È morto in Giappone "l'ultimo soldato" dell'esercito imperiale

Il giapponese Hiroo Onoda aveva deposto le armi nel 1974, ventinove anni dopo la fine del conflitto

Hiroo Onoda in una foto nel 1974, nell'atto di consegnare le armi

È morto "l'ultimo soldato" dell'esercito imperiale giapponese. Hiroo Onoda, 91enne ex ufficiale dell'intelligence del Sol Levante, aveva deposto le armi soltanto nel 1974, nel giorno del suo 52esimo compleanno, ben ventinove anni dopo la fine della Seconda guerra mondiale.

Onoda aveva continuato per anni a seguire l'ordine che gli era stato dato nel 1944: spiare i soldati americani sull'isola filippina di Lubang. Si era arreso soltanto quando il suo ex comandante lo aveva raggiunto e aveva annullato le sue direttive. Molti suoi compagni avevano smesso di combattere nel febbraio del '45, dopo l'arrivo delle truppe americane, altri rimasero dispersi per anni.

In Giappone lo avevano accolto come un eroe, così come un'accoglienza calorosa era stata tributata a Shoichi Yokoi, un altro soldato che era uscito dalla giungla soltanto nel 1972.

In un'intervista rilasciata nel 1995 all'Associated Press, Onoda aveva ricordato i trent'anni in cui aveva combattuto, anche dopo il termine della guerra. "Non li considero una perdita di tempo", aveva detto, aggiungendo: "Vorrei che qualcuno potesse mangiare e dormire per me, così da poter lavorare 24 ore al giorno".

Onoda è morto d'infarto in un ospedale di Tokyo, dove si trovava ricoverato dal sei gennaio. Il portavoce del governo giapponese, Yoshihide Suga, ha espresso il suo cordoglio alla famiglia. "Quando tornò in Giappone - ha detto - pensai che la guerra era finalmente finita".

Commenti
Ritratto di xulxul

xulxul

Ven, 17/01/2014 - 11:50

Soldati di una volta...onore e obbedienza.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 12:09

Mi ricorda qualcuno. Anche qui in Italia esistono gli eremiti della politica che continuano a combattere contro il comunismo nonostante il muro di Berlino sia caduto da 25 anni...

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 17/01/2014 - 12:16

Rammento benissimo la vicenda. Lessi quel libro -Non mi arrendo- con una certa emozione nel 1975. La storia di Hiroo Onoda fece veramente scalpore in quei giorni. -riprod.ris.- 12,16-17.1.2014

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/01/2014 - 12:45

il popolino italiano in gran maggioranza non può capire uomini simili. Dopo decenni di combinata americanizzazione e ideologia sessantottina, nulla fuori dell'opportunismo individualista è compreso; al massimo è oggetto di derisione. Questo è un popolo senza onore. Da secoli. Roma è stata la nostra ultima stagione come popolo.

Cinà

Ven, 17/01/2014 - 12:55

Dignità, dovere e onore ... sentimenti totalmente spariti dalla morale politically correct che domina l'Italia di oggi!

PaK8.8

Ven, 17/01/2014 - 13:16

C'è un grave errore. Esistono ancora molti soldati ancora in vita dell'Esercito imperiale giapponese. Onoda fu l'ultimo soldato AD ARRENDERSI. C'è una bella differenza e lo segnalo. Segnalo anche che Dreamer_66 sogna tutto il tempo, 24 ore al giorno, e il suo non è un sogno, è un incubo che si chiama Silvio Berlusconi.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 13:32

PaK8.8: ahahahahah... Il Berlusca non ci ha mai creduto alle balle sul pericolo comunista... lo ha fatto credere a te e a quelli come te. Era riferito a voi bananas il mio post, non a lui...

