo l'ufficiale esattore crucco sfrattare i veneziani da Venezia per morosità. Purtroppo ci sono delle trasmissioni di approfondimento prone alle esse esse tedesche che usano tecniche subliminali di propaganda. Fanno parlare Salvini ma inquadrano gli ospiti DS (comunisti depositari della verità) col solito sorrisetto dalemiano di sufficienza, (se non apertamente sghignazzanti) stampato in faccia. Il messaggio veicolato è semplice, sta parlando un babbeo.

piertrim

Mer, 07/05/2014 - 10:55

Con un tasso fisso garantito dalla BCE, senza spread che sale e scende, ci potremmo impegnare su tutto quello che vogliono. E se qualcuno osasse allungare le mani su questi fondi dovremmo tagliargliele, basta perdonismi!

killkoms

Mer, 07/05/2014 - 10:56

@magnum357,il solito che non avendo argomenti si attacca agli F 35!gli F 35 hanno un ritorno economci non indifferente per l'Italia!l'utico non ritorno sono i soldi buttati per i clandestini(oltre un miliardo di € il costo dei gitanti delle primavere arabe del 2011)!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 07/05/2014 - 10:59

quindi, draghi potrebbe essere colpevole di aver messo l'italia in una condizione di sudditanza verso la germania... non a caso, non ha obiettato nulla sull'incontro tra monti e merkel, tra letta e merkel, tra napolitano e merkel, ed infine tra renzi e merkel. chissà come mai.... :-)

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 07/05/2014 - 11:03

ITALIANI SVEGLIATEVI! La Bank of England menzionata dall'articolo era di proprietà privata poi nazionalizzata nel 1946. Ed infatti, sebbene l'Inghilterra abbia più debito pro capite dell'Italia, si trova in una situazione migliore in quanto non ha aderito all'euro ed ha controllo sull'emissione della Lira Sterlina. A differenza loro noi dipendiamo dalla BCE che è invece di proprietà dei 28 stati membri della UE. Dato che i rifinanziamenti avvengono spesso attraverso un gioco compra-vendita di dollari, i quali vengono emessi dalla Federal Reserve Statunitense, non è azzardato affermare che gran parte del capitale sociale che costituisce la BCE provenga appunto dalla Fed Americana. Quest'ultima trattasi di una banca PRIVATA e non affatto parte del governo americano (come erroneamente credono molti disinformati) e pertanto è un'istituzione che stampa valuta falsa. Lo provano i fatti storici. A seguito dell'accordo di Bretten Wood (USA) dove l'oro era stato proposto come controvalore (garanzia sui dollari) ad un prezzo di $35 l'oncia ci fu un evento molto significativo. L'allora presidente francese Charles De Gaulle, chiese a Nixon di convertire i dollari americani che la Francia aveva in oro. Nixon rispose con un No secco (nell'interesse degli USA ecc ecc). Da quel l'episodio ne scaturisce che i dollari con i quali gli stati si finanziano nel mercato internazionale sono SOLDI FALSI e costituiscono un DEBITO TRUFFA CHE NON VA PAGATO!! ITALIANI SVEGLIATEVI!!! Altro che ipotecare il Colosseo, gli Uffizi e quant'altro!! SVE-GLIA-TE-VI!!!

superpunk

Mer, 07/05/2014 - 11:03

@LIBERTA75 -- forse molte università dovrebbero pensarci meglio prima di distribuire titoli. Un altro dei mali italiani è proprio il fiorire di economisti da postalmarket. Comincia a tagliare il debito pubblico anziché discutere di niente, nessun governo lo ha fatto nell'italia delle corporazioni, e sarà mica colpa della merkel. comincia ad affrontare seriamente il problema della criminalità organizzata che è una cosa indegna in un paese del g7 come dici tu, comincia ad affrontare seriamente il problema dell'evasione fiscale. L'italia è un paese sudamericano posizionato in europa. Alto tasso criminale, alta evasione e dittature soft e cultura civica e civile nulla

killkoms

Mer, 07/05/2014 - 11:10

@superpunk,e tu chi hai voluto?frate sasiccio il velletrano? il saccheggio della cosa pubblica è cominciato molto prima del 1992,con i politicanti della prima repubblica,molti dei quali già emersero dopo la 2^guerra mondiale!il "compagno" del colle è in politica dal 1953!nel 1992 c'è stat la crisi perchè l'ha scatenata la "krante germania"!la germania fece il passo più lungo della gabbia accollandosi la disastratissima ex germnia est,con la presunzione di riportarla subito al pari di quella occidentale!poi,non riuscendovi poichè era troppo,ha ben pensato di attirare ricchezza massacrando gli altri partner Ue,grazie allo sme e accelerando l'introduzione dei parametri di maastrcht! basti pensare che fù kohl in persona (quello che si è recentemente "vantato" di aver governato per circa 16 anni come un dittatore!) telefonare all'allora premier italiano per accelerare su maastricht (e l'allora titolare di uno dei dicasteri dell'economia,che aveva dubbi,rischiò di saltare)!pensa che prima del 1992 i tedesco occidentali erano talmente "bene abituati" che veniva pure rimborsato il costo del mezzo con cui entravano o uscivano da un ospedale pubblico (e molti andavano in taxi)!

palllino.

