Mladic alla sbarra all'Aja:il "boia" dei Balcani sorride

L'ex leader militare dei serbi di Bosnia deve rispondere di 11 capi di imputazione per genocidio e crimini di guerra e della strade di Srebenica

Deve rispondere di 11 capi di imputazione per genocidio e crimini di guerra, ma lui, Ratko Madlic, si è presentato in aula sorridente e ha fatto il gesto del pollice in alto.

Si è aperto questa mattina all'Aja, al Tribunale penale internazionale per i crimini di guerra nella ex Jugoslavia, l'atteso processo a carico dell'ex leader militare dei serbi di Bosnia Erzegovina.

Mladic deve rispondere dei crimini di guerra commessi dagli uomini che rispondevano ai suoi ordini durante la guerra che ha insanguinato la repubblica ex Jugoslava tra il 1992 ed il 1995. L'imputato è chiamato a rispondere soprattutto della strage di Srebrenica, il massacro compiuto dai miliziani serbobosnaici nel luglio del 1995 di circa 8mila uomini e ragazzi dell'enclave musulmana situata nella parte orientale della Bosnia e proclamata enclave protetta dalle Nazioni Unite.

Mladic è inoltre accusato dell'assedio di Sarajevo, che in 40 mesi causò oltre 11 mila vittime. Il processo si è aperto a 17 anni dal primo atto di incriminazione della Corte ad hoc dell'Onu contro Mladic e Radovan Karadzic, ex leader politico dei serbi di Bosnia. L'ex comandante militare dei serbi di Bosnia Erzegovina è stato catturato nel maggio 2011, dopo 16 anni di latitanza, e consegnato al Tribunale dell'Aja. 

 

Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Mer, 16/05/2012 - 10:51

Quello che questo tribunale sara capace di fare sara solo, allacciargli i lacci delle scarpe.Il tribunale dell aja e un ente inutile come l onu, l unicef, la fao,oms.I vertici sono come i politici .capaci solo di arruffare e riempirsi il conto in banca.

Perrucci Antonio

Mer, 16/05/2012 - 10:51

E i musulmani che uccidono i cristiani ? Lasciatelo libero.Questo tribunale è al soldo di massoni.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 16/05/2012 - 11:03

Sorride perchè sente evidentemente, di avere la coscienza a posto. Sapete, dalle sue parti è normale fabbricare saponette con i nemici. Ma una volta non erano comunisti? C'è qualcosa che mi sfugge? Mah!! Uno dei misteri per cui non può essere questa la vera vita.

voce.nel.deserto

Mer, 16/05/2012 - 11:11

Macellaio comunista = naziequivalente.

Noidi

Mer, 16/05/2012 - 11:09

#2 Perrucci Antonio: Spero tanto, ma proprio tanto, che a Lei ed alla sua famiglia capiti lo stesso che ha fatto Mladic alle sue vittime. Dopo vediamo se Lei se ne esce con caxxate del genere.

Ritratto di serjoe

serjoe

Mer, 16/05/2012 - 11:09

I serbi di Bosnia la pensano diversamente e gli sono riconoscenti per avere impedito l'islamizzazione completa della Bosnia e la loro sottomissione ad Allah.Se qualcuno non l'avesse capito, e' proprio dalla Bosnia che e' iniziato il tentativo di islamizzazione dell'europa e che e' tuttora in corso con l'aiuto di certi tribunali farsa come questo, pagati dagli occidentali.

lot

Mer, 16/05/2012 - 11:11

Mladic aveva ragione, altro che processo! Il processo dovrebbero farlo a chi ha aiutato gli islamici a rubare il territorio ai serbi e a infiltrare un enclave islamica in Europa su terre notoriamente cristiane da secoli e per cui i serbi hanno duramente combattuto durante le invasioni islamiche dei balcani, salvandoci il di dietro anche a noi. Immagino che, prima o poi, sarà anche il nostro turno di avere un enclave islamica che reclama nostri territori. D'altronde gli islamici piazzano le loro moschee a tale proposito e noi stupidamente glie lo lasciamo fare. Speriamo che avremo la fortuna di avere dei Mladic perchè altrimenti saremo cacciati via da casa nostra, è solo questione di tempo.

