Marò, situazione drammatica. Ora il governo ci deve mettere la faccia

L'esecutivo doveva muoversi prima e aprire un contenzioso internazionale. Ora è tardi: l’India ha le elezioni alle porte: la vicenda dei nostri militari sarà giocata in campagna elettorale

Siamo alla resa dei conti. E ora il governo, ministri competenti compresi, saranno costretti a metterci la faccia, oltre che le mani. Finora si erano trincerati dietro la scusa che la scottante vicenda dei due marò prigionieri in India era stata ereditata, che il peccato originale era del governo Monti, che era impossibile cambiare strategia. Risultato? Dopo quasi un anno di governo Letta-Bonino-Mauro, per Massimiliano Latorre e Salvatore Girone la situazione è diventata drammatica. La Nia (polizia antiterrorismo indiana) aveva chiuso le indagini chiedendo che i nostri due fucilieri del San Marco fossero processati in base a una legge (il Sue Act sulla pirateria marittima) che prevede la pena di morte. E il governo indiano si è riunito e si è preso due-tre giorni per decidere su come procedere nei loro confronti. Quindi, se i ministri di New Delhi accoglieranno le richieste della Nia, Latorre e Girone finiranno alla sbarra rischiando concretamente il patibolo.

Hanno poco da sorprendersi i nostri esponenti di governo. Sono due anni che ripetiamo quali sono i pericoli nascosti dietro alla scelta dell’Italia di lasciar processare i due marò in India. Non dimentichiamo che l’incidente è avvenuto fuori dalle acque territoriali indiane, cioè a 20,5 miglia dalla costa, zona in cui New Delhi non ha giurisdizione per questi casi; non scordiamo inoltre che erano in missione anti pirateria per conto del governo italiano e che quindi godevano di quell’immunità funzionale, propria di tutte le forze armate del mondo chiamate a operazioni internazionali. L’India se n’è fregata e noi le abbiamo permesso di processare i marò in barba a tutte le convenzioni e leggi.

Il governo Monti ha compiuto un atto di gravità assoluta rimandando Latorre e Girone in India invece di tenerli in Italia. Ma Il ministro Bonino, consapevole della situazione, avrebbe dovuto premere per portare New Delhi davanti a una corte internazionale per far rispettare il diritto e le convenzioni. E invece… invece ha chiuso la porta a qualsiasi contenzioso con l'India affermando che i tempi per questa azione sarebbero stati troppo lunghi, mentre ciò che importava davvero era riportare a casa quanto prima i due marò. Hanno un bel parlare adesso i nostri eminenti rappresentanti di governo, dal ministro della Difesa Mauro all’inviato speciale in India De Mistura: se New Delhi ricorrerà alla legge anti pirateria che prevede la pena di morte l’Italia “mostrerà inflessibilità” e “adotterà contromisure”. Che cosa vogliono dire? Semplice, che fino a ora non hanno fatto alcunché. Be’, dovevano svegliarsi prima, prima di arrivare a questo epilogo. Ora è tardi: l’India ha le elezioni alle porte e la vicenda dei nostri due militari sarà giocata strumentalmente in campagna elettorale. Sperare che il nostro governo abbia uno scatto di orgoglio e una ferrea volontà di far rispettare il diritto è come credere a Babbo Natale. O si è bambini o si è stupidi.

Commenti

michele lascaro

Ven, 10/01/2014 - 16:41

Monti avrà sul groppone e sulla coscienza, nel caso l'abbia, (perché con questi "laici" c'è da dubitare), il caso di questi nostri Marinai. Ci sarà un cittadino (con molto denaro), che lo denuncerà alla magistratura, sperando che questa porti a termine il processo e non sia incline all'archiviazione?

NON RASSEGNATO

Ven, 10/01/2014 - 16:47

Se non avessimo un governo di quaqquaraquà si potrebbero avvisare gli indiani in Italia di cominciare a preparare le valigie. Un bel boicottaggio anche dei loro locali e attività non starebbe male.

Giorgio Mandozzi

Ven, 10/01/2014 - 16:49

A quasi due anni dal fatto, ancora non sappiamo a chi dobbiamo fare "i complimenti" per la decisione pazzesca e criminale di consegnare due militari, impegnati in operazione internazionale, ad una nazione straniera. Ritengo che, nella storia, l'Italia potrà fregiarsi di essere stata l'unica nazione al mondo. Grazie Monti, grazie Letta, grazie Mauro, grazie Bonino e... come dimenticare grazie Napolitano! Ignavi di stato!

gneo58

Ven, 10/01/2014 - 16:53

non e' vero che il governo non ha fatto nulla - ha fatto eccome ed e' per quello che quei due sono ancora la' e probabilmente ci marciranno a vita - e' piu' importante la commessa da centinaia di milioni per gli elicotteri che la vita di quei due.