Ritratto di pao58

pao58

Ven, 17/01/2014 - 13:33

Tranquillo Mr.Dreamer, davvero il muro è caduto e i comunisti si sono dissolti come scoregge nel vento...ma le teste quadre che all'ombra di quel muro si nascondevano sono ancora in circolazione. Per fortuna le conosciamo bene e - semplicemente - le teniamo d'occhio... Stia bene compagno .P

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 17/01/2014 - 13:35

Dersu Uzala è andato anche lui.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 17/01/2014 - 13:37

ONORE A QUEST'UOMO E ALL'AMOR DI PATRIA, AL CONTRARIO DEI CIALTRONI SINISTRI CHE CI STANNO SVENDENDO AI MUSSULMANI

Ritratto di Aulin

Aulin

Ven, 17/01/2014 - 13:42

@ Dreamer_66: che coincidenza, anche a me ricorda qualcuno che vent'anni dopo la caduta del comunismo sovietico inneggia alle "repubbliche" democratiche dei bananari sudamericani e usurfruisce dell'enorme capitale mafioso comunista lasciato in eredità, ovvero coop, sindacati e apparati e merdame vario. Senza aver cambiato di una virgola le proprie idee bananare.

Ritratto di johnsmith

johnsmith

Ven, 17/01/2014 - 13:43

Dreamer_66 La tua paranoia va curata. Non costa molto :O ti butti da un ponte , da un grattacielo, una pallottola, una stricnina , oppure vai da uno psichiatra, questo te lo passa la USL, gratis!

Ritratto di Aulin

Aulin

Ven, 17/01/2014 - 13:50

Sai pao58, il fatto è che i bananari sognano sempre la revoluciòn in stile Che Guevara. Per fortuna arriva quasi sempre qualche pietosa malattia a togliere di turno il bananaro del momento sia Chavez o Castro. Prima o poi anche i nostrani, vecchi come sono, si toglieranno dagli scarponi, loro e le loro improbabili repubbliche "democratiche". D'altronde non ci fosse l'elettore di sinistra, non ci sarebbe nessuno da prendere per i fondelli :P

edo1969

Ven, 17/01/2014 - 13:55

bracco pao58 bravi teneteli d'occhio sti comunisti e i stalinisti che non si sa mai. all'erta state voi siete l'italia che non si arrende. il duce vi guarda dall'alto. il ducetto invece se la spassa con ruby. e voi impavidi state di guardia il paese ha bisogno di voi contro i sinistri. alala. bracco bella la tua foto quanti anni avevi

PaK8.8

Ven, 17/01/2014 - 13:59

Dreamer_66, sei TU che parli sempre di Silvio Berlusconi...Noi bananas ogni tanto ci riposiamo. Comunque hai ragione, non è un incubo, è una monomania. Occhio che fra qualche anno lui muore, e tu resti senza una ragione di vita al mondo.

bret hart

Ven, 17/01/2014 - 14:05

onore a questo soldato oramai in italia non c e più patriottismo x colpa della sinistra le loro porcate finiscano sempre in cavalleria aiutati da magistrati collusi poi essere fedeli alla patria come questo soldato e stupendo

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 14:09

pao58: mai abbassare la guardia! Ti sembrerà strano ma condivido il tuo post... almeno sei uno dei pochi che riconosce la balla dell'inesistente pericolo comunista. Io stesso reputo risibile l'ipotesi di un regime fascista dio-patria-famiglia pur rinenendo necessario non abbassare la guardia di fronte ai reduci e nostagici sfigatelli del ventennio. La storia degli ultimi vent'anni ci ha insegnato che si può manipolare più facilmente la mente delle persone con la televisione che non con l'olio di ricino. Sono cambiati i tempi, i mezzi e le idee...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 17/01/2014 - 14:10

Là lo considerarono un eroe. Qui sarebbe stato subito etichettato come un incorreggibile e pericolosissimo fascista.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 17/01/2014 - 14:13

Achille Lauro e strage di Fiumicino. Abbiamo sempre giustificato e dimenticato d'ufficio le marachelle dei figli di Allah. Ora qualcuno si decide a chiederci a che giuoco giochiamo.

biricc

Ven, 17/01/2014 - 14:15

Ho fatto un anno di naia decisamente malvolentieri perchè ero consapevole che era un anno buttato al vento al servizio di un paese gestito da cialtroni. Dopo trentacinque anni non è cambiato nulla, anzi peggio.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 14:22

PaK8.8: eh, ma stavolta non parlavo di lui. Comeunque quando "fra cent'anni" passerà a miglior vita io proseguirò tranquillamente la mia strada, non preoccuparti ;)

CALISESI MAURO

Ven, 17/01/2014 - 14:25

Il popolo giapponese e la sua civilta', continuera' a vivere anche oltre questa crisi letale. Noi no,.... noi non siamo loro, siamo "noi".

