Afghanistan, soldato Usafa strage di civili: 16 mortiObama: incidente scioccante

Un militare statunitense ha aperto il fuoco all'impazzata uccidendo almeno 16 civili e ferendone 5. Isaf: "Fatto deplorevole"

Una strage. Almeno sedici civili morti e cinque feriti, tra cui tre donne e nove bambini. Nella notte, un soldato americano è uscito da una base della provincia meridionale di Kandahar, in Afghanistan, e ha fatto strage di civili. A quanto si apprende, il militare Usa era in preda a un raptus e avrebbe avuto un esaurimento nervoso mentre ha compiuto gli omicidi.

L’incidente è stato confermato dalla Nato. Dopo la strage il militare si è consegnato ai suoi commilitoni ed è stato arrestato. L’Isaf ha espresso cordoglio per le vittime di quello che ha definito come un fatto "profondamente deplorevole" e ha promesso un’inchiesta congiunta dei militari Usa e delle autorità afghane.

Il militare ha sparato all’impazzata nei villaggi di Alokozai and Garrambai, nel distretto di Panjwayi. Il soldato, dopo avere lasciato la sua base, ha iniziato a sparare intorno alle 3 di notte (le 06:30 locali), colpendo civili in due distinti villaggi del distretto di Panjwai. Il distretto in questione, a sud-ovest di Kandahar City, è stato uno dei campi di battaglia più duri della guerra in Afghanistan, in quanto luogo di nascita del movimento dei Talebani.

Intanto l'incidente adesso rischia di alimentare nuove tensioni fra la popolazione locale e le truppe straniere. Infatti, la strage odierna si è verificata poche settimane dopo la vicenda dei corani bruciati da alcuni militari Usa, proprio quando l’ondata di protesta, iniziava a calmarsi.

In serata arriva anche il commento del presidente degli Stati Uniti Barack Obama: "Questo incidente è tragico e scioccante, e non rappresenta l’eccezionale carattere del nostro esercito e del rispetto che gli Usa hanno nei confronti del popolo afghano".

Il presidente afghano Hamid Karzai, condannando la sparatoria, ha detto che si è trattato di "omicidi intenzionali" e ha chiesto alla Nato di fornire spiegazioni.

 

Commenti

nonmi2011

Dom, 11/03/2012 - 11:10

Ora, ovviamente, mi aspetto commenti dei soliti bananas del tipo "vorranno mica processarlo loro, era in missione di pace, esportava democrazia, facciamolo tornare a casa, non lo lasciamo nelle mani degli zulù e farneticazioni varie". Voi dite che non scriveranno? Io dico di si, altrimenti che bananas sarebbero?

volp

Dom, 11/03/2012 - 11:27

Attendiamo il sobriocommento di Maghdi Allam che ci spieghera' come la colpadi questo massacro siadegli islamici che si sono trovati sulla strada del militare...vero Sallusti?

labrador

Dom, 11/03/2012 - 11:59

1 nomni2011 Sono un "bananas" come lei definisce le persone che non sono sulla sua stessa direttrice, e ciò che le scriverò senz'altro la disorienterà, in quanto sono per una punizione esemplare, meglio ancora come quella che il marines ha usato verso delle persone inermi, e dovrebbe a mio avviso subirla per mano dei parenti delle vittime, si sa gli americani spesso, molto spesso sbroccano e nella maggioranza dei casi non pagano venia quindi una punizione esemplare una volta tanto ci starebbe. Come vede pur non essendo delle sue stesse idee politiche un cervello per scindere il bene dal male lo abbiamo anche noi "bananas". Comunque posso darle un consiglio? La smetta di usare questo epiteto, non la rende simpatica, al massimo se vuole usare un aggettivo dispregiativo almeno lo pensi con la sua testa e lo metta in atto, ma non usi parole partorite da altri, non le fa onore. Regards

PaoloFi

Dom, 11/03/2012 - 12:02

ma andare via dall'afghanistan? Evidentemente c'è chi ci guadagna troppo a stare lì

cholla

Dom, 11/03/2012 - 12:12

E guarda caso, invece, i primi due commenti da discarica da che pulpito sono arrivati.