Leo.1050

Ven, 10/01/2014 - 16:57

In un Paese veramente libero e serio, come minimo si dovrebbero ritirare gli ambasciatori da questo Paese di assassini! E pensare che qualche testina incoronata pretende che si conceda a tutti gli indiani e affiliati anche lo ius soli. Ma andate tutti a quel paese...

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Ven, 10/01/2014 - 17:00

Governo?? Perché ...abbiamo un governo????

fcf

Ven, 10/01/2014 - 17:09

Siamo governati da inetti e ipocriti cui interessano di più i "diritti" dei clandestini e delle coppie gay. Roba da vergognarsi di avere il passaporto italiano.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Ven, 10/01/2014 - 17:17

sapete cosa penso? Penso che se dovesse avverarsi questa tragedia...non gliene fregherebbe niente a nessuno.E che piu' di un politico ringrazierebbe l'india per l'impegno dimostrato nel gestire la faccenda.Un film dell'orrore, insomma. Ma voglio sperare che la giustizia di quel paese sia meno cialtrona della nostra e che il governo sia piu' valido del nostro.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Ven, 10/01/2014 - 17:20

"Ora il governo ci deve mettere la faccia" Il guaio e' che il nostro governo e' sfacciato.

maga_pa

Ven, 10/01/2014 - 17:22

purtroppo senza per fortuna ...siamo italiani. siamo in uno stato di polizia fiscale ...ho piu carte pay pal è dall inizio della anno che non risco piu a fare operazioni online per il lavoro a fare transazioni in entrata ed in uscita perche dal 2014 non è piu consentito avere piu di una carta per i cntrolli fiscali....DOBBIAMO CAMBIARE PAESE ho gia scritto a lottomatica con veemenza ...SIAMO ALLA FOLLIA PURA CON QUESTA SINISTRA AL GOVERNO.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 10/01/2014 - 17:25

Gli italiani delle regole e del diritto se ne fregano (tristemente). Si veda per quanti anni si sono effettuate elezioni che erano anticostituzionali. E pure in questo caso, quanto avevamo ragione da vendere, non v'e' stata alcuna azione di rivendicazione dei diritti che ci spettavano. La vergogna e' assoluta - anche di chi eredita questa situazione. VERGOGNATEVI Governanti imbelli!

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 10/01/2014 - 17:31

Ho l'impressione che i nostri governanti assistano inebetiti a questo spettacolo mentre famiglie sono in apprensione, avendo i loro cari in mani straniere. Certo, abbiamo veramente le spalle larghe.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 10/01/2014 - 17:41

Certo che questo governo ed i suoi ministri sono l’emblema della nullità, incapacità, stupidità e codardia. Squallido Napolitano che telefonava ai Marò per fargli gli auguri di Natale due anni fa mentre erano in Italia ma non mosse un dito per trattenerli al sicuro, li rinviò in india i per fare affari con gli indiani. Stendiamo un pietoso velo su Monti, il peggior primo ministro mai avuto. Per non parlare dei vari ministri della difesa, fischiati sonoramente ad ogni apparizione davanti alle ns. forze armate, e di quella pazza scatenata della Bonino, ministro degli esteri con grosse difficoltà a capire cosa ci fa su quella poltrona, ormai ottenebrata dai troppi spinelli, porta in Italia le mogli di delinquenti condannati e non muove un dito per riportare in Patria chi la Patria l’ha servita. Radicali, mi spiace non sentire alcun commento Vostro.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 10/01/2014 - 17:43

Se dipendesse tutto dalla competenza del governo italiano questi poveretti sarebbero già morti.

linoalo1

Ven, 10/01/2014 - 17:43

Era più importante interdire Berlusconi che pensare ai marò!Lino.

Rossana Rossi

Ven, 10/01/2014 - 17:50

Una delle pagine più VERGOGNOSE della pseudo-politica italiana.........poveri noi!

