Dallo spionaggio Usa alla polveriera siriana. Chi manovra il nuovo assetto mondiale?

Lo scandalo "Datagate", la guerra in Siria, le rivolte in Turchia e in Egitto, la debolezza dell'Ue. Cosa accomuna questi fatti? Ne abbiamo parlato con Vittorio Dan Segre

C'è un fil rouge che unisce gli scandali, le rivolte, le guerre e gli attentati che stanno sconvolgendo il mondo e cambiandone irrimediabilmente la geopolitica. È difficile riuscire a mettere insieme i pezzi di un puzzle internazionale che a prima vista appare caotico e difficilmente spiegabile. Eppure c'è un motivo se lo scandalo “Datagate” sollevato dalla talpa della National Security Agency (Nsa), Edward Snowden, l'irreale silenzio in Turchia dopo le rivolte contro il premier Recep Tayyip Erdoğan, i rinnovati tumulti in Egitto contro il presidente Mohamed Morsi, lo scontro tra gli Stati Uniti e la Russia sull'opportunità di armare i ribelli siriani e l'immobilismo (politico ed economico) dell'Unione europea divisa dagli egoismi nazionali e dalla recessione che brucia ricchezza e posti di lavoro sono detonati l'uno in fila all'altro senza un'apparente consequenzialità storica. Per mettere insieme tutti i pezzi ci siamo rivolti a Vittorio Dan Segre, firma storica del Giornale e blogger del Giornale.it. “Quella che stiamo vivendo – spiega – è una crisi mondiale che investe livelli differenti, dal piano internazionale a quello regionale fino ad arrivare a quello personale”.

Da dove dobbiamo iniziare a guardare per capire cosa sta succedendo?
“Dobbiamo convincerci del fatto che questa non è più una crisi a livello locale o una crisi di valori spirituali. Il concetto di Stato sovrano territoriale, su cui si è basata la politica da oltre cinquecento anni, non solo scricchiola, ma non è addirittura più valido perché sono venuti a mancare la sovranità, l'economia nazionale e i valori morali condivisi. Proprio per questo, le crisi a cui assistiamo sono conati per la nascita di un nuovo tipo di Stato che ancora non è nato. La dimostrazione più chiara di questo smottamento è l'impotenza delle Nazioni Unite che, fondandosi sul concetto dello Stato sovrano, non sono più in grado di intervenire.”

Cosa c'entra lo scandalo “Datagate” con questa rivoluzione?
“Venendo a mancare la struttura dello Stato sovrano, viene anche a cadere la possibilità di mantenere il segreto che era il fondamento della politica dello stato sovrano.”

Chi c'è dietro a queste rivelazioni?
“Proviamo a pensare a un improvviso attacco di febbre: può oscillare da una semplice varicella alla paura di un'infezione ebola. Ecco oggi siamo di fronte a un virus nato dal potere politicamente incontrollato dell'informazione. In questo momento, sta colpendo gli Stati Uniti, ovvero il Paese tecnologicamente più avanzato nel campo dell'informazione e nel controllo dell'informazione. Ma è solo questione di tempo: presto anche la Cina e la Russia si troveranno a dover far fronte a fenomeni simili. Nei giorni scorsi, sul New York Times è apparsa una caricatura piuttosto divertente. Veniva rappresentato un signore che, in metropolitana, parlava al cellulare con un tono piuttosto sostenuto. E urlava: 'È uno scandalo, il governo ci ascolta'. Peccato che, tutt'intorno, gli altri passeggeri potessero ascoltare indistintamente la sua conversazione.”

Dallo scandalo che ha travolto la Nsa, il presidente Obama ne esce indebolito?
“Al tempo stesso si indebolisce sia l'idea dell'America come potenza internazionale sia l'idea di presidente degli Stati Uniti come guardiano di certi principi universali. Principio che non sono più così universali...”

Un Obama sconfitto, dunque...
“Assolutamente no. Perché, non dovendo preoccuparsi di essere rieletto ed essendo di fatto un dittatore democratico, Obama è sicuramente l'uomo più adatto a condizionare questa grande crisi dello Stato sovrano. Non per nulla in America, ma anche nella nostra Italia, uno degli elementi più forti della politica è la Corte Suprema la quale cerca di adattare all'evoluzione della società il contratto politico che, come strutture, viene costantemente messo alla prova dei cambiamenti tecnologici e morali.”

Ad esempio la decisione della Corte Suprema americana sul matrimonio gay?
“Sono cambiamenti creati dalla realtà. Una realtà che si avvicina ai 10 miliardi di abitanti. Una realtà che trova, appunto, nelle corti supreme gli strumenti di adattamento dei principi dello Stato. D'altra parte i parlamenti, nella struttura attuale, non sono più capaci di farlo...”

Come si inserisce questo cambiamento nel mondo arabo?
“Per quello che concerne il Medioriente assistiamo alla fine degli Stati creati durante la Prima guerra mondiale. Sta finendo adesso il colonialismo e, nel caso dei Paesi arabi, sta crescendo il tribalismo.”

Anche in Egitto?
“Nel caso dell'Egitto, invece, assistiamo a un efferato confronto tra il potere - non importa se potere religioso, militare o pseudo liberale - e la realtà delle necessità piubbliche. In Egitto è in atto una rivolta della fame, non è ideologica.”

Tutt'altro discorso per la Siria?
“In Siria è la fine dello Stato imposto dall'Europa alla fine della Prima guerra mondiale con la rinascita, appunto, del tribalismo che, per oltre quattrocento anni, era stato messo a tacere dall'Impero ottomano. In Egitto, invece, il tribalismo non c'è mai stato: l'Egitto è il figlio del Nilo e il Nilo non cambia. Tuttavia, il fiume non basta più per dare da mangiare a tutti: si è passati da 33 milioni di abitanti a 90 milioni. E, oltre ad essere cresciuti di numero, hanno anche aumentato le richieste di libertà individuale che vengono, esponenzialmente diffuse dai social network.”