Mer, 07/05/2014 - 11:10

La forza del Pd..contare su un popolo che in qualsiasi modo gli dara il voto... Favorevoli all euro a qualsiaisi costo...perxhe senza non si sa che cosa succederbbe..sicuramente la colpa prima non sta nell euro ma in questa classe politica,ma vistp che questa e' la situazione e la classe politica non possiamo cambiarla almeno eliminiamo l euro!!!!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 07/05/2014 - 11:12

Usciamo immediatamente da questa trappola tanto amata dai comunisti altrimenti non ci salva più nessuno neppure "San Renzi martire"

Claudio80

Mer, 07/05/2014 - 11:14

L' Italia garantisce i propri titoli di stato coi propri beni: riserve aurifere, immobili, etc. esattamente come un privato contrae del credito con delle garanzie. QUINDI: cosa c'è di strano se anche un bond europeo preveda lo stesso NORMALISSIMO meccanismo? Ma la domanda è: PERCHE' SPANDETE PANICO anzichè dire che l'Eurobond rappresenta una soluzione concreta ad un debito del 120% come quello Italiano? Dovete vergognarvi.

mk1

Mer, 07/05/2014 - 11:17

dunque vediamo : Berlusconi è Forza italia ? si Forza Italia è nel PPE ? si nel PPE c' è la CDU della Merkel ? si la UE attualmente è governata dal PPE ? si se è vero quello che raccontate ed è vera la vs preoccupazione mi spiegarte cosa aspetta Berlusconi ad far uscire FI dal PPE e quindi mettere in crisi questa sciagurato governo europeo ?

mk1

Mer, 07/05/2014 - 11:17

dunque vediamo : Berlusconi è Forza italia ? si Forza Italia è nel PPE ? si nel PPE c' è la CDU della Merkel ? si la UE attualmente è governata dal PPE ? si se è vero quello che raccontate ed è vera la vs preoccupazione mi spiegarte cosa aspetta Berlusconi ad far uscire FI dal PPE e quindi mettere in crisi questa sciagurato governo europeo ?

Raoul Pontalti

Mer, 07/05/2014 - 11:21

"Nel Consiglio dei capi di Stato e di governo il premier Silvio Berlusconi ha rilanciato la proposta di affrontare la crisi del debito di alcuni Stati membri con l'emissione di eurobond, ufficializzata prima dell'ultimo Eurogruppo/Ecofin dal premier lussemburghese Jean-Claude Juncker e dal ministro dell' Economia Giulio Tremonti. «Riteniamo sia un sistema ottimo che dovrebbe dotare l' Europa di una liquidità di importanza pari a quella dei bond americani», ha detto Berlusconi confermando di averla portata alla discussione insieme a Juncker e dichiarandosi disposto a comprarli personalmente perché più sicuri dei titoli di Stato nazionali in quanto «garantiti dall'Europa»" Quanto precede è un copia incolla da un articolo del Corsera del 18 dicembre 2010. Nel medesimo articolo veniva riferito che la Merkel strillava che la Germania non ne voleva sapere di eurobond. E quindi se Silvio voleva comprare personalmente gli eurobond (e non solo per fare dispetto alla kulona) perché oggi qualcuno approfittando della semiprigionia di Silvio parla male degli eurobond?

