Abbattimento jet turco, Assad dispiaciuto: magari fosse stato israeliano

Il presidente della Siria in una intervista al quotidiano turco Cumhuriyet: "Abbiamo appreso che l'aereo apparteneva alla Turchia dopo la sparatoria"

"Sono dispiaciuto per l'abbattimento del jet turco". A riverlarlo è stato il presidente della Siria, Bashar al-Assad in una intervista al quotidiano turco Cumhuriyet.

Parlando dell'episodio che ha provocato una crisi tra Ankara e Damasco, Assad ha assicurato inoltre che non permetterà che le tensioni politiche tra i due Paesi degenerino in un conflitto aperto.

"Abbiamo appreso che (l'aereo) apparteneva alla Turchia dopo la sparatoria", ha spiegato il presidente siriano, aggiungendo che "l'aereo stava volando in un corridoio aereo utilizzato in passato tre volte dall'aviazione israeliana".

E a proposito di Israele, Assad poi ha dichiarato: "Sarei stato felice se il jet abbattuto fosse stato israeliano". La tensione nei rapporti tra Siria e Turchia è cominciata con la repressione delle proteste antigovernative in Siria che ha provocato più di 10.000 vittime da metà marzo 2011, secondo la stima delle Nazioni Unite.

Poi il 22 giugno scorso le tensione è aumentata con la distruzione, da parte dell'esercito siriano, di un F4 Phantom turco. Il Paese di Erdogan ha denunciato l'atto ostile e la settimana scorsa ha schierato truppe lungo il confine con la Siria come misura preventiva.

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 03/07/2012 - 10:07

se fosse stato un jet israeliano, non solo non sareste stati capaci di abbatterlo, ma al primo sparo vi avrebbe riversato in testa un barile di m....da !

AlFa 46

Mar, 03/07/2012 - 10:34

Cosi oggi la Siria non esisterebbe piu sulle mappre. Furbo!!!

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mar, 03/07/2012 - 10:27

Ma a chi la vuole raccontare ? Comunque sono dispiaciuto anch'io che non fosse stato un jet isreaeliano: ammesso e non concesso che i siriani fosse riusciti ad abbatterlo, dopo in Siria sarebbe "grandinato" e pure di brutto...

pieropomiga

Mar, 03/07/2012 - 10:33

magari sì fosse stato israeliano...Ma israele preferisce mandare avanti i mercenari vigliacchi...

Raoul Pontalti

Mar, 03/07/2012 - 11:19

QUANTE STORIE per una frase! Assad ha voluto fare una dichiarazione distensiva nei confronti della Turchia su pressione iraniana e russa e ha usato una giustificazione, non credibile in quanto alla mancata identificazione dell'aereo come turco, e ancor meno alla identificazione di un possibile aereo israeliano, sostenibile sul piano politico non solo perché i rapporti turco-israeliani sono raffreddati dall'episodio dell'uccisione dei 9 pacifisti turchi sulla nave turca MAVI MARMARIS che con altre della Freedom Flotilla tentava di forzare il blocco a Gaza e l'opinione pubblica turca è ostile a Israele per quell'episodio per il quale il governo israeliano non si è ancora scusato e deve pagare i danni, ma anche per il fatto che effettivamente gli aerei spia israeliani sovente rasentano il territorio siriano (quando non lo sorvolano) usando come corridoio di volo uno corrispondente a quello percorso dagli aerei turchi (di cui uno abbattuto e l'altro, riconosciuto, lasciato proseguire).

Poliparo

Mar, 03/07/2012 - 11:28

Il povero Assad si limitava ad esprimere un auspicio, sa benissimo che non sono in grado di abbattere gli aerei dei giudei. Giusto con un turco distratto possono fare il tiro al piccione.

wicio

Mar, 03/07/2012 - 11:38

i musulmani sono come cani rabbiosi, si scannano tra di loro da sempre,massacrano il loro stesso popolo, odiano tutto e tutti!il mondo Islamico non ha mai 'prodotto'un solo cevello che abbia operato per il bene della propria società come invece accade da millenni in occidente, è vero, in occidente abbiamo milioni di difetti e molto c'è da fare in materia di vera equità sociale, ma il mondo Islamico è e rimane un fenomeno maligno e contronatura,magari ci fosse un'altra Israele in medioriente! adesso saremmo qui a discutere di sviluppo e progresso democratico in tutta l'area mediorientale! io credo che Israele e il suo Popolo debbano essere aiutati e armati ancor di più da tutto il mondo civilizzato, i musulmani stanno al gradino evolutivo proprio dei nehandertal! è ora di dire le cose come stanno,queste popolazioni sono 'primitivi' mentalmente, l'Islam li ha 'bloccati' all'7° secolo e niente sembra poterli svegliare, dobbiamo evitare che l'infezione si propaghi in occidente...