Quali sono le sfere di ingerenza nei Paesi in subbuglio?
“Si stanno distribuendo attraverso gli interessi e le ambizioni. I partiti non funzionano più, le religioni non funzionano, le banche non funzionano più. Addirittura, l'esercito non è più in grado di difendere il proprio Paese né vincere una guerra. Questo perché non ci sono più eserciti nazionali, ma solo contractors. E ancora: sono venuti a mancare i canali nazionali in cui solitamente veniva distribuito il potere sulla base di Costituzioni che non sono più valide perché basate su un concetto sbagliato, o comunque non più valido dello Stato.”

È il caos...
“Direi proprio di sì.”

E noi ci siamo in mezzo...
“Basta guardare come i media reagiscono a questo caos.”

Ovvero?
“Pochi studiosi si occupano dello sviluppo di questo nuovo contesto nuovo politico internazionale. D'altra parte, i tempi dell'individuo non sono quelli della democrazia e i tempi della democrazia non sono quelli della riflessione profonda. C'è un strabismo di temporalità.”

Cosa significa?
“C'è una scissione tra il tempo dell'individuo, che si basa sul 'tutto subito', e il tempo della Storia che ingoia tutti questi desideri. Questi due 'tempi' hanno, tuttavia, in comune il fatto che quando sono soddisfatti a livello personale muoiono. È la stessa soddisfazione dei bisogni a ucciderli.”

Può fare un esempio?
“Se hai fame e vuoi mangiare, continui ad avere desiderio finché non ottieni il cibo e ti sazi. Prendiamo l'Europa: il Vecchio Continente è formato da Paesi stra colmi di beni. L'immobilismo europeo è causato proprio dalla mancanza di desideri. Mancanza che fa venire a mancare le sovrastrutture ideali. Eppure il desiderio che è innato nel nostro dna continua a svilupparsi...”

E quindi?
“Come dimostrano le proteste in Egitto, esiste una fame antica che né la scienza né la religione possono più soddisfare. L'uomo cerca attraverso le istituzioni di soddisfare questa 'fame' nuova, ma quando le istituzioni non rispondono allora il popolo si ribella.”

Quale speranza per il futuro?
"Il passaggio difficile dallo Stato attuale che si considera al di sopra del bene e del male ad uno Stato più responsabile dei suoi doveri."

Commenti

Manux

Mar, 02/07/2013 - 12:24

Avete dimenticato di aggiungere l'invasione in atto dell'Occidente da parte di popoli musulmani, da senpre in guerra tra loro, ma che si compattano di fronte al "satana occidentale". Cosi' il quadro diventa completo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 02/07/2013 - 12:28

ormai siamo davanti alla conferma delle previsioni di oriana fallaci, sull'eurabia. gran parte di queste colpe si deve alla miopia della sinistra in materia di immigrazione...

Ritratto di safidy

safidy

Mar, 02/07/2013 - 12:30

6 mesi per attendere un'articolo inchiesta DECENTE. Complimenti alla redazione de Il Giornale, davvero!

Sandro'75

Mar, 02/07/2013 - 12:36

Le 13 famiglie degli Illuminati.

Libertà75

Mar, 02/07/2013 - 12:36

Obama ha spinto la primavera araba in tutto il nord Africa, eh si questo supera il concetto di Stato sovrano perché il denominatore è la religione islamica. Ma non è la rinascita del tribalismo. In Siria, la Obama Agency promuove la caduta dell'ultimo principe, proprio per favorire l'Islam. Il concetto Obama centrico è facile, prima l'Islam faceva affari con Europa e Russia, ora li facciamo riunire per fare affari con noi. La seconda primavera egiziana dimostra che l'Islam non può più governare Paesi moderni (vedasi Egitto). Questo lo sapevano già ai suoi tempi Reagan nel 1982 e Clinton nel 1995 quando sostennero il ruolo centrale dell'esercito nel sostegno alla laicità dello Stato Turco (motivo per cui la primavera di obama non riesce ad arrivare fino lì, c'è ben poco da protestare, lo Stato è già laico e non può essere islamizzato). L'Egitto è la polveriera del fallimento di questa politica di cambio potere nel nord africa. Guardate che a parte la Libia anche paesi come Algeria, Marocco e Tunisia rischiana una seconda rivolta. La gente abituata a commerciare con l'Europa, facendo soldi e stando a casa loro non riuscirà a stare zitta. Gli affari sono affari e si svolgono fuori da Sinagoghe, Moschee e Chiese (del resto Gesù l'ha detto 2000 anni fa, un conto è la preghiera un'altra è il commercio)

untergas

Mar, 02/07/2013 - 12:39

non mi sembra sia necessario scomodare le dotte(si fa per dire)considerazioni di alcun illustre politologo o sociologo per capire che siamo, da un po' di anni in clima di "fine impero". Un Era si sta chiudendo e, come sempre nella storia, ciò non può avvenire in modo "delicato". Prepariamoci a fare i conti con situazioni diametralmente oposte a quelle fin qui conosciute. Potrebbero anche essere migliori....

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Mar, 02/07/2013 - 12:49

X mortimermouse: La sinistra non è miope, tanto meno il cosi dentto centro destra, devono solo servire i loro padroni che non è il popolo che li vota ma i tecnocrati internazionali e banchieri, magari fosse miopia si starebbe poco a rimediare. Chi a politiche per i popoli viene anientato distrutto cancellato.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 02/07/2013 - 12:51

Quale speranza per il futuro? "Il passaggio difficile dallo Stato attuale che si considera al di sopra del bene e del male ad uno Stato più responsabile dei suoi doveri." Il passaggio più interessante di questa intervista, mentre molti dei nostri politici non sanno cosa siano i loro doveri

GilbertoVR

Mar, 02/07/2013 - 12:51

Aggiungo una considerazione. Da sempre , in ogni modo e comunque, vince la maggioranza. La crisi nella concezione dello stato è , probabilmente, la conseguenza della restistenza della cultura, delle istituzioni e della maggior parte della popolazione del vecchio mondo, a non prendere atto che la cultura e lo stile di comando occidentali sono divenuti una minoranza. Non c'è alcuna possibiltà a fermare la storia ma ci sarebbe la possibiltà a gestirla. Noi occidentali siamo una vecchia minoranza, in declino culturale ed economico, dovremmo cercare di recuperare le nostre eccellenze e gestire positivamente il cambiamento.

