Isimbayeva controcorrente Difende la legge sui gay: "Noi russi siamo normali"

La primatista mondiale di salto con l'asta difende la legge contro la promozione dell'omosessualità: "Rispettino le nostre leggi"

'Io sono a favore delle regole sui gay''. Yelena Isinbayeva, campionessa russa dell'asta e volto simbolo ai Mondiali di atletica, va controcorente e prende le distanze dagli atleti che hanno criticato le leggi anti-promozione dell' omosessualità. "Noi russi siamo normali, i ragazzi con le donne e le ragazze
con gli uomini. Rispettate le nostre leggi", ha dichiarato l'atleta alla stampa.  ''Forse siamo un popolo diverso da quello di altri paesi - ha detto la primatista mondiale dell'asta - ma abbiamo le nostre leggi e vogliamo che gli altri le rispettino, perchè noi all'estero lo facciamo. La protesta della Green-Tregaro e' una mancanza di rispetto a noi russi'' ha aggiunto riferendosi all'arcobaleno dipinto sulle unghie da parte della svedese, in segno di protesta contro la legge al centro delle polemiche. La legge approvata a giugno, che vieta diffusione,promozione e pubblicità dell'omosessualità, aveva provocato la protesta di
diversi atleti e una richiesta di chiarimenti da parte del Cio, il comitato olimpico internazionale.  

Commenti

drake87

Ven, 16/08/2013 - 02:14

be senza dimenticare che se nei paesi comunisti si sta dalla parte del regime si vive meglio,comunque un opinione politicamente scorretta come questa è comunque da rispettare,poi è anche vero che sull omosessualità non si sa nulla di nuovo,quindi propagandare una cosa che non si sa nemmeno che origine abbia non ha molto senso,quindi questa legge ha un filo di logica,molto più dei carrozzoni di uomini pavoni in perizoma e rossetto che manifestano ORGOGLIO per una cosa che non sanno nemmeno giustificare,alla fine NOI siamo etero per mantenere in vita la razza umana,loro sono OMO...perche???nessuno lo sa

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Ven, 16/08/2013 - 03:07

Parole sante!!!! Solo una Donna (l'aggiunta della maiuscola è d'obbligo in questo caso) NON occidentale poteva dire pubblicamente parole cosi chiare e condivisibili. I russi, sia uomini che donne, stanno dimostrando di essere un popolo intelligente e tenace capace di tener a bada la perversa deriva occidentale. Forza russi!!!

Ritratto di limick

limick

Ven, 16/08/2013 - 03:57

Si vede che chi fa sport avanza molto tempo libero...

Ritratto di roberto sarzi

roberto sarzi

Ven, 16/08/2013 - 05:26

Personalmente conosco bene la Russia dove ho vissuto e di cui conosco la lingua e la cultura come anche quella di altre nazioni slave. Mia moglie è russa e con lei commentiamo spesso quel che succede riguardo al problema "gay" e soprattutto "nozze gay" noché adozioni di bambini da parte di coppie gay" Per ragioni storiche, religiosi e culturali quanto succede nell'Europa comunitaria a partire dall'Inghilterra per arrivare all'attuale dibattito in Italia alimentato dalla proposta di legge di quell'immondo personaggio che è l'on Scalfarotti è sconcertante e scandaloso! Credo che in questo confronto su questo punto i Gay e le loro lobby si romperanno i denti! Da quel che ho visto nessuno in Russia rincorre per strada gli omosessuali o le lesbiche ma la condanna della legalizzazione di questo costume devito e deviante è pressoché unanime! Meno male che in Europa c'è ancora qualcuno che usa ancora il cervello e il buon senso e mantiene salda un'idea di società normale come la nostra bella saltatrice con l'asta!!! Eispetto per tutti gliomosessuali ma il matrimonio e i figli sono un'altra cosa!!

