I "campi estivi" di Hamas per educare alla guerra

Più che uno svago per minori sembra di assistere ad una versione povera e islamica dell’inquadramento militare che si realizza nei regimi totalitari.

Educazione alla guerra. E’ quello che offre Hamas in Palestina, organizzando inquietanti “campi estivi” per bambini. Di ludico, in questi campi, c’è ben poco. Più che uno svago per minori sembra di assistere ad una versione povera e islamica dell’inquadramento militare che si realizza nei regimi totalitari.

A Gaza le scuole sono chiuse per le vacanze e il governo della Striscia, saldamente in mano agli estremisti, si prodiga per “tenere impegnati” i più piccoli. Dagli otto anni in su possono partecipare. Ovviamente solo se maschietti.

I “giochi” sono tanti e tutti molto impegnativi: si va dal salto nel cerchio infuocato al passaggio sotto il filo spinato, dal tiro a segno con armi vere alle marce forzate. Tutte cose da insegnare ai bambini dagli otto anni in su. Ai piccoli vengono anche fornite uniformi e lezioni di religione.

Si “gioca”, ma sarebbe corretto dire ci si addestra, tre ore al giorno per sette giorni alla settimana. A fare da istruttori ci pensano i membri delle brigate Ezzedin Al Qassam, considerate un’organizzazione terroristica da Unione Europea e Stati Uniti, così come la stessa Hamas. Il premier della Striscia, il leader di Hamas Ismail Haniyeh, conta di avere 100 mila bambini iscritti ai campi. L’iniziativa, secondo Haniyeh, è “pensata per insegnare i valori e la forza morale insiti nello spirito della jihad”.

Jihad, guerra santa. Facile immaginare contro chi. Ma che la guerra la facciano gli adulti, purtroppo, ce lo si può aspettare. Che si educhi a questo i bambini fa molta tristezza. Gli organizzatori sono orgogliosi della loro iniziativa e hanno invitato ad assistere ai “giochi” giornalisti di tutto il mondo. Una evidente dimostrazione di forza. Hamas a Gaza detta legge, si sente sicura, e vuole mostrare a tutti che può inquadrare nelle sue milizie anche dei bambini.

L’organizzazione è da poco rientrata nel governo dell’intera Palestina, andando a formare un esecutivo di unità nazionale con i moderati di Fatah del presidente Abu Mazen. Israele non ha mancato di manifestare la sua ira per questa alleanza, molto rischiosa per il processo di pace.

Commenti
Ritratto di nutella59

nutella59

Mar, 24/06/2014 - 13:47

Benvenuti nella realtà dei vicini d'Israele. Noi educhiamo i bambini alla pace e loro li nutrono di odio e guerra sin dall'infanzia. Come dice questo articolo con immagini istruttive: EVVIVA! È COMINCIATA L'ESTATE! http://ilborghesino.blogspot.com/2014/06/evviva-e-incominciata-lestate.html Se a questo si aggiungono i loro libri di testo, pagati dall'UE, in cui si incita all'assassinio degli Ebrei e vi sono esercizi di "aritmetica" tipo: "Se ci sono 9 ebrei e ne ammazzi 4, quanti ne rimangono?"...

DonatoDS

Mar, 24/06/2014 - 14:40

...povero figlio innocente nelle mani di un bruto debosciato!

lino961

Mar, 24/06/2014 - 15:28

Lo sterminio di massa non deve essere più associato alla shoah,i campi di Dachau,Treblinka,Auschwitz,Mauthausen e lo Zyklon-B dovrebbero essere ripristinati per bonificare il pianeta terra dalla asfissiante e ammorbante presenza islamica.

Raoul Pontalti

Mar, 24/06/2014 - 16:07

Esercitazione con armi vere dagli otto anni in su...(forse perché costano meno delle armi giocattolo...) Ma come si fa a bere minchiate simili? Un bambino non può usare un'arma da fuoco vera perché soltanto il rinculo lo massacra! Ma la cosa grave, che fa inorridire, è che danno ai bimbi libri di religione! Evidenteeente è meglio fare come da noi: dare ai bimbi riviste pornografiche....AVANTI O BANANAS CON LA PROPAGANDA! BERE TUTTO FINO ALLA FECCIA!

