Fecondazione assistita, in Gb verso embrioni con "tre genitori"

In parlamento si discute della tecnica che permette di impedire la trasmissione di malattie mitocondriali

Una decisione che farà discutere quella che potrebbe essere presto presa in Gran Bretagna, dove si sta pianificando di dare il via libera alla fecondazione assistita "con tre genitori", per la cura
di rare malattie genetiche. L'annuncio è stato fatto dall'"ufficiale medico", Sally Davies e ora l’ultima parola spetta al parlamento.

Le prime applicazioni si prevedono entro due anni. La tecnica, ideata dall’università di Bristol, consiste nel creare un embrione con il materiale genetico di una coppia, sostituendo i mitocondri, le "centrali energetiche" della cellula, con quelli sani di una terza donatrice. Sul metodo si è già espresso il principale organismo etico britannico, che ha dato il via libera. Poi c’è stata una consultazione popolare via web durata due anni, in cui la maggioranza dei cittadini si è detta favorevole all’introduzione della tecnica. Ma per alcuni gruppi soprattutto cattolici è invece il primo passo verso la creazione di bambini "geneticamente modificati".

Le malattie mitocondriali colpiscono un nuovo nato ogni 6500 e possono portare a problemi cardiaci, cerebrali ed epatici, oltre che alla distrofia muscolare. "Gli scienziati hanno sviluppato delle procedure innovative che possono impedire la trasmissione di queste malattie - ha affermato Davies - ed è giusto che introduciamo questi trattamenti salvavita il prima possibile".  Il dipartimento della Salute britannico, ha spiegato Davies, sta preparando una bozza del regolamento sull’utilizzo della tecnica che verrà discussa dal parlamento entro il prossimo anno.

Commenti

Massimo Bocci

Ven, 28/06/2013 - 12:12

Perché fermasi atre,quattro,cinque, e poi, il composto cocktail, scecherato darà sicuramente un vita??? a un METICCIATO DOC!!!!

maxaureli

Ven, 28/06/2013 - 13:08

Ma si... usiamo anche cellule di camello e somaro. LOL

bruna.amorosi

Ven, 28/06/2013 - 14:33

IO PENSO CHE IL SIGNORE SI STIA STANCANDO .E CHE ALTRO DOVRA' ACCADERE AFFINCHE' IL TUTTO POSSA TORNARE ALLA NORMALIA'? e tutto perchè per il dannato denaro .perchè adesso fanatici dei miscugli non venitemi a dire per fare figli sani PERCHE' UN GENITORE QUANDO NASCE UN BIMBO LO ACCETTA PER COME E' .

Raoul Pontalti

Ven, 28/06/2013 - 14:50

La menzogna avanza e si impone come verità. Per prevenire le malatie dei mitocondri si propone di importarli da una donatrice creando un chimerismo genetico. Ricordando che al nuovo essere il patrimonio genetico proviene in egual misura dal padre e dalla madre mentre i mitocondri provengono esclusivamente dalla cellula uovo (dalla madre quindi)e posseggono proprio DNA distinto da quello nucleare, è facile comprendere come il "cambio" di mitocondri comporti l'utilizzo di altro oocita e quindi di un "terzo" genitore. In linea teorica ciò peraltro non sarebbe necessario, potendosi "recuperare" i miticondri da sostituire ad es. dal padre, ma le tecniche attuali non lo consentono. Le tecniche attuali (non conosco nei dettagli però quella indicata espressamente nell'articolo) sostanzialmente comportano l'enucleazione di due oociti già con l'inserimento in uno di questi del nucleo dell'altro (già fecondato in vitro). Dove sta la menzogna: si dice che così nasceranno bimbi sani ma non si dice che vengono distrutte grandi quantità di embrioni prima di ottenerne di validi per l'impianto, molti vanno comunque perduti per difetto di impianto, riassorbimento, etc e aborti e infine è alta la percentuale di nati con altri e svariati difetti. Checché se ne dica la manipolazione dei gameti provoca danni. In ultima analisi: si ripetono nell'umana specie, e spesso con modalità inaccettabili dai veterinari stessi, pratiche in uso nel bestiame per accrescerne la produzione e la qualità (secondo schemi artificiosi e non naturali con le inevitabili, ma accettate negli animali, conseguenze) allo scopo reale non di alleviare o prevenire sofferenze ma d ingrassare che escogita, perfeziona e mette in atto simili tecniche bestiali.