james baker

Mer, 07/05/2014 - 11:21

E' più che sufficiente tutto il danno che l'Italia ha subito fino ad oggi, ma non mi piace questa sorta di scaricabarile delle responsabilità. Mi peoccupa un'altra cosa: e' iniziato il defilé dei partiti per le perossime elezioni, esempio, ieri Berlusconi, oggi Lupi. Vi spiego quello che non va : Soltanto Silvio ha spiegato bene quello CHE E' STATO FATTO ed il perché. Ora, mi sento dire che Lupi farà, dirà, presenterà, penserà, TUTTO AL FUTURO, immediato o no, ma sempre futuro. Ebbene, carissimi amici, mi sono stancato, per non dire rotto ..., di queste strategie trite e ricucite dal 1948 ad oggi per arrivare a dire che adesso, nel 2014 "" bisogna ricominciare "". Non sono pero' cosi' pessimista per azzerare quello che di buono é stato fatto, perché qualcosa di buono ci rimane. Mio padre é partito nel 1951 per il Venezuela e ci ha lavorato per 50 anni. Cosa ha fatto ? Ha garantito il progresso della sua famiglia in Italia, moglie e due figli. Ne deduco che nel 1951 i padri di famiglia (io avevo 3 anni) avevano le idee chiare, sapevano quello che c'era da fare, si sono rimboccati le maniche, sono partiti, hanno lavorato, fatto sacrifici, hanno cercato ed ottenuto i mezzi per realizzare i loro progetti e LI HANNO REALIZZATI. Beh, ditemi per favore quello che vogliono fare adesso i nuovi padri di famiglia, a cominciare da Matteo Renzi, senza partire per il Venezuela, ma andando più vicino e con l'alta velocità, cioé più veloce delle carrette e delle navi del 1951. Rispondete a questa mia domanda, per favore, essendo certi e tranquilli CHE MIO PADRE NON ERA NE' UN IMBECILLE NE' UNO STUPIDO, e tutti voi il risultato INTELLIGENTE UNICO E LUMINOSO dei prossimi 50 anni. Sapete soltanto vedere il male dappertutto, parlare, parlare, parlare per ore scassando orecchie e ... a tutto il mondo. Felicitazioni. Grazie per l'attenzione. -james baker-.

ritardo53

Mer, 07/05/2014 - 11:26

Come si fa a non augurare il male a chi attenta alla mia esistenza? A morte i comunisti, gente che non ha il cervello a posto. È vero che Berlusconi è stato presidente del consiglio per tanti anni, ma non lo hanno fatto mai governare se non per togliere patate bollenti dalla brace, vedi la monnezza a Napoli e d´intorni, vedi i vari terremoti ed alluvioni, ma per il resto hanno fatto di tutto e di più per annullarlo tanto per non poter mettere in atto le sue idee liberali per il bene del paese. Questi comunisti hanno occupato tutte le cariche ed i posti più importanti del paese per il solo fatto di soddisfare i propri interessi di casta, vogliamo vedere chi appartiene al club Bilderberg o alla commissione trilaterale? È arrivata l´ora che gli italiani si svegliassero da questo letargo causato dall´oppio comunista, e se è necessario passiamoli per le armi. Dobbiamo da subito uscire da questa Europa che non ci giova, riprenderci la nostra moneta nazionale e la nostra sovranità costi quel che costi, bloccare da subito tutte le importazioni da Cina, India e da tutti quei paesi che bloccano il nostro sviluppo. A mali estremi, estremi rimedi, a costo di dover coltivare patate per venti anni, ma è giunta l´ora di dire basta, a casa mia comando io.

LAMBRO

Mer, 07/05/2014 - 11:32

QUESTO è SOLO IL COLPO FINALE: SE NON METTIAMO IL VETO SAREMO IN OFFERTA SPECIALE: PAGO 1(1000 MLD di EUROBOND) e PRENDO 10 (8000 MLD di RISPARMIO+2000 MLD di BENI DEMANIALI). QUESTA è GUERRA ECONOMICA e Criminalità FINANZIARIA.

ritardo53

Mer, 07/05/2014 - 11:35

Vi ricordate i mini-assegni che emisero le banche negli anni 70? Ecco allora li hanno fatto arricchire, adesso si ripete con l´Euro ma a scala gigante, e noi Italiani da veri caproni stiamo sempre a fidarci delle parole e non guardiamo i fatti, a morte i vari mortadella&company.

Mr Blonde

Mer, 07/05/2014 - 11:40

no voglio entrare in discussioni su una cosa che ancora non capisco nè ha nulla di certo e definito, lascio la rissa a libertà75 e superpunk. Però una cosa è certa e continua a stupirmi, che il cav è riuscito a far credere (ormai a sempre meno) che con lui si esce dall'europa e dall'euro quando anche i più disinformati ormai dovrebbero aver capito che tutti i provvedimenti sono stati da lui votati e che non esporrà mai le sue aziende a situazioni del genere. Come ha fatto del resto credere di essere contro napolitano monti letta dopo averli eletti appoggiati oltrechè proposti.

syntronik

Mer, 07/05/2014 - 11:45

Dicono che l'uomo è un capitale di investimento, diamogli in garanzia tutti i clandestini che arrivano.

