Ora Pechino esalta lo smog "Egualitario ed esilarante"

Mentre l'inquinamento soffoca la Cina, la tv di Stato riesce a trovare cinque presunti vantaggi per il popolo

Quando è troppo è troppo. A Harbin, città situata nel Nord dell'immenso Paese, anche i cinesi hanno smesso di fare i cinesi: «Non riusciamo più a vedere il sole». Lo smog è troppo fitto, una nebbia compatta e malefica che porta inquinamento e distribuisce, come regali, malattie e morte. Le formiche cinesi si sono spaventate perchè anche le formiche vorrebbero avere un cielo che invece è stato confiscato nel nome del progresso.
Le notizie che arrivano giorno per giorno sono spaventose: scuole chiuse a Shanghai, la metropoli più popolosa e forse vulnerabile del mondo che costringe i bambini ad una sfida quotidiana per l'esistenza, la scoperta di veri e propri «villaggi cancro», dove la concentrazione di polveri sottili, magari assortita con la devastazione della terra, è tale da garantire una malattia sicura nel futuro prossimo ai malcapitati residenti e via elencando le cifre impietose del nemico che sta strozzando il popolo più numeroso del pianeta. L'autorevole rivista britannica The Lancet va anche oltre: il 40 per cento delle morti precoci sarebbe causato in Cina dal solito smog che dunque avrebbe sulla coscienza 1,2 milioni di croci l'anno. Una strage.

Ma ora si corre ai ripari. Come? La Cina, si sa, sta cambiando e il partito comunista ha appena dato qualche colpo di piccone a vecchi tabù: per esempio è finita, almeno sulla carta, la politica del figlio unico. Chi vuole potrà cercare il secondo marmocchio. Il partito in camera da letto chiude un occhio. Figurarsi, anche con lo smog si cambia. Sorpresa, le gigantesche nubi che soffocano la vita del miliardo e passa di formichine resteranno lì a premere sulle povere teste dei sudditi, ma quello che deve essere modificato è l'approccio: sì, perché anche lo smog ha i suoi pregi. Almeno cinque, secondo un puntiglioso elenco stilato dai giornalisti ben indottrinati della tv statale Cctv.

Non è uno scherzo. Per niente, semmai è la filosofia del bicchiere mezzo pieno; qui, a nostro parere, è vuoto e basta ma la televisione statale prova a riempirlo: «La nuvola di smog ci ha portato cinque inaspettati vantaggi». Addirittura. A quanto pare ha reso il popolo più unito, più sobrio e l'ha messo di buonumore; non solo: ha regalato, ci si perdoni l'ironia, una ventata di equità e un soffio di cultura. Insomma, se le polveri sottili non sono benedette, poco ci manca.

Sembra una barzelletta, sono i frutti del turbo capitalismo rosso. «Lo smog – spiegano i telecronisti di Cctv – ha una funzione egualitaria in quanto colpisce i polmoni sia dei ricchi che dei poveri». Se è per questo anche il comunismo ha avuto nella storia una funzione egualitaria: i benestanti sono scesi a zero come quelli che già lottavano per la sussistenza. Ma andiamo avanti con le sensazionali scoperte: «Lo smog spinge alla sobrietà perché fa riflettere sul boom dei consumi. Ha fatto bene alla creatività dei cinesi che per distrarsi dai problemi ambientali e affrontarli a cuor leggero si buttano su libri e commedie televisive umoristiche». C'è da rimanere allibiti. Ma non è finita. C'è un'altra perla da infilare nella collana che l'inquinamento ha regalato ai cinesi: «La nostra conoscenza di materie come meteorologia, chimica, fisica, storia è cresciuta. Senza la nuvola di smog, chi di noi saprebbe cosa è il Pm?».

Giusto. E anche le conoscenze, dirette, dei tumori, dell'asma e di tanti altri guai dell'organismo devono essere aumentate a dismisura con milioni e milioni di persone che abitano dentro una notte avvelenata e con l'esperienza purtroppo accumulata sul campo potrebbero meritare una laurea honoris causa in medicina.
È la realtà dei Paesi che non conoscono la democrazia: quando la medaglia non luccica basta rovesciarla. Intanto il cappio dello smog si fa sempre più stretto.

Commenti

edo1969

Mer, 11/12/2013 - 09:13

Cctv come retequattro

Mario-64

Mer, 11/12/2013 - 10:10

Cinesi avete voluto la bicicletta (fabbriche , lavoro , soldi)? Pedalate!!

gesmund@

Mer, 11/12/2013 - 10:35

Esilarante come le tasse da noi. Ridono solo i comunisti, qua come là.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 11/12/2013 - 10:43

che idiozia. In Cina stanno seriamente affrontando il problema inquinamento. E c'è da giurarci che lo risolveranno quanto prima.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 11/12/2013 - 10:49

Xinhua, agenzia ufficiale, riporta periodicamente i temi ambientali: http://english.gov.cn/about/environment.htm

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 11/12/2013 - 10:54

Naturalmente,i loro politicanti,non parlano,non dicono,che egli "uffici che contano",e nelle case di chi può(ed in Cina oggi ca.60 milioni di Cinesi "possono"),hanno/stanno installando,sistemi di filtraggio-depurazione dell'aria,per cui,per lo meno durante le ore di lavoro,e quando dormono,possono respirare aria "pressochè" normale...Il resto....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 11/12/2013 - 11:00

@Ausonio,da dove le viene la forte convinzione,di cui al suo post delle 10:43?Certo che lo devono affrontare!Ci mancherebbe!!(come il costo della PA in Italia,e tutto il resto...)Il punto è,che sapendo a cosa sarebbero andati incontro,ci sono arrivati,con le conseguenze del caso.