Walter68

Dom, 11/03/2012 - 12:14

Un altro eroe in missione di pace. Gli americani e i loro alleati (compresi noi) esportiamo democrazia e lo facciamo per le popolazioni inermi mica per interessi.

Ritratto di tony68

tony68

Dom, 11/03/2012 - 12:16

salve ,sono un bananas la mia opinione sull 'accaduto è :odio porta ad odio Distinti saluti

Walter68

Dom, 11/03/2012 - 12:24

Le vittime civili delle recentissime guerre americane hanno superato le 600.000 unità. E questi personaggi dovrebbero esportare la democrazia? Io che ho vissuto negli Usa ne ho visti di esaltati in divisa, purtroppo rispecchiano il nazionalismo esasperante di un popolo senza identità. Il popolo americano è da sempre occupante, nessuno di loro è un vero americano dal momento che gli unici ad averne diritto sono i nativi americani.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Dom, 11/03/2012 - 12:24

Eccoli i soliti sinistrati: gli amerikani kattivi, okkupatori e krudeli. Gli ameriKani. Fosse stato un buon russo, sarebbe un "compagno che ha sbagliato, poverino".

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 11/03/2012 - 12:36

La guerra partigiana, fatta di guerriglia e agguati, porta sempre a crolli emotivi e reazioni bestiali. Gli Afgani troveranno ancor maggiore volontà di cacciare gli occupanti. La guerra in Afganistan è persa perché è impossibile vincere la pace e il consenso degli Afgani. L' Italia si smarchi e abbandoni i folli americani e sionisti

VersusYou

Dom, 11/03/2012 - 12:37

Mi chiedo perchè fatti del genere vengano compiuti solamente da soldati americani. Non mi sembra di aver sentito di soldati di altra nazionalità che impazziscono in questo modo. Ma come li addestrano? Ma fanno dei test psicologici per capire se una persona è in grado di sopportare lo stress di una missione? Oppure prendono cani e porci senza fare una selezione? Comunque a mio parere il motivo è semplice: negli americani c'è una sorta di convinzione, non dichiarata, di essere una razza superiore rispetto alle altre, e ciò li porta ad avere atteggiamenti di questo tipo. Ovviamente il tutto condito da una fase di pompaggio estremo in addestramento. Il risultato è questo.

nonmi2011

Dom, 11/03/2012 - 12:37

Labrador, ho molto apprezzato il tuo commento,. Spero valga anche per i pescatori (ammesso che lo fossero, ammesso siano stati loro etc. etc.) uccisi dai due marò italiani. Se mi dici di si, la prossima volta scriverò bananas meno labrador, per non urtare la tua suscettibilità. E lo farò con piacere.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 11/03/2012 - 12:37

Gli Americani non conoscono il senso della parola onore. Ovunque siano stati hanno portato brutalità, distruzione e disprezzo della vita umana. Solo la propaganda sulla seconda guerra mondiale li aiuta nella loro ridicola patente di "liberatori". Per gli sciocchi che ci credono.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 11/03/2012 - 12:38

Aspettiamo i commenti di Fiamma che ci dirà che quelle donne avrebbero partorito futuri terroristi e i bambini erano già membri di Hamas

tnet

Dom, 11/03/2012 - 13:02

Caro Labrador, se a commettere una pazzia è un bananas,bisogna aiutare il poverino perchè è malato,se non lo è bisogna giustiziarlo come un animale, vero?Sempre due pesi due misure il vostro garantismo è un senso unico stupefacente.I morti che hanno prodotto i Talebani sono di serie B perchè morti per mano di rivoluzionari o per qualche oscura cospirazione da parte di noi occidentali, secondo voi bananas.I talebani sono chic dunque giustificati anche se educano i loro figli all'odio contro gli occidentali e gli mettono i fucili in mano già a due anni.In ultimo una guerra in quei posti li non è una passeggiata,chi vi prende parte è soggetta a molti stress,ciò non giustifica l'accaduto ma lo spiega.Ma tu Labrador che ne sai della guerra e lo sconvolgimento in fondo all'anima che ti porta.Che ne sai dei telebani che mandano in avanscoperta bambini armati anche di bombe.Che popolo è quello che sacrifica i propri figli in nome di un Allah.E chiaro che poi questi orrori facilmente succedono

