La ricetta di Obama: "I ricchi paghino più tasse"

Per il presidente le priorità sono occupazione e crescita. E sul fiscal cliff apre alle trattative, "ma con approccio bilanciato: niente aumenti alla classe media"

Crescita e occupazione. Sono queste le priorità di Barack Obama neo-rieletto presidente degli Stati Uniti, accolto con un lungo applauso alla Casa Bianca. "È il momento di tornare a lavorare e c’è molto lavoro da fare", ha detto, "Gli americani hanno votato per l’azione non per una politica come quella di sempre"

Sono diversi i nodi economici con cui deve confrontarsi Obama, a partire dal "fiscal cliff", il cosiddetto "precipizio fiscale". Per questo ha "invitato i leader del Congresso alla Casa Bianca la prossima settimana per iniziare a costruire un consenso sulle sfide che solo insieme possiamo risolvere. In un momento in cui l’economia si sta riprendendo alla grande recessione, la nostra priorità devono essere l’occupazione e la crescita". "Sono aperto al compromesso e a nuove idee ma a nulla che non sia un approccio bilanciato", ha precisato il presidente secondo cui per risanare i conti "è necessario chiedere agli americani più ricchi di pagare un po' di più: nessuno vuole un aumento delle tasse per la classe media". 

Commenti

Albi

Ven, 09/11/2012 - 20:28

La solita demagogia all'europea. Colpire e punire chi col suo successo crea benessere e posti di lavoro. Non per nulla la crisi è di tutto l'occidente.

rossono

Ven, 09/11/2012 - 20:32

Mandiamoci i nostri costituzionali,in soccorso ai ricchi..

gianni gigli

Ven, 09/11/2012 - 20:39

La demagogia ha contaminato anche i presidenti americani, significa che mala tempora currunt anche per loro

Ritratto di Manieri

Manieri

Ven, 09/11/2012 - 21:29

I ricchi pagheranno più tasse, ma quei ricchi che hanno finanziato lui avranno una base imponibile molto più ampia.

veradestra

Ven, 09/11/2012 - 21:32

ottimo, in USA ci sono arrivati, quando ci sveglieremo anche noi in Italia e smetteremo di farci derubare da 4 banchieri ed una manciata di imprenditori? sveglia!!

tuccir

Ven, 09/11/2012 - 23:01

Più che giusto.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 10/11/2012 - 00:47

Ecco servita la ragione per la quale le borse sono scese alla sua elezione.

vitripas

Sab, 10/11/2012 - 01:00

andranno in Brasile o Canada a spender li i soldi i cosiddetti ricchi, un altro politicante babbeo che distrugge l'econimia della nazione per compiacere a chi ricco non lo sarà mai. Poveri americani in che mani han consegnato il loro paese.

curatola

Sab, 10/11/2012 - 08:06

mi rendo conto che é il gioco delle tre carte ma anche da noi bisognerebbe eliminare tutte le detra-deduzioni ai redditi superiori a tot volte il reddito medio .

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 10/11/2012 - 09:49

Noi italiani cosa abbiamo fatto di male per non poterci permettere un presidente così ? Obama non dice solo le cose in campagna elettorale , per poi non farle come è successo da noi recentemente. Non mi riferivo sicuramente a MONTI.

Maura S.

Sab, 10/11/2012 - 10:15

Parole, parole, parole........ chi ha tirato fuori i miliardi per la sua campagna elettorale.

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 10/11/2012 - 10:27

Che uno con oltre 250.000 $ paghi di più mi sembra una cosa condivisibile. Qui in Italia sarebbero veramente pochi quelli con 250.000€.In Italia si dovrebbe raddoppiare le tasse a chi ha stipendi che vanno oltre i 100.000€. Nessuno politico, manager, dirigente e similiari dovrebbe avere un reddito superiore a 100.000€ Con tale cifra uno può vivere benissimo.

unosolo

Sab, 10/11/2012 - 10:29

bene , noi in ITALIA da anni abbiamo abbassato la IRPEF alta dal 51% al 43% , oggi nonostante la crisi non si alza , anche noi in ITALIA abbiamo i ricchi .

