Gb, vuoi abolire la monarchia? Rischi di finire in galera a vita

Il reato non è mai stato soppresso. Ma l'ultima applicazione risale a prima del 1879

Chi vuole abolire la Corona rischia di finire dietro le sbarre. Per il resto dei suoi giorni. L'appello all’abolizione della monarchia britannica infatti costituisce ancora un delitto di tradimento, passibile appunto di carcere a vita e di deportazione oltremare. Lo ha ricordato il governo di Londra, dopo che per errore aveva inserito questo reato in una lista di 309 delitti abrogati. Il ministero della Giustizia ha ammesso che la sezione 3 del "Treason Felony Act" del 1848, mai applicata dal 1879, non è mai stata soppressa.

Commenti
Ritratto di serjoe

serjoe

Sab, 14/12/2013 - 13:41

Con tanti cappellini da portare ....e altrettanti ancora da regnare...un grave reato invero..abolire questo impero.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 14/12/2013 - 15:19

L'Inghilterra, dai tempi del violento Enrico VIII (che tradì le positive aspettative di leone X) non è mai ritornata sui suoi passi verso il cattolicesimo, per non perdere la superba prerogativa del regnante come Capo della Chiesa Anglicana. Adesso, se Bergoglio permane nella sua 'ostinatione' di NON reputarsi Capo della Chiesa Universale, la Regina (o il Re) del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, già Imperatrice (o imperatore) delle Indie, ci concederà il lusso di farsi cattolica/o, cogliendo anche l'occasione di blandire gli irlandesi e i non pochi scozzesi cattolici, e senza la paura di far decadere o, addirittura, affossare il trono di S. Giorgio (anche se è un santo poco venerato oltremanica). Ma comunque lo farà solo ed esclusivamente per darsi una bella 'romanella' (un blando aggiornamento), per la gioia dei paparazzi e, come dice #serjoe, dei cappellai!

Ettore41

Sab, 14/12/2013 - 17:06

@rosario.francalanza..... Carissimo, molte idee, abbastanza confuse e ben sparpagliate. Enrico VIII sara' stato senz'altro violento ma certamente non piu' violento dei Borgia, degli Sforza od addirittura dei papi re e guerrieri. D'altra parte provi Lei a sovvertire l'ordine e le istituzioni della Repubblica Italiana e poi ne riparliamo. Infine, potrebbe, per cortesia, esplicitare un po' meglio il suo pensiero. Non mi sembra completo; Ad una proposizione ipotetica, anche se un po' prolissa come la sua, segue sempre una proposizione affermativa o negativa : Se domani piove portero' l'ombrello. Ecco e' la parte dell'ombrello che manca nel suo intervento.

idleproc

Sab, 14/12/2013 - 18:09

Il grosso del lavoro lo ha fatto Cromwell. La "monarchia" è finita quella volta. Ottima per il gossip, vendere tabloid, tazze commemorative, farci le barzellette etc. Noartri, possiamo starci solo che zitti visto che la nostra è stata sempre il peggio del peggio, manco parlavano italiano e abbiamo ancora il Re.

Tergestinus.

Sab, 14/12/2013 - 21:03

Noi qui in Italia, che da 67 anni e mezzo stiamo facendo splendida esperienza di che cosa sia una repubblica, non possiamo che approvare la legge britannica in questione.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 15/12/2013 - 00:18

@Ettore41; Enrico VIII ha tagliato la testa a due delle sei mogli e ha costituito l'anglicanesimo su un divorzio non concesso dalla Chiesa e ha tagliato la testa anche a S. Tommaso Moro difensore della linea papale e l'avrebbe tagliata anche al cardinale Wolsey se questi non fosse premorto. Certamente erano tempi violenti per tutti, ma mettere su una nuova chiesa (scismatica) su un divorzio e creando un martire, non è procedere cristiano! La ringrazio per la Sua analisi 'strutturale' sul mio 'pensiero' (mi creda: definirlo 'pensiero' è troppo!). Allora mi esprimerò (spero) più chiaramente: se il Papa rinuncia alla prerogativa di essere il Capo della Chiesa Cattolica Universale, allora il monarca inglese, che non sopporterebbe di sottomettersi al Papa in caso di conversione al cattolicesimo (in quanto si ritiene il Capo della Chiesa Anglicana), potrebbe, invece, tranquillamente diventare cattolico, senza che ne venga menomata la sua presunzione di capo religioso (che era tratto costitutivo del tudoreo Enrico). La cosa sembrerebbe possibile: anche grazie a papa Francesco, oggi è molto 'trend' essere cattolici nei paesi anglosassoni. Su una cosa Le do ragione: guai a chi tocca la repubblica; infatti i miti leghisti che misero la bandiera col Leone di S. Marco sul campanile di Venezia (quasi una 'zingarata') vennero, dai 'coraggiosi' militi intervenuti, trattati ben peggio dei peggiori terroristi! Cordialità!

Roberto Casnati

Dom, 15/12/2013 - 03:52

Ricordo i tempi nei quali ad Hyde Park Corner, a Londra, santuario della libera espressione del pensiero, si poteva parlare di tutto, ma non dei regnanti, nè in bene nè in male; non so se è ancora così, ma ritengo che fosse una giustissima limitazione, tanto più che Hyde Park è proprietà della corona.

Ritratto di Riky65

Riky65

Dom, 15/12/2013 - 08:46

E noi non vogliamo abolire la presidenza della repubblica nel senso dei costi che sono il triplo della monarchia inglese?

Ritratto di chris_7

chris_7

Dom, 15/12/2013 - 18:14

possibile che nessuno protesti è una chiara violazione dei diritti dell'uomo ma sentili sti inglesi...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 16/12/2013 - 15:56

L'Europa tutta può ben essere orgogliosa del Regno Unito e soprattutto della sua bella monarchia, per non dire sua amata lingua, ma nella religione, tale monarchia è deficiente e arrogante, infatti, malgrado le sue pretese da papessa, la regina Elisabetta resta inferiore al Papa di Roma.