Carlo R.

Mar, 03/07/2012 - 12:04

Il caccia abbattuto dai siriani è un caccia F4 Phantom di fabbricazione USA usato da quest'ultimi negli anni settanta durante la guerra in Vietnam. Mi pare evidente che le possibilità di essere abbattuto dalla contraerea con tecnologia anni novanta sono alte..

Raoul Pontalti

Mar, 03/07/2012 - 12:15

#7 Wicio. il mio cane vecchio e diabetico, quindi con arteriosclerosi anche cerebrale e cataratta bilaterale vede e capisce molto meglio di Te. Il mio cane non ignora infatti che il computer che hai usato per scrivere le Tue scemenze funziona sulla base di algoritmi che furono inventati da un certo Abu Ja***703;far Muhammad ibn Musa al-Khwarizmi (da cui la latinizzazione algoritmo) matematico islamico persiano che visse a cavaliere tra l'VIII e il IX sec. Potrei proseguire con l'algebra, invenzione dei matematici arabi, l'astronomia e la medicina arabe, la farmacia (la farmacia come luogo di produzione di farmaci e di spedizioni di ricette mediche come la conosciamo oggi ce la diedero gli Arabi), etc. Ma se Tu ignori persino ciò che conosce una cane rotto, e non Ti accorgi che proprio i precetti islamici spingono alla ricerca e alla conoscenza (magari per dimostrare che la causa ultima di tutto è Dio come gli Scolastici) temo che la situazione sia disperata: torna all'asilo e riparti da lì.

Serena

Mar, 03/07/2012 - 12:25

si, fai pure il simpaticone, adesso Israele ti dà una suonata che te la ricordi..

albertohis

Mar, 03/07/2012 - 12:27

Non posso che concordare con il buon Raoul Pontalti sul significato delle frasi di Assad. Invito gli altri super-strateghi a non sottovalutare i mezzi tecnologici militari di cui dispone la Siria: già Tsahal si è trovato in difficoltà contro Hezbollah e Hamas che disponevano di mezzi di analoga derivazione. L'ombrello russo renderebbe molto cauta qualsiasi idea di reazione inconsulta contro la Siria. #7 wicio: crassa ignoranza di storia e cultura. Credo lei l'Islam non lo capisca e nemmeno lo abbia mai visto da vicino.

diegom

Mar, 03/07/2012 - 12:56

#7 wicio: forse i musulmani di cui leggi sui giornali corrispondono alla tua descrizione, ma t'assicuro che c'è ben di meglio, in quei Paesi. E ti invito anche a non dimenticare il contributo che storicamente hanno dato all'evoluzione del mondo per come lo conosciamo oggi: la matematica moderna deriva largamente da quella araba, dobbiamo a loro anche buona parte della medicina moderna. Pure un padre della Chiesa, uno come S.Agostino, mica divenne grande uomo di cultura dopo la conversione: lo fu già quand'era musulmano. E se l'Algeria di oggi lo celebra, è perché c'è gente di cultura che ne riconosce l'apporto a tutta l'umanità. Che poi oggi siano spesso costretti a vivere in stati poco democratici (anche se non sempre teocratici: non lo era l'Iraq di Saddam, e non lo è la Siria di Assad - accomunate dal dominio del partito Baath, di ispirazione socialista -) non vuol dire che siano tutti bestie.