Pedrino

Ven, 10/01/2014 - 17:50

Sono due anni che la stampa evita di dire come sono andate le cose. Non lo ha detto neanche adesso. La polizia indiana ha concluso le indagini, che hanno stabilito che sulla barca indiana eranno 11 persone, 9 dormivano e 2 al comando. I due al comando sono stati ucisi con un colpo, uno in fronte, l'altro al cuore. Nessun sparo di avvertimento. Cosa dicevate? Di attaccare India? Per quale motivo?

tuccir

Ven, 10/01/2014 - 17:51

hanno ucciso dei pescatori inermi, che la giustizia faccia il suo corso.

wolfma

Ven, 10/01/2014 - 17:54

Quale "faccia" volete che ci metta questo governo di smidollati inconcludenti ? Ditemi cosa ha fatto in tutti questi mesi il governo del "fare" : Fare casini? quelli ne ha fatti tanti! sono sei mesi che rimanda la faccenda dell'Imu, cambiando continuamente i nomi delle varie ipotesi di tassazione e ancora non sappiamo cosa e se dobbiamo pagare. Che faccia volete che metta? Hanno solo una faccia da cu.....!!!

pzaghis@tecnoma...

Ven, 10/01/2014 - 18:06

ma che paese del casso è questo, chi va a salvare ora i Marò? ma se non abbiamo gente con le palle, qualcuno faccia qualcosa. Silvio mi sa tanto che dovrai intervenire tu, sei l'unico che può farlo in forma privata, hai tutti i mezzi...

killkoms

Ven, 10/01/2014 - 18:09

e meno male che il governo del professore aveva ridato lustro al nome dell'Italia!

killkoms

Ven, 10/01/2014 - 18:10

@tuccir,ecco un altro leccaculo degli indù!

abacon

Ven, 10/01/2014 - 18:13

Questo e il piu fedele riflesso della incapacita dei nostri politici. Non abbiamo uno furbo, niente da fare.

Mario-64

Ven, 10/01/2014 - 18:19

Questo succede quando si mandano professorini della Bocconi a fare il lavoro dei politici. Letta oggettivamente e' entrato in gioco quando la frittata era fatta. Il resto lo dobbiamo agli 8 miliardi di investimenti italiani in India ,che in questo momento non possiamo permetterci di perdere. Fanno un po' ridere i commenti di chi dice "se erano israeliani" ," se erano inglesi" ecc. ecc., non cambiava nulla ,fare la voce grossa coi BRICS oggi e' difficile per chiunque.

lamwolf

Ven, 10/01/2014 - 18:35

L'incapacità e l'inconcludenza dei politici e governanti è un fatto a conoscenza dell'intera nazione e del mondo intero, basti guardare come ci hanno ridotto. E' una vergogna come la politica e le autorità hanno gestito il caso, anzi come non l'hanno gestito. Monti è stato un fiasco colossale, anzi in qualche cosa è riuscito, si quello di aumentare a dismisura le tasse. Letta se ne strafrega e i ministri Mauro e Bonino assenti ingiustificati. E poi dicono che gli italiani non hanno più fiducia dei politici e che sono degli incapaci. Qualsiasi altro stato anche il più sconosciuto non avrebbe fatto la figura di merda che stiamo facendo noi. Se non siete capaci almeno date le dimissioni, così avremo qualche milione di euro da risparmiare.....

francdelp

Ven, 10/01/2014 - 18:35

Devo ancora constatare che alcuni commentatori di questo giornale o sono stati testimoni oculari dell'accaduto, trovandosi sulla Enrica Lexie come clandestini, oppure grazie ad imprecisate amicizie locali hanno avuto accesso agli atti dell'inchiesta, condotta non si sa come, premesso che il sistema processuale indiano non è un esempio di efficienza. Studiate un pò di diritto internazionale e ne riparliamo.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 10/01/2014 - 18:37

tuccir Ven, 10/01 - 17:51 scrive: "hanno ucciso dei pescatori inermi, che la giustizia faccia il suo corso." - - - Bravo. Ora mi dica, quand'anche i fatti fossero quelli da lei affermati, QUALE giustizia e magari anche perché.

millycarlino

Ven, 10/01/2014 - 18:46

Poveri ragazzi! Siete caduti nelle mani di Letta. Forza i veri italiani sono con voi. Milly Carlino

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 10/01/2014 - 18:47

Monti deve essere indagato per omicidio volontario,è stato lui a rimandarli in India incontro a morte probabile.Ma non solo lui,anche l'attuale governo ha una bella parte in questo che sarebbe un omicidio.Prima l'Italia era malvista per Berlusconi e adesso ? Ci sta ridendo e compiangendo tutto il mondo ,ala faccia del rinnovato rispetto,Non andiamo a piagnucolare col cappello in mano,cominciamo a rispedire e casa loro gli indiani che vivono nel nostro Paese,50 al giorno finchè non ci ridanno i nostri marò e con tante scuse.

Ritratto di Markos

Markos

Ven, 10/01/2014 - 18:50

IL MINISTRO DELLA DIFESA NON HA MANCO FATTO IL MILITARE.... E OBIETTORE .