tato_mi

Mer, 16/05/2012 - 11:20

Sapevo che avrei letto qualche messaggio di qualche pazzo delirante Vero Sig Perrucci Antonio??? Quando si capirà che non esiste nessuna ragione per giustificare queste pulizie di massa,sarà troppo tardi. Questo è un criminale che va giustiziato.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 16/05/2012 - 11:31

Serjoe cambia pusher

lot

Mer, 16/05/2012 - 12:00

La sopravvivenza di un popolo non è un gioco da educande, bisogna assumersi delle responsabilità che non piacciono e anche dei rischi che si vorrebbero evitare. O si sopravvive o su muore a favore di altri o di un altro. Molti governi europei hanno tradito i loro popoli per il ricatto energetico di chi ci voleva invadere come gli islamici. Lo hanno fatto pacificamente, ma sempre invasione era. Là dove hanno occupato territori hanno finito per scontrarsi con le realtà precedenti che, però, per il tradimento collettivo internazionale avvenuto, sono state sconfitte con la forza dei traditori e dei loro alleati. Hanno preferito sottostare al ricatto piuttosto che assumersi responsabilità e rischi per la loro carriera politica ed economica, ma vendendo così, la vita dei loro fratelli e popolo. Pensare che in questo forum c'è chi esalta tale tradimento a suo stesso danno! Logica e sentimenti non sanno nemmeno dove stiano di casa.

Ritratto di serjoe

serjoe

Mer, 16/05/2012 - 12:02

#9 mauro santinelli, l'argomento non e' per sempliciotti che guardano solo i TG. Se vuoi evolverti..dai una prima occhiata, a patto che ci capisci qualcosa. http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=18077

sanchez

Mer, 16/05/2012 - 12:04

Mladic deve essere lasciato libero di passeggiare a Srebrenica o Sarajevo questo è quello si merita

bobsg

Mer, 16/05/2012 - 12:14

ridi che la mamma ti ha fatto gli gnocchi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 16/05/2012 - 12:19

Processi farsa senza senso...... il vincitore che processa il vinto....... la NATO ha commesso in Serbia crimini assai più gravi e nessuno li tocca. FARSA

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 16/05/2012 - 12:21

Nessuno ha processato i Sovietici, gli Israeliani, gli USA ecc...... questi processi sono solo vendette dei vincitori sui vinti mascherati da "giustizieri"...... patetica inciviltà, neppure ai tempi di Gengis Khan c'era una simile sfrontatezza e INCIVILTA'

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 16/05/2012 - 12:22

Io sto con i Serbi. Criminale l' intervento NATO in Serbia. Criminale. E voluto dagli USA per aprire la via della droga e dell' immigrazione in Europa.

lot

Mer, 16/05/2012 - 12:30

Il buonismo e l'accomodamento sono valori sensati fin tanto che rimangono in un alveo equilibrato ma, quando eccedono, diventano pericolosi come qualsiasi altra cosa. Un bicchiere d'acqua disseta e fa bene ma se qualcuno ti fa ingurgitare un intera piscina d'acqua, si annega. E' la stesa cosa con il buonismo e l'accomodamento. Hanno dei liimiti, di cui alcuni non vogliono prendere atto perchè credono in questi valori in maniera assoluta, mentre la realtà dell'Universo e di tutte le cose è da sempre relativa e chi non vi si adatta viene spazato via, abbia o non abbia dei buoni sentimenti che nell'altro mondo non gli serviranno a niente, come non serviranno ai propri cari e fratelli, vivi o morti che siano.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 16/05/2012 - 13:14

Visti i risultati della PRIMAVERA MUSULMANA e del KOSOVO io lo chiamerei profeta più che boia. Ma le menti oscurate vivono sul pianeta buonoid.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 16/05/2012 - 13:20

Caro Serjoe Io in Croazia ci ho vissuto tu nn lo so, ti assicuro ke i Serbi si sono rifatti con ki potevano , certo ke i croati nn li hanno toccati se no gli facevano un **** enorme, visto ke loro l' esercito come i serbi c'è lo avevano. I Serbi come sempre si sono sfogasti con i pù deboli, consiglio "và a scuà il mar".

