La Crimea dice sì a Mosca Vittoria della secessione

Washington e Bruxelles: "Il referendum è illegale e illegittimo e il suo risultato non verrà riconosciuto"

GUARDA I VIDEO DI FAUSTO BILOSLAVO A SIMFEROPOLI 1 - 2 - 3

Il risultato, scontato, del discussimo referendum è arrivato. Gli exit poll parlano di un vero e proprio plebiscito: il 95% della popolazione della Crimea avrebbe votato per la secessione e la conseguente annessione alla Russia (Fausto Biloslavo- VIDEO). Resta solo da capire quanto varierà la percentuale, ma la decisione è ormai certa. Per poter i risultati ufficiali bisognerà attendere almeno fino a lunedì mattina. Sono immediatamente scoppiati i festeggiamenti dei filo russi nella piazza principale di Simferopoli (Fausto Biloslavo - VIDEO). Il primo ministro separatista Serghiei Aksionov ha annunciato su Twitter che lunedì chiederà l'annessione alla Russia: "Il parlamento della Crimea si riunirà lunedì in sessione straordinaria per approvare una candidatura ufficiale all’integrazione nella Federazione" e da aprile, hanno fatto sapere fonti governative gli stipendi e le pensioni saranno pagati in rubli russi» e non piu nell’ucraina grivnia.

Subito dopo i primi risultati Putin, nel corso di un colloquio telefonico con Barack Obama, ha ribadito che il referendum rispetta perfettamente il diritto internazionale. Lo riferisce il Cremlino aggiungendo che Putin ha espresso l’auspico che la missione degli osservatori Osce sia schierata in tutta l’Ucraina, non solo in Crimea. I due leader hanno concordato che nonostante le divergenze c’è la necessita di trovare insieme, Russia ed Usa, una soluzione per stabilizzare la situazione in Ucraina.

Ma durante tutta la giornata la tensione ha continuato a salire. Vladimir Putin che, ancora oggi, in un colloquio telefonico con Angela Merkel ha ribadito il punto di vista del Cremlino: "Il popolo della Crimea esprime la propria volontà nel pieno rispetto del diritto internazionale, in particolare dell'articolo 1 della Carta delle Nazioni unite che espone il principio dell'uguaglianza di diritti e dell'autodeterminazione dei popoli e la Russia rispetterà la scelta del popolo della Crimea". Una posizione netta, un muro contro muro con le grandi potenze dell'Occidente. La Cancelliera, fanno sapere fonti di Berlino, ha espresso a Putin tutto il suo disappunto per il movimento delle truppe di Mosca fuori dalla Crimea. Dall'altre parte della barricata si muove la diplomazia di Washington. Il segretario di Stato John Kerry ha chiamato il ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov per ribadirgli la posizione degli Usa secondo cui il referendum è illegale, aggiungendo che la Casa Bianca non ne riconoscerà il risultato. Bruxelles è sulla stessa lunghezza d'onda. "Il referendum è illegale e illegittimo e il suo risultato non verrà riconosciuto", ammoniscono il presidente della Ue Herman Van Rompuy e il presidente della Commissione Ue Josè Barroso.

I quesiti del referendum sono due (scritti in tre lingue (russo, ucraino e tataro): "Siete a favore della riunificazione della Crimea con la Russia come entità costituente?" e "Siete a favore dell’applicazione della costituzione della repubblica di Crimea del 1992 e dello status della Crimea come parte dell’Ucraina?". Sono chiamati al voto oltre 1,5 milioni di aventi diritto, in 1205 distretti elettorali, con 27 commissioni elettorali cittadine e distrettuali. Nel distinto referendum di Sebastopoli sono chiamati al voto 306.000 elettori in 192 seggi. In tutto, secondo Itar-Tass, una settantina di osservatori da 23 Paesi, compresa l’Italia (GUARDA L'INTERVISTA ALL'OSSERVATORE ITALIANO): si tratta di deputati, eurodeputati ed esperti europei di diritto internazionale e attivisti per i diritti umani, invitati dalle autorità locali. Non sono presenti osservatori dell’Osce nè della Csi. Le autorità della Crimea prevedono un’affluenza alle urne molto alta. Secondo alcuni sondaggi, oltre l’80% vuole la riunificazione con la Russia.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 16/03/2014 - 19:00

Ma cosa interessa agli usa se il voto in Crimea è legale o no non lo capisco, quando votano in USA la Russia si interessa forse?