Ritratto di Situation

Situation

Ven, 16/08/2013 - 06:39

....se non si capisce a fondo quello che ha detto, ci si fanno delle opinioni sbagliate. Da questo punto di vista La Russia è un paese SERIO. La magnifica saltatrice ha semplicemente rimarcato prima che la sua eterosessualità che in Russia esiste una legge (perfetta) che impedisce l'apologia di omosessualità ovvero impedisce ai culattoni di praticare pagliacciate tipo Gay Pride o di sbaciucchiarsi in pubblico. Chiede solo che nessuno interferisca con una legge del suo paese sovrano e si stupisce giustamente che moltissime nazioni minaccino di boicottare i "giochi invernali" se la Russia manterrà questa legge. Giuro MAI avrei pensato un giorno di poter essere d'accordo con la mamma (dei komunisti) Russia.

Massimo

Ven, 16/08/2013 - 06:40

Brava: finalmente un'atleta che si dimostra anche campionessa nella vita. Russia, ultima frontiera della normalità.

pastello

Ven, 16/08/2013 - 07:24

Beati voi, dalle nostre parti se non sei gay ci manca poco che ti sputino in faccia.

Efesto

Ven, 16/08/2013 - 08:20

Ogni paese ha il diritto sovrano di disporre leggi sulla tradizione dei propri costumi. Vietare la pubblicazione sulla promozione della omosessualità non è certo una violazione dei diritti umani ne una condanna per gli omosex. Vieta solo le sfilate del gay-pride, peraltro assolutamente volgari, e pubblicità reclamistica. Le leggi sulla omofobia sono invece una vera discriminazione che rende i beneficiari dei diversi. L'omosessuale è assolutamente identico alle altre persone ed ha diritto a condividere con tutti i medesimi diritti e doveri e non ha bisogno di reclamizzare la propria inclinazione, come non ne hanno bisogno gli etero che non realizzano giornate "pride".

Beaufou

Ven, 16/08/2013 - 08:24

Forse sono un popolo diverso dagli altri Paesi, diciamo pure un po' più "normale". E, tanto per dirla tutta, non ancora asfaltato dal rullo compressore del "politically correct", dietro al quale sta la globalizzazione delle idee, dei comportamenti e del pensiero per rendere l'umanità più uniformemente sfruttabile dalla speculazione internazionale. Sta' a vedere che per trovare un baluardo contro il pensiero unico stavolta dobbiamo guardare a quella che fino a qualche anno fa era la dittatura dell'ideologia. Come cambia il mondo, eh? Tutta la mia simpatia per Yelena.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 16/08/2013 - 08:31

Brava Yelena! Bella e brava.

ben39

Ven, 16/08/2013 - 08:40

Manifestazione di mera bellezza esteriore e interiore.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Ven, 16/08/2013 - 08:56

Legge che vieta diffusione,promozione e pubblicità dell'omosessualità. Quì si vede quanta ignoranza esiste nelle menti della popolazione e non soltanto in Russia. Gay si è o non si è. Eventuali promozioni o pubblicità non aumentano la popolazione gay neanche di uno singolo individuo.

Ritratto di thunder

thunder

Ven, 16/08/2013 - 08:58

Sono d'accordo anzi d'accordissimo,se hanno deviazioni sessuali bene affari loro, ma che la smettano di rompere I c.....i come se fosse la normalita'

Ritratto di xulxul

xulxul

Ven, 16/08/2013 - 09:07

Ormai quello che la quasi totalità della genete di buon senso pensa deve fare notizia. Bravo Putin. Avanti così. Lascia che bercino e raglino.