ugsirio

Mer, 07/05/2014 - 11:55

Caro “superpunk” i politici di Centro Sinistra i soldi se li sono mangiati dal 1970 al 1993 e sono loro, assieme ai sindacati, che hanno vissuto sempre al di sopra delle nostre possibilità (1970 Debito/PIL 37,11; 1980 56,08%; 1993 115,66%; 2011 120,11%). Io da questo stato (minuscolo per non dire di peggio) non ho mai ricevuto una lira (neppure i mie genitori) e per diplomarmi e laurearmi ho dovuto frequentare scuole private e università privata, la Cattolica di Milano unica che mi ha consentito di studiare pagando naturalmente, lo stato non ci messo nulla di suo. Da sempre siamo stati lo zimbello d’ Europa e del mondo, Mameli lo ha detto chiaro e tondo nel suo inno. Anche qui lo stato ha riportato nell’inno nazionale solo quello che gli faceva comodo il resto lo ha dimenticato alla grande. Non capisco perché tu ti tiri fuori da questo merdaio in cui ci troviamo; dov’eri quando gli altri votavano per te i personaggi da operetta che hai elencato ? Noi non ci salveremo e andremo diritto incontro al fallimento allineati dietro al pifferaio Renzi, ultimo degli inutili idioti che ci siamo meritati.

superpunk

Mer, 07/05/2014 - 11:56

@killkoms -- se la tua bibbia sono gli articoli controgermania del giornale la mia è una risposta sprecata. I governi italiani sono stati votati liberamente dagli italiani e gli italiani ne debbono pagare il conto. La germania fa il suo e lascia stare tutte le cavolate scritte sulla bibbia, è uno stato che non è il paradiso ma che economicamente e fiscalmente sa il fatto suo. In italia nessun ministro e nessun governo hanno mai fatto nulla per risolvere i veri problemi con un disegno generale, ma tutto un rincorrere emergenze. Ilva inquina ? emergenza, alitalia sta fallendo, emergenza, fiat scappa col malloppo, emergenza, e intanto i dipendenti pubblici senza concorso aumentano, gli stipendi folli e il numero folle di dirigenti non vengono toccati, in italia conviene essere un delinquente, tanto non ti prendono e se ti prendono c'è la prescrizione, e se non ce la fai c'è l'indulto o al limite lo sconto. Questa è l'italia, lascia stare gli altri, dimmi un altro paese con 3 aree gestite da organizzazioni criminali come mafia, ndrangheta e camorra, dimmi un altro paese con così tanti politici inquisiti indagati e condannati, dimmi un altro paese con stipendi di manager pubblici così elevati e un efficianza cosi diffusa. Che cosa centra la germania ?

Libertà75

Mer, 07/05/2014 - 12:02

@superpunk, no, ha ragione lei, nel suo caso non serve l'università, serve un ricovero ospedaliero. Lei va dal dottore a dirgli che malattie ha? Racconta all'ingegnere che le sa tirare da solo due righe? Sicuramente ha ragione lei, ma un TSO potrebbe salvarla. Vengo allo sproloquio che è riuscito a partorire nella sua totale assenza di conoscenze in materia. La criminalità organizzata esiste in tutti i Paesi, anche in Germania, dove la mafia italiana ricicla buonaparte dei suoi soldi. Ma lei piuttosto che informarsi spara sentenze. Beato lei, tra poco arriva "ilfatto" a fare la sua stessa commedia. L'evasione fiscale e la corruzione in Germania sono stimati per 200miliardi di euro l'anno, giusto per farle capire che se la smette di guardarsi i piedi forse non sbatte la testa mentre cammina. Che in Italia ci siano dittature soft lo vediamo benissimo, poiché chi vince le elezioni non governa ed è sostituito da amici del quartierino. Infine se invece di deprimersi per carenza di relazioni umane positive, la finisce di soffrire e di sentirsi un relitto umano sudamericano, forse può vedere che siamo in Italia e che siamo un porto naturale verso 2 continenti. Infine il Brasile ha performance economiche negli ultimi anni di tutto riguardo, a contrario della sua capacità di informarsi adeguatamente, ove ci sono persone sicuramente più informate e più allegre di lei.

alberto_his

Mer, 07/05/2014 - 12:29

"Il MES e il Fiscal Compact vennero votati alla chetichella da un parlamento totalmente ignorante" vero e falso nel medesimo tempo: molti nemmeno sapevano cosa stavano votando (ma avrebbero votato qualsiasi cosa gli avrebbero indicato), alcuni (tra cui i leaders) ne erano pienamente consapevoli e quindi complici. Insomma, con l'ERF si completerebbe il trasferimento di ricchezza reale (beni, aziende, oro di cui l'Italia ha la terza riserve mondiale, anche se per metà giacente all'estero, principalmente a NY) in cambio di denaro virtuale dal valore puramente convenzionale e tempo-variante. Il perverso meccanismo del debito da signoraggio appannaggio dei banksters kazaro-anglosassoni raggiugnerebbe quindi il suo scopo. Abbiamo una classe dirigente in grado di evitare questa sciagura finale e un'opinione pubblica sufficientemente consapevole e partecipativa per fare pressione? Non parrebbe proprio.

