Principato di Monaco, un seggio al partito dei croupier

«Renassaince» è formato unicamente da dipendenti delle sale da gioco, che cercano di difendere i propri interessi, che sono poi i loro lauti stipendi

Primo seggio nella breve storia del Consiglio Nazionale (il Parlamento del Principato di Monaco) per «Renaissance», un partito formato unicamente da croupier della Societè des bains de mer (SMB), che gestisce i casinò, vera ricchezza dello Stato più piccolo del mondo dopo il Vaticano.
Nelle elezioni di ieri, come annunciato sul sito internet del Principato, la principale lista d'opposizione, «Horizon Monaco», ha stravinto conquistando 20 seggi su 24. La lista dell'attuale presidente del Consiglio nazionale (Parlamento), Jean-François Robillon, «Unione monegasca», ha invece ottenuto soltanto 3 seggi.
La lista dei croupier è costituita da 24 dipendenti delle case di gioco e il suo principale obiettivo è di poter influire sulla potente SBM, in particolare affinchè mantenga i loro elevati stipendi. Il vincitore delle elezioni, il capolista di «Horizon Monaco», Laurent Nouvion, si dice preoccupato di eventuali intenzioni del Consiglio d'Europa di modificare il regime politico monegasco: nel Principato i deputati hanno solo il compito di «consigliare» il Ministro di Stato, che esercita il potere esecutivo per conto del Principe, che lo nomina.