GilbertoVR

Mar, 02/07/2013 - 12:55

Bravo untergas. I benpensanti dovrebbero anche cercare di flessibilizzare i loro cervelli, Porre le barricate al nuovo, che comunque è sempre deiverso dal passato, non serve a nulla. Ci dobbiamo rasseganre ed accettare che nella seconda metà di questo secolo ci sarà un nuovo sistema politico -economico che assomiglierà. speriamo in meglio, al vecchiio comunismo. Altrimenti la Terra non potrà mantenere 10 miliardi di persone. Dovremmo cominciare a dirlo ai nostri figli e nipoti. Non vi pare?

piero1939

Mar, 02/07/2013 - 12:57

da quando non ci sono più guerre mondiali Inghilterra e francia stanno manovrando sotto sotto. l'america e' loro strumento. nessuno più delle due nazioni europee e' maestro nella destabilizzazione. qui in questa parte del globo la bolla è scoppiata dalla libia.

janry 45

Mar, 02/07/2013 - 12:58

L'impero mondiale "democratico" riconosce il diritto di rifugiato politico solo a chi gli fa comodo.

rino biricchino

Mar, 02/07/2013 - 13:04

Humm...strano....pensavo fosse tutto un complotto ordito contro Berlusconi. Ad ogni modo, secondo me, siamo diventati globalmente piu di quanto questo mondo possa sostenere. Ed il vero problema e' che mancano ancora all'appello del benessere 'all'occidentale' centinaia di milioni di persone provenienti dai paesi emergenti (cina,india,sud america,africa del nord,medio oriente...)! A nulla valgono le soluzioni piccine e da orticello mio alla mortimermouse...

meloni.bruno@ya...

Mar, 02/07/2013 - 13:07

Cosa bolle? un compitino facile facile! I popoli sono stufi di foraggiare i propri governanti capaci solo di pensare ai propri privileggi vizzi e lussurie varie,ma i stessi popoli sono pronti a ribaltare tutto rimettendo l'equilibrio dovuto.

paolonardi

Mar, 02/07/2013 - 13:13

Ho anch'io una precisa idea su cosa sta succedendo e che chiamo: "sindrome di Ravenna". Allora fu la perdita di alcuni valori che avevano consentito all'impero romano di durare a lungo e credo che parte della colpa fu anche del radicalismo cristiano che decreto' la fine dell'impero d'occidente. Oggi che tutto va velocemente e' stato sufficiente poco più di un secolo perché un nuovo cancro provocasse questo caos. Senza scomodare illuminati sette para massoniche; basta pensare alla mistura diabolica fra socialismo e l'integralismo islamico e il piatto e' servito. Povera civiltà occidentale!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 02/07/2013 - 13:21

Una società che vuole regredire al tribalismo eternamente guerreggiante potrà mai produrre tecnologia. benessere diffuso e scienza avanzata? Non c'è posto per due sistemi sociali su questo pianeta. Il problema va risolto alla svelta. Nero o non nero alla guida dell'occidente.

andrea24

Mar, 02/07/2013 - 13:31

Non è che con questo articolo si vuole semplicemente difendere gli USA facendo leva su questioni e concetti condivisi come "Stato sovrano"?Inoltre,sulla Siria,come al solito,sembra che emerga una latente "volontà dissolutrice",come pensato nei confronti dell'Iraq da esponenti dell'Amministrazione USA,un Iraq,che al contrario,grazie all'Iran e e alla Russia,si sta liberando dagli USA,cosa che l'Italia ancora non ha portato a termine dopo 70 anni.

andrea24

Mar, 02/07/2013 - 13:37

L'80% dei cittadini americani non crede più nei media mainstream e fanno bene.

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Mar, 02/07/2013 - 13:37

E poi ci si meraviglia per l'attentato alle torri gemelle? Questi ne combinano a destra e a manca in tutti i modi possibili, politici, militari, commerciali, di costume, etc etc. Sono il vero belzebù del mondo...da radere al suolo.

82masso

Mar, 02/07/2013 - 13:38

mortimermouse... Sapientino guarda che in Italia vige ancora la "Bossi/Fini". Poi, entrando in merito alla questione, in questi anni si stanno pagando tutte le pseudo democrazie corrotte arabe foraggiate dalle potenze occidentali per motivi economici/strategici, quando si dice che il popolo sopporta tutto ma quando non si riesce mettere insieme il pranzo e la cena! Ecco il risultato.

giottin

Mar, 02/07/2013 - 13:43

Cosa sta succedendo, molto semplice, ci stanno portando verso l'islamizzazione totale, ci stanno invadendo e noi invece di ribellarci diciamo grazie abbiamo bisogno di voi venite venite. Ah, dimenticavo di chi è la colpa? dei nostri cari politici sinistrati e non kyenge, idem cum patate, lecca lecca vari ecc. ecc. Il più bello deve ancora venire ...

Ritratto di enkidu

enkidu

Mar, 02/07/2013 - 13:44

la cupio dissolvi

Lu mazzica

Mar, 02/07/2013 - 13:47

Per combattere questa morìa, questa morte ?? Intanto chiudiamo finestre e porte !! Non illudiamoci, ma sBoldriniamoci !! Rgds., Lu mazzica

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 02/07/2013 - 13:53

82masso. Pensa veramente che l'Islam, lasciato a se stesso sarebbe riuscito a creare benessere per la sua popolazione? Loro vivono di petrolio e NON producono, ne scoprono, ne inventano in nessun campo dello scibile umano, eternamente castrati dalla loro religione. Si rende conto che le sedicenti "primavere arabe" altro non sono che il tentativo di regredire ai tempi del profeta? Cosa c'entra l'occidente in tutto questo.