agosvac

Mer, 07/05/2014 - 12:44

Egregio superpunk, lei dimostra grande ignoranza. L'abnorme debito pubblico italiano risale a ben prima del '92.

diegom13

Mer, 07/05/2014 - 12:49

@mk1: non funziona così, in Europa. se FI uscisse dal PPE, farebbero solo festa nel PPE, non andrebbe in crisi nessun "governo europeo". L'Europa non è governata in forza di una maggioranza parlamentare, ma da commissari nominati dai governi (che poi però, in base ai Trattati, non devono fare gli interessi dei governi che li hanno nominati). Il Parlamento europeo ha solo un ruolo di co-legislazione, peraltro privo del potere d'iniziativa (vale a dire che può solo approvare o bloccare norme decise dalla Commissione). @superpunk: la comparazione del debito pubblico a quello di un privato è una stupidaggine, perché quello che interessa ai creditori non è farsi ripagare il debito, ma il margine di guadagno determinato anche in funzione del rischio. Un privato rischia di perdere il lavoro, uno Stato non rischia di perdere le tasse. Tant'è che il Giappone, che ha un debito pubblico molto più alto dell'Italia, non viene bacchettato da nessuno. In realtà il limite di debito pubblico che uno Stato potrebbe permettersi è determinato dalle condizioni macro-economiche dello stesso, oltre che dalla distribuzione del debito (i titoli di Stato sono maggioritariamente comperati dagli stessi cittadini che pagano le tasse? O da fondi esteri? Stanno nella pancia di banche straniere malridotte dalla crisi bancaria, e con necessità quindi di incamerare liquidità?). E in fin dei conti il problema nell'area euro è legato anche all'imposizione di una soglia virtuale uguale per tutti.

Luigi Farinelli

Mer, 07/05/2014 - 12:57

xSuperpunk: h10,21: E' vero, è anche colpa dei politici italiani, soprattutto di quelli che con l'Europa pensavano di realizzare finalmente i loro sogni (là dove aveva fallito l'URSS) agendo come scagnozzi dell'eurocrazia, un misto di ultra-capitalismo senza regole, massoneria sempre tesa alla distruzione degli Stati nazionali (per globalizzare le nazioni e inglobarle in una entità geopolitica sempre più vasta a guida "illuminata" autoeletta e col popolo ridotto a schiavo, questa volta del consumismo). Sono cose che già qualche decennio fa si cominciavano a delineare ma chi denunciava il sistema era subito sbertucciato quale "complottista". Berlusconi agli infami eurosauri di Bruxelles e alla Merkel aveva almeno rinfacciato la truffa del debito pubblico e dello spread, e per questo è stato defenestrato con un golpe bianco, con l'appoggio della sinistra italiana. E si conoscono tutti i nomi dei signori che vogliono questo sfascio politico, economico (ed anche etico) dell'Italia; si conoscono tutti e sono quasi tutti "grembiulini" affiliati al Grande Oriente d'Italia (o tutt'al più al Grande Oriente Democratico, sicuramente meno devastante e luciferino ma anch'esso tendente, alla lunga, alla soppressione degli Stati Sovrani e della democrazia): da Monti a Prodi, da De Benedetti a Passera, da Napolitano alla Bonino, da Bini Smaghi a molti altri burattini politicamente corretti, come da tradizione spesso, pescabili nell'area socialistoide, anarchica e dei nostalgici dell'ex URSS (che in effetti fu il primo embrione per la costituzione dell'assoggettamento delle nazioni da porre sotto l'egida di una casta autoeletta governante su un popolo di schiavi). Alla caduta del muro di Berlino, l'Europa (braccio dell'ONU mondialista dove sguazzano i "filantropi" alla Rockefeller, Rothschild, Morgan, Stanely, Soros, ecc.) ha preso il posto dell'ex URSS, diffondendo lentamente persino le sue ideologie engeliane, da cui le ideologie relativiste che stanno avvelenando la nostra società col "modernismo", con l' "Uomo Nuovo" massonico e con i "Nuovi Diritti dell'Uomo", ideologie che stanno distruggendo l'anima dell'Italia, dell'Europa e dell'Occidente senza che gli stessi cittadini si siano mai accorti della cosa (per l'azione dei media asserviti); ideologie in sinergia l'azione dirompente dei creatori delle crisi economiche fasulle, dei raggiri finanziari (come appunto l'ERF) e dei ricatti politici ed economici come lo "spread", con la Germania che si permette di nascondere il proprio debito pubblico reale (calcoli corretti darebbero quello tedesco al 97% del PIL e quello italiano poco sopra il 100%) alla faccia dei presunti "PIIGS" che, con la Germania (D) degno rappresentante, dovrebbero chiamarsi, IN ADERENZA ALLA REALTA', "PIDIGS".