fossog

Dom, 11/03/2012 - 13:29

E' questa la differenza tra l'occidente e gli ignoranti. Un occidentale compie stragi perchè esce fuori di testa.... i musulmani compiono stragi in nome della bestialità della religione, esattamente come la religione cattolica fino a non molto tempo fà. L'occidente PERO' ha messo, e sempre più stà mettendo, la stupida religione là dove non possa fare danni, mentre i musulmani sono ancora al centro della inciviltà religiosa. NON E' UNA DIFFERENZA DA POCO, VERO ?

andrea24

Dom, 11/03/2012 - 13:31

Questi soldati sono ormai alla esasperazione. Così come orinare sui cadaveri dei pastori afghani è esasperazione,anche quest'ultimo avvenimento è esasperazione. Le truppe impegnate in questi territori sono ormai allo stremo,nonostante siano equipaggiati nel modo migliore del mondo. L'America è esasperata,è stanca. Non sono solo le armi o la tecnologia che porta la vittoria in una guerra,ed anzi,confidare soltanto in esse,significa poter perdere. Non sono ancora finiti i fallimenti in Afghanistan e in Iraq,che già qualcuno pensa ad altre guerre,che potrebbero risultare molto peggiori delle precedenti. Troppo comodo invocare la guerra dalle comode poltrone del Congresso.In questo contesto,non si può pensare ad altre guerre,a meno che non si abbia l'idea di versare in uno "stato di guerra continua" con tutte le conseguenze immaginabili.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 11/03/2012 - 13:31

Scrivi qui il tuo commento

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 11/03/2012 - 13:34

Succede solo agli americani. Eppure in Afghanistan ci sono militari di ogni paese... molti direttamente coinvolti nella guerra.

Walter68

Dom, 11/03/2012 - 13:56

#9 franco.brezzi. Non credo ci siano giustificazioni per chi uccide civili indifesi. Per me sono assassini, punto e basta. Che si chiamino John o Ivan sono sempre assassini, invece per gente come lei credo faccia molto differenza.

giottin

Dom, 11/03/2012 - 14:20

Questo è il segno che la guerra riesce a farti impazzire, verrebbe voglia di mollare tutto e lasciare che quella gente se la sbrogli da sola, in fin dei conti se non sono ancora stati capaci di togliersi il burka, non siamo certo noi doverglielo togliere. Si vede che per loro le cose stanno bene così!!!

giuseppe.galiano

Dom, 11/03/2012 - 14:23

Ma dove cacchio li vanno a trovare sti soldati? Pisciano sui morti, sparano sugli inermi.....Ma non dovevano portare la democrazia?

Roberto Manzoni

Dom, 11/03/2012 - 14:27

Gli americani hanno dei grossi problemi di instabilità mentale. Non è un caso che si verifichino così spesso dei casi di "amok", nelle scuole o altrove. È di due giorni fa la notizia di una sparatoria nel reparto pischiatrico di Pittsburgh, che segue infiniti altri casi accaduti in passato. Lo dice pure una ricerca di Harvard: più armi ci sono e maggiori sono le probabilità che avvengano fatti come questo. E questa vicenda avviene dopo che soldati americani sono stati ripresi in un video mentre urinano su dei cadaveri, ridendo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 11/03/2012 - 15:06

Come è possibile che un soldato esca da solo alle 3 di notte armato di tutto punto, senza che nessuno se ne accorga?? Neppure in una caserma di periferia in Italia in tempo di pace potrebbe succedere? Dove sono le sentinelle e i piantoni??

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 11/03/2012 - 15:09

fossog ... davvero?? quindi anche a Falluja erano "esasperati e pazzi" a commettere bombardamenti al fosforo su civili con migliaia di morti civili?

umberto schenato

Dom, 11/03/2012 - 15:24

Purtroppo questo militare non e' il tanto atteso BEN LADIN cristiano.