DrDestino

Mar, 02/07/2013 - 13:55

Dieci anni di Bossi-Fini, di cui otto governati dalla destra. Risultato? Immigrati QUADRUPLICATI !! Altro che politiche della sinistra, se volete ancora piu' immigrati votate Forza Italia, meno male che Silvio ci porta gli stranieri!

aredo

Mar, 02/07/2013 - 13:57

Sta succedendo che Barack Hussein Obama è una cellula di Al Qaeda, che controlla i servizi segreti militari, CIA,FBI,NSA. Che ha causato la "Primavera Araba" per mettere Al Qaeda a capo dei vari paesi per circondare Israele. Che ora vuole la "Primavera Latina" per mettere Al Qaeda a capo di tutta l'America Latina destabilizzando l'area. E tutto questo succede perchè la sinistra, l' Internazionale Socialista, grande piovra mafiosa mondiale ha venduto tutte le nostre chiappe agli islamici. Ed ovviamente loro pensano che gli accordi siglati con gli islamici li garantiscano e la loro fetta di potere sia assicurata, ma una volta che gli islamici avranno ottenuto tutto fotteranno anche loro. (prego non censurare e passare il messaggio, grazie)

Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Mar, 02/07/2013 - 13:58

Analisi dotte... Ho una speranza, che Alexander Key, in "the incredible tide" sia stato profeta.

vince50_19

Mar, 02/07/2013 - 14:05

Sicuramente in giro c'è parecchio fermento.. Tranne che in Cina, mi apre.. In aprticolare in Europa c'è qualche "buontempone" che vorrebbe mettere in atto il "Piano Kalergi" (nato circa 90anni fa in cui si preconizzò un'Eurpoa unita.. Solo che se non si annacquano certi statio, certe tradizioni, certe opposizioni la cosa diventa complicata. Come pare stia accadendo di q

82masso

Mar, 02/07/2013 - 14:09

Mario Galaverna... Le primavere arabe prendono nutrimento dalle fasce più giovani, istruite e sopratutto laiche (non dimentichiamolo) della popolazione, che usano in maniera fluida internet e i vari social, chiaro che nella disputa si sono infiltrate pericolose organizzazioni islamiche/integraliste ed è qui che UE deve impegnarsi perchè la parte sana di quei paesi sopravvalga, ma in maniera solidale (per il bene di tutti) e non prettamente, e ripeto prettamente, capilalistica.

aleste85

Mar, 02/07/2013 - 14:10

articolo di grande qualità. non concordo sulla motivazione dell'immobilismo europeo. perchè anche gli stati uniti dovrebbero trovarsi nella situazione in cui hanno tutto e non hanno più desideri... ma mi sembrano tutto tranne che immobili.

aredo

Mar, 02/07/2013 - 14:14

@DrDestino: Bossi-Fini che la sinistra non ha mai applicato. Che i magistrati di sinistra hanno sempre impedito. Che la Chiesa mafiosa cattolica, sfruttatrice di immigrati su cui lucra come le Coop "sociali" bianche, rosse e rosè, ha sempre ostacolato.

laura bianchi

Mar, 02/07/2013 - 14:16

ORIANA FALLACI; Donna,colta tosta e di estrema...LUNGIMIRANZA!! Onore ad una GRANDE ED INDIMENTICABILE...DONNAAAA!!

tiptap

Mar, 02/07/2013 - 14:17

Chi manovra il nuovo assetto mondiale? Il diavolo, naturalmente, dal momento che Dio è sempre piú rifiutato dall'umanità. Dal comunismo ateo e materialista si passa all'islamismo dell'odio, della lussuria e della violenza e da qui si passa all'Apocalisse. Senza Dio non c'è moralità e senza moralità non c'è pace.

Fracescodel

Mar, 02/07/2013 - 14:32

Titolone importante ed azzeccato, degno del miglior giornalismo investigativo di un paese libero....pero' poi l'articolo si scioglie e sia le domande poco inerenti, ma soprattutto le risposte di una persona che sembra far la solita filosofia fatalista senza dir troppo della verita', proprio come fanno i politici piu' scaltri, e FALSI. Si c'e' un fondo di verita' nel dire che il mondo cambia e religione, stati e eserciti hanno acquisito ruoli diversi. Ma il tema che si doveva sgranare e' che: la democrazia e' un'illusione per le masse; esistono solo oligarchie e potentati, che comandano i cittadini ed i loro voti attraverso la propaganda mediatica; in Occidente, le ricche borghesie che controllavano le politiche e l'economie sono state avvicendate da un piu' potente, internazionalmente pervasivo potere bancario che comanda finanza, industrie, media, politiche economiche, sociali ed internazionali, nonche' anche le leggi attraverso una classe di politici legislatori e magistrati asservienti! Questo potere si nutre mungendo CICLICAMENTE i popoli, tenendoli schiavizzati al limite della rivolta, plagiandoli con false propagande, utilizzando guerre, malgoverno con finanziamenti/debito/interessi=>Tasse, immigrazione destabilizzante, in un dominio completo di dittatura oligarchica. Le guerre, le primavere arabe, qualunque azione di protesta organizzata, l'immigrazione incontrollata, sono tutte strategie sistematiche per mantenere il comando, e non permettere ad una classe media di riformare la borghesia, che potrebbe ribellarsi. Ecco, queste sono le cose che andavano dette nell'articolo!!! Cose ovvie, manifeste, inequivocabili, che solo chi non ha tempo o voglia di informarsi ancora non sa. Quindi, caro Giornale, ottimo titolo, ma ora snocciolare l'argomento in profondita', parlando di Bilderberg, Trilateral Commission, intreccio tra corporazioni e banche, l'influenza delle lobbies, chi sono i veri proprietari delle banche, perche' si permette un'immigrazione ovviamente destabilizzante e capestrale quando sappiamo benissimo che basta un nulla per fermarla, come in Giappone, Australia, Svizzera. Perche' non parlate di real politik, di come Berlusconi e' stato annientato perche' ha tentato di dare sovranita' all'Italia attraverso accordi con Russia e Lybia...e che i nostri "alleati" (controllati dal potere bancario), hanno voluto la nostra caduta economica per imporci la loro nomenclatura bancaria distruggendo la nostra classe media e la qualita' di vita che ne conseguiva? DITELO, DITELO FORTE E CHIARO CHE IL POTERE BANCARIO HA FATTO IL COLPO DI STATO IN OCCIDENTE RIMPIAZZANDO LE BORGHESIE LOCALI!!