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Dom, 16/03/2014 - 19:06

Putin se la sta già facendo sotto...dalle risate. USA e UE, mamma li turchi!

gianrico45

Dom, 16/03/2014 - 19:24

Ogni impero riconosce le sue leggi. l'Impero americano a differenza delle sue colonie europee questo concetto lo dovrebbe capire.

Massimo Bocci

Dom, 16/03/2014 - 19:24

Invece il GOPLE, a Kiev è legale??? Ma da quando far votare dei cittadini è ILLEGALE in democrazia, questo detto da un REGIME a statuto BOLSCEVICO come la UE (CRUCCA) è compressibile dove i sudditi ASSERVITI PAGATORI!! (cittadini),lo si può anche capire, ma gli USA, (baluardo della democrazia mondiale???) Certo ora anche li, son tempi GRAMI, c'è un Nobel per la Pace??? Eterna!!! Personaggino che con la democrazia a poco da spartire visto come ha destabilizzato,prima tutto il medio Oriente, poi senza scrupoli bombarda umanitariamente,solo per gli affari degli SPONSOR!!! Che anche questo sia un promo, per sostitute il fornitore del GAS, da Russo alle Sette Sorelle, dato che ora controllano tutti giacimenti Medio Orientali, Comunque speriamo in tempi DEMOCRATICI MIGLIORI!!!! Con me no NOBEL e più Svizzeri!!!

Ritratto di Laura64

Laura64

Dom, 16/03/2014 - 19:25

Siccome Obama ha ribadito più volte che il Presidente dell'Ucraina doveva andarsene perché il popolo l'ha chiesto, a mio avviso anche il popolo della Crimea ha tutto il diritto di esprimersi di non riconoscersi con il nuovo "governo autoproclamato dopo una sommossa di piazza". Vorrei ricordare ai signori che come alibi tirano in ballo l'integrità territoriale solo quando conviene a loro (vedi "Dottrina Monroe"), che il deposto Presidente Yakunovich è stato eletto a suo tempo con regolare voto sotto gli osservatori dell'Osce...quindi chi sono i veri democratici? Gli ucraini che annullano un voto regolare con una sommossa di piazza o il popolo di Crimea che passa per un referendum? Altra domanda: perché gli Usa e la UE non vogliono riconoscere questo referendum? A me questa presa in giro mi ricorda tanto il referendum annullato ai vicentini: i quali chiedevano di bloccare l'allargamento della Base America Ederle(non NATO, ma esclusivamente USA)proprio in mezzo alla città di Vicenza! Come vedete signori i paraculi hanno altri progetti...sia sull'Ucraina che su tutta l'Europa...tanto l'America è lontana.

idleproc

Dom, 16/03/2014 - 19:32

Chissà se è "illegale" destabilizzare e organizzare golpe hard e soft uno dietro l'altro in stati sovrani. Hanno un concetto dell'illegalità un po' strano.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 16/03/2014 - 19:33

Va bene il voto però quella la statua di quella merda di Lenin potrebbero anche abbatterla.

gamma

Dom, 16/03/2014 - 19:34

L'UE chi?

