L'America si ferma per il ricordo dell'11 Settembre

Undici anni fa i terroristi presero di mira New York e Washington scatenando l'inferno. Quasi tremila morti. Obama: "L'America è più sicura, Bin Laden non ci minaccerà mai più"

Un bambino nato nel giorno in cui l'America si fermò sotto l'attacco dei terroristi oggi avrebbe già undici anni. Il tempo passa ma l'11 Settembre resta scolpito nella memoria di tutti. E non solo negli Stati Uniti. Le immagini dei due aerei che si schiantano nelle Torri Gemelle sono difficili da dimenticare. Gli attentati furono quattro, come i voli dirottati dai terroristi. Due presero di mira il World Trade Center di New York, con le due torri che, nel giro di poco tempo, si sbriciolarono. Un altro aereo si schiantò a Washington, contro il Pentagono. Il quarto, diretto contro la Casa Bianca, precipitò in un campo nella Contea di Somerset (Pennsylvania), dopo la rivolta dei passeggeri contro i terroristi (secondo alcuni fu abbattuto per evitare che centrasse il cuore del potere americano). I terroristi presero di mira tre simboli: il potere economico, quello militare e, infine, quello politico. Le vittime furono 2.974, la maggior parte civili, di 70 nazionalità diverse. Alle Torri Gemelle persero la vita 343 vigili del fuoco e 60 poliziotti.

Il giorno del ricordo

Oggi per gli Stati Uniti è il giorno della memoria. Quest’anno per la prima volta non è stato concesso ai politici di parlare in pubblico a Ground Zero. Il presidente Barack Obama ricorda le stragi osservando un minuto di silenzio alla Casa Bianca, poi partecipa a una cerimonia al Pentagono. Mitt Romney, candidato repubblicano alle presidenziali, è a Reno, in Nevada, per la conferenza annuale della Guardia Nazionale. Il giorno del ricordo inizia con l’alzabandiera, seguito dal suono di tamburi e cornamuse. Poi un minuto di silenzio alle 08.46, l’esatto momento in cui il primo aereo si è schiantato contro una delle due torri. Undici anni dopo gli attentati dall'agenda politica nazionale la parola "terrorismo" è sparita quasi del tutto. L'uccisione di Osama bin Laden ad opera dei Navy Seals e la decimazione dei capi di al Qaeda, unita all'annunciato ritiro delle truppe Usa dall'Afghanistan (nel 2014), fanno pensare che l'allarme terrorismo sia cessato. Ma non è così.

Obama: oggi il mondo è più sicuro

"Il nostro Paese è più sicuro e la nostra gente è più determinata", ha detto Obama durante le celebrazioni al Pentagono. "Undici volte abbiamo ricordato l’11 settembre, undici volte ci siamo fermati per riflettere, per stringerci, per mostrare fermezza. Questo non è mai stato un giorno facile ma è particolarmente difficile per tutti voi", ha detto rivolto ai parenti delle vittime. Il presidente ha ricordato che il mondo è cambiato a seguito della morte di circa 3mila persone a New York, al Pentagono e in Pennsylvania. "La maggior parte non aveva mai sentito il nome di al Qaeda. E ora è in nome del loro sacrificio che ci siamo uniti ed abbiamo inferto un colpo decisivo all’organizzazione che ci ha portato il male. La leadership di al Qaeda è stata devastata e Osama Bin Laden non ci minaccerà mai più". Obama ha poi aggiunto che "la nostra guerra è contro al Qaida, contro i suoi affiliati e non contro l’Islam o contro altre religioni".

- Il Memorial dell'11 Settembre (guarda il sito internet)

Commenti

Publio Sestio Baculo

Mar, 11/09/2012 - 10:33

Nessun uomo è un’isola Nessun uomo è un’isola, completo in se stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto. Se anche solo una nuvola venisse lavata via dal mare, l’Europa ne sarebbe diminuita, come se le mancasse un promontorio, come se venisse a mancare una dimora di amici tuoi, o la tua stessa casa. La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce, perché io sono parte dell’umanità. E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: essa suona per te. (John Donne- 1572/1631).

no b.

Mar, 11/09/2012 - 10:39

11 anni fa un gruppo di terroristi residenti a Washington decise di uccidere 2974 concittadini per avere la scusa per attaccare l'Afghanistan, inserire un regime fantoccio (come fatto tante altre volte) e far passare finalmente l'oleodotto che gli darà l'accesso alle riserve del Turkmenistan. E voi a credere ancora alle baggianate della tv!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 11:16

io ricordo oggi i 100.000 iracheni massacrati dagli USA in una guerra criminale giustificata da menzogne

tacitus

Mar, 11/09/2012 - 11:17

no b : Ma che genere di roba ti inietti?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 11:17

Lo sanno anche i bambini ormai che le invasioni di Afghanistan, Libia, Iraq ecc.. ecc.. erano preventivate e programmate ben prima dell' 11 settembre che è stata solo un' altra Pearl Harbour (messa in scena o lasciata fare) per giustificare le guerre USA. Persino la maggioranza degli americani crede a questo.

framont

Mar, 11/09/2012 - 11:42

E' SEMPLICEMENTE VERGOGNOSO I COMMENTI CHE SI LEGGONO. I SOLITI NEGAZIONISTI...MAGARI ANCHE DELL'OLOCAUSTO. INCREDIBILE. SE AVETE GLI ATTRIBUTI ANDATELO A DIRE ALLA FAMIGLIE DELLE VITTIME. CORDIALI SALUTI

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 11/09/2012 - 11:48

no b.: mi hai anticipato

no b.

Mar, 11/09/2012 - 12:12

tacitus: nemmeno le mosche volano sopra i cieli degli stati uniti senza il permesso dell'USAF! Come puoi credere che 4 guerriglieri dal deserto siano riusciti a fare una cosa del genere??? ma per favore..

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 11/09/2012 - 12:18

Ecco i complottisti. Tutto si spiega col complotto per i cervelli al macero. Ma ditemi, se le vittime sono "vittime inconsapevoli" i piloti complottisti dei velivoli, come sono stati convinti ad immolarsi? Droghe? ipnotismo? microchip nel cervello? malati terminali con promessa di ricchezze per le famiglie? Se studiaste l'Islam wahabita sapreste che le loro moschee sono prive di minareto perchè tutto ciò che si innalza verso il cielo è una sfida ad allah. Da li la scelta delle torri. Simbolismi, egregi, altro che spectre planetaria.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 12:40

@framont non faccia retorica e si informi per favore. Sono proprio le famiglie delle vittime che in gran parte guidano i gruppi di chi mette in dubbio la versione ufficiale. Proprio chi ha perso i propri cari nell' 11 settembre non crede alla versione ufficiale. chiaro?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 12:42

Il crollo dell' edificio 7 è la cosa più misteriosa della storia dell' ingegneria civile al mondo: un edificio di acciaio che collassa in maniera perfettamente verticiale per via di pochi incendi di piccola estensione e localizzati. Il dubbio è lecito.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 12:47

....e poi spiegatemi anche come un pilota dilettante incapace di far volare un Cessna riesca a pilotare un Boeing mantenendolo parallelo al terreno a bassa quota fino a colpire il Pentagono. E come questo impatto non lasci traccia dell' aereo.... dai, su...

Noidi

Mar, 11/09/2012 - 13:16

@Ausonio: Per non parlare dell'aereo che sarebbe stato fatto precipitare dai passeggeri e i cui rottami si sono "volatilizzati". O del fatto che le due torri , Nord e Sud, sono venite giù praticamente in verticale perfetta. Non sono uno che crede subito ai complotti, però bisogna dire che ci sono parecchie cose che sono un pò "strane.

arkangel72

Mar, 11/09/2012 - 13:24

Dov'è finito l'aereo che avrebbe colpito il Pentagono?? Qualcuno dei creduloni lo sa spiegare? Qualcuno sa anche spiegare con le leggi della fisica la modalità di crollo delle 2 torri e dell'edificio 7, senza ammettere la presenza di esplosivo nelle strutture? @ Ausonio: d'accordo su tutto!