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 16/05/2012 - 13:21

Ausonio , a volte ci sono argomenti che ci livellano, se non fosse per il tuo chiodo fisso, e tu sai quale e , su questo nei commenti 14. 15. 16, d accordissimo su tutta la linea.Basta vedere come si sono comportati gli europei con Geddafi, e sei subito pro serbo.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 16/05/2012 - 13:45

La Jugoslavia è sempre stata una polveriera, da centinaia d' anni, esempi limite la scintilla della guerra mondiale ke perti propio con l' omicidio di un parente dell' imperatore d'Austria cosi come particolarmente x la bosnja (basti dire ke in dialetto milanese si usa dire l'è na bosnia quando c'è un gran casino). Entrare in discussione su vari motivi e prendere posizioni generali diventa difficile ma un massacro consumato in poke ore di migliaia i persone nn ha nessuna ragione di essere difeso. Tanto quanto si prende la scusante delle religioni, infatti di mussulmani ci sono in tutto il territorio slavo ma come dicevo prima si son ben preoccupati di nn far emergere ke i anke in Kroazia vi erano mussulmani, nn conveniva, come nn hanno attaccato la Slovenia quando si è dikiarata indipendente xkè sarebbero dovuti passare su territorio Kroato, ke come dicevo prima nn era propenso.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 16/05/2012 - 13:48

Comunque i primi a nn comportarsi correttamente dopo Tito sono stati propio i serbi nn permettendo di far salire alla direzione della ex jugoslavia un presidente nn serbo, come avevano deciso liberamente, cioè di ruotare al potere le diverse etnie. Propio con questa motivazione o scusa è partito il conflitto o guerra civile.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 16/05/2012 - 13:49

La violenza è partita dai soliti terroristi islamici. La Serbia ha cercato di rimettere ordine, ma il solito Napolitano ha scatenato la guerra (stile Libia) con la forza aerea della Nato. Dopo, per far cessare i bombardamenti, sono cominciate le stragi. Giova rammentare che Napolitano coi suoi comunisti voleva accaparrarsi il mercato serbo della telefonia mobile. Così io mi ricordo. Allora, se tanto mi da tanto, anche Napolitano deve farsi un bel viaggetto all'Aja, ma solo quando scende dal trono del Quirinale. Ovviamente D'Alema i generali ai suoi ordini non devono pagare per la colpa del capataz Napolitano. Ecco perché Mladic può essere lasciato andare.

Conte HOG

Mer, 16/05/2012 - 14:04

#19 Santinelli ma cosa sta dicendo, i fratelli Croati l' esercito ce l' hanno avuto solo quando hanno calato le braghe di fronte agli amici americani, cui non pareva vero avere accesso a lnde fino allora proibite, che era uno degli obiettivi della guerra (il secondo, complementare, essere il contenimento dell' espansione russa sui Balcani) . Gli scontri in Croazia sono state risse da bar in confronto a quello che e' venuto dopo, il comportamento dei Serbi fino a quel punto fu estremamente ragionevole. Fu la stupidita' dopo, non certo una poco plausibile genetica cattiveria, a mandare tutto in vacca. Dire che "come sempre i Serbi si sono sfogati con i piu' deboli" e' una offesa infinita. Le ricordo che furono l' unica Resistenza durante la Seconda Guerra a battere l' invasore nazista con un milione e mezzo di morti. Credere alle sciocchezze sull' etnia e' ancora ancora sopra la soglia di intelligenza minima, ma credere ai buoni ed i cattivi, ma dove avete studiato, su libro Cuore?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 16/05/2012 - 14:17

marforio ... apprezzo la schiettezza e la bonarietà del tuo commento. Sai... il chiodo fisso ... ce l' avevano anche Dante, Dostoevskij, Goethe, Schopenhauer, Wagner, Celine, Voltaire... sì hai letto bene... Voltaire... quello del trattato sulla tolleranza, Pound, Liszt e tanti altri.... in 2 millenni di storia. Sono in buona compagnia credo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 16/05/2012 - 14:20

La Jugoslavia è l' esempio più lampante della follia e del FALLIMENTO DEL MULTICULTURALISMO e delle società multietniche. Il comunismo (come oggi i paladini del multiculturalismo, stessa matrice) ha sempre preteso di annullare e trascurare, quando non distruggere, le differenze culturali, etniche, religiose tra popoli. Lo fece Stalin nel Caucaso. Lo fece Tito nei Balcani. I risultati sono sotto gli occhi di tutti noi......

