ESTATE ROMANA

Prendete una serata estiva, aggiungete i versi di Shakespeare, le note dei Genesis o le immagini di uno dei tanti film usciti lo scorso inverno e che magari avete perso. Mescolate il tutto con la voglia di godere di oltre duemila iniziative, sotto le stelle friccicarelle di Roma. E preparatevi a bere il cocktail tutto d’un sorso, un sorso lungo tre mesi. Eccola l’Estate romana, che festeggia i suoi trent’anni e anche in questo 2007 ritorna a bussare alle porte della capitale e della sua periferia. Da giugno a settembre in calendario molti eventi, organizzati a un costo più basso rispetto a quelli dell’anno scorso. «Abbiamo finanziato l’Estate romana con due milioni di euro, attraverso il sistema di un bando cui hanno aderito le società che volevano presentare eventi - spiega l’assessore capitolino alla Cultura, Silvio Di Francia -. Lo stesso sistema è stato usato anche per i municipi, le cui iniziative sono state finanziate con 1,5 milioni. Ma con il bando c’era anche la richiesta di copertura della spesa per almeno il 20 per cento. Questo ha permesso di avere un cartellone più ampio, senza aumentare i fondi».
Detto che degli eventi spiccatamente musicali parliamo in altra parte di questa pagina, partiamo dalle novità. Una tra queste è Musei d’estate. Quando l’arte diventa spettacolo: letteratura, teatro, musica e arte nei maggiori spazi museali e archeologici della città, dal 25 giugno al 20 settembre. Al suo interno ci sarà spazio per L’Iliade, l’aspra contesa, in scena al Foro di Traiano dal 25 al 29 giugno e dal 2 al 6 luglio (5 euro è il prezzo del biglietto): attori leggeranno brani dell’opera di Omero e saranno accompagnati da musica dal vivo e immagini. Una passeggiata fra il Foro di Cesare e quello di Augusto ai Fori Imperiali, dall’8 luglio al 5 agosto, rivelerà un inedito Giulio Cesare di Shakespeare (lo spettacolo è gratuito). Da luglio partiranno anche le visite serali guidate al costo di 7 euro in tre diversi luoghi: all’Ara Pacis, dal 4 luglio al 29 agosto due appuntamenti settimanali, il martedì e il giovedì. Il mercoledì e il venerdì apriranno le porte dell’Esedra del Marc’Aurelio, mentre il giovedì quelle del Casino Nobile di Villa Torlonia.
Le stelle friccicarelle potranno essere ammirate anche più da vicino, grazie all’apertura del Planetario, nelle notti della canicola con Astrosummer, una selezione dei suoi spettacoli, visioni celesti, osservazioni in diretta. E chi, invece, preferisce guardare in basso, dal 12 luglio al 20 settembre, potrà approfittare delle visite guidate notturne (su prenotazione, ogni giovedì sera, dalle 20 alle 23) a quattro monumenti della Roma Sotterranea: Le luci dell’arte, questo il nome dell’iniziativa, permetterà di accedere allo Stadio di Domiziano, all’Auditorium di Mecenate, alla Settima Coorte dei vigili e alle Case romane sotto San Paolo alla Regola, che saranno illuminati dalle opere video di artisti italiani delle ultime generazioni. E al museo della Centrale Montemartini, per quattro serate dall’1 al 4 agosto 2007, è previsto Con Nathan e Polimnia a casa dell’Ingegner Montemartini, uno spettacolo itinerante che consentirà di scoprire la centrale attraverso un’insolita passeggiata che segue il percorso espositivo, partendo dall’ingresso al museo e attraversando la Sala Macchine e la Sala della Caldaia.
Ma se optate per il rimanere all’aria aperta avrete solo l’imbarazzo della scelta, fra i parchi, le case «dedicate» e le tante ville che, in centro e nelle periferie, ospiteranno numerose iniziative. Anche alla Casa dei Teatri, all’interno di Villa Pamphilj, ci sarà spazio per concerti, spettacoli per bambini, teatro e danza: per i più piccoli, ecco Ai 4 venti, 4 eventi alle 4 e venti, un itinerario fra libri, sapori, giochi, laboratorio e musica e dal 23 al 30 giugno, nello stesso luogo, andranno in scena gli spettacoli presentati dalle compagnie di teatro dei ragazzi provenienti da tutta Italia. Torneranno, inoltre, I solisti del teatro nei giardini della Filarmonica (9-31 luglio), dove si esibiranno, tra gli altri, gli attori Lella Costa, Licia Maglietta e Lucia Poli.
Anche quest’anno un capitolo dell’Estate sarà riservato al cinema: confermati tutti gli appuntamenti tradizionali come I grandi festival a piazza Vittorio e L’isola del cinema all’Isola Tiberina. In particolare ci sarà un omaggio ad Humphrey Bogart, con i film che lo hanno reso celebre, dal 23 giugno al 22 luglio al belvedere Cederna. E poi ancora, la rassegna Invito alla danza, giunta alla sua XVII edizione: dal 2 al 26 luglio saliranno sul palco della Casa dei Teatri compagnie come quella del Balletto di Roma e l’olandese Scapino Ballet Rotterdam, che, il 2 e il 3 luglio, presenterà in esclusiva nazionale lo spettacolo Heartland.
Insomma, «c’è solo un modo per evitare l’Estate romana - scherza Di Francia -. Partecipare». Il programma completo può essere consultato attraverso il televideo di Rai 3 alla pagina 636, oppure chiamando allo 060606 o meglio ancora, scaricandolo dal sito internet www.estateromana.comune.roma.it.