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 16/03/2014 - 19:35

mi pare che il quesito sia assolutamente garante della libertà di esprimere un diritto democratico! Vorrei invece chiedere a Germania USA se tale procedura fu seguita quando si dichiarò unilateralmente , dopo il bombardamento di Belgrado, di separare il Kossovo dalla federazione dell' ex Jugoslavia! Ma stavolta con Putin e un opinione pubblica che monta contro,gli alleati gli di stampo massonico si trovano difronte Putin che è l' uomo forte del momento sulla scena mondiale.Ma quello che più mi indigna è vedere i tedeschi tenere bordone agli Yankees dopo l'umiliante occupazione di 50 anni del suolo tedesco. Davvero i tedeschi non impareranno mai dai propri errori....e questo passi...ma fare i camerieri di Obama e degli ebrei di Sion- proprio loro!!- è inaccettabile.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Dom, 16/03/2014 - 19:37

Crimea al voto, Usa e Ue non ci stanno: "Illegale". Inutili sussurri e grida degli ipocriti bombardatori di Belgrado, di Baghdad e di Tripoli: se la Russia accetterà che la Crimea le si riunisca, non ci sarà forza al mondo capace di togliergliela.

entropy

Dom, 16/03/2014 - 19:39

Spero che queste dichiarazioni in cui un referendum libero, tranquillo, esteso a tutti viene dichiarato illegale da UE e USA ci facciano aprire gli occhi: che la democrazia è in realtà una forma di dittaura, la più subdola, in cui chi governa davvero semplicemente si para il culo addebitando colpe agli elettori e meriti a se stesso. E' quella particolare forma di dittatura in cui con il pretesto sia disdicevole punire severamente chi abusa del proprio diritto calpestando quelli altrui, si limitano le libertà di tutti con il pretesto dell'abuso di pochi. E' altreì evidente che la Padania democraticamente libera è un sogno senza una insurrezione armata autodistruttiva, fintanto che persistono interessi forti. Che la storia la scrive che vince le guerre, e subito si preossupa di lavarti il cervello sin da bambino; che in realtà siam nati schiavi: una cella senza sbarre, senza odori senza rumori. Una prigione per la nostra mente in cui artificiosamente ci dipingono scenari politici contrapposti, 'uno libero, l'altro marxista, l'altro capitalista, l'altro teocratico per nascondere una sola verità: che i popoli non autodeterminano la propria storia ma cambiano solo lavanderia.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 16/03/2014 - 19:42

La Democrazia Cristiana in Italia, dovrebbe starsene zitta, come pure l`unione europea, vedendo questo articolo, perchè in Italia, il governo fà la stessa cosa e l unione europea non fa alcun commento.

ernestorebolledo

Dom, 16/03/2014 - 19:43

Per Obama e Merkel non é importante che più di un milione di turisti russi ogni anno, i turisti con un sacco di soldi, in viaggio da vacanza in Italia.

VD.ru

Dom, 16/03/2014 - 19:47

Per capire tutta l'ipocrisia occidentale basterebbe solamente questo fatto: stamattina ho cercato di pubblicare qualche il mio commento sul referendum facendo presente semplicemente che la storia del voto "sotto il tiro di Kalashnikov" e' una grossa bugia. Nessun mio commento e' stato pubblicato. Le testate che hanno filtrato il mio commento sono: "Il messaggero", "L'unita" e "New York Times". Più che per dire la mia ero curioso di vedere se esiste davvero la censura laddove la libertà di parola sarebbe garantita a tutti. Per questo motivo ho scelto i giornali cosi' diversi.

angelo de marco

Dom, 16/03/2014 - 20:16

Francamente dopo il precedente del Kossovo non credo che la UE e gli USA possano parlare di integrità territoriali violate . Purtroppo, viviamo in un'epoca in cui ad interpretare la realtà in modo così palesemente di convenienza la UE in primis, ma anche gli USA, hanno sostituito la vecchia Unione Sovietica

oasicarlos

Dom, 16/03/2014 - 20:17

Tra l'oscurantismo più assoluto di tutti i media anche locali, in Veneto si sta votando un referendum per diventare stato indipendente. La strada è tracciata, ci vorrà del tempo ma vi stiamo salutando....addio a tutto il marcio tripartizan, addio....