agostino.vaccara

Mar, 03/07/2012 - 13:15

#9, raoul Pontalti. Egregio lettore sono perfettamente d'accordo con lei. L'Islam ha dato molto alla conoscenza, anche da un punto di vista spirituale oltre che strettamente fisico cioè attinente alle scienze fisiche. L'islamismo mi ha sempre interessato. Devo però riconoscere che quello che c'è attualmente in molti paesi con il vero islamismo ha ben poco a che vedere. Una cosa è l'Islam, cosas completamente diversa è l'integralismo islamico diffusosi solo negli ultimi decenni. Per andare alle epoche storiche a cui lei si riferisce, cioè l'VIII e IX secolo,io andrei anche oltre fino al tardo medioevo,si era nel pieno del fiorire dell'Islam.La Spagna e la Sicilia dei "mori" erano centri di cultura per non parlare di quel crogiolo di conoscenze che era la Persia.Però in quei secoli era impensabile una persecuzione contro i cristiani come avviene oggi. Era impensabile uccidere innocenti nel nome di Allah, Dio misericordioso.La guerra c'era,ma erano soldati contro soldati,faccia a faccia!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 03/07/2012 - 13:32

Dhimmi Pontalti, e vai con l'età d'oro dell'Islam collocata decine di secoli fa. Sei capace di parlare dell'Islam odierno e della massa infinita di ANALFABETI invasati VOLUTI che compone il medioriente odierno? Sembra che abbiano finalmente isolato il Bosone di Higgs al CERN, mica alla Mecca e non certo da un salafita tuo amico, MA DALL'OCCIDENTE. Chi dobbiamo ringraziare, pontalti, i tuoi amiconi islamici?

Raoul Pontalti

Mar, 03/07/2012 - 13:51

# diegom NO! NO! NO! Certi sfondoni restano inaccettabili anche se giustificati dal caldo e da una birra di troppo. S.Agostino, figlio di padre pagano e di piissima madre cristiana e da questa educato alla religione cristiana, si convertì al Manicheismo, la religione fondata da Mani, profeta persiano del III sec., e da questo si riconvertì al Cristianesimo grazie a S. Ambrogio vescovo di Milano e alla madre S. Monica. S.Agostino inoltre visse nel IV secolo! l'Islam nasce nel VII secolo (l'Egira avvenne nel 622!). E' quindi vero il contrario: gli Arabi islamici si abbeverarono alle fonti greche una volta conquistati Vicino Oriente e Africa e da ignoranti pastori e predoni divennero dei raffinati intellettuali "occidentali" se correttamente identifichiamo occidentale con seguace del pensiero greco, così come prima avevano fatto i Romani e come poi faranno i Barbari germanici: tutti per via diretta o indiretta (siriaca per gli Arabi, latina per i Germanici) tributari del pensiero greco.

Raoul Pontalti

Mar, 03/07/2012 - 14:11

#14 Mario Galaverna.O Mario inguaribile islamofobo e alquanto razzista. Mi attribuisci amicizie che non ho, avendo io semmai simpatia, con le limitazioni consentitemi dall'essere cattolico, per il sufismo da un lato e lo sciismo dall'altro. Il fatto che oggi le nazioni un tempo colte e ricche siano in stato di miseria e indigenza non ha alcuna rilevanza ai fini del nostro discorso: anche la Grecia ebbe la sua decadenza, per non parlare della stessa Italia, e così della Spagna che pur contrassegnò el siglo de oro (il XVI), del Portogallo, ma anche dell'India, della Cina imperiale, etc.La situazione di decadenza delle nazioni che tu disprezzi sono state aggravate dal colonialismo di rapina europeo, segnatamente anglosassone, e poi dal neocolonialismo USA-URSS:dopo secoli di decadenza e di servaggio non è facile riemergere e se poi le conoscenze tecnologiche oltre che i mezzi finanziari stanno altrove e infine si viene trattati quando va bene come bestie da sfruttare allora è impossibile.