petra

Mer, 07/05/2014 - 13:13

Una cosa è certa. Piu' che certa. La Germania non ha alcuna intenzione di lasciarci uscire dall'Euro. Lo ha fatto capire molto bene la rappresentante tedesca all'europarlamento ieri sera a Ballaro'. Quindi faranno di tutto per bloccarci e ricattarci in modo da impedirci l'uscita. #R. Pontalti. Sempre pronto lei a girare la frittata a suo favore. E' vero, Tremonti ha sempre voluto fortemente gli Eurobond. Ma non le viene in mente che le condizioni da lui poste fossero ben diverse? Va da sè, che se la Merkel era così contraria, un motivo ci sarà pur stato no? Infatti non era ancora subentrata l'austriaca con la sua geniale trovata. Un po' di praticità signori, suvvia. A proposito, avete presente il giretto d'ispezione a muso duro della Merkel a Pompei? E' tutto dire.

petra

Mer, 07/05/2014 - 13:15

Quando con i tedeschi ci vivevo, non facevano altro che ripetermi che l'Italia sì, è bella, sono gli italiani che andrebbero buttati tutti a mare. Oh come le vorrebbero mettere volentieri le loro manine sui nostri beni?

killkoms

Mer, 07/05/2014 - 13:19

@superpunk,hai capito malissimo!io non ho affatto detto che la germania è causa di tutti i mali d'europa,ma che sia capace di affossare gli altri per salvare se stessa sì!l'Italia ha una classe politica pessima,e il grande problema del crimine organizzato,ma pure la seria germania si è dimostrata permeabile a quella gente (vedi strage di duisburg e nemmeno la mafia turca scherza!),con l'aggravante che mentre l'Italia non può cacciare il mafioso n quanto suo cittadino,un paese estero potrebbe farlo! pensa pure alla figura (anche se pochi se ne accorsero) che fece la seria germania,quando in Italia fù arrestato il curdo ocalan, sù mandato di cattura della predetta!la germania confessò allegramente che non poteva prenderselo per evitare attriti e scontri tra i tantissimi turchi e curdi lì residenti!noi abbiamo le nostre colpe,ma abbiamo pagate (assieme all'europa) anche quelle di kohl,che nella mania riunificativa e contro il volere della bundesbank volle il cambio alla pari tra il marco dell'est e quello federale,quando nella migliore delle ipotesi ce ne volevano 4 dell'este per uno dell'ovest,e tenendo presente che fino ad allora l'ostmark nella rft non aveva corso!se qualcuno fà diventare 10 monete che hai in tasca 40,chiunque avrebbe capito che qualcosa non andava!

Ritratto di massiga

Anonimo (non verificato)

Roberto Casnati

Mer, 07/05/2014 - 14:11

I Tedeschi, non contenti di quello che ci hanno già rubato, non contenti di non aver pagato i danni di guerra, non contenti di non aver risarcito le vittime italiane del nazismo, ora si vogliono impadronire del nostro residuo patrimonio per quattro soldi! Ladri!

Ritratto di Antonosofiro

Antonosofiro

Mer, 07/05/2014 - 14:16

@Claudio80 L'Italia garantisce l'emissione dei titoli pubblici ? Ne è sicuro ? In realta con decorrenza 1 Gennaio 2013 ... le cose stanno un po' diversamente ... Non è richiesto averne piena contezza .. ma leggendo il suo post qualcuno potrebbe farsi l'idea che la sua visione sia miope e superficiale ... quantunque rifletta bene prima di sottoscrivere a cuor leggero la prossima emissione ! cordialmente

vince50_19

Mer, 07/05/2014 - 14:28

Mi pare chiaro che le solite banche, tramite i loro pupazzetti in Ue, intendono governare il debito degli stati membri per arricchirsi ed agire secondo i propri interessi. In Italia, come l'articolo fa rilevare, sia il Mes che il fiscal compact sono stati approvati dal governo senza informare compiutamente noi cittadini. Adesso (FER) vogliono prendersi la metà del nostro debito per poi "rapinarci" secondo i loro comodi? E allora Barroso e Van Rumpuy hanno, è il caso di dirlo, pronosticato la disfatta della democrazia negli stati membri della Ue a vantaggio di chi? Come lo stesso ha detto in una intervista a un giornale belga "Il voto per il Parlamento Europeo è inutile, in quanto le vere decisioni vengono prese altrove e non in parlamento. Altrove dove? Van Rumpuy faccia uno sforzo: ce lo dica se ha le palle per farlo.

killkoms

Mer, 07/05/2014 - 14:29

@diegom13,senza i voti di FI la cariac di presidente dell'europarlamento è certamente di un sinistro!il voto si esprime a testa!

fedeverità

Mer, 07/05/2014 - 14:49

roba da matti!!!! attenzione che quando s'arrabbiano anche chi non vorrebbe è un bel casino!!! non ci arriviamo!!