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 13:27

Ausonio vuoi le prove sull'aereo schiantatosi contro il Pentagono? Eccotele: https://picasaweb.google.com/undicisettembre/PentagonoRottamiDAereo#

Paul Vara

Mar, 11/09/2012 - 13:30

La tragedia dell'11 settzmbre è certo ancora presente nel popolo americano, peccato che l'inchiesta non habbia chiarito cose importanti. Il popolo si è accontentato di spiegazioni sommarie. Possibile che con le tecniche di investigazione che possiedono laggiù ci si sia accontentati di credere che due aerei siano stati capaci di distruggere 2 grattacieli e un terzo immobile? Le famose esplosioni che hanno distrutto la struttura delle torri e visibili in modo evidente non hanno destato nessun dubbio? A chi ha beneficiato questa tragedia: al proprietario del World Trade Center con la sua polizza miliardaria, al Governo americano che ha invaso l'Iraq per rubare petrolio. Il popolino ancora una volta ha pagato un pesante contributo alla cupidigia dei corrotti.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 11/09/2012 - 13:32

Ausonio, a leggervi sto complotto è stato organizzato da dei babbei talmente dilettanti che anche lo scemo del villaggio lo può smontare. Se uno vuole applicare sempre la teoria del complotto per ogni avvenimento storico troverà sempre le argomentazioni giuste e l'INFORMATO di turno che si arricchisce sostenendole. Ci sono fior di intelligenze che mettono in rete ste cazzate ad usum antioccidentali. Per me la questione è semplicissima, trattasi della quarta guerra mondiale, lo scontro di civiltà.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 13:35

Ausonio se vuoi ulteriori spiegazioni sull'aereo contro il Pentagono ti consiglio di andare a questo sito e vedere i due video. Naturalmente sul sito c'è molto di più, tutta la documentazione possibile e immaginabile sul 11 settembre 2011, sia per il Pentagono che per le Due Torri. http://undicisettembre.blogspot.it/2008/04/incontro-di-verrs-il-video.html

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 13:41

@ Mario Galaverna Né io né altri ha la verità in tasca. Mi sono limitato a esprimere dei dubbi che credo siano assolutamente leciti. In effetti concordo con Lei, la inverosimiglianza della versione ufficiale a volte è tanto grande da rendere inverosimile persino il complotto perché in effetti sarebbe davvero stato fatto da idioti capaci di attirare i dubbi di chiunque. Fatto sta che comunque i dubbi ci sono e sono anche tanti

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 13:44

@ stock47 Esperti di aeronautica hanno chiarito più volte che i motori di un aereo non si disintegrano in un impatto simile ma rimangono sostanzialmente illesi. Nessuno dei rottami rinvenuti davanti al Pentagono ha la pur minima parentela per dimensioni, tipologia ed entità coi possibili rottami dei motori.

arkangel72

Mar, 11/09/2012 - 13:48

@ Stock47: se a te basta vedere una foto di un carrello bruciacchiato con sotto scritto "carrello d'aereo all'interno del Pentagono", fatti tuoi. Io non me la bevo facilmente, così come non se la sono bevuta i familiari delle vittime!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 13:58

@ Mario Galaverna ...ma in effetti c'è anche un altro aspetto. La gente viene convinta con le emozioni, non con le evidenze razionali. Per la persona comune è davvero inconcepibile che un governo possa ordire o comunque lasciare che venga compiuto un crimine tanto grande contro i suoi stessi cittadini. Per la persona comune è una cosa troppo orribile per poterla credere. Ma a mente fredda... e guardando alla storia, mica è la prima volta. La stessa Pearl Harbour fu cercata da Roosevelt a tutti i costi pur di avere un pretesto per entrare in guerra e i Giapponesi vennero provocati in ogni modo. Oggi lo sanno tutti che Roosevelt sapeva dell' attacco prima che avvenisse. Ma non ha fatto niente. Quei 2000 soldati da sacrificare gli servivano per incendiare lo spirito bellicoso degli Americani fino a quel momento contrari all' intervento

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 13:58

Ausonio, l'edificio 7? Eccoti la spiegazione vera. http://www.youtube.com/watch?v=8p72lQV7clc&feature=relmfu http://www.youtube.com/watch?v=jDKhYyM6YTA&feature=relmfu

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 14:12

stock47 ho già visto quel video (grazie per il contributo) ma non mi convince: nella storia non esiste un solo edificio d'acciaio crollato per un incendio. Non uno. E ci sono esempi di edifici più vecchi, meno tecnologici e colpiti da incendi più gravi ed estesi che non sono crollati. Non tornano i tempi. Non torna la dinamica del crollo soprattutto. Nessun edificio può collassare su se stesso verticalmente, simmetricamente, a seguito di un incendio limitato a una sola area per giunta limitata. E se crollasse non lo farebbe con quella velocità, simmetria e modalità

Otaner

Mar, 11/09/2012 - 14:13

l'odio immenso che covava nei cuori di tutti terroristi hanno dato ad essi il vile coraggio di commettere un crimine orrendo chr ha causato migliaia di morti e tante rovine rimasto ancora vivo in tutti noi.

zagor

Mar, 11/09/2012 - 14:20

Un bambino nato nel giorno in cui l'America si fermò sotto l'attacco dei terroristi oggi avrebbe già undici anni. Un bambino nato il primo settembre del 1939 data inizio secondo conflitto mondiale oggi avrebbe già settantatre anni

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 14:20

L' associazione Engineers and Architects for 9/11 Truth (Ingegneri e architetti per la verità sull' 11/9) ha fornito contributi scientifici chiari e dettagliati sulla inverosimiglianza della versione ufficiale sul crollo delle torri, in particolare l' edificio 7. Si tratta di ingegneri, esperti di demolizioni controllate, esperti di protezione al fuoco di edifici... non di visionari complottisti

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 14:28

arkangel72, cosa pretendeva di vedere? Il film dell'impatto? Quei rottami sono sul prato mentre sono in corso i soccorsi, gli altri sono all'interno dell'edificio, anche quelli fotografati. Vi è pure la foto di uno dei cadaveri. ridotto in una maniera impossibile da descrivere. Vi sono stati ben 55 testimoni che hanno visto UN AEREO DI LINEA, impattare contro il Pentagono e ce ne sono altri che dicono d'avere visto passare un aereo. Sono tutti dei complottisti? E le vittime? Pensa che non ci siano? Vada a dirglielo a loro che se la sono bevuta. Qui c'è solo lei che si è bevuto il cervello. http://www.youtube.com/watch?v=U4CLHTKTYDY&feature=relmfu In quanto a Ausonio ecco i tuoi motori: http://www.youtube.com/watch?v=wbeJIki4QDU&feature=relmfu

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 14:41

Ausonio, la sua affermazione che nella storia non esistono edifici d'acciaio crollati è totalmente sbagliata. Sono proprio gli edifici in acciaio quelli che crollano facilmente con un incendio mentre quelli in cemento armato sono i più resistenti, lo chieda ad un pompiere. http://www.youtube.com/watch?v=3XPXBajzCXI&feature=relmfu

cammi21

Mar, 11/09/2012 - 14:43

x framont. La vera indecenza è accettare passivamente, da parte del popolo americano, lo scempio messo in atto dal governo americano dell'epoca. Basterebbe guardare la realtà, documentarsi e usare un poco il cervello (se se ne ha la possibilità). I fatti di quel giorno sono inequivocabilmente orchestrati e messi in atto dai servizi segreti americani per poter ottenere il consenso popolare a dichiarare guerra all'Iraq. Altro che Bin Laden! Le Torri Gemelle, e non solo, erano state minate alle strutture portanti il mese precedente. TUTTO PIANIFICATO CON AGGHIACCIANTE PREMEDITAZIONE!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 11/09/2012 - 14:46

Menzogna.IL fatto non e avvenuto, e sono stati gli americani a minare le torri.Cosi come non e´´ avvenuto lo sbarco sulla luna.IO ho un vangelo dove cé la verita.Si chiama il capitale.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 11/09/2012 - 14:52