Raoul Pontalti

Mar, 03/07/2012 - 14:49

ancora per Mario Galaverna. Guarda che preferisco di gran lunga la condizione di dhimmi che mi verrebbe accordata in uno Stato islamico a quella attuale in cui non posso dire o scrivere certe cose per lesa maestà dell'unico rito universale riconosciuto, quello delle celebrazioni della shoà, e tra breve non potrò dire che l'omosessualità nella migliore delle ipotesi è una malattia e nelle peggiori una perversione da curare e contrastare rispettivamente e non da riconoscere o incoraggiare. Meglio dhimmi che libero di dire solo ciò che vuole il padrone. Come dhimmi resterei pur sempre cristiano e potrò pur sempre salvarmi l'anima, nella libertà della pornografia e dell'aborto, degli omosessuali rampanti e delle olgettine parlamentari invece la mia anima si sente costretta e infelice, non vorrei che perisse.

umberto nordio

Mar, 03/07/2012 - 15:03

A parole Assad può permettersi di fare il ganassa.Se solo avesse abbattuto un jet israeliano ,si sarebbe ritrovato con la sua aviazione a pezzi e mezza Damasco rasa al suolo.Gli è andata bene!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 03/07/2012 - 16:00

Sempre per Raul Pontalti, qui parliamo di salafismo e wahhabismo takfiro, non certo del Sufismo. anche perchè i primi, definendosi i veri interpreti del Corano, ammazzano tutti gli altri islamici.

no b.

Mar, 03/07/2012 - 16:21

#7 wicio : se gli ebrei hanno fatto del bene per l'umanità mi sa che ti sei perso qualcosa... Ricordati di loro quando vai a pagare le tasse per finanziare la speculazione internazionale!

andrea24

Mar, 03/07/2012 - 17:05

E' chiaro che la Turchia ha violato lo spazio aereo siriano e a nulla servono atteggiamenti vittimistici e diversivi anche da un punto di vista del rapporto tra opinione pubblica turca ed incapacità dell'attuale classe dirigente che sembrerebbe rimasta "imprigliata" in una guerra "per procura" che ormai,già da tempo,è andata oltre le aspettative,fuori tempo massimo,fuori controllo.Anche la Russia,che non intende,a quanto pare, partecipare alla "riunione di Parigi"(vi ricorda un po la Libia?)degli "Amici della Siria"(nemici!),ha fatto notare e sottolineato,oggi come giorni addietro,il fatto che vi è stata una chiara violazione dello spazio aereo siriano da parte della Turchia,che non può assumere,pertanto,atteggiamenti vittimistici o diversivi.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mar, 03/07/2012 - 19:56

Tralascio le considerazioni di chi vorrebbe essere felicemente dhimmi... qualcun'altro ha qualche dubbio sulle capacità dell'aviazione isrealiana contro la Siria..sarà, tutto può essere, vorrei solo ricordare l'operazione di pochi anni quando forze speciali ed aerei con la stella di David distrussero una, fino ad allora sconosciuta, base siriana dove si facevano ricerche sulle armi atomiche ed a Damasco se ne accorsero solo a cose fatte...

andrea24

Mar, 03/07/2012 - 22:35

#22 Andrea B. Nel frattempo sono state fornite armi anti-aeree più sofisticate contro i dispositivi da interferenza elettronica che Israele usò,sembra,in quella occasione e che infastidì i russi.Israele vince molto per vigliaccheria e padronalità ,non certo per "superiorità" come vorrebbero taluni e non disdegnando neppure di attentare alla maniera terroristica ai mezzi altrui. Un esempio è la forte intromissione israeliana sulla vendita dei missili anti aerei S300 di produzione russa che Israele ha temuto fortemente e teme moltissimo,anche se l'Iran,ad esempio,ha fatto discreti progressi anche in tal settore.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mer, 04/07/2012 - 19:30

PER RAOUL, ***305;ntanto t***305; mando ***305; salut***305; da antakya.. gl***305; aere***305; s***305;curamente erano 2 perche la gente qu***305; ad antakya quel g***305;orno ha v***305;sto passare 2 aere***305; che andavano verso la s***305;r***305;a. la turch***305;a ha detto che sub***305;to dopo ha mandato un'altro come a***305;uto ma ha r***305;scontrato ***305;l fuoco s***305;r***305;ano.***305;nvece propr***305;o dall'***305;n***305;z***305;o sono part***305;t***305; 2 aere***305; da combatt***305;mento ***305;ns***305;eme e a r***305;entrare era solo uno. qu***305; la gente e' abbastanza preoccupata(sopratutto ***305; cr***305;st***305;an***305;)per la f***305;ne d***305; assad ma altrettanto conv***305;nta che buttare g***305;u assad non sara fac***305;le per n***305;ente anz***305; e' ***305;mposs***305;b***305;le e lo spero anche.