Walter68

Dom, 11/03/2012 - 15:38

#22 giuseppe galiano. Te lo dico io, ho vissuto negli Usa per alcuni anni, ti garantisco che per la maggior parte i militari americani sono persone disadattate e con problemi di vario tipo. Molti non hanno i soldi per frequentare le Università e il sistema gli paga la retta annuale, vengono addestrati per uccidere e basta. Io durante il servizio di leva nel 1986 sono stato ca. 3 mesi a Sigonella e ho visto addestramenti a militari americani, erano tutti pazzi esaltati.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 11/03/2012 - 15:57

Fuori da questa terra.

lot

Dom, 11/03/2012 - 16:13

C'è chi riesce a controllarsi, nonostante la forte tensione a cui è costretto e in cui è in gioco continuamente la sua vita, e chi no. Da quelle parti ti ammazzano perchè hai bruciato inavvertitamente un libro, dovrebbero rispettare costoro e addirittura salvarli stando attenti a scegliere gli obiettivi? E' ovvio che in situazione di stress tutto ciò perde senso, diventa o la mia vita o la tua in situazioni di sopravvivenza. Inutile fare gli ipocriti dicendo che in mezzo ci sono donne e bambini quando anche costoro aiutano i nemici a fare la guerra e non limitandosi a rifornimenti alimentari ma a sparare, tirare bombe e creare trappole mortali o ad attirarti verso di esse. Sicuramente quel militare deve essersi visto uccisi amici in alcune di queste maniere, ed è del tutto normale che sbrocchi. D'altra parte ha sbroccato un ufficiale psichiatra d'origine islamica a forte Worth in USA, qualche tempo fa, uccidendo di colpo oltre 30 persone ed era in una zona di pace e tranquillità.

marziaermi

Dom, 11/03/2012 - 16:20

nonmi etc.la sua passione per le banane è scimmiesca.non si offenda,io sono con brambillaper salvare i babbuini.accetti quindi il consiglio di una mamma ,cambi termini .anche offendere richiede un piccolo sforzo .può farcela.e per gli americani ,ricordiamo che ci hanno portato la civiltà insieme ai bolscevichi e da allora non hanno smesso di far *******.censore, pubblica consiglio maternamente dato.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Dom, 11/03/2012 - 17:47

Pazzo, il soldato Usa che ha sparato sui civili? Forse ha solo pensato che qualche "danno collaterale" in più in fondo non cambiava molto... Comunque è chiaro che gli americani non riescono più a controllare le proprie truppe, e che, continuando così, il rischio di "incidenti" come questo non può che aumentare. E noi, con la situazione economica che ci ritroviamo, in cui per far cassa tra poco tasseranno anche l'aria e le scop.te, continuiamo a buttare soldi (e vite umane) per una guerra, pardon una "missione di pace", che non solo è sporca, ma che tutti sanno che è già persa?

Giov84

Dom, 11/03/2012 - 17:47

Speriamo che gli americani vengano presto ripagati con la loro moneta moltiplicata per mille, e non solo in Afghanistan ma nel loro stesso paese.

blackbird

Dom, 11/03/2012 - 19:09

E adesso chi lo processerà, gli afgani? Se passasse la linea indiana dovrebbe toccare a loro. E dovrebbero punirlo secondo le loro leggi. Ma vedrete cha non sarà così.

albertohis

Dom, 11/03/2012 - 19:47

#29 lot: ma che giustificazioni sono? Quegli assoldati sono addestrati per quei compiti: il fatto che non lo sappiano fare è un'ulteriore dimostrazione del fatto che sono fuori posto. Secondo la sua logica le donne potenzialmente potrebbero collaborare alla resistenza, i bambini ancora no ma lo faranno in futuro: meglio punirli tutti. Anche gli Afghani hanno sicuramente subito vittime tra parenti e amici, con la differenza che sono a casa loro e si vedono umiliare da Robocop senza anima e senza valori che non sanno fare di meglio che bombardarli dall'alto dei cieli o massacrarli in maniera indegna insultandone i cadaveri.