X ausonio ma cosa credi che se le torri dovevano essere una scusa per aggredire un popolo , gli americani ne avrebbero fatto a meno.La cosa piu infame e l aggressione alla libia e alla siria adesso , con un baluba che non si chiama obama ma bensi ubuma, eneanche cittadino americano .Questo si che ci mettera nelle mani degli arabi .Tutto questo silenzio e la tibutanza per attaccare osama nel suo nido , be questo e sospetto.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 15:15

cammi21, lei è un altro che si è bevuto il cervello. Una cospirazione dei servizi segreti americani? Ci spieghi come avrebbero fatto davanti a migliaia di testimoni e addirittura senza che uno dei cospiratori dei servizi segreti, ce ne devono essere stati a migliaia per fare quel lavoro una semplice squadra di demolitori non ci sarebbe riuscita nemmeno dopo due mesi di lavoro indefesso, abbia finora fatto rivelazioni alla stampa quando è ormai consuetudine che appena possono si vendono i segreti di chiunque alla stampa. Neanche la Mafia riuscirebbe a tenere un segreto così assoluto, tecnologie impossibili utilizzate. http://www.youtube.com/watch?v=btBzR5RDeUs&feature=relmfu

arkangel72

Mar, 11/09/2012 - 15:23

@ Stock47: qui stiamo confrontando civilmente due tesi opposte,la prego di non offendere, specie se le sembra di appartenere a chi possiede la verità! Per quel che mi riguarda ribadisco che non mi basta vedere delle foto che potrebbero essere scattate ovunque nel mondo fuorché nei luoghi di cui si parla. Per i testimoni... lasciamo perdere... ammesso che ci siano da qualche parte, si possono comprare anche con pochi dollari in tempi di recessione! Ad ogni modo apprezzo il suo contributo e non mi permetterei mai di scrivere dei giudizi sulla sua intelligenza. Questa è una differenza tra me e lei che sottolineo pubblicamente.

decimalegione

Mar, 11/09/2012 - 15:30

Qui sotto troverete molta informazione su quanto accaduto alle torri gemelle e al pentagono, esattamente un attentato di criminali e fondamentalisti islamici.. Gérard mai attribuire alla malizia ciò che si spiega adeguatamente con l'incompetenza (Napoleone) Da : il disinformatico di Paolo Attivissimo Scoperta “ufficiale” di esplosivo nelle Torri Gemelle: vecchia bufala made in Iran Mi sono arrivate parecchie segnalazioni di questa “notizia” sul sito Agenziastampaitalia.it, secondo la quale sarebbe “ufficiale” la scoperta di “tracce di esplosivi di nano-termite” tra i “detriti del WTC poco dopo il loro crollo dell'11/9/2001. Alla Brigham Young University, il professore di fisica, il dottor Steven Jones, ha fatto la scoperta dell'esplosivo insieme ad un team internazionale di nove scienziati.” A quanto pare le notizie viaggiano lente, in Iran. Sì, perché Agenziastampaitalia.it non è un'agenzia di stampa italiana: è un sito gestito dall'Iran (come suggerito dal logo dell'IRIB accanto a ogni notizia) e la storia della “nanotermite” è vecchia di tre anni, come si può scoprire seguendo il link fornito nell'articolo, si tratta di : IRAN ITALIAN RADIO IRIB WORLD SERVICE REDAZIONE ITALIANA che porta allo stesso testo datato 2009. I simpaticoni di Agenziastampaitalia.it non hanno neanche aggiornato la notizia, perché oggi come allora una delle persone citate, Niels Harrit, continua ad avere 37 anni.

decimalegione

Mar, 11/09/2012 - 15:39

Da : il disinformatico di Paolo Attivissimo Cosa più importante, la notizia è una bufala smentita dagli stessi complottisti (specificamente da Jenna Orkin e Michael Ruppert). La presunta “nanotermite” non è altro che l'antiruggine applicato alle colonne d'acciaio delle Torri Gemelle, come spiegato tecnicamente in questo articolo di Enrico Manieri. E nessuno, in dieci anni, è riuscito a dimostrare come uno straterello di questa “nanotermite” sarebbe capace di tranciare istantaneamente delle colonne d'acciaio come quelle delle Torri Gemelle. Il “rigoroso processo di peer-review” dichiarato nell'articolo è una fandonia: in realtà la rivista che ha pubblicato il documento della presunta scoperta pubblicava qualunque cosa, basta pagare. Steven Jones e colleghi avrebbero pagato almeno 600 dollari per farsi pubblicare. La rivista non è affatto “una delle riviste più accreditate negli USA”: il “Bentham Chemical Physics Journal” (più precisamente il Bentham Open Chemical Physics Journal) ha pubblicato soltanto 4 numeri dal 2008 a oggi. In totale, in questi quattro numeri, ha pubblicato soltanto undici articoli. E ha un impact factor (indice di reputazione) pari a zero.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 15:42

Di tutta questa faccenda quello che non mi va giù è che stiamo a discutere su un evento notissimo e senza possibilità d'inganni di sorta, addirittura uscendo fuori teorie che danno addosso agli USA, le vere vittime, mentre dovremmo discutere degli attentatori islamici e della loro condanna etica e morale da parte di tutto il Mondo. Del perché l'hanno fatto e quale era il loro scopo. Non hanno inteso colpire solo gli USA ma tutto l'Occidente perché costoro si sentono in guerra con tutto il Mondo, è la loro stessa fede che lo dichiara apertamente e loro stessi non si fanno alcuno scrupolo a dichiararlo perfino in televisione. http://www.youtube.com/watch?v=9YSZNTZm7xk http://www.youtube.com/watch?v=j1h9Ey2ofUU&NR=1

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Mar, 11/09/2012 - 15:42

A tutti i complottisti. Per programmare tutto quanto sarebbero servite centinaia di persone e, fra queste, certamente qualcuna avrebbe raccontato i fatti e detto anche cose non chieste. E ovvio che Mike Moore, che non mi sembra essere fra i complottisti, ha colpito più menti malate come la sua di quello che vogliono farci credere. Occorre conoscere bene gli americani ed io ho trascorso troppo tempo laggiù per non saperlo. L'11 settembre è l'opera degli arabi di Bin Laden, non mi sembra che l'Afganistan produca petrolio anche se, devo ammettere, qualche volta gli americani si muovono per questa commodity (Iraq e Libia, ma non Siria, ad esempio). Cordialmente!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 15:44

stock47 gli edifici in acciaio sono dotati di rivestimenti di protezione. Comunque ciò che non torna assolutamente è la dinamica del crollo, pressoché verticale e uniforme in geometria. La spiegazione ufficiale suggerisce il cedimento di una colonna portante per instabilità flessionale dovuta a deterioramento della rigidezza legato al calore e successiva propagazione del fenomeno alle colonne limitrofe. Questo è impossibile perché avrebbe richiesto una generalizzazione pressoché istantanea del cedimento delle colonne che, essendo a temperature notevolmente diverse avevano rigidezze assai diverse e quindi non potevano avere comportamenti a collasso tanto simili. Era credibile un collasso per meccanismo di ribaltamento verso la zona interessata dall' incendio ma non un collasso così perfettamente verticale.

decimalegione

Mar, 11/09/2012 - 15:45

Ogni due anni riciclano le stesse bufale. Da il disinformatico, Paolo Attivissimo. http://11-settembre.blogspot.it/2009/04/materiale-thermitico-attivo-trovato.html , http://www.flickr.com/photos/paoloattivissimo/sets/72057594057155317/detail/

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 15:47

stock47 abbassiamo i toni. Qui si dialoga, non siamo allo stadio. Il dubbio è la cosa più intelligente che si possa nutrire in qualunque contesto non religioso. Oppure parliamo di religione nel caso della storia? Che facciamo..?? mettiamo anche il reato di negazionismo o complottismo dopo quello di negazionismo sull' olocausto?