BlackMen

Ven, 28/06/2013 - 17:08

Raoul Pontalti: lei ovviamente fa il genetista? no perchè in GranBretagna studiano la questione da anni non uno ma interi staff di medici genetisti...dovrebbe andare lì a spiegar loro che stanno per fare un casino incredibile!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 28/06/2013 - 17:27

follia

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 28/06/2013 - 17:28

ulteriore passo nella sistematica e criminale opera di sovversione della natura. Dai matrimoni degli invertiti a queste follie alla frankenstein.

blues188

Ven, 28/06/2013 - 17:36

BlackMen, vedo che lei si affida completamente ai cosiddetti scienziati. Ma il buon senso lo si legge nelle parole di Raoul Pontalti, non certo nelle cose che lei ha scritto.

Raoul Pontalti

Ven, 28/06/2013 - 18:36

BlackMen vedi di non apparire ancora più somaro di quanto Tu non sia in siffatta materia: il titolo e il tenore dell'articolo avrebbero dovuto suggerirTi immediatamente che la materia de qua è di pertinenza di discipline diverse dalla genetica anche se possono essere poste al servizio di questa (nella versione dell'eugenetica ad es.). La "procreazione assistita" o "artificiale" termine preferibile a quello di fecondazione assistita (che non è poi altro che fecondazione artificiale) è materia nota nelle discipline veterinarie risalente a Jacobi e Spallanzani nel XVIII sec. con esperimenti su pesci e anfibi e quindi sul cane ad opera dello Spallanzani la cui tecnica fu ripetuta pedissequamente sulla specie umana nel XIX secolo con esiti positivi. La fecondazione in vitro ha invece gli esordi negli anni 40 del 900 con esperimenti nei conigli e si afferma negli anni 60 con i lavori sui bovini. Solo nel 1978 lo zoologo R.G. Edwards fece nascere la prima bimba concepita in provetta (ironia: una tecnica bestiale non poteva che essere applicata per la prima volta sulla donna se non da un esperto di bestie). Se Ti diverti a leggere i trattati sull'argomento troverai molte informazioni che Ti potranno far cambiare idea circa la bontà di queste metodiche bestiali. Tra l'altro ancor più di quanto non avvenga nelle bestie i fallimenti della tecnica sono una costante e quel che è peggio in molti casi (a differenza che nelle bestie)il prodotto finale, ossia il bebè, è scadente. E' comprensibile che chi anela ad avere un figlio ad ogni costo si aggrappa a qualsiasi cosa propinino gli scienziati e soprattutto i mercenari che nelle loro cliniche macellano per vile denaro centinaia di esseri viventi per fornire infine spesso un figlio disgraziato, e ciò alla faccia delle mille promesse. Non è necessario che io vada o BlackMen a dire in Gb che loro fanno casino: lo sanno benissimo e ci campano con lauti profitti grazie anche agli sprovveduti come Te.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Ven, 28/06/2013 - 18:50

Premesso che paventare "tre genitori" è una forzatura per portare acqua al mulino degli atei devoti ed antiscienza, mi viene da pensare che gli studi genetici non siano altro che l'ennesimo esempio delle innovazioni che sgomentano i "semplici", aizzati dai pulpiti che ancora provano ad avere potere sulle persone attraverso la religione. Pure le trasfusioni di sangue ed i vaccini vennero accolti secoli fa con simili parole, il sangue che conteneva in qualche maniera l'anima della persona, la vaccinazione che andava contro la volontà di Dio, perché solo a lui spettava di decidere se ti saresti dovuto ammalare e, nel caso, se salvarti e via discorrendo. Ultimamente vedo troppo pregiudizio antiscientifico in giro e sembra che curare le malattie più gravi e temibili con tutti i mezzi che abbiamo sia diventato un tabù o un atto conto natura: se non fossero delle disgrazie, sarebbe da augurare a certuni, oppure i loro figli, di prendersi certe malattie come quelle elencate nell' articolo...

piero1939

Ven, 28/06/2013 - 18:51

non è più semplice che le donne che non possono avere figli per causa del marito si facciano fecondare da un altro senza tanto casino????? tanto il mondo è pieno di figli che chiamano padre il marito della mamma!!!!!! donne donne!!!!!! perché vi lasciate condizionare dalle usl!!!!!!!