chicolatino

Mar, 24/06/2014 - 20:25

Raoul Pontalti di Okuto, somaro calzato e vestito...anziche' cazzeggiare dalla mattina alla sera scrivendo stronzate, gira un po il mondo ed impara..SPARANO SEMPRE CON UN ADULTO SOMARO! E BEN PRESTO IMPARANO A CONTROLLARE IL RINCULO DELLA PISTOLA E DEL FUCILE..DIMMI, TU HAI MAI SPARATO SOMARO??? NON HAI NEPPURE FATTO NEPPURE IL MILITARE PERCHE' DI CERTO SEI UN PARACULATO E MAGARI CULANO...io ci ho vissuto in Israele (per lavoro, cosa che tu non sai coche sia) ed ho avuto modo (non essendo israeliano) di toccare con mano la realta' dei campi profughi e dell'indottrinamento che si fa...steso discorso per altri paesi arabi in cui ho vissuto (sempre per lavoro)...la metodologia e' la stessa, e posso confermare avendo visto e vissuto di persona che l'articolo e' superrealistico...sono gli idioti somari rossi come te ad essere un pericolo almeno quanto loro...SOMARO!

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Mar, 24/06/2014 - 23:08

raoul non vali niente e non perdi occasione per farlo notare.

Raoul Pontalti

Mer, 25/06/2014 - 11:37

Ma questi rambo de noantri hanno davvero mai visto sparare un bambino? Con un ak47 (come quello della foto) ogni proiettile viene sparato con un'energia di ca 2.000 J che un bambino di 8 anni non padroneggia. Poi potete raccontare quello che volete. Ma non venitemi a dire che avete visto sparare un bambino di..14 anni, perché è già un'altra cosa.

chicolatino

Gio, 26/06/2014 - 01:19

Dear Raoul Pontalti di Okuto, e chi ha parlato di AK47? so che ti rode che e' stato facilmente dimostrato che sei un chiaccherone, ma non aggraparti alal foto che nessuno l'ha citata....in ogni caso, (ad ulteriore dimostrazione che non hai fatto il militare e forse non hai mai fatto neppure alcuno sport) anche per maneggiare le armi (comprese quelle automatiche come l'AK47) e' fondamentale la tecnica, cioe' presa e bilanciamento del corpo, e non peso e altezza...e ti assicuro che 14enni in certi paesi (la Palestina e' uno di questi) sono ormai uomini in tutti i sensi e sanno ben maneggiare praticamente ogni tipo di arma....cheers

Raoul Pontalti

Gio, 26/06/2014 - 11:07

chicocretino esistono anche le armi da femmina che sparano proiettili di calibro ridotto con energia pari a un decimo e meno di quella dei proiettili dell'AK47 che però non a caso è stato posto nella foto: è l'arma più usata in tutto il Medio Oriente e non solo, vuoi per gli innumerevoli pezzi di risulta da altre guerre, anche balcaniche, vuoi per la continua produzione anche locale di modelli migliorati. Ribadisco poi la questione dei bambini di 8 anni e l'avvertenza di non parlarmi dei quattordicenni. Il fatto di avere servito quale fantaccino o addirittura quale armiere nelle scassatissime forze armate italiane non dà la conoscenza della fisiologia dei preadolescenti, per conoscere questa bisogna avere studiato l'anatomia e la fisiologia del corpo umano con riferimento ai bimbi o da pediatra o almeno da allenatore di giovanissimi, ti rammento infine che a 14 anni si indossava un tempo la toga virilis...

restinga84

Gio, 26/06/2014 - 12:28

Raoul Pontalti. Buongiorno.Perche`viene da tutti e,sempre,osteggiato e,talvolta anche con l`aggiunta d`insulti,non certo provenienti,da persone di di certo,non di buona estrazione sociale??? Pur,non condividendo molti punti dei Suoi commenti,ha tutta la mia simpatia. Codialita`.

Raoul Pontalti

Gio, 26/06/2014 - 13:12

Caro restinga84 considera che al mondo ci sono anche i cretini, fastidiosi come le zanzare, ma ancora più fastidiosi sono i cretini destricoli, cretini all'ennesima potenza, ma così cretini da scimmiottare i leghisti, gli yankees, i sionisti, Putin, Gheddafi, ora anche Saddam, etc. e sempre da cretini all'ennesima potenza si bevono qualsiasi minchiata si trovi sul web. Sono poi suscettibili, in particolare nei confronti di chi non si trova a condividere le loro cretinaggini, di qui il livore nei miei confronti. Nota un particolare: nessuno di costoro si firma con il proprio nome, stanno sempre nascosti dietro un nickname, forse per non essere sculacciati poi dalla mamma...