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 15:53

arkangel72, di quali tesi parla? Qui c'è un dato di fatto incontrovertibile visto in mondo visione e testimoniato da migliaia di persone presenti al fatto. Gente comprata dice lei e poi pretende che non le si risponda per le rime. Lei sta offendendo tutte le vittime che ci sono state e perfino la gente che ha dato il suo contributo volontariamente nel testimoniare una tragedia. Perciò secondo lei uno dovrebbe stare a sentire tranquillamente le sue "tesi" fasulle dispiegate come se fossero cosa possibile, mentre per la stessa ampiezza dell'evento si dimostra solo che ridicola da affermare o solo il provarci. Non si preoccupi per la mia intelligenza e per i miei modi di fare, si preoccupi della sua che vuole instillare dubbi inesistenti per chiunque abbia un cervello appena normale. Un conto è se si parla seriamente di COSE SERIE, un conto è venire a prendere per i fondelli la gente facendole passare per cose serie. Sono stato fin troppo gentile a rispondere.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 15:54

Vi invito a cercare la testimonianza dell' ex generale NATO Wesley Clark data in TV a Democracy Now ( http://www.youtube.com/watch?v=PFRzZT2sKe8 ) che ammise pubblicamente nel 2007 che gli USA avevano piani di invasione di 7 paesi già a partire dal 2001. L' 11/9, chiunque l' abbia fatto, è stato solo l' occasione per dare il via a guerre già abbondantemente pianificate.

Raoul Pontalti

Mar, 11/09/2012 - 16:07

Il nostro ineffabile Mario Galaverna non crede ai complotti e fa bene (non ci credo nemmeno io), purtroppo però crede alle favole e presta fede alle chiacchiere delle vecchie femmine come dimostra la sua credenza nello scontro di civiltà (inesistente anche perché ci vorrebbero almeno due civiltà in conflitto, e quella "occidentale" a guida yankees non è una civiltà bensì una barbarie...) e nella singolare teoria sui minareti secondo il credo wahhabita. Considerato che culla del wahhabismo, dove tuttora prospera ed impera, è l'Arabia Saudita (ma anche negli Emirati arabi uniti è diffuso)mi spieghi Mario che ci fanno quei vertiginosi minareti che si ergono a Medina, a Gedda alla Mecca (ben sette di cui quattro di recente costruzione e due rifatti in epoca saudita proprio a corredo della Moschea Sacra che ospita la Ka'ba? E certi arditi grattacieli che si trovano a Riyad come la torre del Kingdom Center (oltre 300 metri di altezza)o la torre della TV (170m)e soprattutto come la mettiamo con il grattacielo in costruzione a Gedda che sarà completato nel 2018 e che raggiungerà l'incredibile altezza di 1033 metri? (sì hai letto bene: oltre mille metri di altezza!). Sarà quest'ultimo grattacielo un bersaglio magnifico per gli emuli di Atta e soci...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 11/09/2012 - 16:18

Ausonio, Nel caso dell'Islam odierno è proprio la chiave religiosa che sta scrivendo la storia. Dall'affermazione dell'integralismo tutte le loro manifestazioni vanno viste sotto quest'ottica. L'Islam si è rimesso in moto usando il solito copione scritto nel Corano. Solo che questa volta hanno un'arma formidabile, la disinformatio del web e TROPPE orecchie occidentali pronte ad ascoltarli grazie ad un micidiale senso di colpa ben diffuso ad arte dalle sinistre. C'è differenza fra un ragazzino che si imbottisce di tritolo per farsi scoppiare ammazzando e degli adulti abbastanza colti e motivati da architettare un piano ben congrgnato? Nessuna, perchè sono mossi dal Jihad, dogma di RELIGIONE che premia l'assassinio con troni di diamanti e uri semprevergini. E ci credono veramente. Noi dobbiamo scordarci la razionalità quando parliamo di Islam.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 16:22

Mario Galaverna - guardi, io ho in forte antipatia tutte le religioni monoteiste, che per il fatto di esser monoteiste sono di per sé intolleranti, universaliste e votate a convertire o conquistare altri popoli e culture... ogni volta che me ne vado in Asia vengo a contatto con popoli sereni, pacifici, tolleranti, civili, felici. La disgrazia dell' Europa è stato già il cattolicesimo ora importiamo anche l' Islam, è davvero folle

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 16:26

Ausonio, scusi ma cosa c'entra la testimonianza di un ex generale che faceva politica, cosa che come sa sono portati a ingigantire e a dare false interpretazioni quando si tratta di politica, con l'evento dell'11 settembre 2001 di cui l'articolo parla? Inutile che lei tenti di legare eventi, completamente diversi fra di loro, per giustificare l'ingiustificabile del'11/9/2001. Forse non lo sa ma al Pentagono prevedono pure d'invadere l'Italia, fa parte dei loro compiti di previsione su possibili e ipotetici scenari di guerra per poter far agire immediatamente la macchina bellica USA in caso di bisogno. Non penserà, di certo, che invasioni si realizzino sulla carta in quattro e quattro otto, occorrono dei piani operativi a lunga portata, precisi in tutti i dettagli. E' per questo che fanno piani operativi di qualsiasi genere, per non farsi prendere in contropiede se ce ne fosse bisogno ma ciò non vuol dire che siano reali e da realizzare. L'ex Generale Clark lo doveva sapere benissimo, però racconta le barzellette in TV, è ovvio che aveva altri obiettivi di carattere politico per farli. In quanto alle nazioni da lui citate è ovvio che erano paesi a rischio, comandati da dittature e che utilizzavano terroristi infischiandosene dei rapporti e convenzioni internazionali. Se l'è già dimenticato l'attentato libico sull'aereo inglese? Secondo lei gli USA se ne sarebbero dovuti stare nelle mani in mano e lasciarli fare. Lo so che questa è la visione tipica dei "compagni", loro possono fare tutto ma gli altri non devono fare niente contro di loro o chi è simile a loro. Beh! La informo che le cose nella realtà non stanno così, se ai politici italiani quando gli vengono pestati i piedi abbozzano, nel Mondo c'è altra gente che non è disposta ad abbozzare. E' quindi inutile che frigni con la mamma che gli hanno fatto la bua quei cattivoni.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 11/09/2012 - 16:33

Belle domande Pontalti, domanda per domanda: come si spiega che le moschee Wahabite non hanno minareti?. La mia spiegazione ai grattacieli è la semplice schizofrenia dell'islam che sfrutta la modernità pur odiandola perchè frutto dei miscredenti occidentali cristiani ed ebrei. Wahabiti Movimento dell'Islam fondato nel XVIII secolo da Mohammad ibn Abd al-Wahab, che si proponeva di riportare l'Islam alla purezza originaria, abolendo l'adorazione di santi e martiri. Esso si richiama agli insegnamenti di Ibn Hanbal e di Ibn Tayuiya. Abd al Wahab convertì alla sua dottrina un capo politico, Muhammad Ibn Sa'Ud, il cui figlio, 'Abd El-'Aziz, fu il fondatore del primo impero wahabita. Il wahabismo non è dunque una setta, ma un movimento fondamentalista, caratterizzato da un grande rigorismo morale e che intende riportare l'Islam alla sua primitiva purezza. La dinastia dei Sa'Ud governa l'Arabia Saudita dal 1932. Nel regno saudita, l'hanbalismo è la scuola giuridica ufficiale. Le moschee wahabite sono semplici e senza minareto. Wahabiti conquistarono la penisola arabica e La Mecca. Wahabiti sono gli attuali regnanti dell'Arabia Saudita. Wahabita è Osama Bin Laden, come pure il leader dei guerriglieri ceceni Shamil Basaev. I Wahabiti sono storici nemici degli Hashemiti. I Wahabiti sottolineano più delle altre correnti la necessità della Jihad. Uno degli obiettivi dichiarati da Bin Laden stesso nell'atto di costituzione del Fronte Islamico Mondiale, nel 1998, è, oltre alla liberazione della moschea di al-Aqsa a Gerusalemme, l'occupazione della Santa Moschea dell'Islam alla Mecca, nel territorio di un regime - quello saudita - assogettato all'America. Per gli wahabiti, quindi, le uniche regole per una vita religiosa sono contenute nel Corano e nella Sunna. Ogni altra regola non è valida. Si informi sul wahabismo.

chiara2012

Mar, 11/09/2012 - 16:48

L'Eterno Riposo dona loro,Signore,e splenda ad Essi la Luce Perpetua.Riposino in pace.Amen

