Una giornalista ucraina filo- europea è stata selvaggiamente picchiata la notte del 24 dicembre a Kiev. Lo ha reso noto il sito online della sua testata, l'Ukrainska Pravda. Tetiana Chornovil - questo il nome della cronista - che ha scritto articoli molto critici nei confronti del presidente Viktor Yanukovich e dei suoi più stretti alleati stava guidando quando due uomini l'hanno costretta a fermarsi alla periferia di Kiev e l'hanno picchiata. "Ho cercato di scappare, mi hanno preso e ha iniziato a colpirmi sulla testa", ha riferito la giornalista che ha riportato lesioni al naso, una commozione cerebrale e traumi multipli. La sua foto che mostra le conseguenze dell'aggressione è stata pubblicata sul sito del giornale. La Ue e il governo degli Stati Uniti hanno condannato l'aggressione. Ieri centinaia di persone hanno manifestato davanti alla sede del ministero dell'Interno facendo vedere le fotografie della reporter aggredita. Il ministro dell'Interno è accusato da più parti di essere responsabile degli avvenimenti in piazza Indipendenza del 30 novembre, quando la polizia in assetto antisommossa fece sgomberare i dimostranti dalla piazza a manganellate. Un episodio che si concluse con decine di manifestanti feriti.