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Dom, 16/03/2014 - 20:19

Vabbe' se le paghe in Russia sono piu forti e' evidente che votano per la Russia se con un semplice voto moltissimi dell'apparato con un semplice voto si aumentano la paga del doppio o del triplo/ se fai un referendum in Italia per essere annessidalla Norvegia dove i poliziotti prendono 54.000 dollari l' anno netti, tutti i carabinieri italiani votano per passare con la Norvegia. Ho comunque il vago presentimento che le spese di questa guerra sceneggiata in ultimo le pagheremo noi in Italia con l' aumento della bolletta del gas il prossimo anno/

Ritratto di Svevus

Svevus

Dom, 16/03/2014 - 20:22

Pessima figura della ultrapotenza militar-dollarica USA e della sottopotenza burocratica Europa !

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 16/03/2014 - 20:25

Complimenti Putin.Lo hai fatto bene.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 16/03/2014 - 20:36

che smacco per i Massoni europei padroni degli italiani

ernestorebolledo

Dom, 16/03/2014 - 20:49

in due settimane nessuno parlare di questo

Ritratto di stufo

stufo

Dom, 16/03/2014 - 20:50

Le sinistre, un tempo, inneggiavano all'autodeterminazione dei popoli.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 16/03/2014 - 20:59

chi sono gli USA per dire che non è legale i padroni del mondo? I vostri si ma non del mondo.

tormalinaner

Dom, 16/03/2014 - 21:16

Certo che il concetto di democrazia e autodeterminazione dei popoli è molto elastico per Obama e la Merkel, và bene quando solo quando hanno da guadagnarci fregandosi del volere del popolo.

roby55

Dom, 16/03/2014 - 21:24

Ma cosa si aspettavano gli Usa e la Unione Europea? Che stessero a farsi spennare nella UE dei banchieri? Beati loro che hanno potuto scegliere! Dipendesse da me farei un referendum per la Lombardia per essere annessa al Ticino Svizzero per tirarci fuori dalla palude europea.

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 16/03/2014 - 21:29

...le famose percentuali "bulgare" è già buona che non abbiano vinto con il 106,45% delle preferenze......questo sono i comunisti di ieri uguali a quelli di oggi.....

L'Anonimo

Dom, 16/03/2014 - 21:30

Gli USA tuonano che non riconosceranno il referendum perché illegittimo, illegale e avvenuto sotto intimidazione della presenza russa… scommetto quel poco che ho che invece non faranno le medesime osservazioni in merito alle prossime elezioni ucraine, che avverranno in un clima di ostilità e intimidazione vero la popolazione russofona… intanto, per non far sorgere neppure lo scrupolo, la stampa occidentale semplicemente non parla di quello che subisce la popolazione russofona. Come pure non vengono comunicati i dati dell’affluenza al voto del referendum in Crimea, che a me risulta pari all’80%... il che già smentirebbe il fatto che non siano andate a votare le minoranze tatare e ucraine… Se questa non è disinformazione…

pgio.kana

Dom, 16/03/2014 - 21:41

Perché con il Kosovo tutto andava bene per l'indipendenza perché la maggioranza era Albanese e con la Crimea non va bene??? Forse perché ci sono i russi?????? INDECENTE

geo1968

Dom, 16/03/2014 - 21:45

Quello che fatico a comprendere é la ragione per la quale come mai ancora questi pagliacci dell'UE e USA non riconoscono la legittimitá di questo referendum plebiscitario, che ha sancito di fatto il ripudio della politica filo-europeista di Kiev a favore della reintegrazione nella fed.russa. Lo volete capire o no che la fiducia che la gente nutre verso l'europa é ormai pari a zero?..Complimenti alla Crimea, scelta saggia

wizardofoz

Dom, 16/03/2014 - 22:09

Gli USA incomincino a restituire al Messico gran parte del sud-ovest, Texas in primis. Invito tutti a leggersi un po' di storia americana, includa la storiografia messicana. Ma questo è nulla in confronto alla continua ingerenza negli affari di tutti in un crescendo rossiniano. L'Europa, poi, entité négligeable per eccellenza, annulli l'assetto attuale, si dia un governo federale rispettoso della sovranità dei suoi membri,dove il potere non poggi più su un paio di nazioni egemoni. Faccia un bel referendum popolare, come in Ucraina, e ne rispetti i risultati.