Ritratto di ing.longhi

ing.longhi

Mer, 11/12/2013 - 11:30

Egregio sig. AUSONIO, non so se lei lo è o lo fa, ma certo dimostra enorme ignoranza del popolo Cinese, Le consiglio recarsi in Cina, ma non soggiornare nei bei centri delle città moderne come Guangzhou, Shanghai o Pechino in hotel turistici a 5 stelle........ vada nelle periferie, nelle primissime campagne delle grosse città e si renderà conto che ciò di serio che i cinesi affrontano è il solo approfittarsene uno dell'altro per due Yuan in più in tasca. Alle autorità interessa NULLA dell'inquinamento, ma solo del loro tornaconto "sotto banco"; e non citi più agenzie d'informazione ufficiali, sono pagate per mentire! Ci tengo a sottolineare che non sono contro il comunismo cinese, i miei pensieri sono solo dettati da esperienze dirette in Cina!

Ritratto di ing.longhi

ing.longhi

Mer, 11/12/2013 - 11:37

Sig. Zagovian, lei è molto gentile e carino! Mi permetta di contraddirla, i cinesi non affronteranno mai il problema, prova è che ne trovano i vantaggi del loro inquinamento, e non si preoccupano minimamente delle conseguenze di morte e, classico del loro egoismo, neppure di chi senza volerlo è costretto a soffrirne per loro; vedi Hong Kong, Maccau ecc...

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mer, 11/12/2013 - 11:53

Egr. ing. Longhi, ogni tanto sottolineo come il ' cretino ' sia presente su tutti i forum con le sue certezze del tutto infondate. Ho consumato almeno 3 passaporti per andare in Cina e quello che Lei ha detto è la realtà alla quale aggiungerei un grado di corruzione molto alto. Ma si sa , il cretino che non si è mai mosso dal suo paesello e che non spiccica nemmeno una parola in qualsiasi lingua ne sa più di noi.

Ritratto di kanamara

kanamara

Mer, 11/12/2013 - 11:54

Ahaha; c'è il 6° aspetto positivo da non dimenticare: -Il finto-socialismo in Italia (dei Craxi e dei Berlusconi) ha rubato ai poveri per dare ai ricchi (perchè i socialisti italiani sono forti con i deboli, ma deboli con i forti)... il Socialismo Cinese, invece non permette a nessuno di considerarsi più uguale di altri di fronte alla Legge (come ha dimostrato l'arresto del tutore dell'Imperatore Nord Coreano e dei corrotii Cinesi, negli ultimi mesi). -Se Sallustri si informasse sul portale del Comunismo (wikipedia) potrebbe acculturarsi e non rischiare di andar ein carcere dopo ogni abbaglio giornalistico (La Cina (ed anche la Francia di Hollande) è Maoista=Lotta di classe)... spero che Renzi non sia un socialista Italiano (senò ce ne siamo tolti 2 negli ultimi 20 anni e rischiamo che ne arriva subito un terzo...

Ritratto di ing.longhi

ing.longhi

Mer, 11/12/2013 - 12:39

Egr. Ezechiele lupo, mi scuso, Lei ha ragione ho dimenticato di citare direttamente la grande attività cinese di corrompere tutti e tutto, ma quando parlo di "loro tornaconto sotto banco" intendo proprio sottolineare la loro grande attività di corruzione. Lo stesso popolo cinese lo ammette, " nulla potrà cambiare in Cina a causa dell'esagerata corruzione ormai radicata nel loro DNA! Per il suo commento sui "cretini" che devo dire? L'ignoranza di tante persone le porta ad esprimersi come tali! E le conseguenze di queste persone è rispecchiata nella nostra situazione nazionale, che ritengo assolutamente indipendente dall'estrazione politica di ognuno di noi!

Marcello.Oltolina

Mer, 11/12/2013 - 13:22

Lasciate perdere l'inquinamento Cinese e pensate a come risolvere l'inquinamento di Napoli, Caserta e dintorni e alle decine di navi cariche di scorie di vario genere affondate dalla camorra nel Mediterraneo.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 11/12/2013 - 14:13

@ing.longhi,anche io conosco bene la Cina.Qualche cosa faranno,ovviamente,ma poco.La mia era più che altro una risposta all'"ottimismo" di @Ausonio,ed un parallelo a quanto avviene in Italia....La Cina,sotto certi aspetti,è molto vicina...

Mario-64

Mer, 11/12/2013 - 14:13

kanamara temo che lei non sappia di cosa parla. In Cina mafia e potere politico sono la stessa cosa, la corruzione e' "di stato", i ricchi sono sempère piu' ricchi e nelle campagne si muore di fame. La sanita' e' solo per chi puo' pagarsela , vada a farci un giro prima di blaterare.

Albaba19

Mer, 11/12/2013 - 14:14

a me la foto mi sembra di vedere piazza cordusio.....

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 12/12/2013 - 05:50

ing. longhi, Che in Cina ci sia una preoccupante corsa al materialismo in effetti è un dato di fatto, non lo nego. Il comunismo ha fatto danni incalcolabili alla mentalità cinese. Speriamo si sveglino.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 12/12/2013 - 12:19

Dove imperversa il comunismo si muore di cancro. Nella "terra dei fuochi", se vogliono respirare meglio, possono provare a non votare più Bassolino, Napolitano e tutta quella gente lì.