Ruote d'Italia

La situazione che si sta determinando in Europa, per quanto riguarda trasporti e infrastrutture, sta vedendo realizzarsi scelte funzionali agli interessi di una sola fetta d'Europa, quella tedesca

"Stiamo perdendo il grande sogno di Schumann, De Gasperi e Adenauer e invece di offrire speranza di ripresa per lo sviluppo si introducono regole stupidamente rigide".

Silvio Berlusconi ha commentato così la situazione che si sta determinando in Europa. Una situazione che, per quanto riguarda trasporti e infrastrutture, sta vedendo realizzarsi scelte funzionali agli interessi di una sola fetta d'Europa, quella tedesca, e che sta determinando per due ragioni: da una parte l'incapacita del Governo italiano di difendere la grande intuizione dell'allora ministro Pietro Lunardi di far diventare l'Italia, attraverso ben 4 corridoi, la vera piattaforma logistica del Mediterraneo; dall'altra la capacità del Governo tedesco di adottare scelte avvedutissime (per loro).

Come quella d'introdurre limitazioni e modifiche tali da spostare gli assi di penetrazione verso il nord Africa e il canale di Suez creando un corridoio diretto Germania-Grecia.

Il corridoio Berlino-Palermo è stato depotenziato; il corridoio Adriatico 8 è stato spostato nei Balcani e cosi la Germania avrà un collegamento diretto su quella linea; il collegamento "dei due mari", per mettere in comunicazione Genova e Rotterdam, rischia di risultare ininfluente, considerata la rinuncia a investire sul terzo valico e su opere destinate a «sorpassare» Novi e Tortona.

In sintesi: la Germania ha spalancato autostrade a 10 corsie lasciando all'Italia qualche stradina. E relegando i nostri porti a una funzione poco più che locale. I nostri politicinon capiscono nulla di logistica? Oppure ne sanno ma preferiscono essere dei semplici vassalli (ben remunerati)?

Commenti
Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 08/07/2015 - 15:18

Qualcuno aveva ancora qualche dubbio sul fatto che la Germania della culona fa soltanto i propri interessi? Itedeschi hanno rubato San Gennaro ai napoletani nel momento stesso in cui siamo entrati nell'euro.

Noidi

Mer, 08/07/2015 - 16:05

E vi stupite?? "Il corridoio Berlino-Palermo è stato depotenziato", mi sembra anche logico il perchè, in Sicilia non esiste un'autostrada come si deve e per fare la Salerno Reggio Calabria ci vuole una vita. Inoltre molti porti italiani sono gestiti male o in casi estremi gestiti dalla malavita. Per non parlare poi dei costi del carburante e dei pedaggi autostradali. E poi vi stupite che la Germania, secondo paese esportatore al mondo dopo la Cina (da poco, fino a qualche anno fa nessuno esportava come la Germania), si cerchi delle vie più comode/utili in cui far viaggiare le loro merci?

moshe

Mer, 08/07/2015 - 16:09

Evviva l'Europa unita (si fa per dire). La prima da buttare fuori dall'Europa, è la schifosissima Germania!

maurizio@rbbox.de

Mer, 08/07/2015 - 16:49

@Noidi Sono i saputi come te quelli che si vendono prima. Il punto è proprio quello: che visto che ognuno si fa likazzisua non ho capito perché dobbiamo mettere 40 mld , dicasi 40 nel fondo salvastati che poi é servito a ripianare creiditi incagliati delle banche franco-teutoniche. Capisci a me?

Rossana Rossi

Mer, 08/07/2015 - 16:54

Ma va? E qualcuno ha ancora dubbi sul fatto che la cu.ona ha fondato il quarto reich?

franco-a-trier-D

Mer, 08/07/2015 - 17:29

E VOI LI CHIAMATE FESSI I TEDESCHI? O SIETE VOI I FESSI?

unosolo

Gio, 09/07/2015 - 14:51

per sottometterci alla Germania abbiamo alzato accise , iva , alcolici , tabacchi e tutto quello che ci hanno chiesto senza minimamente tagliare le spese superflue di regioni , province e comuni non solo abbiamo anche alzato e inventato addizionali a queste cosi abbiamo creato un sistema parallelo di parassiti senza creare o incentivare il lavoro , abbiamo perso industrie e montagne di ordini per trasporto merci per via dell'eccessivo prezzo dei carburanti , di cosa ci lamentiamo ? dei sindacati che si sono arricchiti senza frenare il parassitario che anche a loro ha portato soldi , tanti soldi .