Appello di Obama ai musulmani: "Collaborate con noi per la sicurezza"

Il presidente va in tv da Letterman e lancia un appello per placare gli animi dopo le violenze scatenate dal film anti Islam. Poi attacca di nuovo Romney

Obama sceglie il Late Show, il salotto tv di David Letterman sulla Cbs, per lanciare un appello a tutti i musulmani: "Ci aspettiamo che lavoriate assieme a noi per garantire la sicurezza del nostro personale" delle sedi diplomatiche. L'appello arriva alcuni giorni dopo le violenze - scatenate dal film "Innocence of muslims" - che hanno incendiato molti paesi, soprattutto nel Nord Africa, causando la morte, in Libia, dell'ambasciatore Chris Stevens e di altri due statunitensi. "Ci aspettiamo piena collaborazione – ha aggiunto il presidente – perché è questo l'unico modo in cui funzionano questo tipo di cose in tutto il mondo". Acqua sul fuoco, dunque, per cercare di placare gli animi ed evitare nuove violenze in giro per il mondo. Che in questo periodo, a poche settimane dal voto, non aiuterebbero il presidente.

Obama torna poi sulle polemiche suscitate dal video-rubato in cui si vede (e si sente) Romney criticare il 47% degli americani, che votano per Obama perché vogliono continuare a vivere grazie ai sussidi dello Stato. "Lui punta a escludere, a cancellare, una gran parte del Paese - dice il presidente -. Ma una delle cose che ho imparato da quando sono presidente è che il tuo lavoro è rappresentare tutto il paese, non solo una parte". E sul fatto che Romney sia stato "inchiodato" da un video girato di nascosto nel maggio con un telefonino, Obama metaforicamente allarga le braccia: quando si corre per la Casa Bianca "si è sotto il microscopio per tutto il tempo". E insiste. "Anch’io - ricorda ancora il presidente - in passato ho fatto degli errori, e per quelli ho chiesto scusa".

Obama cerca di capitalizzare al massimo il momento no del suo avversario: "Quando 4 anni fa ho vinto le elezioni, il 47% degli americani votarono per Mc Cain. Ma la stessa notte del voto - sottolinea - dissi chiaramente a chi non votò per me che io avrei ascoltato la sua voce, avrei lavorato duro e avrei fatto di tutto per essere anche il suo Presidente. Noi siamo un grande Paese ed così è che funziona la nostra democrazia". Poi assesta l'affondo più pesante, alzando uno steccato tra lui e il candidato repubblicano: "C'è una cosa che non ho mai tentato di fare e non m'è mai venuta in mente di dire, suggerire che siccome qualcuno ha opinioni diverse dalle mie, allora è una vittima, un parassita, o un non patriota. Noi – aggiunge Obama - abbiamo il dovere di aiutarci a vicenda. Non c'é niente di sbagliato nel darci una mano, venirci in contro, in modo che ad esempio una mamma single di un bambino, anche dopo il lavoro, possa avere l'opportunità di andare al college e continuare a studiare. In tutti i miei viaggi in giro nel Paese - conclude Obama - non ho mai trovato nessuno che non credesse al sogno americano".

- Guarda il video di Obama al Late Show di Letterman

Commenti
Ritratto di Geppa

Geppa

Mer, 19/09/2012 - 11:30

I musulmani nel mondo sono un miliardo o più, comunque più dei cristiani (peraltro tutto tranne che pacifici), solo uno stupido ottuso cowboy come Bush poteva farseli tutti nemici e fare le crociate.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 19/09/2012 - 11:38

lanciare un appello a tutti i musulmani: "Ci aspettiamo che lavoriate assieme a noi per garantire la sicurezza del nostro personale" delle sedi diplomatiche...Ma Obama ci è o ci fa? L'islam moderato, se c'è, latita e lui va a chiedere collaborazione alle barbe integraliste?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 19/09/2012 - 11:46

Già, l'Islam moderato. Quello di cui parlano tutti i nostri illuminati progressisti e con il quale dovremmo intrecciare un costruttivo colloquio...Per pura associazione di idee: a che punto stanno le ricerche sull'unicorno?

Ritratto di Alex Biffi

Alex Biffi

Mer, 19/09/2012 - 12:51

#Geppa, i musulmani sono meno di 1 miliardo e mezzo, i Cristiani 2 miliardi e 100, i soli Cattolici arrivano al miliardo. Prima di asserire vaccate, bisognerebbe informarsi e prima di dare dello stupido cow boys a Bush, bisognerebbe sapere che il padre del ba... ehm, Obama era musulmano. Sarebbe alquanto strano che il figlio, seppur eletto presidente (sic) degli Stati Uniti d'America, fosse acerrimo nemico, diciamo così, dell'islam.