Ritratto di spectrum

spectrum

Dom, 16/03/2014 - 22:46

ennesima dimostrazione che un 5% violento (come poptrebbero essere gli m5s) che manifesta con molotof in piazza, seppur con importanza amplificata dai media, non e' la volonta' di un pase, se ha ragione il piu violento non c'e' democrazia.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 16/03/2014 - 22:48

Washington e Bruxelles: "Il referendum è illegale e illegittimo e il suo risultato non verrà riconosciuto" ... Alla faccia dell´autoritarismo degli apparati burocratici sopra il diritto di Libertá delle genti di referendum cosi "illegali e illegittimi" ne aspettiamo due a brevissimo termine: quello della Catalunya per la indipendenza dalla Spagna e quello della Padania per la indipendenza dall´Italia.

mbotawy'

Dom, 16/03/2014 - 22:48

Il perche' della presuntuosa obiezione da parte degli U.S.A. e i "cavalier serventi" della U.E.(in parte)del ritorno alla Russia della Crimea, e' per il passaggio della grande oleodotto russo(in esecuzione da oltre uun anno)che presto raggiunera'l'Italia e l'Europa, rendendola indipendente dal progetto americano.Fu' pure un accordo stipulato fra Berlusconi(per l'Italia)e il premier Putin,di circa due anni or sono.Cio' spiega l'accanimento sebbene la Crimea e' parte della storica Russia (Yalta).

BANKIT2

Dom, 16/03/2014 - 23:10

Illegittimo il referendum? Il Nobel della pace e i sinceri democratici dell'UE non sono più a favore dell'autodeterminazione dei popoli?? O lo sono solo quando gli conviene, come per Croazia, Slovenia, Bosnia... Ipocriti e buffoni!

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Dom, 16/03/2014 - 23:16

Vediamo se ricordo male. Ma nel Kosovo, territorio storicamente Serbo, una popolazione immigrata di Albanesi che poi, pian piano, divenne maggioranza, non fu aiutata dall'Occidente a rendersi indipendente? E il popolo di Crimea, che fino al 1954 era territorio Russo, con maggioranza di popolazione Russa non ha lo stesso diritto? Ma certo, Noi Italiani che abbiamo regalato la zona B di Trieste a Tito ............... nella vita si vive di coerenza e dignità.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 16/03/2014 - 23:35

L'Europa in questo momento farebbe bene a stare in seconda fila dato che a rimetterci saremo solo noi Italiani; certo che siamo dei piccoli Italiani bisognosi del gas Russo altrimenti stiamo freschi. Non è solo per questo motivo ma soprattutto, lo dico sinceramente, con Obama siamo finiti proprio in basso e alla faccia delle riverenze della sinistra che plaudeva alla sua elezione; fa la figura del coniglio dal cilindro dello Zio Tom. Shalom P.S. L'Unione Europea dice che il Governo che ora è in carica in Ucraina è il legittimo Governo; se solo fosse vero la Storia racconta un'altra Vita. Shalom

cgf

Dom, 16/03/2014 - 23:39

il referendum è considerato illegale perché vanifica gli sforzi (e denaro speso) per togliere la Crimea alla Russia!! Obama, Merkel, Holland [e seguendo la scaletta] Martin Schulz [si proprio lui ancora prima di] Barroso e via dicendo sono democratici solo a parole, si sono ANCHE sempre opposti a tenere LIBERE ELEZIONI anche a Kiev perché è risaputo che, a parte alcuni quartieri della capitale, avrebbero avuto persa la partita! Solo pochi mesi fa Putin ha scongiurato la guerra in Siria togliendo anche le @@ bollenti di Holland&Obama però non toccagli la flotta del Mar Nero [e la dacia] in Crimea! Pensano di fare un dispetto ai russi? Meriteremmo tutti di restare senza gas e petrolio, la Cina non aspetta altro!! In Europa abbiamo chi vuole fare il bello e cattivo tempo (e lo fa anche male) e non è mai stato eletto, come può dire è valido oppure no un referendum AUTOGESTITO? e poi con quel risultato?