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 14:30

Aulin: premesso che il titolo "bananas" è riservato per esclusiva ai sudditi del partito dell'amore (mai oseremmo privarvene), rispondo "come volevasi dimostrare". Non ti sei ancora accorto che più nessuno inneggia alla "revolucion" ne' sventola il libretto rosso di Mao. Se ti ci metti di impegno e fai una ricerca porta a porta magari riesci a trovare qualche migliaia di reduci degli anni 60... potresti poi schierarli in una piazzetta (piccolina) e dire "ecco! Il comunismo non è ancora morto".

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 14:37

johnsmith: non esistono più da un pezzo le USL... oggi si chiamano ASL. Abbiamo capito... sei uno di quellii rimasti indietro nel tempo.

Ritratto di Markos

Markos

Ven, 17/01/2014 - 14:39

Dreamer_66 Certo sentirmi fare la morale da un culetto rosso sfondato patassitta statale con la tessera cgil inchiodata nel cuore...

cicciosenzaluce

Ven, 17/01/2014 - 14:45

menphis,a proposito dell'Achille Lauro,chi protesse e fece fuggire il terrorista palestinese,con grande incazzatura di Reagan? Craxi ! e chi avvertì Gheddafy che gli USA stavano per bombaredarlo e lui fuggì dalla sua tenda e si salvò? Craxi ! E di chi era stretto amico e testimone di nozze e padrino di battesimo della figlia ? Berlusconi,e allora il pregiudicato che adesso fa finta di essere di destra,era di sinistra,e perchè ? Perchè con Craxi ha avuto enormi vantaggi per mediaset,per concludere,il pregiudicato basta che fa i caxxi suoi,altro che destra e sinistra.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 17/01/2014 - 14:51

onore delle armi a un eroe! mi padre -prigioniero degli angloamericani in Australia - raccontava che gli australiani di guardia al campo facevano festa quando riuscivano a prendere prigioniero un giapponese...e spesso dopo pochi giorni anche questo si suicidava per il disonore di non essere morto in battaglia.... Si capiscono anche le bombe atomiche su HYROSCHIMA e NAGASAKY altrimenti il Giappone sarebbe ancora in guerra OGGI

Mario-64

Ven, 17/01/2014 - 14:52

Ausonio ,sono felice di non capire uomini simili! Uno che crede che l'imperatore sia una divinita' e continua a combattere per trent'anni dopo la fine della guerra e' un mentecatto, e lasci perdere l'onore... Il giappone della prima meta' del '900 era un paese in pieno medioevo ,l'Italia del rinascimento era gia' piu' avanti di loro.

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 17/01/2014 - 15:03

Onore ad un vero soldato.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/01/2014 - 15:05

Immenso il popolo nipponico. Arigatou gozaimasu

Raoul Pontalti

Ven, 17/01/2014 - 15:06

per il Panzerabwehrkanone 8,8 ossia PaK 8.8 (dove 8.8 è una cappella non usando i Tedeschi il punto ma la virgola... e che con ogni probabilità sta per HH (ottava lettera dell'alfabeto) ossia Heil Hitler...): Dai-Nippon Teikoku Rikugun ossia l'esercito imperiale giapponese comprendente anche l'aviazione e Dai-Nippon Teikoku Kaigun ossia la marina imperiale giapponese sotto il comando del Daihon’ei ossia il Quartier generale delle forze armate giapponesi furono sciolti all'atto della capitolazione giapponese nel settembre del 1945. Nel 1947 fu costituita la Jieitai (Forza di autodifesa giapponese) in sostituzione di esercito e marina, in altri termini i Giapponesi non dispongono più dalla fine della seconda guerra mondiale di forze armate classiche. Della resa del Giappone e del conseguente scioglimento delle forze armate imperiali i soldati giapponesi che continuarono la guerra nella giungla fino agli anni 70 nulla sapevano e conseguentemente rimasero gli ultimi a combattere con quelle uniformi e con quelle insegne dell'esercito imperiale ancorché già disciolto. Giusto quindi definirli ultimi soldati dell'imperatore.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 15:08