Duka

Ven, 10/01/2014 - 18:52

Stanno pagando le idiozie e le imbecillità del governo Monti. Un governo di farlocchi incapaci di alcunchè. Il sig. Terzi ( mi pare così si chiamasse l'ex min. degli esteri) eclissatosi alla chetichella NON pagherà mai per le sue deficienze.

Ritratto di Riky65

Riky65

Ven, 10/01/2014 - 18:54

ora devono scappare con l'aiuto dei navy seals.....

alfio71

Ven, 10/01/2014 - 19:08

@Tuccir-Pedrino Prego lor "signori" di tener presente di quale corte si tratti. I Maro sono stati processati in un paese dove stupri e violenze inaudite sulle donne sono considerati normali e spesso neanche puniti. A prescindere dalla colpevolezza dei due militari, la vicenda e' avvenuta in acque internazionali, il che vuol dire che comunque sia la giurisdizione non e' Indiana. Ma siccome parliamo di un paese da terzo mondo (chiedete a chi c'e' stato) che sta finalmente crescendo economicamente, le nazioncine piu' insignificanti di loro (noi) si guardano bene dall'alienare prospettive commerciali. Suggerisco a coloro che si vantano dell'operato della corte Indiana di trasferirsi li al piu' presto. Vedrete, vi piacera'.

Raoul Pontalti

Ven, 10/01/2014 - 19:11

Pedrino non solo la stampa nostrana non ha mai voluto fare chiarezza sulla vicenda, bensì diffondere nebbia patriottarda per confondere la gente, ma anche le autorità politiche e militari. La Marina Militare ha foto e forse filmati (se davvero non esistono significa che chi omise di farli in occasione di un'eroica azione antipirateria sapeva di commettere invece un infame crimine: il tiro al bersaglio su dei poveretti che avevano la colpa di avere la pelle scura) relativi a quella vicenda, così come altre registrazioni (scatola nera della nave, etc.), gli esiti dell'autopsia giudiziaria sui corpi dei pescatori, gli esiti delle prove balistiche, le testimonianze dei membri dell'equipaggio e anche degli altri quattro marò che non hanno mai aperto bocca con la stampa su quanto avvenne. Vi fu la fuga di notizie riservate con la pubblicazione di scampoli del rapporto Piroli, pubblicazione voluta per mettere sull'avviso il Governo a non seguire onde nazionalistiche fuori luogo sulla questione, ma a questa irrituale e mafiosa operazione non seguì altro. Il Governo deve metterci la faccia? Per coprire castronerie di La Russa, Di Paola, Monti e Terzi di Sant'Agata? e le scempiaggini dei nostri militari che scambiano pescatori per pirati e sparano contro una nave civile? (o che non vogliono dare la precedenza a dei cenciosi pescatori indiani e li impallinano come tordi). Se chi sa non parla significa che con il silenzio non si danneggiano processualmente i due marò, con la verità si rischia di mostrare alla Nazione e al mondo che razza di coglioni mandiamo per mare. Facendo gli omertosi forse ci scappa il riconoscimento della giurisdizione o una pena mite, parlando si rischia di scatenare l'opinione pubblica indiana con tutte le conseguenze e anche di demoralizzare quegli Italiani che orgasmano quando vedono una divisa. Ma almeno certa stampa e certi politici la smettano di speculare sopra un caso che comunque lo si riguardi è una vergogna e su cui è opportuno stendere un velo pietoso (salvo il dovere di procedere alla punizione dei responsabili).

Ritratto di giusburzagli

giusburzagli

Ven, 10/01/2014 - 19:13

Mandato finalmente a casa il governo Monti, con la Bonino ministro degli esteri pensavo e speravo in un'azione più ferma e decisa volta a riportare a casa i nostri due ragazzi. Speranze vane purtroppo. Sono troppo impegnati a discutere di legalizzazione degli spinelli, del matrimonio dei pederasti e delle lesbiche, delle adozioni da consentire a questo tipo di coppie...., come se in Italia non ci fossero altri problemi come quello. drammatico dei nostri due giovani in carcere solo per aver aftto il loro dovere. Vergogna, vergogna, vergogna!!!!

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 10/01/2014 - 19:18

Forza Bonino datti una mossa. Va' in India magari con una "pompa di bicicletta" e prova a far "abortire" quella condanna già scritta. - Che ci stai a fare a Palazzo?! Vattene alla svelta, Kompagna!

