Meccano-tessile, Itma torna in Fiera Milano nel 2023

La più grande fiera mondiale della tecnologia tessile e dell'abbigliamento torna nel capoluogo lombardo dopo l'edizione 2015. Decisione di Cematex, l’associazionedei costruttori di nove Paesi europei. Fabrizio Curci: "Riconoscimento della professionalità e della qualità dei servizi che assicuriamo alle manifestazioni internazionali"

Itma - la più grande fiera mondiale della tecnologia tessile e dell'abbigliamento - si tiene ogni quattro anni dal 1951 ed è itinerante, tornerà nei padiglioni di Fiera Milano per la sua 19a edizione dall'8 al 14 giugno 2023.Il ritorno della grande manifestazione è stato ufficializzato da Cematex, il Comitato delle associazioni meccanotessili europee.

Itma è la più importante esposizione mondiale del settore con circa 150.000 visitatori professionali, operatori altamente qualificati e con poteri decisionali. Nessuna industria tessile, nel decidere l’acquisto di nuovi macchinari può prescindere dal visitare l’Itma, vetrina mondiale del meccanotessile organizzata da Cematex, l’associazione che, a livello europeo, raggruppa i costruttori di Belgio, Francia, Germania, Italia, Olanda, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito.

La decisione di ospitare Itma 2023 a Milano è stata presa durante l'assemblea generale di Cematex tenuta di recente. Fritz P Mayer, presidente di Cematex, ha spiegato: "Abbiamo ricevuto feedback molto positivi dagli espositori e visitatori di Itma 2015. Milano ha ottime infrastrutture per lo svolgimento di mostre su larga scala come Itma, che occupa oltre 200.000 metri quadrati e attrae un pubblico globale. Milano è in grado di offrire una vasta gamma di servizi di ospitalità e collegamenti aerei per tutte le parti del mondo. Inoltre, l'Italia ha anche una grande industria tessile".

"Siamo molto orgogliosi che Milano sia stata selezionata per ospitare ITMA 2023 - ha commentato Alessandro Zucchi, presidente di Acimit, che rappresenta i costruttori italiani di macchine tessili -. Si tratta del giusto riconoscimento per il meccanotessile italiano, costituito da 300 aziende, che fattura circa 3 miliardi di euro ed è tra i principali esportatori mondiali. Fondamentale è stato il fare squadra con Fiera Milano, abbiamo lavorato insieme con passione e la voglia di arrivare primi. Un grazie, quindi, a loro per la disponibilità a mettersi in gioco ed investire sulla nostra Itma. Lavoreremo per assicurarci un altro successo".

Fiera Milano, che ha ospitatol'edizione 2015, ha battuto altri due offerenti selezionati da una lista iniziale di 9 sedi. “Siamo veramente soddisfatti per aver riportato in Italia la principale rassegna mondiale delle macchine e delle tecnologie per il tessile e l'abbigliamento - ha sottolineato Fabrizio Curci, amministratore delegato di Fiera Milano -. La fiducia che gli organizzatori hanno riposto in noi rappresenta un riconoscimento della professionalità e della qualità dei servizi che Fiera Milano assicura alle manifestazioni internazionali che ospita".