Markos: come dicevo prima... nonostante il tuo voler ostentare insegne naziste con l'illusoria speranza di turbare qualcuno, in realtà sei solo uno sfigatello che non fa paura a nessuno, incapace di mettere insieme una frase o un concetto di senso compiuto e costretto a scorreggiare tutta quanta una serie di epiteti con i quali mi ci pulisco bellamente il culo e li rispedisco al mittente.

PaK8.8

Ven, 17/01/2014 - 15:18

Dreamer_66, e qui chiudo lasciandoti piu' che volentieri l'ultima parola: noi bananas, ripeto, abbiamo smesso da un pezzo di pensare a Silvio Berlusconi. Siamo diventati grillini, forconi, saltiamo un giro, o quello che vuoi. Comunque se andrai per la tua strada mi fa piacere, perché a volte il mondo è meglio di quello che si crede, e vale anche per noi bananas - saremo teste dure, ma stiamo voltando pagina. In attesa di essere chiamati ananas, scarafaggi, testediazzo fra vent'anni, quando ancora seguiremo un altro leader non di sinistra. Ma avendo la pelle dura, ce ne faremo ancora una ragione.

edo1969

Ven, 17/01/2014 - 15:24

senza la bomba atomica sti qua gli facevano un c*** agli usa

paco51

Ven, 17/01/2014 - 15:28

Merita rispetto anche se oggi la gente non lo capisce.! E' un uomo d'onore che non ha mollato. Che differenza tra il soldato italiano della foto della concordia che ha ceduto l'arma alla bionda. Io preferisco il soldato giapponese forse violento, che non fa prigionieri, spietato ma fidato, quando lui è di guardia puoi dormire i voltaggabana italiani sono avvisati. da parte mia non si fanno e non si faranno prigionieri

Libertà75

Ven, 17/01/2014 - 15:29

@dreamer, ma lei è mai capace di restare a tema su un articolo? Comunque vista la sua coerenza le cito notav, blackblock e compagnia cantante che senza bandiere e libricine distruggono in nome di ideali a lei vicini.

Ritratto di Tris251245

Tris251245

Ven, 17/01/2014 - 15:29

@cicciosenzaluce ........ Tu, piu' che essere senza luce, sei senza cervello !!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 15:40

giuseppe zanandrea: i kamikaze, considerati da molti come esempio di alto valore eroico, vennerò in realtà utilizzati perchè non esisteva altro modo di provare a perforare la contraerea americana, superiore per mezzi e tecnologia. Gli stessi "zero" giapponesi erano oramai delle vetuste carcasse confronto ai mezzi aerei nemici. Il Giappone era giunto esausto alla fine del conflitto, senza mezzi ne' materiali ne' carburante. Non avrebbero potuto resistere per più di due mesi, e senza contare il fatto che gli USA avrebbero avuto il vantaggio di poter schierare anche i mezzi aerei e navali presenti in Europa dove la guerra era finita. Non avrebbero retto nemmeno due settimane considerato che anche l'Unione Sovietica aveva dichiarato guerra al Sol Levante con maggiori capacità di invaderla. Ed è proprio su questo ultimo punto che entrano in ballo le due bombe atomiche: la resa del giappone doveva essere sancita subito e firmata direttamente agli Stati Uniti onde evitare che i sovietici potessero intervenire e rivendicare poi dei diritti.

ritardo53

Ven, 17/01/2014 - 15:51

Dreamer_66: Tu hai mai visto una persona che combatte contro qualche cosa che non esiste? Se così fosse ci vorrebbe un trattamento psichiatrico coatto, ed è quello che suggerisco per te.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 15:52

