«Emozion-arti» alla Scala Campus estivo per bimbi tra danza, teatro e trucco

L'unico requisito richiesto è di avere frequentato la scuola elementare. Non serve altro per poter iscriversi al «campus estivo» che organizza per la prima volta quest'estate l'Accademia del Teatro alla Scala. Rivolto ai bambini tra i 6 e i 10 anni, il campus della durata di una settimana intende trasmettere ai bambini i rudimenti dell'arte scenica.
Attraverso il gioco i ragazzi impareranno le basi della danza classica, della musica, del trucco e della realizzazione dei costumi. Alla fine realizzeranno uno spettacolo che racchiuderà tutte le discipline. Un'iniziativa alla sua prima edizione che si svilupperà in tre sessioni: la prima dall'8 al 13 luglio, la seconda dal 15 al 20 luglio e la terza dal 22 al 27 luglio. Ci si potrà iscrivere (entro il 12 giugno, costo 370 euro a settimana) anche a più di una sessione perché ogni settimana saranno proposte diverse attività pur avendo un filo comune che è quello delle emozioni. Il Campus della Scala infatti ha come titolo «Sul sentier d'emozion-arti» e si svolgerà presso la scuola di ballo dell'Accademia (in via di Campo Lodigiano n.2/4 con orario 9-18.30 circa).
Dal teatro alla danza passando per il trucco vengono affrontati i vari stati d'animo: rabbia e serenità, gioia e tristezza, paura e coraggio. Come? Ad esempio attraverso la drammatizzazione e l'improvvisazione teatrale i bambini creereanno ciascuno un suo personaggio, lo racconteranno col corpo e con la voce inserendolo in una storia. E quindi ad esempio: che cosa significa per noi essere felici? Come esprimere questa emozione? Oppure come si muove un personaggio coraggioso? Come si esprimere la paura con i movimenti e con la voce? E così anche con la danza. Saranno forniti i primi rudimenti dei passi di danza ma sempre in relazione alle emozioni che suscita la musica. E allora ecco che i ragazzi saranno guidati a rispondere alla domanda: quale movimento può esprimere la felicità e quale viceversa la tristezza? Oppure la musica può fare paura? E attraverso la mia danza posso diventare un tramite per trasmettere queste sensazioni?
Un viaggio insomma che porta i ragazzi fra i 6 e i 10 anni all'interno di loro stessi. Per questo saranno divisi in gruppi a seconda delle fasce di età. Ogni sessione avrà un massimo di 50 bambini che, alla fine potranno trasformarsi, diventare un altro personaggio grazie allo studio del trucco scenico. Potranno dipingersi le mani, il volto dare sfogo alle proprie emozioni attraverso i pennelli intinti nei colori e vedere così affiorare le loro emozioni sulla pelle. Saranno quindi aiutati a scegliere un oggetto o un animale specifico per rappresentare le emozioni stabilite come tema della settimana e riprodurlo sul volto con l'aiuto del docente osservando i risultati e superando poi, con un colpo di spugna, paure e tristezze.