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 11/09/2012 - 17:02

#stoch47# Egregio Signore, confutare le tesi dei negazionisti, è cosa giusta e nobile almeno per onorare le vittime di tanto orrore da parte di un fanatismo che è entrato nel terzo millennio grazie anche a chi è talmente pregno di odio che si comporta come quello della solita storia del dispetto alla moglie. Oggi avevo inviato un mio commento che non mi è stato pubblicato, che trascriveva il riassunto della caduta di Costantinopoli del 1453 e che è solo una pallida idea di ciò che sono capaci questi figli di Allah il misericordioso. Abbattere le torri gemelle per loro è stato un atto di compassione, considerata la barbarie con la quale uccidevano i nemici o tutti quelli che si frapponevano alla loro ascesa al potere per quanto riguarda i successori di Maometto. Basta scrivere su Google: scrivano Phrantzes. Ma sono sicura che lei queste cose le conoscerà già. La saluto cordialmente.-Rosella-

Raoul Pontalti

Mar, 11/09/2012 - 17:11

per Ausonio: non tutte le religioni monoteiste fanno necessariamente del proselitismo, non lo fanno infatti l'ebraismo e il mazdeismo (la religione professata da Zoroastro o Zarathustra tuttora sopravvivente in alcune contrade dell'Iran e dell'Asia centrale e anche dell'India. Le religioni pagane e politeiste che Tu ami hanno fatto il loro tempo e sono per lo più scomparse anche se taluni dei popoli che le professavano ci hanno dato la civiltà (Greci e Romani in primo luogo visti gli esiti, ma anche Egizi, Sumeri, Assiri e Babilonesi non sono da disprezzare. Qualche neopagano in salsa leghista invece ci vorrebbe propinare le divinità e i miti celtici mescolati spesso orrendamente con quelli germanici e attendiamoci che qualche spirito ameno ci proponga quelli della mitologia slava.

arkangel72

Mar, 11/09/2012 - 17:19

@ Stock47: Ok la verità ce l'ha tutta lei e gli altri sono solo dei cogl... Tipico atteggiamento reazionario di chi serve il potere e serve al potere costituito! Non le permetto di mettere in discussione il mio rispetto per le vittime e i loro familiari. Qui nessuno vuole speculare sul dolore altrui. Le ricordo che il dubbio è uno degli stimoli principali della ricerca. Lo accetti almeno come principio base per un confronto civile e senza arroccamenti preconcetti o ideologici.

Ritratto di copyleft

copyleft

Mar, 11/09/2012 - 17:21

Quando l'america ricorderà e metterà sulo stesso piano i morti cileni dell'11 settembre 1973 anche io ricorderò i poveri americani caduto per una subdola macchinazione. Per chi non si ricordasse i morti perpetrati grazia alla CIA...non esistono morti di serie B...: "11 settembre 1973 Oltre 30.000 morti accertati. Oltre 600.00 persone torturate. Questi sono i numeri principali del 11 settembre 1973, una data troppo spesso dimenticata e poi sorpassata dalla capacità mediatica del 11 settembre 2001. Il golpe del 11 settembre 1973 portò al potere Pinochet con l’esplicito aiuto e contributo determinante degli USA. Dietro il Golpe dell’11 settembre c'era la CIA..."

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/09/2012 - 17:36

Rosella Meneghini, sui massacri del passato compiuti dagli islamici ne so abbastanza. Il caso Costantinopoli, come molti altri casi simili si possono trovare facilmente sul sito di FaithFreedom Italia. Molti ignorano, perché troppo presi dai casi storici di casa nostra, che la cifra totale dei massacri compiuti dagli islamici raggiunge la cifra di 280 MILIONI, molti di più che lo stesso comunismo che si ferma a "soli" 210 MILIONI. Gli islamici uccisero ben 90 MILIONI di indiani e non in guerra, ma come genocidio premeditato. Saluti. http://italian.faithfreedom.org/forum/viewtopic.php?f=6&t=877 http://www.italian.faithfreedom.org/index.php

chiara2012

Mar, 11/09/2012 - 17:39

mi vergogno di voi e mi preoccupo:siete empatici quanto i serialkiller.eoffendete pure.tanto ........molti nemici,molto onore.

Raoul Pontalti

Mar, 11/09/2012 - 17:47

ma anziché invocare complotti prché non domandarsi come sia stato possibile che quattro gruppi di terroristi abbiano pouto procedere al dirottamento di quattro aerei in successione cronologica impressionante, scorazzare per i cieli degli Stati Uniti d'America e, ad eccezione di uno (con ogni probabilità abbattuto visto che il luogo d'impatto presentavsa cratere di modeste dimensioni e i rottami si sono rinvenuti lungo una scia di diversi chilometri)raggiungere con incredibile precisione i bbersagli senzaq che i sistemi di difesa USA potessero intervenire (con l'eccezione dell'aereo probabilmente abbattuto). E un'altra domanda: ma i responsabili del disastro perché non furono puniti? Perché i politici non si dimisero e la CIA e gli altri servizi di intelligence che avevano consentito questa incredibile defaillance non subirono destituzioni mentre si verificarfono incredibili promozioni e l'aumento dei bilanci già ricchi?

tonicek

Mar, 11/09/2012 - 17:52

Non bisogna essere un complottista dalla testa calda per capire che la versione ufficiale é assurda.Erano i dati oggettivi esposti in un documentario fatto da architetti e scienziati americani , che mi hanno convinto. La legge della fisica non puo spiegare il crollo delle torri avvenuto miracolosamente a velocitá costante!Se avessimo lanciato una pallina dall ultimo piano sarebbe caduta alla stessa velocitá delle torri!e questo fenomeno , del tutto nuovo in natura ma soprattutto alle leggi della fisica, é avvenuto allo stesso modo su tre torri, di cui una non era mai stata colpita!L aereo sul pentagono, il posto piu sicuro al mondo, non si é mai visto.Con le centinaia di telecamere non c é neanche un filmato dove si vede l aereo!Nelle macerie fumanti delle torri non c era piu níente di riconoscibile,corpi umani, computer, tavoli, era tutto in polvere o carbonizzato.Ma miracolosamente sono stati trovati dopo solo un giorno , i passaporti integri dei terroristi!e sono solo alcuni dei punti che la ragione umana non puo accettare come tali proprio perché fuori dalla logica.La ricostruzione ufficiale é pura follia ma sembra che a nessuno dei potenti, incluso il presidente Obama, importi trovare la veritá.Che tempi orribili viviamo.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 11/09/2012 - 17:59

#stoch47# Ecco un’altra cosa che non sapevo! Grazie dell’informazione. Buona serata -Rosella-

Raoul Pontalti

Mar, 11/09/2012 - 18:02

ben trovata chiara2012! Rispondo qui ai Tui camerateschi saluti. Avremo così modo di duellare ancora.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Mar, 11/09/2012 - 18:14

marforio non sono stati gli americani a minare le torri ma bensi elementi del MOssad non sono americani il Mossad sono israeliani,tutto questo per aggredire l'Iraq, in fondo 4 mila yankees morti valgono meno del petrolio che c'e in Iraq .

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 11/09/2012 - 18:21

ausonio...sei semplicemente fuori di testa, come il tuo amichetto giulietto chiesa (volutamente in minuscolo)...fate solo schifo! Ragionando come te, anche i campi di sterminio non sono mai esistiti...