PaK8.8: non è questione di avere l'ultima parola... voglio dimostrare che trovo stimolante il tuo appporto alla discussione. A onor del vero non credo che l'universo bananas abbia smesso di pensare a Berlusconi (non dirlo ad alta voce altrimenti gli viene un coccolone), tant'è che lui è ancora lì... leader del suo partito nonostante sia in attesa degli arresti domiciliari. Comunque considero di buon auspicio il tuo voler voltare pagina. Quando anche altre persone si convinceranno credo che sarà un evento comunque positivo per il paese. Chissà... magari... mi permetto... e se anzichè seguire un futuro leader seguisti non dico un'ideologia, ma almeno un indirizzo politico? I leader vanno e vengono e, spesso, si dimostrano per quello che valgono, cioè poco.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/01/2014 - 15:56

Mario-64 Lei pretende di giudicare coi suoi valori occidentali (americani per giunta) una cultura orientale. E' come se volesse leggere un testo indiano e si stupisse che non segue la sintassi finlandese. L'intelligenza del suo giudizio è questa.

PaK8.8

Ven, 17/01/2014 - 15:58

Pontalti: ti giuro che non sta per HH, e se non ti basta, vabbè. Ci hai preso, prendo su per la virgola (abito in Germania dopotutto). All'epoca scelsi il punto perché la virgola mi dava problemi altrove. Un altro errore sarebbe che, usando 8,8, avrei dovuto scrivere Flak, perché solo la versione contraerea era designata col calibro, mentre il Pak aveva il numero di modello (37, 41, insomma vado a memoria e non lo googlo). Quindi hai visto, hai sgamato solo uno dei due errori. Perché non Flak? Perché esisteva già in altri fora, e apparteneva a un deficiente. Ciao.

BlackMen

Ven, 17/01/2014 - 16:02

Dreamer_66: hai visto che cattivo Markos! :-)))

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 16:06

Libertà75: mi compiaccio che non mi stia dando del comunista impegnato a stabilire la società degli uguali. Spero che anche lei si sia convinto di quanto sia ridicolo parlare oggi di comunismo ed anticomunismo. Ecco però che mi cade nello stesso errore. Siccome non mi si può più definire comunista diventa facile accomunarmi a black block, no tav e compagnia distruggendo. Potrei esprimere le tesi per le quali trovo inutile e dannosa la Torino-Lione, potrei dire la mia sui danni che sta creando l'economia globalizzata, ma non è colpa mia se dei coglioni arrivano alla mia stessa conclusione (forse) per spaccare vetrine e tirare sassi alla polizia, ne conviene? E comunque può girarla comme vuole ma no tav e spaccavetrine, il più delle volte definiti anarchici ma ho dei dubbi anche su questo, col comunismo morto e sepolto non hanno nulla a che fare.

Mobius

Ven, 17/01/2014 - 16:10

Chi sarà mai questo saccente Dreamer_66 (Martin Luther King?) che vuole insegnare all'universo mondo come il comunismo sia scomparso? (A proposito, delle innumerevoli fotte dal comunismo perpetrate non si parla più, eh?) Scomparso o no che sia, resta il problema che non sono affatto scomparsi i comunisti. Ci sono ancora. altrochè se ci sono... però hanno l'accortezza di camuffarsi, rinnegando il proprio passato e facendosi chiamare "progressisti", non più "compagni". A proposito, compagni, spiegatemi: vi sentite orgogliosi o no di avere rinnegato il vostro passato? Se sì, perchè non ammettete apertamente che il comunismo è stato una colossale str...ambata? Se no, che cosa vi passa per la capoccia? Ve lo dico io: il vostro sogno, da cui l'azzeccato nick "Dreamer", è fare sì che il mondo vada avanti grazie a chi vale ed è capace, ma in modo che poi i frutti di questa opera possano essere goduti, grazia alla politica politicante, soprattutto da chi non vale e non è capace. Poi, se chi ha lavorato onestamte e operosamente per tutta la vita viene rovinato dalla politica o dalla burocrazia, beh, affaracci suoi: doveva capirlo prima che qui in Italia chi pedala lo fa a beneficio dei succhiaruote.