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Ven, 16/08/2013 - 09:08

Per fortuna al mondo esistono persone non ipocrite, Grande Isimbayeva

plaunad

Ven, 16/08/2013 - 09:23

Finalmente un personaggio serio e con gran coraggio

Ritratto di ANTO52

ANTO52

Ven, 16/08/2013 - 09:35

Bella, Brava e....Coraggiosa. Le leggi vanno rispettate, sia quelle degli uomini che quelle della natura!!!!

fedele50

Ven, 16/08/2013 - 09:39

Detto da una gran bella gnocca il valore delle parole vale doppio.

herbavoliox

Ven, 16/08/2013 - 10:02

Brava.

freespirit

Ven, 16/08/2013 - 10:33

Io penso che non ci sia nulla di strano in questa presa di posizione. E' legittimo avere un'opinione. Anzi ormai in occidente (Europa- USA)la lobby Gay e' diventata cosi' potente da pretendere quasi di essere trattata come una minoranza etnica e di piu' al punto di esigere privilegi (vedi quote gay di assunzione in determinati settori pubblici, sezioni dedicate in alcuni delle piu' grandi catene di librerie in UK & USA, talk shows condotti da Gay dichiarati che promuovono e incoraggiano costantemente questo modo di essere). Le autorita' alla disperata ricerca di consensi in questi paesi , si sono come appiattite su queste posizioni o quatomeno si barcamenano. Un conto e' , a mio avviso, la tolleranza e la comprensione verso un modo diverso di intendere la vita, che non va giudicato ("Chi siamo noi per farlo?" come ha detto anche il Papa) e un conto e' un appiattimento per ragioni di opportunita' su certe posizioni, venendo meno ai propri valori e principi. Io credo ci voglia il giusto equilibrio. L'atleta russa ha ribadito, a mio avviso, una posizione, forse non condivisibile da alcuni ma sicuramente legittima.

Ritratto di il bona

il bona

Ven, 16/08/2013 - 10:43

Una donna da sposare!

piero1952

Ven, 16/08/2013 - 10:45

E dirò di più, le leggi vanno rispettate tutte, anche se è possibile criticarle quando si pensa che siano sbagliate, allora, sempre nel solco delle leggi vigenti, si possono raccogliere le firme per modificarle o abolirle con un referendum popolare. Questa è la democrazia...

LucaSchiavoni

Ven, 16/08/2013 - 10:53

Ma la logica? SE i russi sono tutti etero, perchè fanno da sempre leggi anti-gay? E perchè li mandavano nei gulag? Almeno Mussolini, convinto anche lui che gli italiani fossero tutti etero, non fece nessuna legge. Non serviva, siamo etero. Che poi persone di centrodestra siano d'accordo con i regimi comunisti è la conferma della miopia sulla realtà, visto che in natura esiste tutto e il contrario di tutto, e che i russi gay ci sono eccome. E la prova è la repressione che dai tempi degli Zar viene effettuata. E la prova sono i turisti russi che vengono a togliersi gli sfizi all'estero...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 16/08/2013 - 11:07

In Russia, evidentemente, non ha attecchito la dittatura del politically correct imposta dalle lobbies. Quello stesso politically correct che sta conducendo negli U.S.A. alla revisione delle bozze dei cartoni animati di Tom e Jerry. Qui in Italia ci apprestiamo, invece, a varare nuove leggi contemplanti il reato d'opinione. L'Italia, come sempre, è all'avanguardia in queste encomiabili levate d'ingegno.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Ven, 16/08/2013 - 11:08

una legge che vieta diffusione,promozione e pubblicità dell'omosessualità.....ma cosa vuol dire? Possono fare pubblicità quanto vogliono, non ci sarà un solo gay in più. Gay si è o non si è, punto e basta. Poi in Russia ci sono 5% gay come in tutto il resto del mondo.....e per questo ha ragione a dire "Noi russi siamo normali"

Paul Bearer

Ven, 16/08/2013 - 11:11

I diritti (non i privilegi) degli omosessuali non sono in discussione. Ognuno delle proprie terga ne faccia quello che gli pare senza dove rischiare di finire in galera. Però gli attivisti di questa lobby non si sopportano più.

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 16/08/2013 - 11:19

LucaSchiavoni, ma l'hai sentita la Isimbayeva? Non si e' definita "etero" ma NORMALE, come mi sento io,gli altri invece NON sono normali ma gay,trans,pedofili ecc.ecc. E'chiaro il concetto ?

Ritratto di gammasan

gammasan

Ven, 16/08/2013 - 11:21

Secondo me ha ragione da vendere.