Ritratto di Alex Biffi

Alex Biffi

Mer, 19/09/2012 - 13:09

#Geppa, i musulmani sono meno di 1 miliardo e mezzo, i Cristiani 2 miliardi e 100, i soli Cattolici arrivano al miliardo. Prima di asserire scempiaggini, bisognerebbe informarsi e prima di dare dello stupido e ottuso cow boys a Bush, bisognerebbe sapere che il padre di Obama era musulmano. Sarebbe alquanto strano che il figlio, seppur eletto presidente (sic) degli Stati Uniti d'America, fosse acerrimo nemico, diciamo così, dell'islam.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 19/09/2012 - 13:29

Obama finge di non capire e di voler credere, contro ogni evidenza contraria, che si possa collaborare con i musulmani! Sarebbe il caso che qualcuno negli USA inizi a rispondergli a tono ad Obama, l'ingannatore islamico, e a far comprendere alla gente che gli islamici attuali sono dei nemici, lo hanno dimostrato finora in tutte le salse, gli americani vogliono ancora altri morti per convincersene?

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Mer, 19/09/2012 - 13:35

anche sto' giro vi va male . non vi resta che putin .....bananas!!

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 19/09/2012 - 13:42

Geppa Mer, 19/09/2012 - 11:30, Bush fu obbligato ad intervenire proprio dalle azioni criminali degli islamici. In Afghanistan, colpevole di dare protezione ai terroristi del 11 settembre 2001, fu fin troppo buono, ricorrendo ad azioni di guerra mirate, al suo posto avrei tirato un paio di bombe nucleari, tanto per fargli capire, agli afghani che sopravvivevano, come stavano le cose. In quanto all'Iraq era in tregua armata contro gli USA e il resto del mondo occidentale, dopo che aveva aggredito e invaso il Kwait e si apprestava a aggredire l'Arabia Saudita, tregua che aveva violato più volte, in base ai patti firmati davanti all'ONU, e dando appoggio al terrorismo islamico, cosa che gli USA non potevano più permettere, chiudendo un occhio, dopo l'11 settembre 2001, visto i risultati che aveva portato a casa loro. In quanto alle crociate, con cui lei fa l'analogia con l'azione di Bush, furono una piccola e limitata reazione cristiana rispetto alle aggressioni che avevano subito dall'islam fino a quel momento in tutta Europa oltre che nel nei territori del Medio Oriente e dell'Africa, invasi dall'islam ma cristiani da tempo. Non sia anti occidentale basandosi sulle dicerie, guardi e giudichi i fatti reali invece che la propaganda di parte di chi appoggia l'islam.

Otaner

Mer, 19/09/2012 - 14:31

Da sempre, nella mia già lunga vita, mi sono domandato perché nel mondo vivono milioni di esseri umani poverissimi;fra questi ci saranno tanti scanfatiche, ma credo che la maggioranza si trova in difficili condizioni di vita per mancanza di lavoro e di tante altre ingiustizie sociali. Un canditato alla presidenza di un grande Stato deve occuparsi anche delle categorie più deboli, per tentare di far godere ad esse una vita più serena e felice.

giuseppe.galiano

Mer, 19/09/2012 - 14:39

Certo che sto Obama o c'è oppure ci fa, ma come cacchio si può chiedere aiuto agli islamici per aumentare la sicurezza. E' un pò come chiedere ad un arrapato di vigilare su una vergine minorenne.

egi

Mer, 19/09/2012 - 15:20

Credo che abbia il suo tornaconto, in termini di armi.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 19/09/2012 - 15:20

Dicendo che ubama e figlio di un poligamo, mussulmano e non ha neanche la nazionalita americana, forse mi si taccia di razzismo.Per tagliare la testa al toro , si possono vedere i suoi successsi da quando e presidente. I mussulmani di al kaida , sono quasi al potere dall afganistan alla tunisia.Il suo tentennamento alla cattura di Bin laden la dice tutta su questo mussulmano. Ci sono nel mondo molti masochisti e gente che gli da una mano.Guardiamo in europa quanti osannanti , anche se massoni, tendono per questo fallito .E per finire sarebbe ora di riconoscere che la crisi economica ha solo un nome.barak.

Raoul Pontalti

Mer, 19/09/2012 - 15:22

per il mio confratello Menabellenius. Altrove qualcuno ha riferito che la caccia all'unicorno si è conclusa definitivamente con la cattura degli unici due esemplari viventi nel Paese dei Balocchi e con la loro distribuzione a tutti gli islamici moderati che ne hanno così ottenuto uno a testa. Per parte mia continuo invece la ricerca del monocero ovunque con la speranza di trovarne parecchi esemplari perché per dare UN PELO di questo fantastico animale a ciascuno dei deficienti che credono nel pericolo islamico mi servirebbero decine di tonnellate di pelame.

sorciverdi

Gio, 20/09/2012 - 13:56

Suvvia, qualcuno dia una bella Moka piena di caffé fortissimo all'intontito di Washington sperando che un bel caffé italiano lo svegli più della broda che forse beve di solito e che lo mantiene in un perenne stato di dormiveglia che gl' impedisce di reagire adeguatamente perché crede che la realtà sia solo un brutto sogno dal quale svegliarsi just in time per fare colazione. Come si dice a Roma SVEJJJETEEEE!