PaK8.8

Ven, 17/01/2014 - 16:15

Ah Pontalti, un'altra cosa: intanto vedo due virgolette tra "l'ultimo soldato", e non mi ricordo che ci fossero. Potrei sbagliarmi, ma se le avessi notate, e tendo a notare queste cose, l'avrei accettato tranquillamente.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 16:16

ritardo53: Nomen omen. Dal XV all'inizio del XVIII secolo migliaia di persone finirono bruciate sui roghi in quanto considerate streghe, il tutto in nome di una presunta guerra contro il maligno. Le risulta che il diavolo esistesse sul serio tanto da meritare una crociata di questo genere? E allora... tu mi fai una domanda ed io ti rispondo SI, esistono tali persone e tu probabilmente sei una di queste. Ma non credo si renderà necessario alcun trattamento psichiatrico coatto... tranquillo.

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Ven, 17/01/2014 - 16:17

Soltanto un mentecatto può pensare che in Italia il comunismo sia finito 25 anni fa. Al contrario è vivo e vegeto, scritto e garantito a perenne memoria e funzionamento come è nella "costituzione" della repubblica italiana. Comunisti sono le prime quattro cariche dello stato e, come sempre, la magistratura.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 16:20

BlackMen: uuuhhh... sono qui che ancora mi tremano le gambe! :-)))

cicciosenzaluce

Ven, 17/01/2014 - 16:24

tris25,analfabeta,ignorante come una capra,informati,buffone da circo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 17/01/2014 - 16:25

gli italiani furono fedeli al loro dovere e ai loro alleati tedeschi come codesto patriota.AJAJAJAJAJAJ.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 17/01/2014 - 16:26

la morte ha la leggerezza di una piuma a confronto del dovere che pesa come una montagna. Onore !

cicciosenzaluce

Ven, 17/01/2014 - 16:28

giornalai,ma a me possono offendere,gli idioti e pubblicate,se replico non pubblicate,che giornalisti siete ? Fate le persone serie e pubblicate quello che ho scritto,all'idiota tris25,grazie

Mario-64

Ven, 17/01/2014 - 16:29

Ausonio ,io giudico il suo commento , tipico di uno che probabilmente non ha neanche fatto il militare e straparla di onore. I valori "occidentali" vengono da Roma e venti secoli dopo hanno portato l'uomo sulla luna. In Asia vivono i due terzi dell'umanita' ,mi dica cosa hanno inventato negli ultimi due secoli con tutta la loro "cultura orientale"... In Italia appena l'uno per cento della popolazione mondiale ,se elenchiamo tutto cio' che e' stato inventato nel nostro Paese stiamo qui fino a domani.

cicciosenzaluce

Ven, 17/01/2014 - 16:54

Mario-64,è vero,però abbiamo inventato anche la mafia,la camorra,la ndrangheta,la sacra corona unita,abbiamo inventato la corruzione politica ( siamo tra i primi al mondo )quindi andare lontano nel tempo ok,ma guarda pure da 100 anni fino ad oggi

cicciosenzaluce

Ven, 17/01/2014 - 16:54

Mario-64,è vero,però abbiamo inventato anche la mafia,la camorra,la ndrangheta,la sacra corona unita,abbiamo inventato la corruzione politica ( siamo tra i primi al mondo )quindi andare lontano nel tempo ok,ma guarda pure da 100 anni fino ad oggi

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 17:00

Mobius: addirittura docente dell'universo mondo! Bum!!! Tranquillizzati... non sarò io a volerti privare delle tue certezze. Tu hai stabilito che i comunisti ci sono sotto mentite spoglie? Bene! E ovviamente il comunismo di cui parli è quello riassumibile negli acuti concetti da te espressi, ovvero c'è chi produce e chi (i comunisti!) gode dei frutti. Ma che dire: Karl Marx si starà sparando un colpo alla testa per aver perso tempo e salute dietro ad un libro formato enciclopedia mentre tu in sole due battute hai reso l'idea dimostrando di essere il più intelligente di tutti!

Ritratto di Tris251245

Tris251245

Ven, 17/01/2014 - 17:01

@cicciosenzaluce ... bravo.... dove ha studiato alla Bocconi di Milano od alla Sorbona di Parigi ???