Libertà75

Mer, 07/05/2014 - 14:49

@superpunk, lei confonde l'uso serio della cosa pubblica (in cui l'Italia non è mai stata campione) con la politica monetaria (la qualcosa è molto diversa). Si fidi, o la studia o non la mischi. Che l'Italia debba vergognarsi delle sue inefficienze è un conto, che l'Europa non sappia gestire la propria moneta nell'interesse degli europei è un altro conto. Se il danno del secondo è maggiore del danno creato dal primo evento, lei può fare tutte le riforme che vuole ma non riuscirà mai. Le lascio una chicca, a un rapporto euro/dollaro ad 1,60 noi rimpiangeremo la crisi del 2011 e Berlusconi con lui.

fedeverità

Mer, 07/05/2014 - 14:50

un'altra cosa....SUBITO FUORI DALL'EURO!

Libertà75

Mer, 07/05/2014 - 15:16

@claudio80, mi ero perso il suo commento, ma vedo che @antonosofiro le ha illustrato la realtà. Vengo al lato in cui si lamenta del possibile panico che qui si va a decantare, gliela spiego brevemente. Un conto è se il banchiere centrale compra titoli ad un tasso FISSO dell'0,5%, facendo così risparmiare all'Italia 40miliardi di euro di interessi (di cui probabilmente la metà dovrebbe andare in restituzione capitale). Un altro conto è se il mutuo viene espresso in "tasso variabile" e posseduto da privati, la qual cosa vuol dire che basta agire su questo tasso per strozzare un Paese, analogamente come fanno gli strozzini con le loro vittime. Analogamente come hanno fatto negli USA prima di sfociare nella crisi dei mutui. Informarsi rende liberi e guardi che è cosa buona ascoltare anche i giornalisti di estrema sinistra che hanno più consigli da dare di quelli affiliati al PD.

Libertà75

Mer, 07/05/2014 - 15:25

@mrbiondo, gliela semplifico con annessi errori formali ma non sostanziali. La politica si divide in 2: quella fiscale a carico degli Stati e quella monetaria a carico del banchiere centrale (spesso indirizzato dai politici). Oggi c'è solo il primo tipo di politica, e l'efficientamento è sacrosanto. L'assenza di una vera politica monetaria fa morire il sistema (si muore di ipervalutazione come di eccesso di svalutazione). Comprare titoli decotti come fa Draghi non svaluta nulla perché rimette denaro nelle tasche dei banchieri che li hanno persi. La svalutazione vera è quella che si fa comprando titoli di stato pubblici, strumento utile ad abbassare il costo di rifinanziamento dei titoli e di conseguenza implica una svalutazione della moneta (perché i pagherò dello stato sono convertiti con carta stampata ex novo e non preesistente). A lei verrà il dubbio di come mai la sostituzione di titoli privati non provochi la medesima svalutazione, il motivo è semplice: le banche spendono in maniera verticistica, gli stati in maniera orizzontale (nuovi servizi, ricontrattazione stipendi, riduzione fiscale, ecc...). In sostanza chiunque dica "bisogna pensare a ridurre la spesa invece di chiedere la svalutazione" vuol dire che non ha capito che le 2 cose sono diverse e vanno insieme (non alternativamente). Buonagiornata.

Luca.IV

Mer, 07/05/2014 - 18:41

Quando la gente capirà che non esiste più "destra" e "sinistra",allora potrà esserci una vera rivoluzione liberale e spero non violenta (se continua cosi l'andazzo ho i miei dubbi). Non capite che ci stanno prendendo tutti x i fondelli??. Lo sapete che nei ristoranti in provincia di Roma (Roma città sarebbe troppo rischioso) si incontrano gioiosamente i rappresentanti di tutti gli schieramenti politici (ovviamente i volti NON NOTI al grande pubblico,sono furbi loro...) x parlare di come mantenere i propri privilegi e metterlo in quel posto agli italiani?. Ps. x la cronaca NON sono neanche un grillino,faccio parte di quel 45% di italiani che sono schifati da questa politica corrotta e criminale.

gianni59

Mer, 07/05/2014 - 19:22

ma se Berlusconi e i suoi hanno votato (e nonostante le tante indignazioni) continuano a votare insieme alla Merkel e a Renzi che volete voi del Giornale?!?