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 11/09/2012 - 18:24

cammi21... ma lo sai quanto esplosivo ci sarebbe voluto? Tonnellate! Portato come? Con le migliaia di impiegati nelle torri...tutti complici? Voi complottisti fate solo ridere.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 18:26

Raoul Pontalti il proselitismo è solo un lato negativo delle religioni monoteiste, è il loro universalismo e la loro intolleranza l' aspetto più deteriore. L' ebraismo non fa proselitismo? vero. peccato che sia fondato su un razzismo che non ha precedenti nella storia umana. Le basta leggere il Talmud o qualche dichiarazione di vari rabbini

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 18:27

Una possibilità è che il governo USA abbia semplicemente lasciato fare ai terroristi senza sventare gli attacchi aerei (come coi giapponesi in stile Pearl Harbour). Rimangono comunque moltissimi dubbi su tutta la dinamica e i singoli attacchi

alberto_his

Mar, 11/09/2012 - 19:05

Tante chiacchere, tanta retorica, ma nessuno in grado di citare una sentenza di condanna emessa da un tribunale regolare (non una pagliacciata militare con imputati reduci da anni di tortura) dopo accurate indagini: senza questo ogni accusa si riduce a calunnia. Capisco che senza prove materiali (fatte sparire alla velocità della luce), con indagini insabbiate e colpevoli giudicati da mantra televisivi mai si giungerà a determinare il reale colpevole, anche perchè non serve. La versione ufficiale è quantomeno dubbia, in taluni aspetti palesemente grottesca, motivo per il quale il sospetto di inside job è legittimo. Chi sono poi i complottisti? Chi attribuisce responsabilità a differenti livelli all'establishment e alla difesa USA (per altro esistenti e incontestabili) o chi parla di fantomatiche organizzazioni terroristiche islamiche (fino al giorno prima a libro paga dell'agenzia centrale di intelligence) guidate dall'Emmanuel Goldstein del nuovo millennio? L'evento catalizzatore da tempo agognato dagli strateghi USA è finalmente arrivato; per la giustizia degli uomini il tempo invece è terminato.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 19:43

@ tomari complimenti per la civiltà del dialogo e l' educazione ... haahha

Albert1

Mar, 11/09/2012 - 20:25

A TUTTI I COMPLOTTISTI E A QUELLE BRAVE PERSONE CHE CREDONO VERAMENTE NELLE C@G@TE GIÀ AMPIAMENTE SMENTITE DAI FATTI .... ANDATE A FARE IN KIULO. Io non sono gentile ed aperto al dialogo come le anime pie che cercano di farvi ragionare perchè sarebbe come insegnare a brucare ad un formichiere!!! Fate ribrezzo perchè siete in malafede ma soprattutto perchè pur di andare contro ai soliti simboli vendereste anche vostra madre. Oramai non mi sorprendo più di leggere le castronerie del Re di Hokuto e nemmeno il solito no b. ma oggi Ausonio ha una marcia in più.Una verità talmente grande e nuova da meritare il Pulitzer degli eb.eti: gli americani a Pearl Harbour lasciarono fare ai Jap quello che volevano così un pò per sfizio ed un pò per gioco!! Da non credere. Secondo me i soliti nomi non sono altro che inviati appositamente per disturbare e farci perdere del tempo. Soluzione? Ignorarli mandandoli a c@g@re! Fate pena. p.s. tomari .... ci fu un generale americano, di cui ora mi sfugge il nome, che quando entrò in un paio di campi di concentramento tedeschi, appena sconfitta la Germania, mise subito un paio di persone a riprendere con le cineprese anche e soprattutto le enorme fosse comuni e a chi gli dava del macabro rispondeva "Non vorrei che da qui a 50/100 anni qualcuno iniziasse a sostenere che in realtà non era successo niente!". Ecco! p.s. Figurati che c'è persino qualche DEM.ENTE convinto che non siamo stati sulla Luna!! O quelli terrorizzati dalle scie chimiche!! Sono solo dei poveretti!!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 11/09/2012 - 20:51

xFranco tier-Non ho mai detto che le torri sono state minate. Io alla favola che gli americani si suicidano da soli facendo stragi , non ci credo.Per andare in iraq non avevano bisogno di escogitare una simile follia.Il mossadeq se fosse cosi potente avrebbe gia allora eliminato, saddam ,osama , e obama.IL mio primo commento era solo per provocare i soliti idoti che come sciacalli sempre usano , a dare giu agli americani.Anche io li critico ma cé critica e critica.SEMPRE dai soliti noti vedo il rancore e l odio contro israele l ultimo baluardo tra noi e i nipoti di maometto.

Il giusto

Mar, 11/09/2012 - 21:38

Io negli anni seguenti il crollo delle torri ho letto evisto decine di interviste,documentari ed altro.Ovviamente solo bush sà la verità però per me è stato tutto pianificato per avere la scusa di attaccare l'afghanistan.Poi ognuno pensa ciò che vuole ma molti dubitano anche della famosa camminata sulla luna...

arkangel72

Mar, 11/09/2012 - 21:41

Per certuni i paraocchi fanno comodo. Se qualcuno osa dire che esiste una possibilità, un dubbio su una verità dettata ai media dai governi, allora sclera, si sente smarrito. La libertà di stampa, che rimane una grande conquista, è stata usata come mezzo principale di certi governi per orientare le masse verso l'unica verità che si vuole proclamare. Giornali, TV e adesso anche internet possono essere usati dal potere costituito con fini ben precisi e in nome sempre della bella faccia della libertà di opinione. Nessuno vuole negare i fatti scritti sui libri di storia, ma a volte, pensare che dietro quei fatti si nasconda un'altra verità, che è stata volutamente occultata per scopi precisi da una cricca di persone, dovrebbe essere motivo di riflessione, ricerca, critica, studio e non motivo di contrapposizione. Le dichiarazioni di qualcuno che definisce dementi i "complottisti" la dice lunga su come in Italia ci si approcci verso le verità sulle stragi degli anni di piombo (tanto per fare un esempio). Voglio solo ricordare che se sulla strage di Ustica si è aperto uno squarcio di luce, non lo si deve alla versione ufficiale fornita dal governo dell'epoca, ma grazie alla volontà e al coraggio di persone che sono andate contro un muro di omertà e malaffare. Ma per coloro che si alterano e si scandalizzano di fronte a semplici dubbi buttati qui in un piccolo forum andrà bene la versione ufficiale fornita dai governi dell'epoca attraverso la "libera" stampa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 21:54

@ Albert1 Un ex ufficiale americano di nome Robert Stinnett ha scritto un libro dal titolo "Il giorno dell' inganno". Prova che il governo USA era a conoscenza dell' imminente attacco giapponese (peraltro cercato e provocato a tutti i costi per mobilitare l' opinione pubblica americana fino allora ostile all' entrata in guerra) ma non fece nulla. Non sono pochi a sostenere questa tesi. Certo, Lei può preferire avere un atteggiamento pregiudiziale e bollare tutto come complottismo. Peccato che queste cose sono la normalità nella storia. Si chiamano casus belli. Il Giappone fu provocato da un embargo su petrolio e acciaio che lo avrebbe costretto a una crisi economica devastante. Scelse come risposta la guerra, cosa che i guerrafondai nel governo USA aspettavano con impazienza.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 22:02

... la guerra del Vietnam iniziò con intensità a seguito del famoso (in realtà mai esistito) attacco vietnamita al cacciatorpediniere USA Maddox. Oggi lo sanno tutti che quell' attacco non ebbe mai luogo ma ovviamente chi metteva in dubbio la cosa fino a pochi anni fa veniva bollato come complottista o comunista, denigrato e ridicolizzato come si vorrebbe fare con chi dubita della versione ufficiale dell' 11/9. Purtroppo queste mistificazioni sono già avvenute nella storia e assai di frequente. E' perciò lecito dubitare. Sempre. Poi la verità emerge sempre.... nel caso di Nerone (non responsabile del famoso incendio) ci sono voluti 2000 anni...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 11/09/2012 - 22:25

"Nerone fu poi accusato, dopo la morte, di aver provocato egli stesso l'incendio. Per quanto oramai gli studiosi siano abbastanza concordi nel ritenere che il grande incendio di Roma dell'anno 64 d. C. non fu causato da Nerone, che anzi si diede molto da fare per prestare soccorso alla popolazione colpita dalla tragedia e che in seguito si occupò personalmente della ricostruzione, l'immagine iconografica dell'imperatore che suona la lira dal punto più alto del Palatino mentre Roma bruciava è ancora assai radicata nell'immaginario collettivo. L'imperatore aprì addirittura i suoi giardini per mettere in salvo la popolazione e si attirò l'odio dei patrizi facendo sequestrare imponenti quantitativi di derrate alimentari per sfamarla[2]. In occasione dei lavori di ricostruzione, Nerone dettò nuove e lungimiranti regole edilizie, destinate a frenare gli eccessi della speculazione e tracciare un nuovo impianto urbanistico, sul quale è tuttora fondata la città". - 2000 anni ci sono voluti per smentire le balle su questa vicenda.