Pinozzo

Ven, 17/01/2014 - 17:17

Onore a quest'uomo, ammirazione.. ma siete scemi? quest'uomo ha buttato la propria vita nel cesso ergo e' un'emerito cog..one! Ma se lo stimate tanto fate come lui, anzi fate un bel seppuku e liberateci della vostra idiozia.

dondomenico

Ven, 17/01/2014 - 17:28

Dreamer 66 :- lungi da me l'idea di aprire un dialogo con te; solo una considerazione:- ho contato 13 commenti a questo articolo che nulla hanno a che fare con il contenuto dello stesso, ma non hai niente da fare durante il giorno?

Mario-64

Ven, 17/01/2014 - 17:29

cicciosenzaluce , le mafie nel mondo sono centinaia ,dal Giappone alla Cina alla Russia al sudamerica ,e sorvolo sull'Africa . Stabilire chi le abbia "inventate" mi sembra difficile per non dire inutile. Nell'ultimo secolo (abbondante), noi italiani abbiamo inventato il telefono , la radio ,il motore a scoppio e la plastica. Le basta???

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 17/01/2014 - 17:37

dondomenico: una considerazione non termina con punto esclamativo ;-)

Raoul Pontalti

Ven, 17/01/2014 - 17:45

Dreamer_66 vorrei osservare che l'uso dei kamikaze risale all'autunno del 1944 in concomitanza con l'avvio e l'incrementarsi degli attacchi aerei americani sul suolo giapponese e ben prima quindi del tracollo militare che avvenne nell'estate dell'anno successivo. Le bombe atomiche USA esplosero rispettivamente a Hiroshima il 6 agosto e a Nagasaki il 9 agosto, mentre l'intervento dell'URSS avvenne il 9 agosto previa dichiarazione di guerra al Giappone presentata l'8 agosto. Il rapporto bombe atomiche-intervento sovietico è di segno opposto rispetto a quello da Te rappresentato: in applicazione degli accordi di Jalta i Sovietici avrebbero già dovuto ben prima attaccare il Giappone, si risolsero dopo la prima esplosione nucleare che funse da avviso mafioso. L'uso delle bombe nucleari non aveva alcun significato militare, essendo il Giappone ormai incapace di portare alcuna offensiva contro gli eserciti alleati e subiva ormai impotente i pesanti bombardamenti aerei sulle sue città. Solo l'armata in Manciuria, schierata proprio contro l'URSS, rimaneva intatta e fu infatti spazzata via in una settimana come tutte le forze Giapponesi sul continente dai Sovietici, solo nelle Curili la resistenza continuò oltre il 20 agosto contro i Sovietici, mentre sugli altri fronti ormai le armi tacevano dalla fine di giugno (fine della battaglia di Okinawa) continuando solo i bombardamenti e qualche scaramuccia in qualche sperduta giungla nelle isole dove i Giapponesi erano già stati annientati e soprattutto in luglio i Giapponesi tentavano abboccamenti per trattare la resa anche tramite l'URSS. Le esplosioni nucleari, sostanzialmente prive di significato militare (sia tattico che strategico, considerai i bersagli esclusivamente civili), avevano significato politico e ottennero risultati mettendo subito in riga l'URSS. Sulla caccia alle streghe: riguardava i tribunali laici, specialmente protestanti, che non cercavano il maligno per scacciarlo ma le concubine del diavolo per punirle. I tribunali ecclesiastici raramente si occupavano di streghe e quando lo facevano in genere la strega veniva assolta e talvolta condannati gli accusatori: per questo ci si rivolse ai tribunali laici, più spicci e facili alla condanna.

Mobius

Ven, 17/01/2014 - 17:49

Tranquillo, Dreamer, Marx ha già capito che parlando dei profittatori comunisti mi riferivo ai coseddetti "quadri", non ai veri lavoratori, tra i quali, lo so perfino io, c'è gente onesta e di sicuro valore. Tanto è vero che alcuni di loro sono, modestamente, miei amici.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 17/01/2014 - 17:56

Pinozzo tu sei il tipico italiano non hai il senso dell'onore e del dovere.