gianni59

Mer, 07/05/2014 - 19:32

killkoms...F35 ritorno economico?!? Premesso che un sacco di paesi stanno recedendo dai contratti, visti i costi di gestione e l'inaffidabilità mostrata sino ad oggi (anche lo stesso Pentagono americano, che si è stufato di metterci i soldi)si vada a rivedere l'inchiesta tv che mostrava come la fabbrica italiana (costata soldoni) impieghi poche decine di operai per costruire le ali (la parte meno tecnologica e con meno "utile aggiunto") e con l'obbligo di acquisto per miliardi...facevano prima a mettere su una fabbrica di scarpe!!!

gianni59

Mer, 07/05/2014 - 20:06

killkoms...F35 ritorno economico?!? Premesso che un sacco di paesi stanno recedendo dai contratti, visti i costi di gestione e l'inaffidabilità mostrata sino ad oggi (anche lo stesso Pentagono americano, che si è stufato di metterci i soldi)si vada a rivedere l'inchiesta tv che mostrava come la fabbrica italiana (costata soldoni) impieghi poche decine di operai per costruire le ali (la parte meno tecnologica e con meno "utile aggiunto") e con l'obbligo di acquisto per miliardi...facevano prima a mettere su una fabbrica di scarpe!!!

killkoms

Mer, 07/05/2014 - 21:19

@gianni59,il programma F 35 è ambizioso e va bene,se non altro perchè era pacifico sostituire con un solo aereo gli F 16 e gli F 18,ma metterci anche lo MDD Harrier è stato forse eccessivo!un aereo come quello doveva essere rimoiazzato da uno similare, sfrurttando magari la base del progetto originale come si è fatto con il C 130!i problemi verranno risolti,ma ci vorranno un pò di soldini!peccato che gli "specialisti" del pentagono non abbiano fatto prima le loro osservazioni,visto che l'idea dell'aereo "unico" all'inizio piaceva a tutti!lo F 35 sta anche pagando,in tema di critiche,il fatto di essere "unico" per USAF,US NAVY,e USMC;fatto che ha causato molti scontri e polemiche tra i caporioni di queste forze armate in termini di compiti e ruoli di impiego!per la cronaca tutti gli aerei destinati a paesi europei e turchia dovrebbero essere montati alla FACO di cameri,per non parlare del ritorno tecnologico!ma per qualcuno è preferibile importare clandestini..!ma se pensiamo che per i "gitanti" non invitati delle primavere arabe abbiamo speso oltre un miliardo di €!

diegom13

Mer, 07/05/2014 - 21:40

@killkoms ("senza i voti di FI la carica di presidente dell'europarlamento sarebbe di un sinistro"): probabilmente, ma non necessariamente. In effetti la cosa è un po' più complicata, anche perché esistono forme di cortesia istituzionale miranti a non dare alla stessa parte politica sia la presidenza della Commissione che quella del Parlamento. E comunque si parlava, nel commento cui ho risposto in precedenza, del governo europeo, che non è certo rappresentato del Parlamento, che co-legifera ma non governa. Anche se questa volta i principali gruppi parlamentari si sono lanciati nella buffonata di presentare i propri candidati alla Presidenza della Commissione, ed è stato espresso l'auspicio che la scelta ricada sul candidato dell'euro-partito più votato (per il PPE è Juncker). Ma siccome in base ai Trattati i commissari vengono indicati dai governi dei Paesi membri, avremo un presidente della Commissione forse scelto in base alla maggioranza parlamentare, alla guida di un esecutivo multi-colore (che dipende dalle maggioranze nei singoli Paesi di provenienza dei Commissari)...

killkoms

Mer, 07/05/2014 - 23:15

@gianni59,bis!non ne parla nessuno se non chi sà,ma informati su quanto è costata una grossa installazione militare costruita quasi ex novo,su una piccola sede precedente e in un periodo di riduzione delle spese militari (nel 1999) voluta da un certo politicante sinistro emiliano r..!un complesso di strutture che hanno avuto un sacco di problemi dal recente sisma dell'emilia..!

filatelico

Gio, 08/05/2014 - 06:03

FUORI DALL'EURO SUBITO!!!!! Mandateli a quel paese come aveva cantato Alberto Sordi in una Sanremo di qualche anno fa.

curatola

Gio, 08/05/2014 - 08:34

forse qualche politico italiano ha una proposta utile e accettabile migliore dell'erf? Non mi sembra. Dunque cerchiamo di fare proposte serie e impegnative altrimenti i nostri amici dell'UE continueranno a sorriderci. Non ci vantiamo di essere creativi e abili nelle urgenze? dimostriamolo o stiamo zitti.

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 08/05/2014 - 08:52

La Germania ha trovato il modo di dominarci senza usare i carriarmati!!!

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 08/05/2014 - 08:53

Usciamo da questo incubo chiamato Euro!!!

gianni59

Dom, 11/05/2014 - 14:55

killkoms...proprio perché esiste un precedente di ladrocinio come ha descritto lei, vogliamo giustificarne un altro?!?