mauririo

Dom, 11/03/2012 - 20:17

Resto sconvolto dai commenti sinistramente unidirezionali di una tragedia simile. Qui uno psicopatico (uno) ha compiuto una strage atroce di povere persone innocenti: va condannato al massimo della pena prevista, in fretta, senza se e senza ma (ripeto senza se e senza ma). Pero' quanti psicopatici con turbante girano il mondo a compiere atrocita' anche piu' gravi ? Bombe ed attentati sono quotidiane espressioni del mondo islamico, perche' questi vengono sempre scusati dai sinistrissimi commentatori di questo blog ? Forse che le vittime di costoro sono meno importanti o di serie B ? Rispondimi Palmiro !

simbruino3

Dom, 11/03/2012 - 20:29

pensava di essere rimasto al liceo

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 11/03/2012 - 20:33

#35 mauririo (266) - Senta ma di cosa parla? Contiamo il numero di morti fatti dal terrorismo islamico e il numero di morti fatti da USA, Israele e alleati... Solo in Iraq sono 100.000 morti secondo la BBC. Secondo altri fino a 500.000. E sono CIVILI. 2) Il terrorismo islamico è nato a seguito delle angherie di Israele. Fino ad allora i rapporti tra Islamici e occidentali erano tutto sommato buoni. Anzi, gli USA avevano ottimi rapporti, essendo succeduti ai Britannici. 3) è inutile che taccia chi non la pensa come lei di esser di sinistra. Io ad esempio, ma tanti qui, non lo sono e nondimeno consideriamo sbagliata e criminale la politica occidentale in medioriente. E poi questo occidente non siamo noi. Questo occidente è solo espressione delle oligarchie del denaro. Non dei popoli

Random64

Dom, 11/03/2012 - 20:35

la cialtroneria e la malafede dei sinistrorsi non ha confini, come! gli invasati afgani(e non erano "uno" psicopatico) ammazzano, distruggono, perchè degli stupidelli bruciano un libro, non in piazza ma dentro la caserma..e parlano di insulto, di ragione degli invasati..e via discorrendo..poi avete notato?, uno straniero(in genere stessa etnia) in Italia ammazza, o stupra..e rispondono che non si deve generalizzare, perchè è un caso singolo...mi convinco sempre di più che una fetta della popolazione Italiana(quella sinistra) è puro ciarpame..pura spazzatura..

Pravda-99

Dom, 11/03/2012 - 20:39

Errata corrige (da altri siti, compresi alcuni autorevoli USA): Non e' stato UN PAZZO ISOLATO, era un GRUPPO di soldati, definiti ubriachi dai testimoni: arrivati nel villaggio sono entrati nelle case, sparando. Quindi a tutte le anime belle che qui hanno gia' giustificato la strage: fate una pena infinita.

Walter68

Dom, 11/03/2012 - 20:47

#35 mauririo. Crede solo lei alla favola dello psicopatico, di episodi del genere se ne contano a centinaia. La maggior parte sono stati messi sotto silenzio, li altri sono venuti fuori grazie ai pochi giornalisti indipendenti. Oltre 600.000 morti civili, è questa la democrazia occidentale? Nel bene o nel male i terroristi hanno degli ideali, perlomeno i kamikaze uccidono se stessi in quelle azioni. Questi militari sono il frutto della società americana.

albertohis

Dom, 11/03/2012 - 20:51

Nel caso Afghano c'é chi è fuori posto, ospite non invitato e mai gradito di un popolo fiero e dignitoso. L'ospite pretende pure di farla da padrone e di comportarsi come fosse a casa propria. Negli USA stragi di individui andati fuori di testa per controllo mentale o abuso di psicofarmaci non sono rari. Questo episodio chiarisce la differenza di valori e di comportamento tra chi vive per difendere e salvaguardare il proprio territorio e chi lo invade senza rispetto portando le proprie fobie e i propri squilibri.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 11/03/2012 - 21:05

grande blackbird, sono d'accordo con lei. Processiamo tutti gli immigrati con LE LORO LEGGI. Lapidazioni, forche e legge del taglione. Le va bene?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 11/03/2012 - 21:07