Ritratto di serjoe

serjoe

Mer, 16/05/2012 - 14:40

Ci sono alcuni puntini da mettere sulle i. Per Santinelli: L'esercito serbo (della Serbia) non ha mai fatto la guerra alla Croazia. Se l'avesse fatto da principio, non ci sarebbe la croazia indipendente( cio' che voleva Seselj e che Milosevic rifiuto'). In Bosnia c'era una guerra civili dove si combattevano tra loro serbi contro musulmani,croati contro serbi,croati contro musulmani e musulmani di Izetbegovic contro musulmani di Fikret Abdic (quello che voleva la pace con i serbi.) Srebrenica era un' enclave dove i musulmani integralisti sotto la protezione ONU si rifugiavano dopo aver raziato,bruciato i villaggi serbi circostanti, masssacrando vecchi e donne nei due anni precedenti la sua caduta.Li comandava Naser Oric che si vantava delle sue" bravate" documentate anche con immagini.Arrivato Mladic questi si sono dati alla fuga armati cercando di rompere l'accerchiamento e li' sono stati quasi tutti uccisi nei boschi circostanti. Sono loro i famosi 8000 "civili inermi".

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 16/05/2012 - 15:35

A riguardo della 2 guerra mondiale è vero i kroati e sloveni appoggiati dai nazisti sono entrati in serbia e hanno fatto dei gran massacri (ma se dobbiamo rinvangare tutto nn finiamo più, immagio ke tu sia Serbo). Come vero ke la Jugoslavia aveva un esercito unico ma anke delle milizie di polizia paragonabili ad un esercito suddiviso per regioni, propio come avevano sia i Serbi ke i Kroati. I Kroati sono stati appoggiati ma sopratutto armati dagli americani nel momento in cui cera la possibilità ke i serbi invadessero la Kroazia x arrivare in Slovenia, solo in quel momento sono stati sovvenzionati dall' occidente ( nn mi ricordo se Nato o direttamente dagli USA), questo nn vuol dire ke ci sono da una parte tutti buoni o tutti cattivi. PS nn sapevo ke donne e bambini fossero dei miliziani. Ma come si sa: hanno dato anke il nobel per la pace ad Arafat quindi se voglimao fare santo Milosevic nn mi scandalizzo, a sto punto facciamo santo anke Pnon Pen e Adolf.

andrea24

Mer, 16/05/2012 - 15:47

Nei Balcani sono state commesse cose,a dir poco,atroci. Anche da parte di gruppi nazionalisti falsi cattolici croati nei confronti di ortodossi in occasioni diverse. Cose atroci. I criminali di guerra esistono. Dunque,mi pare sia giusto che vengano processati,così come i criminali di guerra di oggi,compresa la Clinton,Obama.E' questa l'ipocrisia. Ciò a cui dovremmo fare riferimento è più che altro il criterio in base al quale vengono giudicati i buoni e i cattivi. E strano che i cosiddetti "buoni" e intoccabili siano sempre i più forti,mentre ad essere incriminati sono sempre coloro che perdono,mentre altri criminali fanno "voli di Stato" e nessuno li tocca(vedi H.Clinton). Abbiamo visto ciò che è accaduto nei mesi passati con la Primavera Araba che è deragliata nella palude siriana. Abbiamo visto,con criterio di giudizio e maggiore consapevolezza delle cose,come la realtà viene manipolata e indirizzata...

Conte HOG

Mer, 16/05/2012 - 16:01

#28 Santinelli, io non ho mai detto che donne e bambini fossero miliziani, ne' che Milosevic sia da fare santo. Se legge il mio post trovera' evidenti ammissioni di colpa. Ma cosa pensa che siamo stupidi? Ciechi? Pensi invece assistere alla fuga di tutti i propri ufficiali, e vedere le galere aperte per fare truppa, mentre dall' altra parte la CNN ti sputa addosso, gli sceicchi mandano fanatici ululanti in gita premio? Peraltro non sono stato io a rivangare la Seconda Guerra o il passato, ma Lei, dicendo che da sempre i Serbi se la prendono con il piu' debole.. Per quanto riguarda la sua versione dei fatti, ma quando mai la Serbia ha minacciato di invadere la Slovenia! L' esercito federale se ne ando' dopo 3 giorni. Le ricordo che l' Occidente ha sovvenzionato la guerra ben prima che scoppiasse, pensi solo al criminale riconoscimento della Slovenia nei primissimi giorni dopo la dichiarazione di indipendenza (lo facessero agli Inglesi uno sgarbo cosi' con l' Irlanda del Nord)