ESILIATO

Dom, 16/03/2014 - 23:40

Nessuna meraviglia sui risultati odierni, la penisola della Crimea e' sempre stata Russa. La guerra di Crimea del 1854 dove Vittorio Emanuele II mando le nostre truppe a combattere era scoppiata per l'assalto Turco che voleva i territori. La Crimea divenne parte della Ukrania nel 1958 quando nikita khrushchev che era ukraino lo fece annettere e staccare dalla Russia.

pastello

Dom, 16/03/2014 - 23:45

Magari lo facessero anche da noi. Con la stessa percentuale ci libereremmo in un giorno solo di tutti i politici parassiti, buoni a nulla, che ci succhiano il sangue senza vergogna.

pastello

Dom, 16/03/2014 - 23:49

La Ue: " Il referendum è illegale " Con chi crede di avere a che fare la Merkel? Con gli scendiletto italiani?

mborrielli

Lun, 17/03/2014 - 00:11

Curioso... un colpo di stato è legale, un referendum popolare è illegale. Mi sembra difficile da sostenere, eppure c'è gente che riesce a passare il limite del ridicolo pensando di apparire serio.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 17/03/2014 - 01:50

Gli americani ci hanno provato a creare casini in Ucraina ma gli ha detto buca! Con un referendum come quello fatto in Crimea che è favorevole all'annessione alla Russia, hanno poco da criticare e agitarsi USA e UE. Il giochetto alla massoneria internazionale, di allargare il loro potere, facendo sorgere agitazioni fasulle in Ucraina, non gli è riuscito e fra poco tocca all'Unione Europea e all'Euro di andare a fanculo!

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 17/03/2014 - 02:51

Quello che faremmo noi se ci lasciano fare un referéndum por EU.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 17/03/2014 - 02:59

Evidentemente anche i non-russi in Crimea hanno votato per entrare in Russia. Schiaffo alla propaganda del regime atlantico.

Antares46

Lun, 17/03/2014 - 06:17

L'autodeterminazione dei popoli!!! Ora i professori corrotti di USA e UE cosa diranno? Io personalmente non sono per nulla filorusso, ma il comportamento di USA, UE, NATO e quant'altro è scandaloso, da guerrafondai!!! Oramai stanno attizzando guerre in tutti i continenti. Ma stavolta hanno trovato pane per i propri denti. A quando un bel referendum sulla secessione anche in Veneto, Lombardia e Piemonte? Già ma ci vogliono le p..le e purtroppo gli italiani hanno dimostrato che di p..le ne hanno pochine, succubi come sono dall'UE e dalla Frau Kulona "Main Kampf!!

mila

Lun, 17/03/2014 - 07:02

E' logico che ai regimi usurocratici euroatlantici non piacciano degli istituti profondamente democratici come i referendum e l'autodeterminazione dei popoli.

Duka

Lun, 17/03/2014 - 07:21

E' ciò che tutti i popoli dovrebbero fare: -SCEGLIERE CON CHI STARE E DA CHI FARSI GOVERNARE- Nel nostro paese che si proclama "evoluto" le cose stanno al contrario, il potere assoluto è quello giudiziario ed il secondario è la burocrazia dello stato.