Ritratto di Riky65

Riky65

Ven, 10/01/2014 - 19:19

non solo la faccia ma le forze speciali.. ma sono dei vigliacchi!

mutuo

Ven, 10/01/2014 - 19:22

Via immediatamente tutte le truppe schierate fuori dai confini nazionali. Se i governi avessero adottato questa strategia all'inizio della vicenda, i due Marò sarebbero rientrati a casa immediatamente e l'Italia non avrebbe fatto la figura dei beduini.

fedele50

Ven, 10/01/2014 - 19:26

tuccir ma lei era presente , imbecille lei e, quell'altro cialtrone di petrino, ho seguito la stampa sia avversa anoi che quella a favore, carissimi, i furbetti paraculi indiani come prima cosa hanno affondato la barca e addio prove,adesso possono sbatterci n facci anche un asino con le ali. muti e vergognatevi complici degli indiani delinquenti e il governo di imbecilli che abbiamo, p.s se avessimo un governo serio , dovrebbe applicare gli stessi sistemi ai mungi tori che ci hanno invaso ,compreso le loro intabbarrate donne con una masnada di figli al seguito che fiaccano il nostro stato sociale, hanno tutto gratis, e di conseguenza cacciarli a pedate. Comunque abbiamo governo di vigliacchi, buffoni , si sa sono comunisti, contro la nostra nazione sempre.

SANFILIPPO DIEGO

Ven, 10/01/2014 - 19:46

PER L'ONORE DELL'ITALIA E DARE RISPETTO E DIGNITA' A QUESTI NOSTRI DUE RAGAZZI, SE POTESSI PROPORREI UNO SCAMBIO, I NOSTRI DUE VALOROSI MILITARI CON NAPOLITANO, LETTA ED ALFANO, CON TRE FAVECCHIE DUE NOSTRI MILITARI, E COSI' TOGLIERCI DAI CO..CO. CO. QUESTE TRE ZAVORRE. VIVA L'ITALIA,

beppechi

Ven, 10/01/2014 - 19:50

tuccir sei solo un povero cretino o sai qualcosa che nessuno sa? Dove l'hai letto, sull'Unità?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 10/01/2014 - 19:52

SONO 2 ANNI CHE I NOSTRI EROI SONO PRIGIONIERI, E NESSUNO DA NAPOLITANO A MONTI A LETTA HA MOSSO IL CULO PER SALVARLI, SOLO PAROLE INUTILI E DI PRESE IN GIRO, COSA ASPETTANO DI VEDERLI GIUSTIZIATI PER POI DIRE, I PATTI ERANO ALTRI...BELLE FIGURA DI MERDA, VERGOGNATEVI

beppechi

Ven, 10/01/2014 - 19:53

Pedrino non è che la stampa evita di dire le cose come stanno, evita solo di sparare cazzate come fai tu

giosafat

Ven, 10/01/2014 - 20:48

Il nostro governo fa schifo e fa il paio con quei commentatori che ritengono i due marò colpevoli solo perchè lo dicono gli indiani quando i riscontri e le prove, che hanno fatto bellamente sparire compresa la barca, conducono in tutt'altra direzione. Li vorrei volentieri scambiare con loro....

puppet

Ven, 10/01/2014 - 21:02

Ora si avvicina il tempo dell'azione e inutile perdersi dietro vaghe promesse. Spero che il nostro governo sia nelle condizioni di chiedere l'aiuto deggli usa o gb per pianificare e portare a termine una operazione di salvataggio che vedo come l'unica soluzione. ovvero minaciare il rimpatrio forzato delle migliaia di indiani per ragioni di sicurezza nazionale.

moichiodi

Ven, 10/01/2014 - 21:24

di chi è la firma dell'articolo. vorrei capire cosa suggerisce.

Anselmo Masala

Ven, 10/01/2014 - 21:51

IL GOVERO CHI????????

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 10/01/2014 - 21:54

pero' pensateci anche Demistura o qualsiasi componente di questo governo ne hanno di coraggio ad andare in India a nome dello stesso a contrattare...sapendo che in caso di emergenza il nosro stato scaperebbe lasciandoli al loro destino...oppure lo sanno e proprio per questo quando sono la non contraddicono gli indiani..