Ritratto di Tora

Tora

Sab, 10/11/2012 - 10:46

Obama sogna di ricreare il proprio habitat naturale, la savana africana, negli USA. Non è ancora riuscito ad ambientarsi, tutti quei bianchi, biondi e con gli occhi chiari. Tutta quell'enfasi sulla cultura del lavoro generatrice di ricchezze, tutto quel gusto nel godere dei successi conquistati con il sudore della fronte, potrebbero mettere in imbarazzo i milioni di non bianchi, non starebbe bene. Meglio spegnere quel fuoco sacro che corre nelle vene di chi ha da sempre combattuto contro gli elementi per garantire la sopravvivenza dei propri simili. Non avendone la forza e la capacità non può eliminarli, ma può umiliarne le velleità. Si puniscono i ricchi per dare un esempio alla classe media. Il messaggio è chiaro, guai ai ricchi! Le politiche di immigrazione servono alle lobbies finanziarie per creare quel bacino di voti di popolazioni che rimarranno sempre povere, in quanto neglette, e per questo necessariamente dipendenti da politiche sociali specificamente utilizzate per il loro sostentamento. I ricchi finanzieri continueranno a speculare sul mercato mondiale, annichilendo chiunque tenti di emanciparsi attraverso la libera iniziativa, giustificando il loro operato con la maggioranza dei voti ottenuti. Il WWF dovrebbe tutelarci, siamo in via di estinzione.

Massimo

Sab, 10/11/2012 - 10:54

Come i comunisti pensa solo a dove rubacchiare altri soldi per le sue manie socialiste invece di ridurre le spese.

beale

Sab, 10/11/2012 - 11:19

Sicuramente si avvererà la profezia di Romney: nei prossimi 4 anni gli USA diventeranno come la Spagna e l'Italia.

Ritratto di Tora

Tora

Sab, 10/11/2012 - 11:23

Non resisto...una domandina a "jasper". Ma perché mai dovrebbe decidere lei quanto io possa o non possa guadagnare? Se lavoro tanto e sono capace, e perché no anche un po fortunato, pretendo di guadagnare il massimo che sono in grado, e ne ho voglia, di ottenere. Se lei è altrettanto bravo e capace, faccia lo stesso. Ma mai accetterò di essere condizionato o manipolato da chi preferisce passare le giornate al bar o seduto in poltrona. Ognuno dovrebbe essere artefice del proprio destino e accettare eventualmente di non essere all'altezza. Ovviamente non considero i furbi all'italiana, cioè quelli che non sapendo fare nulla ed essendo poveri di spirito, si prostituiscono, sia fisicamente che intellettualmente, per comprarsi qualche giocattolino costoso. Sono anni che lavoro tanto, in passato ho guadagnato bene, ma negli ultimi anni l'aumento delle tasse e di balzelli vari, ha diminuito drasticamente ciò che mi rimane da spendere. Quando poi vado a vedere come vengono spesi i soldi che lo Stato mi ruba, mi arrabbio ferocemente. La mia famiglia si compone di quattro persone, a quelle devo pensare, non a milioni di sfaticati pretenziosi!

