Sea, ricavi in crescita nel 2017, boom passeggeri a Malpensa

Approvato dal cda il progetto di bilancio: negli scali 31,6 milioni di passeggeri (+8.9%) e di merci (+7,1%). Malpensa vola oltre la soglia dei 22 milioni di viaggiatori (+14,1%). Oltre 85 milioni di euro investiti per infrastrutture e servizi aeroportuali

Traffico di passeggeri da record, ricavi ed Ebitda in crescita nel 2017 per il sistema aeroportuale gestito dal Gruppo Sea: Milano Malpensa e Milano Linate. Sono questi i dati che emergono dal progetto di bilancio e dalla dichiarazione non finanziaria approvata dal che che confermano come la ripresa sia solida e strutturale.

A fine anno infatti Sea ha raggiunto quota 31,6 milioni di passeggeri, con una crescita dell'8,9% rispetto al 2016, valore superiore sia alla media nazionale (+6,4%) che alla media europea (+6,2%). Milano Malpensa, in particolare, supera i 22 milioni di passeggeri con un incremento del 14,1%, recuperando livelli vicini ai massimi toccati nel 2007 e superiori del 27% a quelli minimi toccati nel 2009.

Milano Linate, con 9,5 milioni di passeggeri, ha consolidato i volumi di traffico tenendo conto di una riduzione dell'1,4% per il trasferimento a Malpensa di alcune rotte continentali. Anche il settore cargo ha registrato una nuova performance positiva: con 588,5 mila tonnellate di merci trasportate nel 2017 (+7,1%). In crescita anche Il traffico di aviazione generale a Milano Linate che nel 2017 ha avuto un incremento dei movimenti del 2,7% rispetto all’anno precedente.

Tutto questo si riflette nei ricavi della gestione, 697,7 milioni, in crescita del 6,8%. Il risultato operativo lordo (Ebitda) è 243 milioni di euro, in crescita del 3,7% rispetto all'esercizio 2016, "pur includendo 23,9 milioni di euro di costi non ricorrenti e relativi agli incentivi all'esodo" previsti all'accordo quadro stipulato con le organizzazioni sindacali. Il risultato operativo scende a 127,9 milioni di euro dai 150 milioni nel 2016: "oltre a incorporare gli effetti dell'accantonamento per gli incentivi all'esodo, il dato include la svalutazione del credito pregresso - ante 2 maggio 2017 - verso Alitalia Sai in amministrazione straordinaria, per un importo pari a 25,2 milioni di euro, credito per il quale, al momento non sussiste alcuna garanzia sull'incasso", spiega Sea. Per effetto delle partite non ricorrenti, il risultato netto scende di 9,5 milioni di euro, passando da 93,6 milioni di euro nel 2016 a 84,1 milioni di euro nel 2017.

Nel 2017 Sea ha realizzato importanti investimenti per 85 milioni di euro. In particolare a Milano Malpensa hanno riguardato la riqualifica funzionale e il restyling del Terminal 1, con la realizzazione delle nuove aree commerciali e l’omogeneizzazione delle finiture esistenti, l’acquisizione dell’immobile dell’hotel Sheraton. Al Terminal 2 è stata ultimata la progettazione per la realizzazione di nuovi gates alle partenze ed è in corso la progettazione per la realizzazione di un nuovo edificio che accoglierà nuovi negozi e ristoranti. Nello scalo intercontinentale sono anche in corso i lavori per la realizzazione di un secondo magazzino da destinare a operatori Cargo.

A Milano Linate l’investimento più importante riguarda gli interventi di riqualifica funzionale e restyling del Terminal, con l'obiettivo di migliorare la qualità percepita e dell’immagine architettonica dell'aerostazione cittadina, mentre sono in corso di progettazione le opere di ampliamento degli spazi operativi (gates) e delle aree commerciali destinate al retail e al food & beverage.

Commenti

Gibulca

Mar, 17/04/2018 - 18:05

Da non dimenticare che anche Orio al Serio è per il 31% di Sea, con prospettive di salita. I passeggeri salgono a 44 milioni