Ritratto di pascariello

pascariello

Ven, 10/01/2014 - 22:16

@ tuccir, f@tido p@zzo di m@rda,non ci sono prove, i tughs hanno bruciato i cadaveri, fatto sparire il peschereccio,cambiato le perizie farlocche almeno tre volte mano a mano che venivano a conoscenza del tipo di armi in dotazione ai marò ma tu, comunistardo, hai deciso che "hanno ucciso"! Fai proprio schifo, immagino che il tuo astio per le divisesia dovuto al fatto di essere figlio di una che si faceva reggimenti interi!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 10/01/2014 - 22:22

peggio per voi che avete votato questi imbecilli massoni nazi-comunisti la prossima volta se non vi piace il candidato non votate per forza o cosa vi ordinano ecco i risultati state distruggendo l'Italia e gli italiani compresi i vostri figli

marco46

Ven, 10/01/2014 - 23:01

Il ministro della "guerra" non ha neanche fatto il servizio militare, cosa ci si poteva attendere da costui, l'altro ministro quello degli esteri, è stata una famigerata abortista radicale, impegnata soprattutto dell'integrità dei clitoridi altrui, o a voler liberare le donne afgane dal burka. Altro che impegnarsi a lottare per il rilascio dei due maschioni militari maschilisti italiani.

federico61

Ven, 10/01/2014 - 23:10

Fenomeno ascrivibile al tecnico (si fa per dire) Monti e al suo sponsor!

ROBERTSPIERRE

Sab, 11/01/2014 - 00:28

che i due nostri militari debbano tornare diventa una questione di onore per il nostro Paese e sia il governo che l'intero parlamento italiano dovranno metterci la faccia, anche a costo di aprire una crisi internazionale. Che qualcosa è stato sbagliato è evidente e la lealtà dei nostri militari non è stata sinora premiata dall'India. Ma da quel che leggo da tempo, il timore è che la vicenda si possa prestare a strumento di campagna elettorale di una estrema destra (che identifico in Berlusconi e Santanchè più che in Storace o La Russa)che si sta giocando il tutto per tutto per ritornare a vincere. Vincere non per salvare l'Italia ma per salvare Berlusconi.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 11/01/2014 - 00:42

Tuccir -EVIDENTEMENTE lei come testimone oculare , essendo presente e ' sicuro di cio che scrive.Da domandarle quanto vale la vita di un paria in India ?Sicuramente con questa faccenda gli Indiani ci stanno guadagando molto in pecunia, ma non come dignita.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 11/01/2014 - 01:34

Ci lamentiamo della poca considerazione che abbiamo nel mondo. QUALE CONSIDERAZIONE POTREMMO AVERE CON DEI SIMILI IRRESPONSABILI AL GOVERNO? Primo fra tutti QUELL'IMMENSO IMBECILLE che li ha fatti ritornare in India.

lomba

Sab, 11/01/2014 - 04:28

Sti (politici) o meglio sti magna magna scalda poltrone, sanno solo aumentare tasse x i loro sporchi interessi, tutto il resto a loro non importa un fico secco. Qui in Italia tutti gli extracomunitari fanno il bello e il cattivo tempo , sono molto più tutelati di noi , solo un esempio: ( che fine ha fatto quel giovane indiano che solo qualche mese fa ha ucciso, durante una rissa, in provincia di Bergamo quel medico donna che si era fermata solo per prestare aiuto), adesso si é in galera, ma fino a quando? Fateci il piacere, portate a casa i due Nostri compatrioti e poi.....dimettetevi tutti, compreso il Signor Napolitano non siete degni di rappresentarci.

bastardo

Sab, 11/01/2014 - 06:04

I MARO'NON SONO ALTRO CHE LURIDI ASSASSINI A SANGUE FREDDO!!!!

vince50_19

Sab, 11/01/2014 - 06:36

SUA ACT? Date un'occhiata a questo link - http://www.europinione.it/global-slavery-index-2013-mondo-schiavi-schiavitu-moderna-asia-africa-cina-india/ - e vi accorgerete a quale livello di democrazia è questo "grande" paese. Con buona pace di certi berlusconofobici che amano il cazzeggio sul solito SB Si - SB No ad ogni piè sospinto e a prescindere. Ci vuol coraggio a insistere in comportamenti "ineffabili" mentre questi due militari rischiano sul serio di finir male. Governo, se ci sei batti un colpettino, anche piccolo piccolo..

Renee59

Sab, 11/01/2014 - 07:52

MANDARE SUBITO LE NAVI DA GUERRA, COSÌ LA COMUNITÀ INTERNAZIONALE E' COSTRETTA AD INTERVENIRE, PERCHÉ L'AZIONE INDIANA È GIÀ UN ATTO DI GUERRA.

Renee59

Sab, 11/01/2014 - 08:05

Dimentichiamo che non sono due persone qualsiasi, SONO UFFICIALI DELLE NOSTRE FORZE ARMATE, e per questo ci va di mezzo L'ONORE DELLA NOSTRA NAZIONE. Forza Ministro della guerra, forza..

