Food Hospitality World debutta in Sudafrica

Debutta lunedì 26 maggio a Capetown la prima edizione africana della mostra di Fiera Milano dedicata al food 
che ha già toccato India, Cina e Brasile. Ospite d’onore e testimonial lo chef pluristellato Carlo Cracco

“Prima” in Sudafrica per Food Hospitality World Africa. Ddopo aver toccato Cina, India e Brasile la mostra “globale” di Fiera Milano dedicata al mondo del food&beverage continua il suo "giro del mondo" e apre da lunedì 26 fino al 28 maggio la sua prima edizione sudafricana, all’International Convention Centre di Cape Town. Ospite d’onore e testimonial, lo chef Carlo Cracco, reduce dai successi televisivi di Master Chef e Hell’s Kitchen.

Food Hospitality World è un evento dal concept innovativo, pensato per i nuovi grandi mercati extraeuropei e organizzato in Sudafrica da Fiera Milano Exhibitions Africa. “Cape Town è la città del Sudafrica con il più alto numero di prodotti importati food&beverage e dell’ospitalità professionale osserva Paolo Borgio, global brand manager del salone -. E’ un terreno fertile su cui porre le basi per la nostra presenza in Africa. Nel 2012 le vendite retail sono cresciute nel Paese del 9,9% e questo è un fatto di rilievo per chi intende proporre i propri prodotti alimentari”.

Il Dti (Dipartimento sudafricano dell'Industria) e l'Ice (la nostra Agenzia per la promozione all'estero), hanno lavorato in abbinata assicurando una forte presenza di operatori provenienti da Medio Oriente e Nord Africa (Emirati Arabi, Arabia Saudita, Oman, Egitto e Algeria), Africa centrale (Nigeria, Ghana e Kenya), Europa, Cina, India, Brasile, Thailandia, Singapore e Malesia. Inoltre la mostra si svolge poco prima di Good Food & Wine Show, la più seguita manifestazione culinaria africana, curata anch’essa da Fiera Milano Exhibitions Africa. L’abbinamento dei due eventi darà vita al più importante appuntamento del continente dedicato al settore alimentare e alla cucina, un formidabile palcoscenico per le aziende presenti, tra le quali figurano importanti marchi italiani, come Alessi, Ferrarini, Pernigotti, Illy Caffè, La Spaziale, Confadi (Consorzio Frantoi Artigiani d’Italia), Corsini Biscotti e Donelli Vini.

Ricco il contorno di eventi e convegni a partire dal Lion’s Den, appuntamento durante il quale giovani creativi presenteranno nuovi prodotti e idee originali aglii imprenditori dell’industria alimentare e dell'ospitalità professionale. Ampio spazio anche alle specialità culinarie di tutto il mondo con Foods from around the World Theatre. Durante Gelato World invece le aziende italiane Montebianco, Toschi Vignola e Pernigotti, grazie alla collaborazione dell’importatore di prodotti italiani Adriatic, si esibiranno in dimostrazioni di nuovi gelati artigianali. Il momento clou sarà lo showcooking che vedrà all’opera in un “duetto gastronomico” lo chef Giorgio Nava, eclettico chef-imprenditore nato a Milano ma trasferitosi a Cape Town, e il pluristellato Carlo Cracco. "Testimoniare la cultura del gusto e della tradizione dell’Italia - afferma Cracco - attraverso una rete di nostre aziende è il modo migliore per cogliere le opportunità offerte da un evento espositivo come questo, che si rivolge a un mercato in rapida crescita e molto sensibile - anche nei modelli di consumo alimentare - al richiamo del italian style”.