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 16/05/2012 - 16:25

Una cosa inoltre è sicura le guerre si fanno x soldi(vedi Q8), ma il vero problema ke in Jugoslavia nn c'era niente di veramente importante da dividersi, quindi anke noi europei abbiamo fatto gli struzzi x nn vedere, permettendo come ha detto giustamente serjoe di sbranarsi in Bosnia senza muovere un dito, tristemente famosa ormai è la situazione dei militari olandesi ONU ke hanno dovuto assistere al massacro di migliaia di persone in poke ore senza intervenire, ripeto nn c'è una parte giusta e una ingiusta, ma un conto è colpire e massacrare le milizie violente , può scapparci anke in mezzo qualke civile, ma in quel caso hanno rastrellato casa per casa alla nazi.

Ritratto di serjoe

serjoe

Mer, 16/05/2012 - 16:25

Ecco l'ultima: Derna, citta' libica sul mediterraneo e' in mano ad Al Qaeda.Lo scrive la CNN.E noi invece chi processiamo come criminale? Il generale che gia' nel 1992 combatteva che cio' non avvenisse,ossia che le frange islamiche radicali potessero avvicinarsi a noi. E per "riconoscenza" continuiamo nell'inganno e nella demonizzazione.Per Santinelli: sono tifoso di Djokovic, ma non per questo devo essere serbo.

giuseppe.galiano

Mer, 16/05/2012 - 16:37

Beh, che ci provino a condannarlo e dalle sue parti scoppia l'inferno. Non vogliamo capirlo che quest'uomo, per la sua gente, è un eroe.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 16/05/2012 - 16:45

C. Hong io nn voglio parteggiare x nessuno, l' Austria appoggio apertamete x prima la Slovenia, mi ricordo bene l' atteggiamento serbo a riguardo, nn è vero ke nn ci sia stato un tentativo di rimettere sui binari la Slovenia, e di questo sono sicuro, è anke vero ke generalmente i kroati sono stati più fii de na m..tta" se vogliamo dei serbi, apparendo all' opinione pubblica i buoni, però dobbiamo riconoscere ke serbi e croati sono i più vicini come cultura, basta dire ke la lingua si può considerare uguale molto più ke l' italiano e lo spagnolo, ma purtroppo le guerre si fanno per soldi e siccome nn vi erano motivi economici enormi l'europa, se ne disinteressata, o interessata giusto x proforma, questo lo riconsco in primis, e propio questo stallo ha permesso ai più efferati deliquenti di proliferare, ripeto i primi colpevoli furono propio gli stati europei. La cosa sicura è anke ke solo Tito nel bene e nel male era riuscito a tenere insieme le repub. con il suo carisma e origini. Bok

Ritratto di serjoe

serjoe

Mer, 16/05/2012 - 17:14

#34 mauro santinelli, lo sai perche' la Yugoslavia e' stata leteralmente squartata con le guerre civili, e perche' i serbi sono stati considerati i "cattivi" e gli altri i "buoni" ? Per la semplice ragione che i primi si erano opposti alla globalizzazione dopo la caduta del muro,mentre gli altri si sono prestati al gioco dei banchieri e della grande finanza che voleva distruggere qualsiasi opposizione ai loro profitti e all' invasione delle multinazionali. Le stesse ragioni che hanno portato all'assassinio di Gheddafi.Anche lui voleva far i conti senza la grande finanza.Puoi arricchirti,ma il denaro non devi sognare di gestirtelo da solo. E' cio' che fa l'Arabia Saudita che e' straricca,non rispetta i diritti umani,ma le banche non sono sue e quindi non rischia il bombardamento.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 16/05/2012 - 17:16

la Primavera Araba che è deragliata nella palude siriana. Che stana angolazione la sua Andrea24. E' perchè abbiamo ben visto la sedicente "primavera MUSULMANA" che Madlic è il Carlo Martello dei giorni nostri. Solo che noi l'abbiamo tradito perchè VOGLIAMO A TUTTI I COSTI essere islamizzati. Vada in un qualsiasi ospedale e conti quante belfagor girano.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 16/05/2012 - 17:19