Klotz1960

Mar, 02/07/2013 - 14:34

L’analisi letteraria del sig Segre non dice meno di niente. La chiave della decadenza contemporanea risiede nel progressivo indebolimento degli Stati sovrani occidentali, uniche entita’ democratiche, assaltati dalle competenze del potere imperiale e non democratico dell’UE (il cui obiettivo primario e’ la progressiva erosione delle competenze nazionali) e di altri organismi internazionali (NATO, agenzie ONU, FMI, etc) che hanno poteri legislativi e decisionali svincolati dai controlli democratici e popolari. Le decisioni sulla globalizzazione (Accordi di Marrakesh, 1994) e sul contemporaneo ingresso degli Stati dell’Est europeo nell’UE, entrambi ATASTROFICHE per l’Italia, sono state adottate senza un reale dibattito interno, sotto la minaccia della scomunica delle accuse infamanti di protezionismo o nazionalismo, e la pressione incessante dell’UE ed altre organizzazioni internazionali, nonche’ di lobbies ormai incontrollate, quale quella delle multinazionali (i cui interessi non coincidono con quelli delle PMI) e quella finanziaria (che specula impunemente sui destini dei singoli Paesi senza che nessuno si sogni di limitarne i poteri). Perfino decisioni vitali relative a conflitti armati sono ormai di fatto sottratte ai Parlamenti nazionali, anche negli USA, e rimesse a decisioni governative nell’ambito di organizzazioni internazionali. Non solo: qualunque Capo di Governo democraticamente eletto ma scomodo a certi interessi che si azzardi a rimanere sulla scena per piu’ di un mandato popolare (Putin, Erdogan, Berlusconi, etc) viene inevitabilmente attaccato da una campagna mediatica internazionale diretta a farlo cadere, in un modo o nell’altro. In Occidente, la democrazia come coinvolgimento del popolo nelle decisioni fondamentali sta letteralmente morendo. Organizzazioni internazionali neo imperiali e lobbies sempre piu’ incontrollate decidono molto di piu’ dei Governi democratici, sempre piu’ passivi e remissivi anche di fronte a decisioni evidentemente devastanti per le relative societa’ nazionali. I popoli non vengono ne' ascoltati e ne' interpellati, dall'appartenenza all'UE ed all' Euro alla partecipazione a conflitti armati. Presto o tardi ci ritroveremo in una enorme tragedia senza neanche capire come ci siamo caduti, esattamente come nella Grande Depressione degli anni 30 o la I e II guerra mondiale.

idleproc

Mar, 02/07/2013 - 14:52

Okkey. Non vi è piaciuto il mio punto di vista, sempre che sia arrivato. No problem. In sintesi: la colpevole è la mia cagnetta maltesina, la becco sempre che manovra su internet e traffica in giro in reti criptate. E' lei la colpevole ma si diverte tanto e vuole globalizzare la meletta che le piace tanto. Non posso fermarla, ora si sta impadronendo delle too big to fail (dicono loro). Preparatevi ad un'invasione di alberi di mele.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 02/07/2013 - 15:01

82masso, vero, ma temo che i giovani siano l'innesco e la cortina fumogena ( ad uso occidente ) dietro alla quale c'è la Fratellanza Musulmana. Come spiegare altrimenti la presa sistematica del potere da parte degli islamisti ad ogni, ridicola, elezione democratica.

laima

Mar, 02/07/2013 - 15:26

Siamo stati imbecilli! una vecchia signora ebrea tanti anni fa prevedeva tutto ciò che si sta verificando oggi, diceva continuamente dobbiamo studiare fonti alternative al petrolio e far sì che gli arabi si siedano a bersi il loro nero liquido nel deserto! solo così l'occidente si salverà dalla catastrofe.

laima

Mar, 02/07/2013 - 15:26

Siamo stati imbecilli! una vecchia signora ebrea tanti anni fa prevedeva tutto ciò che si sta verificando oggi, diceva continuamente dobbiamo studiare fonti alternative al petrolio e far sì che gli arabi si siedano a bersi il loro nero liquido nel deserto! solo così l'occidente si salverà dalla catastrofe.

lamiaterra

Mar, 02/07/2013 - 15:33

HI, PEOPLE!! ------- Voglio dire anche la mia. In coscienza ho letto, tutto d’un fiato, “IL TESTO”, ma non ho capito nulla. Ma forse è colpa mia. ------- Quindi, subito dopo, ho letto quasi tutte le vostre risposte ed, in coscienza, in ogni Vostra risposta “ho letto e capito punte di verità”. Detto ciò, purtroppo non ho da scrivere una mia risposta. Però mi è venuto in mente una risposta che, 10 anni addietro, avevo scritto su un Forum Italiano. Ed è questo: “I MUSULMANI HANNO INCENDIATO IL MONDO E I CINESI FARANNO SCOPPIARE LA TERRA”

Stella

Mar, 02/07/2013 - 15:37

Chi manovra il nuovo assetto mondiale? Chi da molto tempo ha manovrato l'assetto geopolitico-finanziario. E chi? Ma naturalmente chi possiede più soldi in assoluto! E chi possiede più soldi e oro in assoluto? Chi ha speculato con essi in assoluto con l'usura e battendo moneta per le nazioni! E chi sarebbero? Ma naturalmente le famiglie dei Rothschild, dei Bauer e dei Rockefeller, sono loro i "veri" padroni del mondo! Lasciano che la gente, ignara, si scanni con le ideologie, le guerre e le guerre civili, di religione, poi danno uno straccio di "potere" sempre subordinato a chi avrà la meglio, vedi il Bilderberg Club, la Trilaterale, di cui fa parte anche il nostro Enrico Letta, Prodi, Monti, Draghi etc.! Per dirla con la noblesse: vinca il migliore! Tuttavia credo che se fossimo meno meschini, stupidi, egoisti ed avidi potremmo liberarci da quei "padroni" se solo volessimo, ma purtroppo gli intellettuali che abbiamo non sono abbastanza "intellettuali"!

