Le Emozioni di Battisti diventano una rivista musicale

Arriva in edicola un nuovo periodico dedicato alla produzione musicale di casa nostra. Spazio anche al com’eravamo tra foto-ricordo e testimonianze d’epoca

Nuovo tributo della musica italiana al genio di Lucio Battisti. Questa volta a ricordare il compianto autore di canzoni indimenticabili sarà una rivista, che avrà come testata il titolo di uno dei più suggestivi successi del cantante reatino morto prematuramente nel settembre del 1998. La casa editrice RA, che da oltre vent’anni pubblica RARO!, l’autorevole mensile di collezionismo, musica e cinema, ha lanciato infatti il primo numero di Emozioni, in edicola da questa settimana. Diretto da Fernando Fratarcangeli e Andrea Tinari, Emozioni è l’unico periodico interamente dedicato alla musica italiana, che esplorerà l’intero panorama della nostra produzione musicale. Nel primo numero non poteva mancare un servizio dedicato all’album Emozioni (1970), rievocando Battisti e Mogol attraverso un incontro con Sara, una delle voci della loro storica etichetta “Numero Uno”, che, dopo molti anni, abbiamo finalmente trovato ed intervistato, e che ha rivelato particolari importanti sull’epoca e sul lavoro di Battisti. E ancora, un lungo reportage dedicato ad una delle voci più belle, quella di Giorgia, con un’intervista in esclusiva ed un servizio dedicato al suo ultimo tour e ai suoi dischi. Non manca il gruppo del momento, i Negramaro, con una ricostruzione della loro formazione, della loro interessante storia e della produzione discografica. Ampio spazio sarà dedicato ad approfondite analisi delle novità discografiche, ad interviste ad artisti noti ed emergenti, con particolare attenzione per aneddotica e curiosità, ad interessanti biografie e discografie. Emozioni sono anche i ricordi del passato, con le trasmissioni che hanno fatto la storia della nostra televisione: nel primo numero, l’innovativo Stryx. Non solo presente e passato ma anche futuro, con uno sguardo sui nuovi personaggi del pop e del rock: un servizio su X-factor nel momento in cui parte la seconda edizione; anticipazioni sul prossimo Festival di Sanremo; dettagliate recensioni; reportage delle manifestazioni più importanti, come il Premio Daolio, e schede sui nuovi personaggi della scena rock italiana (The Niro e Pacifico, già due piacevoli realtà); un articolo di Andrea Lo Vecchio, autore di molti importanti successi di Mina, che racconta l’artista dal suo punto di vista. “L’emozione - spiegano i due direttori - è l’alterazione del tono affettivo di base, di breve durata ma di forte intensità, dovuta a stimoli intensi; ed è sicuramente quello che si prova ascoltando una bella canzone come quella firmata da Mogol e Battisti. La testata vuole essere quindi un omaggio a chi, come loro, ha rappresentato la migliore musica d’autore spianando la strada ad altri”. La grafica di Emozioni ambisce a fornire un prodotto accattivante, moderno ed elegante e molta importanza viene data in questo senso anche alla qualità fotografica selezionata tra attualità e storia. La pubblicazione, inizialmente, avrà periodicità bimestrale al prezzo di copertina di 5 euro.