Domanda oziosa, come mai NON abbiamo ancora visto un imam integralista processato all'Aia? Eppure di massacri ne fanno giornalmente.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 16/05/2012 - 17:23

Signori, siamo onesti. Il diritto internazionale non esiste, non esiste per i forti. Esiste solo contro i deboli. La vicenda dei Marò è solo un esempio. L' India è forte, l' Italia è una provincia coloniale USA. Ergo l' India può disattendere il diritto internazionale. Chi vince una guerra non verrà mai processato, indipendentemente dai crimini commessi (USA e URSS hanno compiuto crimini atroci nella loro storia...mai chiamati a renderne conto). Chi perde oggi viene trascinato in questi processi farsa la cui unica ratio è fornire una veste di moralità al diritto del più forte. Pace.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 16/05/2012 - 17:22

In Libia Gheddafi ha certamente fatto meno morti delle bande di criminali ora al potere sostenute da Francia e GB. Ma ha perso. Ergo damnatio memoriae e processi per i suoi collaboratori.

Ritratto di muff@

muff@

Mer, 16/05/2012 - 17:55

Ho sempre pensato che in quella guerra, piuttosto che bombardare i serbi, sarebbe stato più giusto bombardare gli albanesi. La strage di Srebrenica è stato un terribile episodio di una guerra che di stragi ne ha viste tante. Ma sono cose che nelle guerre sono sempre accadute e continuano ad accadere anche oggi nelle guerre dimenticate del centro Africa, per esempio. Assolutamente imperdonabile, e di questo dovrebbero rispondere anche loro all'Aja, il fatto che i caschi blu olandesi che erano là per proteggere la popolazione, non solo siano stati assolutamente inerti davanti al massacro, ma che tornati a casa, siano stati premiati per questo perfino con una medaglia.

andrea24

Mer, 16/05/2012 - 18:18

Per Galaverna. Egregio Galaverna,non mi pare vi sia nessuna strana angolazione che emerga dalla frase da lei sottolineata. La Primavera Araba si è arenata in Siria(almeno per il momento) grazie alla intransigenza di Russia e Cina,che in sede ONU hanno rifiutato che in Libia avvenisse una "seconda Libia" a dir loro,contrastando apertamente l'ipocrisia delle nazioni occidentali,che approfittano dei "diritti umani" e della famosa "democrazia" per abbattere Stati sovrani diversamente allineati. Le risoluzioni ONU "artificiose" e a "senso unico", che ci hanno posto di fronte alla menzogna e alla "violenza" dei cosiddetti "buoni",non possono che averci messi nelle condizioni di poter comprendere e giudicare un atteggiamento criminoso,irresponsabile e "illegale",quello del globalismo(con tutti i suoi tentacoli) e che mette a serio rischio la pace mondiale.

lugano64

Mer, 16/05/2012 - 18:32

la corte dell'Aja (associabile per assonanza fonetica a quella dei famosi polli) fa il paio con quelle italiane.......le più inutili e le più ridicole in processi farsa e dall'esito già scontanto come scontata è la mancanza di obiettività........e nessuno provi a dire che dallâltra parte c'erano dei Santi!!!!!! chi ha distrutto Chiese.....ops.....dimenticando di far uscire chi era dentro!!!!!! e.......ops......succede ancora oggi in quasi tutti i civili paesi musulmani!!!!!! se non mi cansurano il commento a mio parere personale ogni guerra è infame ma visto che io vivo da questa parte onore, merito e speranza di più Mladic a difendermi......che se aspetto Monti e Bersani!!!!!!!!

andrea24

Mer, 16/05/2012 - 18:39

refuso:"che il SIRIA,avvenisse una seconda Libia(che si ripetesse lo scenario già visto in Libia). Ed aggiungo:non a caso si è parlato di voler "balcanizzare" la Siria.

andrea24

Mer, 16/05/2012 - 18:52

E non dovremmo dimenticare quello che hanno fatto i francesi in "Costa d'Avorio". Ho visto personalmente un video che non riesco a ritrovare in cui le truppe francesi,in una guerra in pieno stile "neo-coloniale" e sotto copertura delle Nazioni Unite,hanno aperto(e non perché erano impazziti o altro)il fuoco nei confronti di gente inerme radunata in strada. Un colpo di artiglieria che ha letteralmente squarciato la testa ad un manifestante inoffensivo.Dopo aver commesso il misfatto,la colonna di carri con bandiera francese ed ONU,si è messa di nuovo in cammino come se nulla fosse. Quella gente rimane libera e nessuno la tocca.Da noi le cronache parlavano solo di Libia.