Ritiriamoci che almeno risparmiamo soldi... che è meglio..lasciamo l'abbronzato a fare il bullo, tanto questi non li civilizzi mai.

lot

Dom, 11/03/2012 - 21:23

#34 albertohis, vedo che in lei entra subito la veste del puritano e del perfezionista. Per quanto i soldati siano addestrati non sono dei robot, rispondono ad impulsi umani e istintivi, così è sempre stato e così sempre sarà ed è del tutto inutile che si scandalizzi come una verginella offesa da chissà quale violazione. Non è come dice lei che le donne e i bambini sono "potenzialmente pericolosi, lo sono realmente in quei luoghi e con quei popoli con quella mentalità. Dimentica forse che i palestinesi usavano i loro bambini a mò di copertura di difesa o da kamikaze? Pensa forse che i talebani siano da meno se non addirittura più feroci in ciò? In quanto agli afghani non sono delle povere vittime di chissà quali sorprusi, è da casa loro che sono partiti i kamikaze che hanno massacrato senza pietà alcuna 3000 persone negli USA e richiesti di arrestarli non ne hanno voluto sapere. Al posto degli USA gli avrei tirato due tre bombe termonucleari, tanto per farli sapere stare al mondo.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 11/03/2012 - 21:26

dove rimane la mia risposta al commento di giov84?Questa e censura a favore di gente che incita all odio.

albertohis

Dom, 11/03/2012 - 21:33

Nel caso Afghano c'é chi è fuori posto, ospite non invitato e mai gradito di un popolo fiero e dignitoso. L'ospite pretende pure di farla da padrone e di comportarsi come fosse a casa propria. Negli USA stragi di individui andati fuori di testa per controllo mentale o abuso di psicofarmaci non sono rari. Questo episodio chiarisce la differenza di valori e di comportamento tra chi vive per difendere e salvaguardare il proprio territorio e chi lo invade senza rispetto portando le proprie fobie e i propri squilibri.

Fracescodel

Dom, 11/03/2012 - 22:15

#44Lot faccio a fatica a capire come una persona puo' pensarla come lei...sembrerebbero ragionamenti da demente. Ma poi mi viene in mente lei possa essere ebreo, e odiare gli arabi a priori, ed allora capisco tutta la sua malafede. Se invece mi risponde che lei non e' Ebreo, bene, allora che vada con il "demente". Le donne e i bambini non sono ne realmente ne potenzialmente pericolosi per nessuno, quando sono nel loro paese natale! La vigliaccaggine ed infinita arroganza di chi invade, distrugge, stupra ed uccide ed ha il coraggio di dire che donne e bambini sono pericolosi fa rivoltare lo stomaco. Fanno bene i Palestinesi a fare resistenza contro il mostro di Israele; un mostro che oltre a continuare ad insediare le terre palestinesi contro leggi e risoluzioni internazionali, continua ad infierire distruggendogli le case e uccidendoli chiamandoli terroristi, mentre invece questi poveri cristi si stanno difendendo dal male incarnato, a casa propria!

andrea24

Dom, 11/03/2012 - 22:52

Intanto si dice che sia stato un gruppo "ubriaco" di soldati e non un solo soldato. Va ricordato,anche se evidentemente non c'entra nulla con quanto successo,che tra i soldati vi si nascondono anche satanisti,che magari assumono droghe e ascoltano musiche sataniche. In questi contesti può succedere di tutto. E chi dice che su questi soldati non vengano fatti esperimenti chimico-militari per esaltarne le loro potenzialità.Perché anche queste cose esistono. Al di là di ciò,diciamo che l'ambiente militare americano è fortemente degradato.

andrea24

Dom, 11/03/2012 - 22:58

Senza fare comunque di tutta l'erba un fascio.

andrea24

Dom, 11/03/2012 - 23:07

Ma quando da un certo contesto "americano" emergono personaggi che pensano ai "profumi all'essenza di sangue"(vedi Lady Gaga) e nello stesso tempo questi personaggi sono tanto conclamati anche dalle Istituzioni,icone e simboli di una società malata,che non ha più il diritto e l'autorevolezza di farsi modello per gli altri. Chiamate questa cultura....!

