Escort minorenni, guai per Ribery e Benzema

I due calciatori , interrogati da stamattina dalla buoncostume, sarebbero in stato di fermo secondo radio <em>Rtl</em> per rapporti sessuali con l'escort maghrebina Zahia quand'era minorenne

Parigi - Guai grossi per Ribery e Benzema. I due calciatori francesi, sotto interrogatorio da stamattina, sono in stato di fermo alla sezione buoncostume della polizia. Lo riferisce la radio Rtl, citando fonti vicine all’indagine. I due sono accusati di aver avuto rapporti con una giovane escort di origine maghrebina, Zahia D. (oggi 18enne) quando era ancora minorenne, ma hanno sempre negato di essere stati a conoscenza della sua età.

Le accuse I due giocatori, riferisce sempre Rtl, sono arrivati al commissariato di prima mattina, e non hanno voluto rilasciare dichiarazioni. Se dovessero essere riconosciuti colpevoli di istigazione alla prostituzione minorile, rischiano una pena fino a 3 anni di carcere e 45mila euro di ammenda. Nel quadro della stessa indagine, che ruota intorno al locale notturno Zaman Café, sugli Champs Elysées a Parigi, sono già sotto inchiesta quattro persone, tra cui il gestore del bar, una cameriera e un uomo sospettato di aver ingaggiato le escort minorenni.