Raoul Pontalti

Mer, 16/05/2012 - 19:58

muff@. Il tuo cervello è proprio ammuffito, posto che confondi la guerra civile bosniaca (1992-1995) che vide contrapposti dapprima le etnie croata e musulmana e poi queste contro l'etnia serba con il conflitto cossovaro (1996-1999) tra ex Repubblica di Jugoslavia e minoranza albanese. Si tratta di conflitti separati dal tempo oltre che dallo spazio e coinvolgenti diversi attori. Tu nemmeno all'ingrossso sulla carta geografica sai indicare dove stiano albanesi o bosgnacchi e tantomemo cosa sia accaduto e dove in quei conflitti. Chi scrive conosce bene quei luoghi per averli visitati, in un caso anche per ragioni istituzionali, prima durante e dopo i rispettivi conflitti e Ti posso riferire che sicuramente vi furnono delle esagerazioni sulla situazione dei Cossovari albanesi che servirono da pretesto per l'intervento internazionale voluto dagli USA, ma in Bosnia terribili massacri vi furono.E' vero altresì che le malefatte dei Croati in Erzegovina soprattutto non sono spesso menzionate.

Ritratto di muff@

muff@

Mer, 16/05/2012 - 20:14

#45 Raoul Pontalti : Povero Raoul Pontalti. Povero, povero, povero Raoul Pontalti. Povero minchione. La prossima volta, povero caro, per permettere anche a te di capire qualcosa farò anche un disegnino.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 16/05/2012 - 21:32

andrea24, devo aver frainteso. Chiedo venia e concordo in toto.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 16/05/2012 - 21:47

x ausonio- Scusami i ritardo , sai cosa stavo facendo , vedevo il movimento dei Blockupy qui a Francoforte.Devono sgomberare il campus davanti alla BCE. Ci sara sabato prossimo come cé gia stata oggi giorni una dimostrazione, quello che mi da rabbia e che sono solo i soliti bacilli rossi o anarcoidioti. Mi domando la destra dove e´ RIMASTA.Per sabato si preannuncia una giornata molto calda.ps. Lascia perdere la buona compagnia , un consiglio disinteressato, sono morti , onorevoli e risonsnti , ma pensiamo al futuro, non per noi magari per i nostri nipoti. Un saluto da una citta di medda.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 16/05/2012 - 21:54

x41 - Quanto slivovich si e bevuto oggi sig Andrea24? In LIbia Un seconda Libia . Per caso ci fu una seconda guerra e io ne sono rimasto all oscuro. Devo ammetter che quando vado in vacanza , non leggo giornali ne guardo tv, ma cosi ignaro non mi ritengo .Óggi cosa gli hanno offerto da bere ?

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 16/05/2012 - 22:04

X44andrea24-Quello che ci vorrebbe sul bastione di lampedusaA PROTEZIONE DEL SUOLO ITALICO.

angriff

Gio, 17/05/2012 - 18:53

Ma per il Tribunale penale internazionale per i crimini di guerra gli americani non ci passano mai?

Raoul Pontalti

Gio, 17/05/2012 - 22:34

per angriff: USA, RUS, IL ed altri paesi non hanno sottoscritto il trattato istitutivo del Tribunale penale internazionale con sede all'Aja e quindi non sono soggetti alla sua giurisdizione. Gli USA quando fa loro comodo istituiscono ogni genere di organismo internazionale che faccia da ombrello alle loro iniziative (caso celebre in materia penale: il tribunale internazionale di Norimberga contro i gerarchi nazisti), ma si guardano bene dal partecipare ad organismi che possono porre un freno alla loro sete di dominio sul mondo o anche soltanto chiedere il rispetto dell'ambiente (vedasi il cd protocollo di Kyoto ad esempio).