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Lun, 17/03/2014 - 07:28

Concetto di democrazia del Nobel per la pace: una rivoluzione armata si deve sobillare, e sostenere militarmente. Un pacifico referendum, no.

nino47

Lun, 17/03/2014 - 07:56

Le notizie le date sempre all'ingrosso! "il 95% dice si' a Mosca"...siamo daccordo che l'esito fosse scontato, ma dovreste precisare che il 95% DI QUELLI CHE SONO ANDATI A VOTARE hanno detto ecc... e sapete benissimo che sono andati a votare solo quelli che volevano l'annessione. Quindi e' gia' strano che sia il 95% e non il 100%! Le informazioni diamole bene, altrimenti poi la gente si costruisce i suoi castelli privati e spara minchiate!!!

plaunad

Lun, 17/03/2014 - 08:11

E' pazzesco, la praticamente totalità deel popolo di Crimea ha votato per l' indipendenza e che sbraitano le inutili e costose Organizzazioni internazionali come la ONU e la UE oltre che ai tanto "democratici" USA?: no, é illegale e non lo riconosciamo. Voi dovete fare quello che vogliamo noi. Certo che ce ne vuole di faccia tosta. E perché non hanno detto lo stesso per il Kosovo, da sempre appartenente, anzi essendo il fulcro fondatore, della Serbia?

biricc

Lun, 17/03/2014 - 08:15

L'arroganza degli Usa è sconcertante, vogliono decidere le sorti di un popolo che ha deciso di scegliere autonomamente la sua strada. Ieri io ho votato per l'indipendenza del Veneto, forse non servirà a nulla ma siamo stanchi di essere sfruttati ed umiliati da un governo romano pieno di ladri e malfattori.

L'Anonimo

Lun, 17/03/2014 - 12:05

@nino47 - Lun, 17/03/2014 - 07:56 - Non capisco, di cosa parla!? Lei sa che sono andati a votare quasi l'80% degli aventi diritto al voto? Questo dato evidenzia che hanno votato non solo i russofoni ma anche le minoranze e quindi, probabilmente, non tutti i membri delle minoranze sono contrarie all'annessione alla Federazione Russa. Pertanto, come giustamente scrive, non spari *********

L'Anonimo

Lun, 17/03/2014 - 13:07

@nino47 - Lun, 17/03/2014 - 07:56 - Non capisco, di cosa parla!? Lei sa che sono andati a votare quasi l'80% degli aventi diritto al voto? Se ha votato l’80% degli aventi diritto e il referendum ha raggiunto il 95% di favorevoli all’indipendenza questo significa che hanno votato non solo i russofoni, ma anche le minoranze e che, probabilmente, non tutti i membri delle minoranze sono contrari all'annessione alla Federazione Russa. Pertanto, come giustamente scrive, eviti di aggiungersi al coro di quelli che sparano *********.

mila

Lun, 17/03/2014 - 17:12

@ CADAQUES -A me un referendum per l'indipendenza della Padania andrebbe anche bene, ma lo considero del tutto inutile se, uscendo dall'Italia, la cosiddetta Padania dovra' restare nella UE.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 18/03/2014 - 00:07

Sarebbe interessante conoscere la logica di chi sostiene che il parere del 97% della popolazione della Crimea SIA INAMMISSIBILE PERCHÈ CONTRARIO ALLE DISPOSIZIONI INTERNAZIONALI. C'è forse qualcuno che ha "congelato" il mondo con delle disposizioni internazionali?

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 18/03/2014 - 05:57

@Ausonio centrato! è evidente che in Crimea anche i non russi hanno votato per la riunificazione alla Madre Russia!!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 18/03/2014 - 06:11

@mila OK e già che ci siamo perché no metterci anche i truffaldini premi nobel per la pace? Vergogna per la Sinistra che fino a ieri era culo e camicia con i fratelli russi e ora scodinzola dietro quell' Abbronzato tanto insulso quanto servo della Massoneria Sionista

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 18/03/2014 - 06:24

Bene all' esito del Referendum in Crimea. si torna con la Madre Russia. Purtroppo gli Yankees e i Tedeschi non si daranno pervinti e inizieranno a sobillare la piazza a Kiev perhe si arrivi alla tanto finanziata ingovernabilità dell' intera Ukraina, per aizzare le masse con colpi di stato e decrepite (politicamente) Thymoscenko contro la Russia. Se Putin agirà con tempestività saprà risolvere a suo favore anche quella situazione