Random64

Dom, 11/03/2012 - 23:09

intendiamoci..quella è casa loro, fosse per me li lascerei marcire tutti con il loro korano con i loro burqa, con le loro pezze al sedere..ma nel contempo butterei fuori tutti i mussulmani dai nostri lidi..mi sembra una soluzione equa e sensata...per tutti.

Ritratto di Enrico1949

Enrico1949

Lun, 12/03/2012 - 08:23

Pochi giorni fa, perchè si era dato fuoco ad alcune pagine di un Corano vi furono morti e feriti e, se non ricordo male due erano soldati americani, magari amici di quel ragazzo che è andato fuori di testa.Aggiungiamo che la favola della guerra che non fà danni collaterali non esiste.La guerra è la cosa peggiore che l'uomo ha inventato, e solo il cinismo le ha dato altri nomi, "Santa", "Giusta", " Voluta da Dio ". Smettiamola di fare le vergini nel casino , spogliamo tutto dalle ideologie, pensiamo alle 20 guerre in atto in Africa, e ricordiamoci che chi ha fatto il primo passo per rendere l'Afganistan una terra maledetta è stata l'URSS per sete di conquista e gli Usa che hanno armato i Talebani per poter contrastare l'invasione,e per espandere anche loro l'influenza occidentale. Pensate forse che a quel tempo le milizie Russe andassero in giro a distribuire caramelle ai bambini afgani ? Il Genere umano può solo vergognarsi,e non distribuire giudizi.

carlasso

Lun, 12/03/2012 - 08:35

Sarebbe ora di andarsene dall'Afganistan, lasciamo che musulmani e talebani musulmani si ammazzino fra loro, poi quando il paese sarà riempito di morti allora si potrà trattare con chi è rimasto vivo. Questa gente non merita niente; e Karzai? si è mai visto ad una cerimonia di addio ai militari che sono stati ammazzati dai suoi cittadini e da quelli che chiama fratelli talebani?

mauririo

Lun, 12/03/2012 - 11:48

Caro amico #37 Ausonio (1173) - lettore nella tua improbabile analisi dimentichi le torri gemelle e tutti gli attentati che i tuoi amici islamici compiono quotidianamente. Gli attentati e le bombe nelle chiese cristiane di Nigeria secondo te sono bazzecole ? Questi morti non contano ? I cristiani uccisi nel mondo islamico sono normali ? Se e'cosi' ti dico che sei allo stesso livello dei peggiori criminali nazisti, attendo solo che tu ti penta delle tue idee razziste.

mauririo

Lun, 12/03/2012 - 11:54

Caro amico #40 Walter68 (554) - lettore, vedo che, con malcelato orgoglio, rivendichi le azioni dei kamicaze islamici. Questo dimostra quanto sei nazista nell'animo semplicemente perche' chi ammazza degli innocenti e' una testa di casso. I tuoi amici islamici che espolodono non sono degli eroi ma solo dei co@lioni. Quano impareranno a vivere intelligentemente ? Rispondimi Palmiro !

Albert1

Lun, 12/03/2012 - 17:35

Volevo scrivere una cosa sensata ma è impossibile dopo aver letto qualche pagina dei soliti esaltati c@gli@ni comunisti (questo per chi mi da del bananas!) Tali c@g@te che ringrazio che in parlamento ci siano ladri e truffatori e non gentaglia come voi! Inutile spiegarvi che i militari se la fanno fuori dal vaso vanno sotto corte marziale! Inutile dire che tutte le volte che vedete un soldato all'estero non vuol dire che sia li per sparare e uccidere! Il vostro odio per gli americani e per i militari in genere mi porta a scrivere una cosa che non penso e spero non accada: vorrei vedere le vostre faccie se i soldati coinvolti venissero rimpatriati, degradati e rilasciati! Lo capite che con il vostro modo di fare e di porvi scatenate in chi vi legge esattamente ciò che a voi da fastidio? Vi sta bene? Continuate a dire c@g@te e io continuerò dicendo "Mess with the best, die like the rest" & “Where there is no guidance, a nation falls, but in an abundance of counselors there is safety"