Fiera Milano e Veronafiere, alleanza per l'ortofrutta: nasce Fruit&Veg Innovation

Siglato l'accordo per realizzare un'unica grande fiera internazionale annuale che si terrà negli anni pari a Milano e in quelli dispari a Verona che valorizzi la filiera e la produzione made in Italy nel mondo. La prima edizione si terrà in contemporanea con TuttoFood 2017 nel polo fieristico milanese dove ci sarà anche "Wine Discovery", spazio dedicato al vino organizzato da Veronafiere

Un unico appuntamento fieristico internazionale per il settore dell’ortofrutta italiana: Veronafiere e Fiera Milano, le due più importanti realtà espositive nazionali, hanno firmato l' accordo in base al quale nasce una nuova manifestazione dall’unione di Fruit Innovation a Milano e Fruit&Veg System a Verona. Fiera che avrà cadenza annuale e si svolgerà alternativamente a Verona negli anni pari, dando enfasi alla filiera e quindi alle tecnologie agricole e a Milano negli anni dispari, con un focus sul prodotto finito. Le due società fieristiche fanno così sistema con l'obbiettivo di dare alla filiera e alle aziende una vetrina internazionale all'altezza della qualità della produzione made in Italy che sia anche il punto di riferimento per i mercati esteri e l'export. E non è un caso che la partnership sia stata presentata durante Fruit&Veg System a verona.

La prima edizione della nuova fiera dell’ortofrutta, Fruit&Veg Innovation, si svolgerà a Milano dall'8 all’11 maggio 2017, in concomitanza con TuttoFood, e vedrà il coinvolgimento di operatori provenienti da tutto il mondo. La manifestazione completerà l’offerta del comparto emergente dei prodotti biologici e vegani, largamente presenti a Milano, e godrà anche della concomitanza con Spazio Nutrizione, il grande convegno medico-scientifico organizzato da Akesios con Fiera Milano in programma a TuttoFood 2017, che consentirà di raggiungere anche il settore dei nutrizionisti e dietologi e di far crescere la cultura della corretta alimentazione per tutti.

Non solo. L’agreement prevede iniziative congiunte nell’ambito di TuttoFood anche nel settore del vino, che dal 2017 avrà uno spazio organizzato da Veronafiere. Il progetto concordato tra Fiera Milano e Veronafiere - regolato da un patto di non concorrenza -, prevede la realizzazione dell’evento Wine Discovery, gestito da Veronafiere. L’area, curata dalla Vinitaly International Academy, coinvolgerà la produzione italiana e internazionale, esperti del mondo vitivinicolo e sommelier in eventi di promozione e formazione professionale rivolti agli operatori che partecipano alla rassegna milanese. Fiera Milano e Veronafiere rispondono così all’esigenza di creare sinergie di filiera nell’interesse degli operatori del settore agroalimentare.

"Grazie a questo accordo – spiega Corrado Peraboni, amministratore delegato di Fiera Milano – le due società fieristiche mettono a fattore comune la propria esperienza superando logiche di parte per creare un’offerta in linea con le attese di un mercato maturo e sempre più orientato all’internazionalizzazione”. E, prosegue l'ad, conferma due fatti. "Il primo è la strategia di Fiera Milano per creare e accogliere a TuttoFood format fieristici dall’alto potenziale di sviluppo per i settori di riferimento perché solo uno strumento di business reale e organico che mette a disposizione un’offerta davvero completa per gli operatori ,può diventare profittevole anche per chi lo realizza. Questa filosofia stenta a farsi avanti tra gli organizzatori italiani di fiere – conclude Peraboni – ma riteniamo che essa sia l’unica soluzione attraverso cui offrire reali occasioni di progresso per l’intero Sistema Paese. Il secondo è il riconoscimento che Milano fa del ruolo di Verona nel settore del vino: Vinitaly è una eccellenza del made in Italy che è compito di tutti tutelare”.

“Questa nuova partnership strategica tra Verona e Milano – commenta Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere – rappresenta un esempio per l’intero sistema nazionale delle fiere. Come auspicato dal settore agroalimentare si mettono da parte i localismi con l’obiettivo di unire le forze e sostenere insieme un comparto che, nel 2015, ha raggiunto un export di 36,8 miliardi di euro, in crescita del 7,4% sull’anno precedente. In uno mercato fieristico sempre più competitivo e internazionale, abbiamo scelto di ottimizzare le risorse, creando sinergie di filiera tra le nostre manifestazioni per lo sviluppo del business di espositori e operatori”

“L’accordo finalmente attua in concreto - sottolinea Mantovani - quel percorso di razionalizzazione voluto dall’ex viceministro del Mise Carlo Calenda e portato avanti dal suo successore, Ivan Scalfarotto e dal ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina. La collaborazione con Fiera Milano ci permette di capitalizzare ulteriormente la nostra esperienza nel settore dell’ortofrutta ma anche il know how vitivinicolo, forte del successo della 50ª edizione di Vinitaly e del padiglione Vino – A Taste of Italy a Expo 2015”.

Veronafiere e Fiera Milano hanno anche stabilito di valutare, entro un mese dall’ edizione congiunta 2017 di SaMoTer e Transpotec Logitec (che si terrà a Verona dal 22 al 25 febbraio), la realizzabilità di un piano industriale per lo svolgimento in contemporanea delle due rassegne anche nelle edizioni successive.