Ritratto di flavio.apollonio

flavio.apollonio

Mer, 12/09/2012 - 00:09

neanche un bambino di 5 anni può credere alla versione ufficiale della messa in scena, della truffa dell'11 sett, realizzata da dilettanti che ne hanno combinate di tutti i colori: aerei fantasma che perdono le ali, naso dentro naso fuori, aerei che si disintegrano tipo cartoni animati, errori nella data sulla telecamera di sorveglianza al pentagono, per non parlare di tre edifici in acciaio e cemento armato che crollano esplodendo a causa di un po' di fumo nerastro, 2 aerei, 3 crolli, come al supermercato! passaporti bruciacchiati recuperati dopo due giorni, in mezzo a pozze di acciaio fuso per la supertermite militare; e poi 19 terroristi identificati, ma 9 di loro sono vivi e vegeti a farsi i fatti loro a casa; a Shanksville c'è una bella buca ma dell'aereo manco l'ombra... vaporizzato! Se non fosse per i 3.000 morti ci sarebbe da ridere. Ma invece di andare in Afghanistan a cercare Usama bin Ladìn (si scrive così), era più comodo cercare i responsabili a Washington. L'America da un po' di tempo è lo spettro di se stessa, è il Demonio fatto nazione. A tutti coloro che avranno certamente da criticarmi anche con insulti dico solamente di andare su you tube e cliccare 11 settembre, perdeteci qualche settimana (il materiale è immenso), e poi parlate. Prima state zitti che fate più bella figura. Flavio

andrea24

Mer, 12/09/2012 - 00:30

Una cosa certa,e questo può e deve interessarci molto,è che gli americani,da brave canaglie,hanno piantato sull'accaduto,che per loro si è rivelato come una manna dal cielo,tanto è che,credere allo "scontro di civiltà" nel modo in cui ci viene fatto credere(come qualche occidentalista di turno)equivale a credere alle "pistole fumanti" di Saddam.C'è ancora qualcuno che crede alle pistole fumanti di Saddam?C'è ancora qualche prepotente fuso che pensa di poter "esportare democrazia"?Quando si parla di guerra all'Iraq,per esempio,non si faccia la consueta brodaglia(perché questo succede)su immigrazione,islam,clendestini,moschee come di solito avviene sui nostri marciapiedi e nei pollai nostrani,magari mischiando in maniera adulterata a realtà e contesti geopolitici su scala globale.E' vero inoltre che gli USA approfittano della cosoddetta "lotta al terrorismo" per mantenere accesa quella presenza in alcune aree del pianeta,quando essi stessi fomentano guerre e terrorismo.Sono dati di fatto.

andrea24

Mer, 12/09/2012 - 00:33

Quanto alle vittime americane,non valgono più di quelle irachene,libiche,afghane,pakistane ecc...

Ritratto di copyleft

copyleft

Mer, 12/09/2012 - 08:17

L'america non si è mai fatto scrupoli arrivando perfino a dargli uno specifico nome, "collateral damages" per indicare delle necessarie vittime o dei danni che si frappongono tra il "legittimo" scopo ultimo e la missione...

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 12/09/2012 - 08:24

Albert1: sei solo un poveretto credulone. Quando capirai che tutto ruota attorno al petrolio e basta, sarà troppo tardi.

Albert1

Mer, 12/09/2012 - 09:56

@gzorzi ... ah ah ah ah ah ah .. se ti fa piacere pensarlo fai pure. Meglio un paese "invaso" dagli americani che quello stesso paese in mano ai comunisti/islamici/terroristi/qualunque dittatura. E con questo spero di essere stato talmente chiaro da evitare ulteriori inutili sproloqui.

Albert1

Mer, 12/09/2012 - 11:42

@Ausonio. Ora so che è il vero depositario della verità. Libri di storia, scritti, memorie ... cartaccia. Lui sa!! Nessuno è mai riuscito ad appurare chi appiccò l'incendio a Roma! Lui si (non ostante gli schiavi di Nerone si aggirassero per la città con torce accese!! Ma se toccavi qualcosa dell'Imperatore, schiavi compresi, eri morto!) Nessuno ha le prove che Pearl Harbour venne lasciata a sè stessa (ovviamente Lui si!) mentre ci sono quelle che dicono come il messaggio di allerta arrivò in ritardo per un conprovato intasamento nelle stazioni di trasmissione dell'Esercito e della Marina che costrinsero gli USA ad utilizzare linee telegrafiche commerciali. E la comunicazione arrivò mischiata a decine di altri messaggi senza avere la priorità assoluta. E l'incidente al Maddox ci fu! Ma Lui ha prove certe che non è così. FANTASTICO. D'ora in poi è inutile andare su Wiki, posto la domanda ad Ausonio (o al Re di Hokuto Pontalti, un'altro che ha la verità in tasca!) sperando che mi illumini.

Albert1

Mer, 12/09/2012 - 14:08

@Ausonio. Come no. E c'è un altro generale che afferma tutt'ora di aver incontrato gli alieni che sono tra di noi già da un bel pò. Credo abbia scritto anche lui qualcosa. Se credete a chiunque scriva qualcosa allora capisco perchè i vari wiki hanno tanto successo. E perchè Paolo Attivissimo è sempre pieno di lavoro. Boccaloni. Il Giappone sfruttò la differenza di fuso orario e per questo sono stati dei bei bastardi. Ma con l'atomica c'è stato il pareggio. Morale: NON ROMPETE LE B@LLE ALL'AMERICA!!

framont

Mer, 12/09/2012 - 15:44

AUSONIO...TRANQUILLO, FORSE UNA CAMOMILLA LE FAREBBE BENE. SPERO CHE AAL'ORA DELL'IMPATTO ALMENO SI SIA MESSO IN PIEDI E ABBIA OSSERVATO UN MINUTO DI SILENZIO. CORDIALI SALUTI

decimalegione

Mer, 12/09/2012 - 17:19

IL MONDO DEL COMPLOTTISMO.---alcuni estratti, il resto lo trovate su : http://ceifan.org/cospirazioni_complotti2.htm ------------------------------------- > > Inventare e far diffondere un complotto è molto semplice, dato che molte persone sono disposte a credere anche in cose molto gravi senza fare alcuna verifica: di conseguenza, basta fornire informazioni false o manipolate per creare un complotto di successo, sopratutto se si usano meccanismi psicologici oramai collaudati.--- Spesso in un complotto non è necessario neanche creare prove false o manipolate, cioè non occorre più far finta di provare ciò che si afferma: basta l'esistenza del complotto, che vale anche come jolly. Non ci sono prove dell'affermazione? Le ha nascoste il complotto. Ci sono delle prove che smentiscono l'affermazione? Le ha create il complotto. E così via: il complotto si auto-dimostra e dimostra qualunque affermazione.---- Una delle caratteristiche comuni a tutti i complotti è che chi si pone come capo/divulgatore di un complotto è sempre in malafede, cioè mente sapendo di mentire, e questo è stato dimostrato per tutti i capi sostenitori di tutti i complotti. Invece, non è lo stesso per i seguaci di questi personaggi, che nella quasi totalità dei casi sono "a loro modo" in buona fede, seguendo un preoccupante schema psicologico che li fa cadere in una gabbia da dove è difficile uscire.----

Albert1

Mer, 12/09/2012 - 18:31

copyleft Sicuramente sono gli unici a causare danni collaterali e sono i soli cattivoni del pianeta. Ah no aspetta, ci sono anche gli Ebrei, le Banche, le multinazionali (soprattutto la Monsanto!!), il Capitalismo, i Ricchi e Berlusconi. Visto che ragionate alla pene di segugio mi metto al vostro livello: Io mi auguro che gli Usa, gli Ebrei, le Banche, le multinaz.ma soprattutto la Monsanto, il Capitalismo, i Ricchi e Berlusconi, prima o poi, ANCHE FACENDO MAIALATE E SCHIFEZZE ED ATROCITA' INENARRABILI (Contenti?) trionfino su tutto e tutti ma non per tornaconto personale, no, solo per vedere la schiuma sulla vostra bocca e vedervi esplodere di rabbia. Come sono democratico .. a volte mi sorprendo.

