Retromarcia della Isinbayeva: "Contraria a discriminazioni"

L'astista russa che ha difeso la legge sui gay: "Sono stata fraintesa, ma le persone devono rispettare le leggi dei Paesi in cui sono ospiti"

Prima l'appoggio alla legge contro la propaganda omossessuale in presenza di minori, poi la retromarcia. Yelena Isinbayeva, campionessa russa del salto con l'asta sostiene di essere stata fraintesa e di essere contraria a qualsiasi "discriminazione" contro i gay.

Contro la controversa legge si era schierata una parte degli atleti russi e mette a rischio le Olimpiadi di Sochi. "Vorrei che fosse chiaro che io rispetto le opinioni degli altri atleti", ha chiarito oggi la Isinbayeva sostenendo di esseresi espressa male in inglese ("che non è la mia prima lingua"): "Quello che volevo dire era che le persone devono rispettare le leggi degli altri Paesi, in particolare quando sono ospiti", ha detto riferendosi alla protesta dell’astista svedese Green-Tregaro, che si è dipinta sulle unghie l’arcobaleno.

Commenti

orione43

Ven, 16/08/2013 - 13:26

E mai possibile che in questo paese con tutti i problemi che abbiamo siamo solo capaci di mettere in risalto i problemi riguardanti gli animali,gli omosessuali e gli extracomunitari senza pensare minimamente ai nostri cittadini disabili,vecchi,bambini che sono ghettizzati come scarto della società. E' una cosa veramente vergognosa questo martellamento mediatico ,meditate giornalisti meditate.

Marco2012

Ven, 16/08/2013 - 13:38

I MEDIA TRATTANO I LETTORI COME ANDECAPPATI MENTALI. MA COSA NE SANNO GLI SPORTIVI, I CANTANTI, GLI ATTORI & C, DEI PROBLEMI SOCIALI?! QUESTE SONO PERSONE CHE VIVONO UNICAMENTE, O QUASI, PER IL SUCCESSO, PER IL RESTO SI ADEGUANO ALL'IDEOLOGIA PIÙ IN VOGA. IL MATRIMONIO GAY NON È UN PROBLEMA, MA È QUELLO CHE VIENE DOPO: ADOZIONE DEI BAMBINI E OMOSESSUALIZZAZIONE DELLA SOCIETÀ ATTRAVERSO LA SCUOLA, DOVE - COME GIÀ ACCADE IN ALCUNE SCUOLE ELEMENTARI SCANDINAVE - SI INSEGNERÀ AI BAMBINI A BACIARSI IN BOCCA TRA MASCHIETTI E TRA FEMMINUCCE. LA POSTA IN GIOCO, DUNQUE, NON È IL MATRIMONIO GAY, MA PIEGARSI AGLI SFIZI DEI MILIARDARI GAY (PRINCIPALI SOVVENZIONATORI DEI MOVIMENTI GAY) - CHE VOGLIO USARE I NOSTRI FIGLI. I MILIARDARI GAY ODIANO GLI ETERO, UN ODIO TALMENTE VIOLENTO CHE SONO PRONTI A DISTRUGGERE LA CELLULA FONDAMENTALE DELLA SOCIETÀ: LA FAMIGLIA NATURALE, CHE ESISTE IN TUTTE LE CULTURE DA QUANDO ESISTE IL MONDO.

Ritratto di xulxul

xulxul

Ven, 16/08/2013 - 13:43

Yelena, lasci pure che raglino. Difenda le sue idee. In Italia, se passasse la demenziale, ipocrita ed illegittima legge contro l'omofobia, la sua condivisibile intervista potrebbe costare 16 mesi di reclusione. Lei vive in paese, pur con tanti e gravi problemi, che vuole ancora discernere bene e male. Da noi, invece, si fanno leggi liberticide per giustificare capricci e devianze. Faccia lei...

winston1968

Ven, 16/08/2013 - 13:52

ha ragione, infatti se ci tenevano ai diritti gay, sarebbe dovuto andarci in Russia. ipocriti

opinguino

Ven, 16/08/2013 - 14:35

Aveva fatto benissimo a difendere i normali. Normale vuol dire etero. La natura umana e quella della gran parte degli animali e della totalità delle famiglie viventi è etero. La procreazione è etero e la famiglia è una istituzione finalizzata alla conservazione della specie. La sodomia non fa figli e neppure i rapporti tra donne. La libertà di divertirsi altrimenti non è negata da questa realtà e il rispetto per le tendenze sessuali non è messo in discussione e fa parte delle libertà individuali. Chi ha orientamenti omosessuali deve rispettare la libertà di svilupparsi senza il martellamento della propaganda gay. Svilupparsi secondo cioè secondo l'evolversi della propria sessualità e la propria psiche. Così come l'educazione politica e religione deve crescere individualmente senza lavaggi del cervello. Pirro Oppezzi

giuliana

Ven, 16/08/2013 - 15:08

E' indubbio che le correzioni fatte a libere dichiarazioni della prima ora vengano fatte dopo pressioni o minacce. Il pensiero unico avanza e può farlo solo con la violenza. Sono fatti gravissimi (le correzioni) perchè dimostrano che stiamo perdendo il diritto alla libertà di pensiero e di parola.

Zizzigo

Ven, 16/08/2013 - 17:48

Come tutti i diversamente forti, vistasi circondata, ha ritrattato...

yulbrynner

Ven, 16/08/2013 - 20:14

soliti commenti beceri e insulsi.

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Ven, 16/08/2013 - 21:29

Che tristezza questa retromarcia.... E io che pensavo, per la prima volta, di aver trovato una donna (non occidentale) degna di tale nome...

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Lun, 02/09/2013 - 19:11

La Bormioli - vetreria di buona qulaita' - se ne e' andata da Parma perche le rotture di anima erano ormai enormi. Si sono spostati a Mantova dove gente con cervello l'ha accolta, facendo contento chi adesso lavora li, cosi' a Parma fanno i disoccupati (imparino a non fare gli stron..i) Veltroni, da Sindaco di Roma, preferiva comprare autobus della Mercedes, alla faccia degli operai di Mirafiori. La Fiat e' stata sempre odiata dal PCI, i suoi militanti gradivano di piu' le macchine francesi negli anni 70. Quel pagliaccio di "che tempo che fa" a RAI3TV, intervistando Marchionne, gli disse: "ma lei ha il passaporto canadese", buttando il solito veleno che lo cartterizza. Marchionne accolto a braccia aperte in USA per salvare posti di lavoro, invece in Italia la FIOM del cazz.. continua a recitare il Capitale, ci rimetteranno quelli che stanno zitti come alla Bormioli di Parma.