Raoul Pontalti

Ven, 28/06/2013 - 19:44

BlackMen vedi di non apparire ancora più somaro di quanto Tu non sia in siffatta materia: il titolo e il tenore dell'articolo avrebbero dovuto suggerirTi immediatamente che la materia de qua è di pertinenza di discipline diverse dalla genetica anche se possono essere poste al servizio di questa (nella versione dell'eugenetica ad es.). La "procreazione assistita" o "artificiale" termine preferibile a quello di fecondazione assistita (che non è poi altro che fecondazione artificiale) è materia nota nelle discipline veterinarie risalente a Jacobi e Spallanzani nel XVIII sec. con esperimenti su pesci e anfibi e quindi sul cane ad opera dello Spallanzani la cui tecnica fu ripetuta pedissequamente sulla specie umana nel XIX secolo con esiti positivi. La fecondazione in vitro ha invece gli esordi negli anni 40 del 900 con esperimenti nei conigli e si afferma negli anni 60 con i lavori sui bovini. Solo nel 1978 lo zoologo R.G. Edwards fece nascere la prima bimba concepita in provetta (ironia: una tecnica bestiale non poteva che essere applicata per la prima volta sulla donna se non da un esperto di bestie). Se Ti diverti a leggere i trattati sull'argomento troverai molte informazioni che Ti potranno far cambiare idea circa la bontà di queste metodiche bestiali. Tra l'altro ancor più di quanto non avvenga nelle bestie i fallimenti della tecnica sono una costante e quel che è peggio in molti casi (a differenza che nelle bestie)il prodotto finale, ossia il bebè, è scadente. E' comprensibile che chi anela ad avere un figlio ad ogni costo si aggrappa a qualsiasi cosa propinino gli scienziati e soprattutto i mercenari che nelle loro cliniche macellano per vile denaro centinaia di esseri viventi per fornire infine spesso un figlio disgraziato, e ciò alla faccia delle mille promesse. Non è necessario che io vada o BlackMen a dire in Gb che loro fanno casino: lo sanno benissimo e ci campano con lauti profitti grazie anche agli sprovveduti come Te.

Raoul Pontalti

Sab, 29/06/2013 - 13:33

Se ci si vuole impancare a maestri di un certo argomento e fare predicozzi per giunta immorali rivolti ai "semplici" aizzati dalla religione bisogna prima conoscere l'argomento e anche aver letto bene e quindi compreso l'articolo da cui i commenti prendono le mosse. Nell'articolo non si fa alcuna elencazione di malattie che si curano con la metodica bestiale sommariamente descritta, bensì si narra della PREVENZIONE delle malattie da difetto mitocondriale che si preconizza mediante l'uso descritto di tecniche che nulla hanno a che vedere con la genetica. Non confondiamo quindi cura (che implica l'avvenuta insorgenza della malattia) con prevenzione (tesa ad evitare l'insorgenza della malattia). Ciò premesso distinguiamo anche la scienza dall'uso che se ne fa mediante la tecnica e prima ancora consideriamo che anche nella ricerca scientifica vi sono dei limiti invalicabili rappresentati dalla vita umana e dalla dignità di essa vita. Incidentalmente sulla religione: non è forse disutile rammentare qui che la moderna genetica ha come padre un religioso agostiniano: Gregor Johann Mendel. Più che i pregiudizi antiscientifici (che in realtà sono dei postgiudizi o riflessioni su talune scienze)sono da temersi gli atteggiamenti dei creduloni ritenenti le scienze empiriche fonte di verità assoluta. Questi creduloni hanno mai letto Karl Popper? Hanno mai notato che periodicamente (e con cicli sempre più brevi) le verità fornite dalle scienze empiriche sono regolarmente falsificate (rectius: dimostrate false) da nuove scoperte o visioni scientifiche? Per millenni si è creduto su base scientifica (sistema aristotelico-tolemaico o geocentrico)che fosse la terra il centro dell'Universo, poi un canonico (ossia un prete) tale Niccolò Copernico dimostrò falso quel sistema introducendo l'eliocentrismo a sua volta poi superato, etc. La verità scientifica è dunque tale perché falsificabile, ossia dimostrabile come falsa in successive revisioni: perché dunque dovremmo prestarle fede? E venerarla come una religione? I sempliciotti e gli sprovveduti, per non apparire ignoranti, tengono in gran conto la scienza, più degli stessi scienziati, e accettano qualsiasi cazzata sia spacciata per scienza anche perché di scienza capiscono poco o nulla...

Raoul Pontalti

Sab, 29/06/2013 - 13:44

piero 1939 sta volta no t'hai capì na mona: nell'articolo si parla di difetti mitocondriali che se possono colpire maschi e femmine hanno però la loro origine nella donna e si trasmettono esclusivamente per via matrilineare e proprio per questo la tecnica bestiale descritta implica la partecipazione di una terza persona quale "genitore", una seconda femmina appunto. La soluzione cornificatoria da te proposta quindi dovrebbe essere adottata dal marito...In ogni caso la maggior parte dei casi di impotentia generandi sono effettivamente risolti nel modo da Te auspicato e un tempo provvedevano discretamente anche i parroci...