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Sab, 11/01/2014 - 08:20

il nostro è un governo di cialtroni incominciando da napolitano e finendo con i gay , termine educato , . molti parlano senza sapere cosa è accaduto veramente al largo in acque internazionali.siccome il partito ha pianto due innocenti ammazzati al petto e alla fronte da una altezza di 23 metri , e le pallottole hanno lasciato una scia perfettamente orizzontale , è evidente che i due marò si sono calati in acqua e hanno ammazzato i due poveri delinquenti .un governo di cojones da monti a letta . non parliamo del pm romano , uno che va a messa ogni giorno ed ascolta le parole del parroco e , il giorno dopo i fatti , dopo che tutto il mondo aveva visto cosa fosse accaduto , dicevo , il solito magistrato delle balle iscrive i due marò nel registro degli indagati per omicidio volontario . così ha accontentato tutti i delinquenti indiani che abbiamo in italia. non si provino a non restituirci i due marò , personalmente se ne incontro uno o una li prendo a martellate . e facciamo giustizia , noi , perché loro sono dei vigliacchi .

Renee59

Sab, 11/01/2014 - 09:51

Allora, li pubblicate i post di oggi o no?

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 11/01/2014 - 11:45

bastardo 11/01 06:04 scrive: "I MARO'NON SONO ALTRO CHE LURIDI ASSASSINI A SANGUE FREDDO" - - - 1) Lei si autodefinisce "Bastardo"; concordo. Dimostra di esserlo di nome e di fatto. Se mai i due militari torneranno in Italia, immagino lei alzerà le sue brutte chiappette per andare a dirglielo di persona non appena scesi dall'aereo.

buri

Sab, 11/01/2014 - 11:46

ma cosa possiamo aspettarci? abbiamo un governo di cala braghe e lo era an,che quello precedente temo che ci dovremo rassegnare per colpa di una politica estera imbelle i nostri due marò sono sacrificati, e non è con le belle parole e gli appelli al dialogo che li salveremo, si doveva subito aprire un contenzioso internazionale ed obbligare l'India a rispettare le leggi ed i trattati, al limite rompere le reòazioni diplomatighe.

killkoms

Sab, 11/01/2014 - 12:02

@bastardo,ma anche comunista di merda!vatti a vedere quantialtrui pescherecci e pescatori,sono stato impiombati dai tuoi amici indù a caccia di pirati somali!

Ritratto di Germano44

Germano44

Sab, 11/01/2014 - 13:55

@bastardo: già il nome dice tutto!! Peccato che non eri sul peschereccio a dare una mano....

puppet

Sab, 11/01/2014 - 15:33

Noto che ad alcuni commentatori mancano alcune fondamentali nozioni di diritto penale. La scorta armata che fu protagonista dei fatti che provocarono la morte di alcuni dell'equipaggio di un supposto peschereccio indiano , come massimo di responsabilità può essere imputata di omicidio colposo o preterintenzionale, casi per i quali credo che anche in india non sia prevista la pena di morte. Invece è evidente che l'India stia giocando come il gatto con il topo, inoltre le famiglie delle vittime sono state risarcite con un'enormità di danaro rapportato ai loro redditi. A mio avviso è da escludere la tesi che i marò si siano divertiti al tiro al piccione, ipotesi avallata da alcuni "sinistri" su questo blog,in quanto controllati da ufficiali di gradi più elevato. Resta da vedere quali sono le possibilità d'intervento del governo italiano.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 11/01/2014 - 17:17

Ci prendono ormai a calci in bocca, indiani e persino i congolesi, thugs, fregnoni, omuncoli e cannibali. Tutti! - Ma quando la sgrena frignava di brutto e le duesimone si beccarono poco più d'un raffreddore, allora sì che Mr. Bur-letta e i suoi kompari battevano i piedini per terra, strillavano e minacciavano sfracelli e la bonino mostrava il segno della topa, minacciando di "legarsi" tutti i Radical, davanti alle ambascite di mezzo mondo. Allora Sì!! Altri tempi, altri nomi, altri(e) Taliani(e), tutti santi, tutti in paradiso.