Cassandraprof

Sab, 10/11/2012 - 11:29

COMPLIMENTI PER LA CORRETTEZZA NEL TITOLARE: OBAMA CONTRO I RICCHI ANZICHE': RICCHI E SUPERICCHI USA SPECIE SE REPUBBLICANI CONTRO OBAMA E I DEBOLI!!!! COMPLIMENTI SUL SERIO UN BELL' ESEMPIO DI EQUILIBRIO E SOPRATUTTO IMPARZIALITA'.... DA 3 ANNI SCRIVO CHE IL PROBLEMA DEI DEBITI PUBBLICI DELLE PSEUDODEMOCRAZIE OCCIDENTALI E'.... IL SISTEMA FISCALE CHE HA ELIMINATO O ANNACQUATO COMPLETAMENTE LE IMPOSTE AD EFFETTO REDISTRIBUTIVO. IN ITALIA ESISTEVANO 2 IMPOSTE CHE ERANO IL TERRORE DELLA GENTE: L INVIM E LA TASSA DI SUCCESSIONE.... ABOLITE DAL GOVERNO PRODI E I SUOI PRODI AMICHETTI.... NON SOLO DOPO AVER DI FATTO ABOLITO LA TASSA DI SUCCESIONE METTENDO UNA FRANCHIGIA DI 1.000.000 EURO CALCOLATA SULLE VECCHIE RENDITE CATASTALI IP PRODE PRODI.... DONA AI PROPRI FIGLI DEGLI APPARTAMENTI... AHAHAHAH... E POI DICONO CHE SILVIETTO SI FA LE LEGGI AD PERSONAM.... PER NON PARLARE DEL CONDONO TOMBALE FATTO NEL 1996 DAL GOVERNO PRODI... AHAHAHAH

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 10/11/2012 - 11:36

Forse sarà giusto aumentare le tasse ai ricchi,ma non credo che negli USA arrivino come in Italia al 65%.E poi Obama PRESIDENTE prende uno stipendio di circa 250.000 DOLLARI mentre in Italia chi gestisce equitalia mi sembra 600.000EURI.Ma vi pare equo???

tzilighelta

Sab, 10/11/2012 - 12:06

Solo qua dentro si trovano ancora tifosi che si schierano a difesa dei ricchi che, "danno lavoro" non è la politica che crea il lavoro ma i ricchi! Boh! È poi non mi pare che Obama li voglia mettere in croce, eppure i soliti idioti poveri in canna ma con la mentalità da suddito pavido e ipocrita vogliono assolutamente difendere il capitale di tutti i magnaccia che hanno mandato gambe all'aria la finanza mondiale! Mah! È un mistero!

idleproc

Sab, 10/11/2012 - 12:22

I "veri ricchi" sono quattro gatti di bankster usurai globali che si gestiscono anche le corporation globali e le banche centrali. Il grano lo hanno bello e sicuro fuori anche dagli US e non lo fanno rientrare dato che non gli conviene visti i vantaggi monopolistici e finanziari della globalizzazione che hanno voluto a loro misura. Si peleranno il popolo US e trasferiranno altre risorse dall'economia reale verso la finanza.

onofri

Sab, 10/11/2012 - 13:07

Tora: lei è semplicemente disgustoso. le auguro il peggio e voglio sperare che il censore cancelli immediatamente un messaggio di stampo nazista !

Ritratto di pedralb

pedralb

Sab, 10/11/2012 - 14:30

L' aliquota massima degli USA su un reddito di € 100.000 lordi è del 25% contro il 43% dell' Italia. Evviva.....con un differenziale pari al 18% noi italiani apparteniamo tutti alla classe dei superricchiiiii. Ed intanto i MAIALI al GOVERNO continuano ad ingrassare.

mariolino50

Sab, 10/11/2012 - 17:00

Prima di parlare contro chi vuole aumentare le tasse ai ricchi dovreste sapere che in America è al contrario, i ricchi pagano meno tasse in percentuale della classe media o dei poveri, lo ha detto anche Warren Buffett che la sua segretaria pagava più di lui, vi sembra una cosa normale, i dividendi sono tassati meno degli stipendi. Tora, ma non ti vergogni buffone rifatto, almeno dovresti sapere che gli americani veri sono stati ammazzati quasi tutti, proprio da quelli belli biondi anglosassoni, che hanno fatto peggio dei tedeschi.