46gianni

Ven, 16/08/2013 - 11:34

finalmente una donna che si sente femmina

prodomomea

Ven, 16/08/2013 - 11:37

Magari ce ne fossero anche da noi donne come questa! Noi abbiamo invece le Boldrini e simili.

Ritratto di bergat

bergat

Ven, 16/08/2013 - 11:53

E ha perfettamente ragione. L'unica legge normale mi sembra quella russa. Tutte quelle europee sono ipocrite: si consacra l'anormalità come se fosse un dovere e non una malattia da curare.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 16/08/2013 - 12:06

UNA DONNA, BRAVA E BELLA, ESEMPIO DI SINCERITA' E CORAGGIO PER IL POSTO CHE OCCUPA DI DIRE QUELLO CHE PENSA AL CONTRARIO DI TUTTI QUEI IPOCRITI CHE HANNO PAURA DI DIRE QUELLO CHE PENSANO. 1 100 1000 100000 ISIMBAYEVA, VIVA LE DONNE COME LEI. MA MI VIENE DA FARE UNA RIFLESSIONE, SE PASSASSE QUELLA SCIAGURATA LEGGE SULLA OMOFOBIA LA GRANDE YELENA AVREBBE COMMESSO UN REATO? HAI HAI QUESTI GAY

RSK

Ven, 16/08/2013 - 12:16

Incredibile quanta ignoranza ci sia ancora su questo tema... Comunque vi informo che la Isinbayeva ha ritrattato, sembra sia stata fraintesa

frankdenis

Ven, 16/08/2013 - 12:23

Yelena Isinbayeva for President !! Ce ne voleva perchè una persona dicesse le cose come stanno, senza nascondersi dietro al politicamente corretto Quello che pensa la maggiornaza della gente, ma che non si può dire pubblicamente per non essere additati Viva l'eterosessualità !!!!! Abbasso qualsiasi altra cosa che mi costringe all'uso eccessivo di Maalox !!!

cornacchia46

Ven, 16/08/2013 - 12:23

Ma di cosa state cianciando? La campionessa olimpica non ha criticato la presunta pretesa degli omosessuali di imporre agli altri la propria tendenza, ma ha difeso una legge che discrimina la libertà omosessuale rispetto alla libertà eterosessuale, ritenendo che gli uomini siano obbligati ad andare con le donne e viceversa. Questa si chiama violenza sessuale, altro che libertà.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Ven, 16/08/2013 - 12:25

Visto che in Russia hanno uno tassi di natalità più bassi del mondo (malgrado pulluli di belle donne con cui ogni maschio istintivamente dovrebbe desiderare farci una discendenza bella sana e forte) meno male che sono tutti normali, pensa se non lo fossero. Comunque, aldilà delle legittime opinioni su gay, leggi e società, l'affermazione genere "qui da noi non ci sono i...", oltre ad essere illogica nello specifico caso (allora che serve quella legge) è tipica di ogni regime e cultura irrispettosa dei diritti degli individui. E da liberale ritengo che NON sia un esempio da seguire

Luigi Farinelli

Ven, 16/08/2013 - 12:26

Infatti è proprio per questo che la Russia è attaccata dall'Europa massonica e laicista attraverso personaggi come George Soros (massone sionista rothschild del B'nai B'rith) la cui fondazione, tesa ad abbattere gli Stati nazionali per ampliare la globalizzazione delle nazioni, diffonde anche l'ideologia omosessualista, la cultura gender e la spinta a liberalizzare oltre che l'aborto e l'efebofilia anche la pedofilia (vedere caso croato, coperto vergognosamente dai media, anche italiani). Per non parlare delle sciagurate "Femen", spregevole espressione radical-femminista che attaccano Putin non per idealismo ma perché prezzolate (si parla di 6-7000 euro di PAGA) per compiere atti osceni come bestemmiare in chiesa o segare con la croce sul monumento ai morti dovuti a Stalin. Putin l'ha messa in quel posto all'europa massonica che tende a mettere in ginocchio gli Stati con crisi economiche inventate a tavolino per favorire l'abbattimento degli Stati sovrani, avendole ripagato le somme con gli interessi che questa aveva prestato alla Russia allo scopo di ricattarla.

cornacchia46

Ven, 16/08/2013 - 12:26

Poi vorrei capire che cosa vuol dire normale? Secondo voi, esistono esseri di serie A (normali) ed esseri di serie B (anormali)? Allora, gli zoppi, in quanto veri malati, dovrebbero essere inferiori, al pari degli omosessuali (PRESUNTI malati). Spiegatemi la differenza.