Raoul Pontalti

Sab, 11/01/2014 - 17:30

puppet quali sarebbero gli "ufficiali di gradi più elevato" cui fai riferimento posto che tra i militari a bordo della Enrica Lexie non si trovavano ufficiali? E posto altresì che gli ufficiali civili della marina mercantile non hanno alcun potere di interferenza nell'attività militare e in questo caso anche di agenti di polizia giudiziaria dei componenti dei Nuclei armati di protezione? Ipotizzi un controllo via Skype da qualche comando della Marina Militare o da qualche nostra nave militare a spasso per gli oceani? Inoltre il fatto di indossare una divisa ed essere quindi "coperti" dalle norme sull'uso legittimo delle armi (codice penale, regole d'ingaggio, etc.) non esclude la responsabilità penale per omicidio volontario quando si è ecceduto nella risposta alla minaccia. Gli Indiani sospettano il tiro al piccione come lo chiami Tu per una serie di circostanze, alcune acclarate, altre da verificare, che non appaiono consone con lo svolgimento consueto di un respingimento di un attacco piratesco. Molti miei antagonisti nei commenti sulla vicenda mi obiettano che non ero sulla nave e quindi non posso conoscere i fatti e dare giudizi. Ma i miei medesimi antagonisti che come me non erano sulla nave affermano che i marò svolsero il loro dovere secondo le disposizioni ricevute (spesso con riferimento alle regole d'ingaggio). Sulle regole d'ingaggio: quelle per i Nuclei armati di protezione sono segrete, ma i miei antagonisti giurano che furono rispettate, mah...Senza essere testimoni oculari e senza nemmeno avere in mano perizie balistiche, referti autoptici, verbali di testimonianze, corpi del reato, etc., sulla base e delle stesse dichiarazioni rese dai marò e delle dichiarazioni ufficiali dei responsabili politici, diplomatici e militari italiani (cui si aggiungono i "clandestini" scampoli del famigerato rapporto dell'ammiraglio Piroli sulla vicenda) e senza nemmeno dover compulsare le dichiarazioni indiane, seri dubbi su come siano andate le cose francamente sorgono. Sorvoliamo sullo scappellamento diagnostico che fece confondere pescatori per pirati, ma ormai è certo che non furono rispettate né dagli ufficiali civili della nave né dai militari le procedure (quelle note e vincolanti anche a livello internazionale)previste per i caso di attacco di pirati. Perché? Semplice scappellamento? che si aggiunge a quello diagnostico? e anche a quello di mira? (dissero di aver sparato in aria e poi in acqua ma presero scafo e corpi umani). Ma che maestri cappellai mandiamo per mare! Ora conoscendo le (in)gloriose tradizioni dei nostri militari (Lissa, Adua, Caporetto, Sidi el Barrani, Capo Matapan, etc. etc. etc.) noi possiamo anche comprendere come siano capaci i nostri eroi di infilare incredibili smarronate in serie, ma questo gli Indiani stentano a capirlo...E allora sono legittimati a sospettare l'omicidio volontario, ma non temete o voi che trepidate per i nostri eroi: con una breve sintesi delle imprese dei nostri eserciti (con unica vittoria limpida la Breccia di Porta Pia contro i papalini) e la proiezione del film con Sordi "Tutti a casa" i giudici indiani potranno convincersi che omicidio volontario non fu ma tragico scappellamento, posto che se i marò avessero davvero voluto fare il tiro al bersaglio l'avrebbero in ogni caso mancato...

killkoms

Sab, 11/01/2014 - 19:30

le prove indù?non esistono!non sono stati buoni nemmeno a stabilire quale fucile abbia effettivamente sparato!

puppet

Sab, 11/01/2014 - 21:05

X Pontalti, è incredibile come lei cerca di travisare la realtà; eppure il semplice buon senso dovrebbe farle comprendere di come volutamente lei ignori fatti sostanziali ormai appurati: ribadisco che i due marò agivano in presenza fisica di un ufficiale-i di grado superiore. Vorrà ammettere che i militari a bordo erano stati addestrati per il contrasto del fenomeno della pirateria e quindi sapevano valutare i pericoli imminenti o attuali. Non pretenderà mica che i pirati , prima di abbordare,innalzino il vessillo con il teschio? come nei romanzi di salgari, le tecniche criminali si sono affinate nel tempo, una di queste è di far confusione mandando in avanscoperta navi a far finta di.. per poi trovarsi il ponte invaso da uomini armati. Credo che allora nessuno a cuor leggero abbia sparato conoscendo le conseguenze della loro azione. Poi un'altra cosa dovrebbe sapere, in quello stato dell'india la polizia è corrotta da queste organizzazioni criminali , per cui chiudono un occhio se non tutti e due. Ecco che si spiega tutto : hanno trovato il capro espiatorio, estorto all'italia una enorme cifra prima ancora che si appurassero le responsabilità; hanno fatto sparire tutti i reperti probatori .Suggerirei ai magistrati italiani di fare una capatina da quelle parti.. ma non credo che avverrà. Infine io sono uno che disapprova le cosidette missioni di "pace" Afganistan in primis che sono uno spreco di risorse,non per i beneficiari italiani però, ma se le potenze imperiali così hanno deciso noi non possiamo far altro che accodarci.