Raoul Pontalti

Ven, 17/01/2014 - 18:01

Mario-64 tra le italiche invenzioni Ti sei dimenticato le cene eleganti a base di gnocca...

marcello. marilli

Ven, 17/01/2014 - 18:04

Dreamer_66, ma sei sempre a rompere le palle su questo sito ? non hai altro da fare ? pensi di essere il depositario di tutte le verità come lo sono i sinistrati italiani ? riposati e datti pace almeno un poco, riconosco che ti esprimi bene e con proprietà, hai concetti (tutti tuoi)che metti bene in luce, ma ricordatri che esistono persone che la pensano in modo diametralmente opposto al tuo, e se sei davvero democratico (e non offensivo) devi lasciare che il giudizio di ognuno sia libero e sincero. mi sembra che tu sia l'esatto opposto di questo archetipo. mi viene un dubbio : ma sei forse un giornalista di repubblica o del fatto ? RIPOSATI

dondomenico

Ven, 17/01/2014 - 18:15

Dreamer 66:- Adesso te la sei cercata...dove c....o vedi punti esclamativi nel mio commento? Io ho chiuso con un punto interrogativo per dire "ma non hai un cazzo da fare durante il giorno oltre al fatto di rompere i zibidei con i tuoi commenti fuori luogo? E' una interrogazione, non una esclamazione...torna alle elementari per capire la differenza!

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Ven, 17/01/2014 - 20:29

Caro Marcello, Einstein diceva che le persone più pericolose al mondo non sono quelle malvage, ma quelle cretine, perché non riposano mai. Come i nostri sinistrati, che sputano su cadaveri ancora caldi solo perché quando erano vivi, questi la pensavano o, peggio!!! si comportavano diversamente da loro. Sono gentaglia, nemmeno ominicchi. Inutile sprecare fiato con loro. Una preghiera per l'Eroe Hiroo Onoda. Un Uomo che ha avuto uno scopo e la forza di perseguirlo senza chiedere mai nulla in cambio. Giusto o sbagliato che fosse il suo principio, é stato coerente e coraggioso. Ti sia lieve la terra, Hiroo!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/01/2014 - 20:30

Mario-64 ..... sta scherzando vero? al di là del fatto che le invenzioni e creazioni non sono solo quelle tecnologiche (ma anche artistiche, filosofiche, religiose ecc...)....ma Lei vuol farmi credere di non sapere che i Cinesi hanno inventato praticamente tutto ? (carta, stampa, estrazione del petrolio, bussola, polvere da sparo, ecc.. ecc.. ecc...)

Mario-64

Sab, 18/01/2014 - 12:36

Ausonio ,ho detto che negli ultimi due secoli in tutta l'Asia non e' stato inventato praticamente niente ,e lo ribadisco. A parte che un popolo che inventa la polvere da sparo e la usa esclusivamente per farci fuochi d'artificio fa' ridere ,comunque non vorra' paragonare l'invenzione della radio o del motore a scoppio con quella della carta vero?? Quanto ad arte direi che anche li' siamo i numeri uno...

Ritratto di Aulin

Aulin

Sab, 18/01/2014 - 16:42

@ Dreamer_66 intanto i bananari restano sempre e solo i sinistri, visto che i fan delle dittature delle banane sono ed erano sempre di sinistra. "Revolucionari" da operetta, appunto. Ma per me puoi chiamare anche pere le banane e comunisti i fascisti, se ti diverte. Quanto ai comunisti, è sempre un fatto di nomi, possono chiamare il partito anche partito delle banane fritte, ma quando si ha l'elettorato e soprattutto le strutture del PCI, sempre comunisti si è, ovviamente. E gli elettori, purtroppo per noi non mancano, seppure minoritari nel paese: questione d'interesse d'altronde. Fans del sessantottismo, dell'antimeritocrazia, dell'egualitarismo sociale, nemici del liberismo, del decisionismo e del leaderismo. Conservatori all'ennesima potenza, come era il PCI. Non faccio fatica a trovarne qualche milione, impiegati pubblici, delle coop e del regno comunistoide ben presente in Italia. Ma ripeto, uno può far finta di non vedere, solo non si aspetti che gli altri facciano altrettanto. Quando tutto questo sarà stato cancellato, andrò con piacere in una piazzetta a festeggiare la loro dipartita.