Zizzigo

Ven, 16/08/2013 - 12:31

Noi della vecchia scuola, diversamente omosessuali, approviamo il pensiero della Isinbayeva e le leggi che la Russia ha, opportunamente, emanato.

RSK

Ven, 16/08/2013 - 13:47

@Farinelli. Grandissimo! Ancora una splendida sceneggiatura!

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 16/08/2013 - 14:47

Non siete diversi, siete Normalissimi.

cornacchia46

Ven, 16/08/2013 - 15:10

Insomma. Voi vi stracciate le vesti contro una proposta di legge, come quella in discussione al Senato, che, giustamente, punirebbe l'istigazione alla discriminazione, mentre siete favorevoli a leggi che sanciscono una discriminazione. E questo in nome dell'uguaglianza e della libertà di pensiero. Non eravamo noi di centrodestra i liberali?

cornacchia46

Ven, 16/08/2013 - 15:16

Allora perché non vietare la pubblicizzazione dell'eterosessualità? è un aspetto personale della vita e, secondo la vostra idea balzana, andrebbe nascosto per non privare di libertà chi è diverso...

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 16/08/2013 - 15:48

cornacchia46,visto che sei il piu' gracchiante sul forum ti spiego io la legge dei russi: vogliono evitare per esempio che uno sporcaccione trans possa adocchiare un'innocente minorenne e col suo fare suasivo e con la propaganda trascinarlo nel mondo omosessuale e renderlo cosi' infelice per tutta la vita. Vogliono tutelare la propria gioventu' e crescerla con sani principi.Nient'altro che BUONSENSO,cio' che manca alle nostre democrazie semimarcie.

cornacchia46

Ven, 16/08/2013 - 16:18

E perché non colpire la propaganda eterosessuale? Se le fanno schifo i diversi, ok, ma almeno non pretenda di elevare il Suo razzismo a norma legele. I sani principi quali sono? Quelli che permettono di raggiungere il benessere o quelli che obbediscono a qualche dogma da troglodita?

Ritratto di limick

limick

Ven, 16/08/2013 - 16:41

I russi se la sono gia' comperata e l'hanno fatta ritrattare in gran stile, pieno stile comunista. La fanciulla sara' da sposare ma occhio che te la comperano con pochi spiccioli.. eheh..

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 16/08/2013 - 19:09

cornacchia46, sta proprio qui il problema di voi gay politicanti:appena uno storce il naso ed esprime dissenso sulle vostre carnevalate come il gay pride , viene accusato di omofobia e razzismo.Sarebbe questo il vostro concetto di liberta' di pensiero e parola ?

cornacchia46

Sab, 17/08/2013 - 10:59

@ serjoe Già il fatto che Lei abbia dedotto che io sia gay dal semplice fatto che difendo la libertà di orientamento sessuale (cosa che dovrebbe essere cara a ciascun liberale) è sintomo di discriminazione. Ma lasciamo perdere. Dissentire dalla pratica omosessuale (o da quella eterosessuale o dal gioco del poker) è una libertà; pretendere di vietarla, ostracizzarla, limitarne la diffusione, deriderla o offenderla è una prepotenza. Comunque, non sto difendendo il gay-pride, ma chi vive la sua omosessualità normalmente (che non significa che una persona debba essere normale, ma semplicemente atteggiarsi con moderazione), alla luce del sole, senza ostentazioni. né nascondimenti. Per il bene proprio e per la libertà di tutti.