Ritratto di Tora

Tora

Sab, 10/11/2012 - 17:04

@onofri: Lei è un piccolo farabutto e come tutti i piccoli farabutti si trincera dietro una finta indignazione verso chiunque osi mettere in dubbio le sue quattro ideucce progressiste. Invece di sproloquiare di censura, da vero stalinista, contesti le mie affermazioni, se ne ha gli argomenti. Si ricordi, omuncolo, che le dittature si celano tra quelle forze che si contrappongono all'autodeterminazione dei singoli e dei popoli, non tra chi vi si oppone, anche con determinazione e con forza. Lei mi augura il peggio, io me ne frego, anche perché un simile modo di ragionare deriva sicuramente da qualche psicosi o deformità. Provo quindi per lei e quelli come lei, profonda pena. Ma si auguri di non incontrarmi mai de visu, non ne avrei pietà.

Ritratto di Tora

Tora

Sab, 10/11/2012 - 17:24

@mariolino50: piccolo Mario cinquantenne, sei colorato? Perché ti sei sentito preso in causa? I tedeschi, che faresti bene a non nominare invano con la solita litania resistenziale falsa e melensa, hanno attaccato per difendersi dall'aggressione politico finanziaria che li stava facendo morire di fame a suon di tasse e inflazione. Invece di andare in giro a sparare c., informati, e se proprio proprio non capisci, sappi che è un problema tuo, non di chi cerca di spiegarti le cose!

vacabundo

Sab, 10/11/2012 - 17:28

Presidente Obama, innanzitutto congratulazioni per la sua rielezione, cosa che si prevedeva,mi faccia il piacere, signor Presidente di NON COPIARE DAI POLITICI ITALIANI.Quello che ha detto adesso di fare pagare più tasse a chi è ricco è da tempo ormai una regola adottata dall'Italia,Un'altra volta,signor Presidente Obama, prima di affermare qualcosa,studi le leggi italiane.Buon lavoro, signor presidente Obama.Dio lo salvi se fà veramente quello che dice.

fabio tincati

Sab, 10/11/2012 - 17:50

chissà chi ha eletto Barack Obama:biancaneve ed i 7 nani?Babbo Natale? Superman?Una lobby di miliardari?Mah!Tora hai perfettamente ragione!Ma alcuni che scrivono usano,per pensare degli organi diversi dal cervello e le reazioni sono scomposte:pane &mamma = buono.Dottore= puntura.Poliziotto=paura!! Poi quando credono di aver ragione diventano arroganti!! Purtroppo il loro voto vale come il nostro! Desolè!

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 10/11/2012 - 20:51

@Tora: allora non hai capito quello che ho scritto.Non ci poss far nulla se uno è duro di comprendonio. Io mi riferivo a stipendi da pagare a politici, manager, dirigenti e similari. Che professionisti ed imprenditori possano guadagnare quanto vogliono o possono mica viene messo in discussione. Che si cimentino pure. E'sugli stipendi invece che devono esserci delle regole ben precise e oltre 100.000 € annue è un'ignominia. Chiaro?

Nadia Vouch

Sab, 10/11/2012 - 21:47

Oggi ho ascoltato alla radio una intervista con una giovane donna americana, che si fece fare un "prestito d'onore" per poter studiare e frequentare l'università. Ella, si è laureata cinque anni fa, con un debito verso lo Stato di 75.000 dollari oggi raddoppiato con gli interessi e la mora,, che non c'è da meravigliarsi poiché i costi delle università straniere sono esorbitanti rispetto i pochi euro richiesti dalle nostre (splendide come insegnanti) università italiane. Ebbene, i 75.000 dollari, in questi anni si sono raddoppiati Questa povera creatura, e tante come lei, non riescono a rifondere il "prestito di onore", perché non riescono ad avere un lavoro stabile e un reddito serio. Come in Italia e come in altri Stati adesso. Terribile, sia sul piano pratico che psicologico.