bret hart

Mar, 02/07/2013 - 15:41

bisogna fermare l avanzata islamica in occidente gli stati uniti e anche l europa oramai sono invase del tutto grazie al falso ideologico della globalizzazione del mondo alla fine ci sarà una guerra veramente santa tra cristiani e musulmani in cui noi tutti saremo chiamati alle armi

lamiaterra

Mar, 02/07/2013 - 15:44

PER PRECISARE HO LETTO TUTTE LE RISPOSTE FINO A QUELLA DI: aredo Mar, 02/07/2013 - 14:14

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Mar, 02/07/2013 - 15:46

Chi ha bonifici di questi movimenti,turbolenze finanziari, movimenti e guerre? Scoprire l'acqua calda per capire che i responsabili sono quei signori di capitali nei Paesi Fiscali aiutati da Politici e tiranni con pedine messi ai Governi per difendere i loro miliardi depositati? Non a caso molti Politici, anziché fare gli interessi dei Popoli che ci riempiono di tasse per impoverirci così per poterli metterli sotto controllo come creare ad arte sommosse: in pratica il cane che si morde la coda ma il ritorno degli utili vanno sempre ai soliti non ignoti noti e famosi che mettono in discussioni con processi e cavilli con infondate accuse e i 20 anni di me** su Berlusconi e condanna la dice tutta ecco i due fattori della prova del 9 quando gli equilibri in svantaggio vogliono la Livella alle regole: un serpente anche senza coda ma non tagliata la testa morde! Ecco inviperirsi in Rai-Tv, Banche, Media, Istituzione negando persino il voto Popolare per questo i Cittadini non gli resta che astenersi al voto! Il Pci-Pd aiutato da ex Franchi Tiratori escrementi della Balena Bianca, Anm e Mass media sotto controllo sono antidemocratici ostacolano il benessere del Popolo Italiano per questo occorrono le Riforme del Lavoro, Giustizia, Sicurezza, Banco dati biometriche, Sistema Idrogeologico che con la sola spesa di 80-100 mld€, darebbe lavoro e sicurezza con contenimento di perdita di vite umane con fattore di crescita elevata, ma dubito che la sinistra ideologica sarà responsabile!

Ilgenerale

Mar, 02/07/2013 - 15:58

Bellissimo articolo, sono d'accordo in toto, penso queste cose da anni e credo che il passaggio tra queste due ere sarà tutt'altro che indolore!

Stella

Mar, 02/07/2013 - 15:59

X laima - Mi spiace molto informarla che da più di un secolo hanno "inventato" l'energia a costo ZERO e impatto ZERO. Quindi il petrolio o energia che dir si voglia serve solo da copertura per la gestione del POTERE che per il momento viene orchestrata così, un tempo, quando il petrolio non era ancora un bene indispensabile, mancava il pane....."Dividi et impera" è come dire "Affama i popoli e li dominerai". Ed è quello che stanno facendo ed hanno sempre fatto. Sì è vero siamo imbecilli perchè non vogliamo aprire gli occhi!

Stella

Mar, 02/07/2013 - 16:04

X lamiaterra - Ma com'è catastrofista! Visto che li ha letti tutti i commenti legga anche i miei forse scoprirà qualche nuova informazione!

maxaureli

Mar, 02/07/2013 - 16:17

Fracescodel e Klotz1960 un applauso ai vostri commenti!!!!!

lamiaterra

Mar, 02/07/2013 - 16:17

>@Stella Mar, 02/07/2013 - 15:59 Mi dispiace, ma fino ad oggi non esiste energia a costo zero. Penso che tu voglia riferirti all'idrogeno (H) ricavato dall'acqua (H2O) purtroppo, il procedimento di separazione, fino ad oggi, costa molto molto di più del costo dell'energia convenzionale (Idrocarburi). Altro discorso per gli inquinanti che per il combustibile idrogeno produce acqua vaporizzata (H2o) come è noto non inquina.

gneo58

Mar, 02/07/2013 - 16:28

«Temete Dio e dategli gloria, perché è giunta l'ora del suo giudizio. Adorate colui che ha fatto il cielo e la terra, il mare e le sorgenti delle acque». È caduta, è caduta Babilonia la grande, quella che ha fatto bere a tutte le nazioni il vino della sua sfrenata prostituzione. quanto sopra dall'Apocalisse di Giovanni ma se leggete un po' in giro vedrete che troverete altro - in fondo in fondo anche i maya avevano ragione sta finendo un'era e ne inizia un'altra - sta a noi che sia migliore o peggiore della precedente - meditate gente meditate.

Reginaldo Danese

Mar, 02/07/2013 - 16:31

SE L'AUTORE DELL'ARTICOLO E' UN ESPERTO DI POLITICA ESTERA SIGNIFICA CHE IL GIORNALE HA DA TEMPO TOCCATO IL FONDO. Solo parole insulse e confuse.

Reginaldo Danese

Mar, 02/07/2013 - 16:31

NON SI CAPISCE NULLA. UN ARTICOLO INSULSO!

lamiaterra

Mar, 02/07/2013 - 16:48

La Torre della Scienza e dello Sport --------- ATTENZIONE: Legga solo i Post scritti del nikname “NET-NET” e lascia perdere gli altri che sono solo fantascienza e/o distorsioni della realtà ------ LINK 1 ------ LA MATERIA OSCURA. PER LA PRIMA VOLTA VISTO L’INVISIBILE. http://atlantide.forumup.it/about1268-atlantide.html ------- LINK 2 ------ FISICA NUCLEARE …PRENDERE A MARTELLATE IL NUCLEO DELL’ATOMO. http://atlantide.forumup.it/about2090-atlantide.html ---------

mila

Mar, 02/07/2013 - 17:12

"Il concetto di Stato sovrano territoriale non e' piu' valido". Lo vada a dire ai Cinesi o anche agli Indiani. Per non parlare degli Stati Uniti d'America; certo, il concetto di Stato sovrano non e' valido per le loro colonie o i Paesi che dovrebbero diventarlo. Tutto l'articolo evita con cura di indicare qualsiasi responsabilita' americana in questa destabilizzazione.