Albert1

Mer, 12/09/2012 - 18:32

@ andrea24. Ti correggo la frase perchè c'è un errore: Quanto alle vittime americane, sicuramente valgono di più di quelle irachene, libiche, afghane, pakistane ecc... Ecco ora è a posto.

Albert1

Mer, 12/09/2012 - 18:32

@flavio.apollonio = coacervo di c@g@te. Giuro! Mai sentite tante put.t@n@te tutte insieme. Fatti fare un check-up. Ma soprattutto, vai a fare propaganda altrove. Denghiu. p.s. le tue fonti sono iutub (si scrive così!)? Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ... abbiamo il figlio di Michael Moore che spara c@g@te pazzesche: '92 minuti di applausi!!

Albert1

Mer, 12/09/2012 - 18:32

Il Re di Hokuto (Pontalti) disse "quella "occidentale" a guida yankees non è una civiltà bensì una barbarie..". Ecco, voi state dialogando con un affare del genere!! E cercate pure di farlo ragionare. Io invce lo mando direttamente a quel paese. Come si fa a perdere tempo con gentaglia che ha queste assurdità ficcate in testa? Non che non sia in buona compagnia con i soliti Ausonio, copyleft, luigipiso, pravda99 ... insomma i soliti che se dici bianco rispondono nero. Ha ragione mio padre quando dice che con certa gente l'unico rimedio è l'anagrafe! Ci sono 3 cose che odio fare: correre nel sabbione, pis.ciare controvento e scorrer con t'imbezel!

decimalegione

Mer, 12/09/2012 - 19:39

SECONDA PARTE. IL MONDO DEL COMPLOTTISMO.---alcuni estratti, il resto lo trovate su : http://ceifan.org/cospirazioni_complotti2.htm ------------------------------------- > > Tra l'altro, da un punto di vista razionale, questi grandiosi complotti dovrebbero essere tanto più facilmente scopribili, quanto più numerose sono le persone coinvolte. Alla lunga, qualcosa dovrebbe saltar fuori. È impossibile che non lascino tracce per decenni o secoli. Invece, ci si fa caso, di nessuno dei tanti vasti complotti della storia in cui credono i cospirazionisti (quello massonico, quello mondialista, quello delle multinazionali, quello dell'Opus Dei, quello giudaico, ecc.) è mai saltato fuori uno straccio di prova: una confessione circostanziata, un documento scritto o qualcosa del genere. Tutto ciò è incompatibile con le secolari esperienze accumulate nel campo dell'investigazione poliziesca e giudiziaria....---- Il complottismo assolve ad un bisogno umano importante. Quando la realtà contraddice platealmente le proprie convinzioni più radicate (ad esempio, che gli imperialisti americani e i sionisti ebrei siano la causa di tutti i problemi del mondo), allora non rimane che costruirsi una propria realtà parallela in cui tutti i fatti "veri" sono segreti e nascosti ai più.-----

decimalegione

Mer, 12/09/2012 - 20:00

TERZA PARTE: IL MONDO DEL COMPLOTTISMO.---alcuni estratti, il resto lo trovate su : http://ceifan.org/cospirazioni_complotti2.htm ------------------------------------- > In America la Società psichiatrica americana è ad un passo dall'includere nel novero delle patologie psichiatriche, come paranoia, l'idea complottista-cospirativa della storia e della politica, quella che insomma dubita delle verità ufficiali (tipo quelle fornite dal governo sull'11 settembre) e vede il mondo governato da una élite che sta dietro le quinte.Ma ai complottisti non interessano né le prove veritiere e né i pareri dei veri esperti in materia. Emerge insomma la pretesa di cogliere la verità per intuizione, senza dover essere preparati sulla materia. Anzi, essere preparati è pericoloso: è sintomo di lavaggio del cervello e di collusione con il nemico. Un modo di pensare comune a tante credenze parapsicologiche, nelle quali chi ha studiato fa parte della "scienza ufficiale", è legato mani e piedi dal "sistema" e quindi è inaffidabile. Solo i dilettanti hanno la purezza necessaria per cogliere "la Verità". I complottisti non si fidano degli esperti e ritengono di essere loro sufficientemente esperti per fare le analisi. Sono autorità di se stessi. Di nuovo, insomma, un concetto centrale dei cospirazionismi: non servono gli esperti, basta la saggezza del popolo, che è suprema. È questo uno dei pilastri principali delle bufale più assurde che circolano da anni. E non solo, i sostenitori dei complotti, non raccolgono mai vere prove, è questo il problema di fondo del cospirazionismo: tante parole, tante congetture, ma fatti zero. Loro sparano la loro teoria e poi si aspettano che siano gli altri a sbattersi per sbugiardarla.

decimalegione

Mer, 12/09/2012 - 20:38

TERZA PARTE: IL MONDO DEL COMPLOTTISMO.---alcuni estratti, il resto lo trovate su : http://ceifan.org/cospirazioni_complotti2.htm ------------------------------------- > Emerge insomma la pretesa di cogliere la verità per intuizione, senza dover essere preparati sulla materia. Anzi, essere preparati è pericoloso: è sintomo di lavaggio del cervello e di collusione con il nemico. Un modo di pensare comune a tante credenze parapsicologiche, nelle quali chi ha studiato fa parte della "scienza ufficiale", è legato mani e piedi dal "sistema" e quindi è inaffidabile. Solo i dilettanti hanno la purezza necessaria per cogliere "la Verità". I complottisti non si fidano degli esperti e ritengono di essere loro sufficientemente esperti per fare le analisi. Sono autorità di se stessi. Di nuovo, insomma, un concetto centrale dei cospirazionismi: non servono gli esperti, basta la saggezza del popolo, che è suprema. È questo uno dei pilastri principali delle bufale più assurde che circolano da anni. E non solo, i sostenitori dei complotti, non raccolgono mai vere prove, è questo il problema di fondo del cospirazionismo: tante parole, tante congetture, ma fatti zero. Loro sparano la loro teoria e poi si aspettano che siano gli altri a sbattersi per sbugiardarla.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 13/09/2012 - 09:40

Ausonio una guerra voluta dai sionisti ebraici americani non dal popolo

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 13/09/2012 - 09:49

Ausonio infatti e' cosi quei paesi che hai menzionato sono paesi ricchi di petrolio per questo gli yankees sionisti(non dobbiamo mai dimenticare la parola sionista) fanno guerre non nel Biafra o altri paesi dove necessiano aiuti alla popolazione, loro le sterminano le popolazioni per interessi economici.Poi ho gia' ripetuto che ci sono prove della presenza del Mossad nel massacro delle torri gemelle,pero' pochi credono...che siano state minate le basi dei pilastri che sorreggono le torri nemmeno agli ingegneri che le hanno costruite credete..pero' credete quello che dice la TV lei che ne sa tanto come mio nonno.

Albert1

Gio, 13/09/2012 - 10:12

@decimalegione. Ottimo intervento e ottimo link. Alcune cose le sapevo altre le intuivo ma spiegate così bene è davvero cosa rara.

Albert1

Gio, 13/09/2012 - 14:48

franco@Trier l'ultimo dei complottisti. Complotti ai quali credete solo voi, sia chiaro. Ed è divertente vedere quanto vi sgolate per portare avanti le tesi ed i teoremi più assurdi. Così ogni mattina mi sollazzo nel leggervi. Ed il bello è che con voi sono diventato preveggente. Si perchè so già di chi sarà la colpa di qualunque cosa non va nel mondo: USA, EBREI, Multinazionali (ricordarsi aempre di citare la Monsanto!!), le Banche, la Massoneria, .... e ci sono prove certe di tutto ciò. Filmati su iutub (si scrive così!), articoli su qualche Wiki e l'esperto di turno quasi sempre "ricercatore indipendente". Siete la mia sveglia preferita perchè una risata allunga la vita e con i vostri articoli camperò almeno un secolo!! Grazie.