erasmo

Mar, 02/07/2013 - 17:32

Chi è veramente Obama? Informatevi. Cosa sta succedendo? Niente che non sia già nel PROGRAMMA. Chi ancora non capisce è perchè non vuol capire o, molto più precisamente, non può capire. "Il nuovo assetto mondiale" = NUOVO ORDINE MONDIALE. Il Titanic sta affondando e i soliti utili idioti ironizzano ancora su Berlusconi. I craniovuoti sinistrorsi sono i pretoriani dei poteri forti ma purtroppo non lo sanno. Buona fortuna e, mi raccomando, ridete pure di quello che ho scritto: siete stati programmati per farlo.

mila

Mar, 02/07/2013 - 17:37

D'accordo con Klotz1960 -Segre non spiega, o non vuole spiegare, niente. La democrazia non c'e' piu' in Europa. Pero' non sarei cosi' sicura che non esista piu' del tutto in America; forse gli Americani sono contenti che il loro Paese sia rimasto l'unica superpotenza mondiale. Comunque l'esercito e i Servizi degli Stati Uniti si impegnano molto bene per realizzare i desideri delle multinazionali finanziarie (sempre con sede a New York, Londra o magari negli Emirati Arabi).

nudo

Mar, 02/07/2013 - 18:12

@ Mila. Brava! Come fa Segre a spiegare i Rothschield? L'Impero USA con i suoi lacche' UK,Francia etc. non ha mai rinunciato a dominare il mondo, la penisola italiano e' solo un "backyard" dei potenti. Se c'e' un buco nero in Berlusconi e' la sua politica estera. Non c'e' nessuna primavera araba,se no i primi sarebbe Arabia e le petromonarchie del Golfo a esplodere e non i morti di fame vittime dei tagliagola da loro finanziati e protetti.Prego pubblicare.

Fracescodel

Mar, 02/07/2013 - 18:25

tiptap: siamo in guerra, una guerra che stiamo subendo, una guerra vigliacca ed ipocrita che parte proprio dai nostri alleati, anch'essi sopraffatti dal potere bancario che comanda in Occidente, e che ci colpisce dall'interno per colpa di una classe politica ed una magistratura traditrici. Normalmente, gente come lei tiptap, la inviterei a raccontare barzellette agli amici, per farci un po' di risate....ma oggi, visto il dramma che stiamo vivendo, trovo la sua patetica retorica inaccettabile, degna della piu' svergognata, ritardata, e oscurantista dialettica religiosa. Per molti di noi Dio e' una cosa importante...ma la spropositata demagogia per le masse, propinata da falsi predicatori che si erigono attraverso istituzioni, come la nostra chiesa cattolica, come referenti diretti di Dio, va ripudiata perche' duramente lesiva ai veri valori che lei indica, come pace e la qualita' della vita. Pace, rispetto vanno trovate nell'educazione civile, nella coesione sociale, nella dignita' che nasce da una qualita' della vita accettabile, e dalla comprensione che per vivere meglio servono queste qualita'. Il nome di Dio e' servito da sempre come scusa per imporre le "moralita'" del piu' forte. La religione deve essere disponibile, non spinta. Non bisogna essere religiosi per vivere in pace e rispetto, anzi, spesso o quasi sempre, e' stata la religione lo strumento di tante sofferenze. Tiptap...oggi i nostri problemi nascono da pochi ricchi potenti che tengono i popoli succubi, schiavi, come pecore nel recinto....e non c'e' religione o credo che possa aiutarci, se non che Dio si presenti in tutta la sua potenza a rimediare. Oggi serve educazione e pensiero critico; queste cose servono come base per svegliare una massa critica di popole e sradicare il potere criminale che ci tiene schiavi; serve per ripartire socialmente ed economicamente in una societa' con la piu' ampia distribuzione di ricchezza possibile, una classe media illuminata e dominante, e coesione. Che io sappia, la gente piu' civile che vive in ordine come vorrebbe Dio e' proprio la gente atea, o chi la religione la tiene per se, come forma privata ed intima di ricerca. Tiptap: SIAMO IN GUERRA, STIAMO SUBENDO UNA CONQUISTA CHE CI STA SCHIAVIZZANDO...la esorto a rinunciare di dire scemenze, in questa o altre sedi. Ci pensano gia i giornali ed i politici a fare propaganda falsa, dicendoci che ci sara' ripresa, mentre invece il debito e' irrepagabile e ci avviamo inequivocabilmente verso la resa, in forma di default o di espropriazione di sovranita' e ricchezza da parte di entita' straniere. La classe media distrutta, le piccole medie aziende che da sempre sono il 90% del nostro tessuto economico annientate, la nostra borghesia dirigente scansata per far posto al potere finanziario internazionale...ed i nostri politici che ci tradiscono, lodando l'immigrazione, l'EU, e l'Euro. TipTap, la esorto a capire queste verita', prima di continuare con la sua, in questo frangente, sterile demagogia infernale!

Ilgenerale

Mar, 02/07/2013 - 19:04

Reginaldo si capisce tutto, forse e' Lei che non ha capito. Provo a riassumere : gli Stati così come li conoscevamo , di fatto non esistono più ! Sono venuti meno i concetti portanti che per 500 anni hanno dato vita agli Stati Nazionali: ideali comuni, una religione, un'obbiettivo comune, un popolo con medesimi sogni e aspirazioni, ma anche con lo stesso retaggio culturale. La stessa cosa avvenne all'impero Romano quando il Cristianesimo fece venire meno gli ideali di stoicismo, ardimento e superiorità che resero possibile l'Impero! Ora ci troviamo in un'era di mezzo , ne carne , ne pesce, per questo il caos . In futuro chissà ?! ....questo dice l'articolo!

audionova

Mar, 02/07/2013 - 19:26

ma siete tutti fuori di testa,la tesi e' una sola:i poteri economici mondiali di cui fa parte anche silvio hanno voluto affamare i paesi d'oltre adriatico per tenerli schiavi e per approfittare del loro petrolio.ora questi paesi hanno capito che i loro dittatori erano sorpassati perche' non dava loro abbastanza da mangiare,si sono rotti i co...... e si ribellano,tra un po' ci conquisteranno non con le armi ma con il ventre delle loro donne e ci domineranno culturalmente e religiosamente.per quanto riguarda silvio lui voleva sovvertire gli ordini mondiali alleandosi con putin che ormai e' l'imperatore della russia e con gheddafi a cui finalmente hanno tarpato le ali.

Stella

Mar, 02/07/2013 - 19:58

X gneo58 - Bravo! Speriamo che sia arrivato quel giorno e confidiamo in Dio comunque perchè solo Lui è giusto e buono!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 02/07/2013 - 20:11

audionova, ma basta con sta bambinata della ribellione del buon selvaggio affamato dal bieco occidente. Se non passassimo loro la tecnologia, la medicina e le scienze tutte sarebbero ancora alla vita religiosamente contemplativa alla talebana. Fame e malattie li decimerebbero alla grande. Lo vuol capire che ci DEVONO invadere solo per salvare il loro assurdo sistema religioso/sociale minato da internet e dai satelliti che diffondono a livello planetario la vita terrena gaudente alla facciaccia di dio e dei suoi pretazzi neri e tristi?

Ilgenerale

Mar, 02/07/2013 - 20:15

A me le banche non stanno simpatiche. Non mi stanno simpatiche perché hanno smesso di prestare i soldi alla gente, non mi stanno simpatiche perché quando li prestano applicano interessi da usura, ma perfavore non mi venite a parlare di dittature bancarie perché mi fate venire il mal di testa! Tutta FuFFa !!! Semmai il problema e' opposto , nessuna regola e tutti che fanno come vogliono! L'immigrazione ha portato manodopera a basso costo che ha distrutto l'economia occidentale , gli imprenditori per essere sempre più concorrenziali hanno finito per delocalizzare avvitando ancora di più l'economia occidentale! E gli Stati come rispondono? NON RISPONDONO PERCHÉ NON ESISTONO PIÙ!!! Non esistono più perché 70 anni fa una guerra mondiale preparata subdolamente dai giudei ha spazzato via tutti i movimenti politici e di pensiero che avevano a cuore gli stati nazionali! Il risultato: UN MONDO CHE È UNA ACCOZZAGLIA DI CARNE UMANA , UNA POLTIGLIA DI RAZZE SENZA PIÙ UNO SCOPO , SENZA PIÙ IDEALI , SENZA PIÙ SOGNI! SIETE CONTENTI? BENVENUTI NEL NUOVO MONDO, l'avete voluto e ora ve lo tenete!!!

erasmo

Mar, 02/07/2013 - 20:15

audionova, ti informo che sei al servizio dei poteri forti. Ora lo sai, ma tanto sei stato programmato/a a non crederci. Quanti come te credono di esprimere un libero pensiero dicono solo quello che i loro padroni hanno scaricato in loro. L'insistere con Berlusconi è la prova lampante che tu fai parte del programma, come manovale s'intende, utilizzato fino a quando servirai, poi sarai disattivato/a. Goditi questi ultimi tempi, tanto il finale è prossimo e per quelli come te non ci sarà futuro. Il problema vostro è che non vi hanno dato neanche un presente. Ti voglio bene.

Fracescodel

Mar, 02/07/2013 - 20:16

AUdionova: Silvio ha cercato di darci sovranita' con accordi con Lybia e Russia, e poi e' stato distrutto. Dire che fa parte del potere bancario e' sciocco! DeBenedetti...quello si che fa parte.

soldellavvenire

Mar, 02/07/2013 - 20:23

"Chi manovra il nuovo assetto mondiale?" IO!

nalegior63

Mar, 02/07/2013 - 20:39

troppo tempo senza una guerra siamo in troppi ce bisogno di una sfoltita 3/4 miliardi di morti

jakc67

Mar, 02/07/2013 - 20:41

penso che anche nella magistratura italiana ci sia qualcuno che possa rispondere... e non sto parlando dei processi-farsa al berlusca, purtroppo...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 02/07/2013 - 21:41

I commenti dei lettori 'Fracescodel' e 'Kloz 1960' sono stati illuminanti ed esaustivi,ma quanti riusciranno a prendere coscienza della situazione che essi hanno con tanta chiarezza e lucidità delineato,andando oltre le piccole beghe nazionali?

gibuizza

Mar, 02/07/2013 - 21:47

Spero che questo articolo non sia considerato esaustivo e che quindi tutto finisca qui. Parliamone, parliamone, ascoltando tutte le voci, anche quelle che sono o sembrano assurde, solo così riusciremo a capire. Mi auguro che questo articolo sia l'inizio di una lunghissima serie di discussioni che coinvolgano tutto!

andrea24

Mar, 02/07/2013 - 21:49

L'Iraq acquista elicotteri russi,collabora e progetta a livello energetico con i propri alleati ed ha intimato ad Israele di non violare il proprio spazio aereo.Si presume che gli elicotteri possano servire anche contro eventuali tentativi futuri di destabilizzazione.L'Iraq,dopo i fallimenti ed i risultati parziali degli USA,aggravati ora anche dalla guerra contro la Siria,tenta di sganciarsi definitivamente dagli USA e ha fatto in pochi anni ciò che l'Italia non capisce da 70 anni.Noi infatti dovremmo comprare i mattoni(leggasi F35),e tenerli fino al 2070 e quindi partecipare a questo sistema per un altro secolo.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Mar, 02/07/2013 - 21:55

Stando alle tesi complottiste espresse in recenti articoli non mi stupirei affatto se questo fosse uno filone incontrollato della guerra dei vent'anni: la congiura internazionale contro il Cav messa in piedi dai comunisti che prevedeva la destabilizzazione di Libia ed Egitto potrebbe essere sfuggita di mano ed aver generato disordini e squilibri imprevisti ed incontrollabili.

masbalde

Mer, 03/07/2013 - 00:29

Oggi solo magdi allam ha le idee chiare così come le aveva oriana fallaci.